News BTC: emerge nuovamente il rischio volatilità

Secondo gli analisti il prezzo dei BTC potrebbe subire una pesante volatilità se il rapporto NFP statunitense di ottobre dovesse superare le aspettative di partenza. Per ora sappiamo che il prezzo è rimasto sopra i 35.500 dollari, in seguito alla decisione della Federal Reserve di mantenere i tassi di interesse. Si prevede che l’economia statunitense abbia aggiunto 180.000 addetti non agricoli a ottobre, dopo un aumento quasi del doppio a settembre. Una sorpresa al rialzo o al ribasso nel rapporto NFP di ottobre potrebbe influenzare le prospettive a breve termine dei trader sul prezzo di BTC.

I Bitcoin si aggirano intorno al livello dei 35.500 dollari mentre gli investitori attendono il rapporto NFP statunitense

Gli sviluppi del mercato finanziario americano integrati con i dati sui salari non agricoli si sta rivelando fondamentale per gli operatori di settore in quanto può influenzare in modo significativo la percezione dei trader sulla possibilità che la banca centrale statunitense manterrà i tassi di interesse più alti per un periodo più lungo o addirittura li aumenterà ulteriormente.

In questo scenario trader si aspettano un mercato volatile con l’imminente rilascio dei dati NFP statunitensi a questo punto utile per determinare la direzione dell’andamento dei prezzi di Bitcoin. Sicuramente la decisione della Federal Reserve americana di mantenere i tassi di interesse stabili ha sostenuto il rally dei prezzi di Bitcoin che è riuscito a blindare la sua stabilità sopra il livello di 35.500 dollari su Binance.


eToro

Ecco i vantaggi di investire in Azioni con eToro:
✔️ Funzione CopyTrader per copiare i migliori investitori
✔️ Deposito Minimo di soli 50 €
✔️ Conto Demo e Staking Automatico
✔️ Bonus 30$ Gratis alla registrazione

Prova Ora Gratis ➡


Il fatto che la Banca centrale americana è arrivata ad aumentare i tassi di interesse ancora una volta significa che il dato sull’occupazione non agricola può essere quello chiave, spingendo ad una conferma delle decisioni prese in precedenza con i tassi di interesse più alti per un periodo più lungo. L’aspettativa del mercato è altissima considerando che il rapporto di settembre è stato quasi il doppio delle aspettative del mercato e ha indicato un’aggiunta di 336.000 posti di lavoro.

In base ai dati che abbiamo raccolto fino a questo momento è probabile che il prezzo dei BTC subiscano un pullback in caso di uno shock al rialzo nel rilascio del NFP di ottobre. Diciamo che i trader possono aspettarsi una nuova correzione a breve termine poiché il sentiment degli investitori per tutto ottobre è stato in gran parte guidato dalla possibilità di un’approvazione spot dell’ETF Bitcoin da parte della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti.

Da qui è lecito supporre che il prezzo dei BTC subisca nuovamente una volatilità al ribasso soprattutto se il rapporto sull’occupazione supera le aspettative. Su questa lunghezza d’onda gli analisti consultando il grafico di riferimento dei prezzi BTC/USDT sostengono che sia lecito supporre una spinta del prezzo di Bitcoin presso la media mobile esponenziale (EMA) a 10 giorni a 34.028$. Così i BTC potrebbero rimbalzare da questo livello e riprendere il loro trend rialzista. Tenendo bene a mente che il limite inferiore del Fair Value Gap (FVG), compreso tra $ 36.671 e $ 37.670, fungerà probabilmente da resistenza per l’asset, una volta che il prezzo di BTC riprenderà il suo rally. Per questo gli investitori devono continuare la loro corsa sul campo!

Lascia un commento