Previsioni ChainLink

Chainlink (LINK) è una criptovaluta progettata per facilitare la connessione tra i contratti intelligenti sulla blockchain e le fonti di dati esterne del mondo reale. I contratti intelligenti sono programmi autonomi eseguiti su blockchain che eseguono automaticamente le condizioni predefinite senza la necessità di intermediari. Prime di vedere quali sono le previsioni è doveroso fare un punto partendo dalla principale funzione di Chainlink ovvero è risolvere il problema dell’isolamento dei contratti intelligenti dalla realtà esterna, in quanto questi ultimi non possono autonomamente accedere a dati al di fuori della blockchain. Chainlink funziona come un protocollo di oracle decentralizzato, consentendo ai contratti intelligenti di interagire con dati del mondo reale, come informazioni meteorologiche, prezzi di mercato, dati finanziari e altro ancora.

Previsioni ChainLink

Il funzionamento di Chainlink coinvolge nodi di oracle, che sono soggetti indipendenti responsabili di fornire dati esterni ai contratti intelligenti. Questi nodi vengono incentivati attraverso l’uso di LINK, la criptovaluta nativa di Chainlink. Gli utenti che richiedono dati pagano ai nodi di oracle in LINK per il servizio. In breve, Chainlink è progettato per migliorare la funzionalità dei contratti intelligenti, consentendo loro di interagire in modo affidabile con il mondo esterno attraverso dati affidabili e sicuri provenienti da fonti esterne. Ciò rende Chainlink una componente cruciale per l’evoluzione e l’adozione su larga scala della tecnologia dei contratti intelligenti nelle applicazioni del mondo reale.

Previsioni del prezzo di LINK dal 2025 al 2030

Il prezzo di Chainlink si trova ad affrontare la zona di offerta settimanale compresa tra $ 16,221 e $ 18,080 dal 6 novembre. LINK potrebbe correre al livello psicologico di $ 34.000 se riuscisse a superare la barriera dell’offerta. Una rottura e chiusura al di sotto del livello di supporto di 13,330 dollari nell’intervallo temporale settimanale invaliderebbe la tesi rialzista.

In siffatto contesto LINK resta intrappolato all’interno di una barriera di offerta settimanale per quasi due mesi interi, affrontando una barriera critica che giocherà un ruolo fondamentale nel prossimo orientamento direzionale della criptovaluta. Su questa lunghezza d’onda secondo alcuni analisti LINK malgrado la pressione resta pronto per guadagni a doppia cifra se questo livello viene superato. Oramai è tempo di confrontarsi con la zona di offerta, che si estende tra $ 16,221 e $ 18,080, con la barriera che sta per essere superata.

Per confermare la continuazione del trend rialzista, la rete basata su Ethereum deve registrare una chiusura a candela sopra la linea mediana del blocco ordini a $ 17,163 nel periodo settimanale. Il Relative Strength Index (RSI) mostra che lo slancio è ancora in aumento, poiché resta inclinato verso quella direzione. Allo stesso modo, l’Awesome Oscillator (AO) resta in territorio positivo, dimostrando che i rialzisti sono in testa al mercato. Un maggiore slancio degli acquirenti potrebbe vedere il prezzo di Chainlink trasformare la zona di offerta settimanale in un interruttore rialzista prima di una possibile estensione, con il prossimo obiettivo logico essere il livello psicologico di $ 34.000.

In questa fase ci vengono incontro le metriche on-chain che supportano le prospettive rialziste di Chainlink. Nello specifico la metrica Global In/Out of the Money (GIOM) mostra che il prezzo di Chainlink ha un supporto più robusto al ribasso rispetto a quando deve affrontare una resistenza al rialzo. La prima linea di difesa si trova tra 14.630 e 15.140 dollari, dove 19.840 indirizzi detengono circa 85,25 milioni di token LINK acquistati ad un prezzo medio di 14.850 dollari.

Il parametro poi mostra anche che ai tassi attuali, il 90,26% dei possessori di LINK si trova su profitti non realizzati, mentre solo il 7,31% dei possessori di token subisce perdite non realizzate. Nel frattempo, il 2,43% dei detentori di LINK è in pareggio portandolo ad un graduale consolidamento in una prospettiva positiva. Finché ci saranno più detentori di profitti, il potenziale di rialzo rimarrà vivo anche se il mercato anticipa un 2024 decisamente rialzista. Infatti fin dalle prime sessioni del nuovo anno LINK ha potuto far valere la sua visione al rialzo innescando un forte sentiment positivo tra i possessori del token.

Basandoci sui dati storici e considerando le tendenze recenti di Chainlink, possiamo formulare una previsione per i prossimi anni fino al 2030. Tuttavia, è importante notare che le previsioni nel mondo delle criptovalute sono sempre soggette a molta incertezza, e l’andamento effettivo potrebbe variare in risposta a sviluppi del mercato, eventi macroeconomici e cambiamenti nella tecnologia blockchain.

Previsioni Chainlink  2025: Crescita Graduale

Nei prossimi due anni, ci aspettiamo una crescita graduale per Chainlink. Basandoci sulle tendenze attuali, una crescita annua compresa tra il 15% e il 20% sembra ragionevole. Supponendo un aumento del 18% all’anno, il prezzo di Chainlink potrebbe raggiungere i $20.00 entro il 2025.

Previsioni Chainlink 2026 – 2028: Consolidamento e Innovazioni Tecnologiche

Durante questo periodo, ci aspettiamo un consolidamento del mercato e possibili innovazioni tecnologiche legate a Chainlink o alla tecnologia dei contratti intelligenti. La crescita potrebbe rallentare leggermente, con un aumento annuo previsto compreso tra il 10% e il 15%. Stimiamo che il prezzo di Chainlink potrebbe raggiungere i $25.00 entro il 2028.

Previsioni Chainlink 2029 – 2030: Potenziale Espansione e Adozione Diffusa

Verso la fine del decennio, potremmo assistere a una potenziale espansione del settore dei contratti intelligenti e un’adozione più ampia della tecnologia blockchain. Ciò potrebbe portare a una maggiore domanda per Chainlink e un aumento dei prezzi. Prevediamo un aumento annuo tra il 10% e il 15%, con un prezzo stimato di $30.00 entro il 2030.

Quale sarà il futuro lontano di Chainlink?

Il protocollo di interoperabilità cross-chain (CCIP) di Chainlink rappresenta un’importante pietra miliare nella realizzazione della visione di un futuro multi-catena veramente interconnesso. Fornendo un livello di messaggistica standardizzato, CCIP consente per la prima volta una comunicazione continua tra contratti intelligenti su blockchain isolate.

Ciò sblocca nuove e rivoluzionarie applicazioni cross-chain in grado di sfruttare le capacità uniche di diverse reti in un’unica dApp. CCIP alimenta casi d’uso come l’ottimizzazione della resa agricola, i calcoli ibridi, gli NFT interoperabili e molto altro. Altrettanto importante, CCIP offre un’infrastruttura solida e sicura costruita sulla rete oracolare collaudata di Chainlink. Ciò fornisce affidabilità e protezione per le transazioni cross-chain mission-critical.

Man mano che l’adozione del CCIP cresce in catene come Ethereum e Solana, ciò inaugurerà la fase successiva nell’evoluzione del Web3, in cui le reti decentralizzate interagiscono anziché competere. Le possibilità sono infinite quando tutte le blockchain possono parlare la stessa lingua. CCIP è il livello di traduzione che abilita questo nuovo futuro multi-catena.

Lascia un commento