Migliori Broker Forex No ESMA ( non europei )

Per conoscere i migliori broker Forex no ESMA più affidabili di quest’anno per operare con il Forex con annessi CFD dobbiamo fare un passo indietro e concentrarci su quello che è accaduto lo scorso anno in merito ai termini di regolamentazione. Ebbene l’ente regolatore che si occupa di stabilire i limiti di contrattazione ha ridimensionato il potere della leva finanziaria e la negoziazione delle opzioni binarie che almeno in Europa sono state bannate.

Ovviamente questa modifica al sistema operativo ha creato non pochi malumori specie tra i broker forex che hanno sempre lavorato e investito con una leva elevata consentendo agli utenti con basso budget di provare a scalare le borse internazionali. In questo contesto nuove norme ora regolano l’accesso dei privati, i quali secondo la normativa ESMA applicata la leva finanziaria di massima  su cui ora possiamo attestarci è di 1:30 sul forex, 1:20 su indici e coppie forex minor, 1:5 su azioni ed ETF e 1:2 sulle criptovalute.

Recensione Scritta da Danilo Canzanella e verificata da Marco Bruzzone

Migliori Broker Forex No ESMA

Su questa lunghezza d’onda è chiaro che i traders hanno pensato bene di cambiare prospettiva puntando su quei broker no ESMA e quindi favorendo l’espansione dei broker Australiani che invece continuano a seguire i protocolli di una leva finanziaria alta in accordo con il proprio governo nazionale. C’è da dire che questa improvvisa modifica al regolamento ha favorito illegalmente la  proliferazione di broker truffa che purtroppo continuano ad ingannare gli investitori con fittizzi bonus che non riceveranno mai.

Premessa: ricordati di investire sempre e solo su piattaforme affidabili come eToro ( qui per il sito ufficiale ).

A questo punto è lecito farsi una domanda: perchè allora dovremmo puntare sui broker no ESMA? Perchè possiamo ottenere buoni profitti non lasciandosi condizionare dalle speculazioni del mercato. Di conseguenza per quanto l’ESMA abbia fatto un lavoro ottimizzato per evitare truffe, riteniamo che possiamo comunque intervenire con la vecchia regolamentazione per evitare di rendere tossico il sistema azionario.

L’ESMA (Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati) ha introdotto nuove norme severe/drastiche per i broker Forex regolamentati all’interno dell’Unione Europea. Queste restrizioni hanno un impatto significativo sulla quantità di leva finanziaria a cui un trader al dettaglio può accedere quando fa trading su broker Forex o CFD con questi broker regolamentati in un paese dell’UE (incluso il Regno Unito – FCA).

Per maggiori informazioni e una spiegazione di queste nuove normative, di seguito troverai un elenco di broker Forex che non sono regolamentati nella giurisdizione dell’UE e, pertanto, non sono soggetti alle nuove normative ESMA, il che significa che i cittadini dell’UE possono accedere alla leva finanziaria e i margini non sono permanenti.

Nel generare questo elenco, abbiamo utilizzato le migliori informazioni disponibili e crediamo nella loro accuratezza, ma a causa del contesto normativo in continua evoluzione, la migliore pratica è ancora quella di consultare un broker in merito ai requisiti di conformità ESMA.

Prima di tutto, i trader dovrebbero sapere che le nuove regole dell’ESMA hanno lo scopo di proteggere l’investitore. Molti credono che l’idea sia stata guidata dalla BNS (Banca nazionale svizzera), che all’inizio del 2015 stava inserendo il pin di 1,20 in una coppia EUR/CHF. Come è successo, l’avventura senza precedenti del business al dettaglio Forex è stata quasi distrutta. Hanno partecipato diversi broker, molti rivenditori hanno perso molto più del saldo del loro conto aziendale e l’unica soluzione era che i broker coprissero i saldi negativi.

È stato richiesto il tempo di guarigione e le autorità sono entrate. Secondo le nuove regole dell’ESMA, ad esempio, i broker forniscono protezione dal saldo negativo. In parole povere, il commerciante non può perdere più del saldo del conto aziendale. Non male! Anche le leve sono limitate. Fino a 1:30 nella maggior parte dei casi, e superiore solo se il rivenditore rientra nella categoria dei “rivenditori professionali”.

A seconda delle condizioni richieste per entrare in questa categoria, è probabile che i rivenditori professionali si trovino nella fascia più bassa di tutti i commercianti attivi. In ogni caso i limiti non sono negativi per il commerciante. Il suo obiettivo è proteggere il conto aziendale e aiutare nel processo di gestione del denaro.

Quali sono i migliori broker no ESMA più affidabili ?

Prima di stilare la lista dei migliori broker no ESMA ci soffermiamo sugli aspetti positivi e negativi di questa normativa che in alcuni casi ha reso il mercato vulnerabile esponendolo ad una serie di rischi che comunque sono facilmente gestibili.

Tra i meriti spicca sicuramente la possibilità di operare tramite una leva finanziaria alta e quindi senza limiti. Senza dimenticare una vasta gamma di servizi aggiuntivi con la possibilità di fare trading con le opzioni bancarie bannate dal mercato azionario europeo.

Tra gli aspetti negativi si fanno notare invece una serie di ostacoli come la possibilità di dover gestire un bonus blocca fondi e soprattutto l’assenza di un ente che regolamenta e quindi protegge da un saldo negativo. A questo punto è lecito chiedersi: perchè dovremmo investire in un sistema più rischioso? Innanzitutto perchè il guadagno è più consistente e poi perchè sarà il broker scelto a fare la differenza, ponendosi come un valido alleato nella gestione immediata dei rischi.

  • Broker CFD NO ESMA: ActivTrades.
  • Broker criptovalute NO ESMA: FP Markets.
  • Broker Forex NO ESMA: TD Ameritrade, IC Markets.
  1. 🏆 eToro – miglior broker CFD NO ESMA
  2. 🏆 IC Markets – miglior broker forex NO ESMA
  3. 🏆 FP Markets – miglior broker criptovalute NO ESMA
  4. Pepperstone
  5. Admiral Markets
  6. Axitrader
  7. Klimex

eToro

eToro

eToro ( qui per il sito ufficiale ) è da sempre una garanzia di successo soprattutto perchè è stata la prima ad introdurre una metodologia dove i trader possono operare su diversi mercati e con ogni genere di asset testando le proprie abilità e strategie. eToro è senza ombra di dubbio una delle migliori piattaforme trading per tutti quei trader che si sono avvicinanti da poco al mondo del trading online e in particolar modo del Forex. Si tratta senza tanti giri di parole di una piattaforma trading sicura.

Senza dubbio è una piattaforma diventata davvero famoso per il fatto che si tratta dell’unica piattaforma che ci dà uno strumento per permetterci di copiare le mosse dei traders più bravi, questo strumento si chiama CopyTrader e ci permette di imparare delle strategie in più rispetto a quelle strategie di base che abbiamo avuto modo di imparare da principianti.

Attraverso il CopyTrader possiamo andare a individuare i traders che in passato hanno fatto e ottenuto dei guadagni davvero molto elevati. In questo modo copiando le loro mosse e le loro strategie saremo sicuri di seguire con precisione i loro investimenti. Ovviamente possiamo anche pensare a quali siano i rischi che corre ogni singolo trader. Quando avremo individuati i traders migliori andremo a copiare le loro strategie in modo automatico.

Ci sono molto principianti che si dedicano a usare questa piattaforma per due motivi principali, basti pensare infatti al CopyTrader per capire il motivo per il quale ottengono buoni risultati, in secondo luogo possono imparare delle varie strategie tramite quello che hanno fatto i vari traders tra i migliori sulla piazza.

Vantaggi: uno dei suoi maggiori punti di forza è sicuramente rappresentato dalla innovativa Copy trading con cui poter copiare le strategie più efficaci dai traders che hanno avuto più successo negli ultimi tempi. Tenendo bene a mente che il broker eToro può vantare una regolamentazione completa sotto ogni punto di vista, autorizzata ad operare dalla Financial Conduct Authority con numero 583263.

Ideale: per coloro che cercano una piattaforma multifunzionale dato che possiamo operare con due tipologie di conto, quello standard e quello demo, con un deposito minimo richiesto è di 200€. Mentre accedendo ad un conto demo vi verranno accreditati immediatamente 100.000 euro virtuali.

Opinione degli utenti: questa piattaforma mette a disposizione dei nuovi trader degli strumenti integrativi con cui migliorare il proprio approccio sul mercato. In questo modo quello che impariamo sul materiale didattico possiamo subito testarlo nella pratica.

IC Markets

IC Markets

Il primo broker forex no esma che vogliamo analizzare risulta molto apprezzato tra i traders per via del suo meccanismo di funzionamento pratico e semplificato in modo che tutti possono accedervi nella massima sicurezza. Stiamo parlando di IC Markets che è a conti fatti uno dei più famosi broker dell’Australia, annoverato dalle agenzie di borsa come uno dei migliori a livello mondiale. Il motivo principale è legato all’ampiezza del suo portfolio con più di 200 asset tra Forex, indici, materie prime e criptovalute. A ciò si aggiunge la possibilità di operare in maniera responsabile con una leva finanziaria di 1:500 con spread bassi a partire da 0.0 pips su EURUSD.

Seguono una serie di vantaggi legati alla opportunità di sfruttare diverse piattaforme di trading, MetaTrader 4, MetaTrader 5, cTrader, creando delle solide e costruttive relazioni con gli spazi virtuali di social trading. Su questa lunghezza d’onda il broker in oggetto si rivela perfetto per chi vuole evitare le limitazioni ESMA. Inoltre può garantire un’operatività superiore alle aspettative per via delle condizioni offerte ma soprattutto per l’elevato livello di affidabilità dimostrato negli anni. Per questo motivo come primo broker abbiamo pensato proprio al suo sistema pratico e affidabile!

IC Markets è uno dei broker australiani più famosi per via del suo approccio pratico e funzionale che gli consente di operare su un mercato multistrato con la possibilità di gestire in maniera simultanea oltre 200 asset tra Forex, indici, materie prime e criptovalute. Basti pensare che su questa piattaforma è prevista una leva finanziaria di 1:500 con spread bassissimi a partire da 0.0 pips su EURUSD.

Perchè sceglierlo: perchè offre delle condizioni di base molto vantaggiose a fronte di un elevato livello di affidabilità grazie al quale possiamo operare liberamente optando per ogni genere di strategia nella massima sicurezza. In siffatto contesto frequent trader, scalper e robot trading possono operare liberamente su grandi volumi senza restrizioni.

FP Markets

FP Markets

Un altro broker no esma che ha catturato la nostra attenzione è sicuramente la piattaforma FP Markets che risulta essere particolarmente apprezzato dai broker forex perchè in grado di combinare i suoi risultati con la Metatrader 4 offrendo un lavoro professionale nella gestione di attività di trading online. Su questa lunghezza d’onda si fa notare la IRESS trader specifica del mercato azionario attestandosi come uno dei migliori software web-based per il trading online.

Seguono una serie di vantaggi collegati al costo di iscrizione ma soprattutto alla natura dei suoi profitti. In quest’ottica abbiamo a disposizione di un conto RAW e di una commissione di soli 3.5 AUD per lotto (entrata e uscita). Conveniente, no? In questo scenario risulta comprensibile la ragione del suo sempre più crescente successo commerciale a fronte anche della sua versatilità dato che è usato sia da neofiti che da professionisti.

Questo Broker australiano ha conosciuto in breve tempo una rapida espansione in Europa trainata da un’ottima reputazione nel settore. Tutto merito della piattaforma di riferimento Metatrader 4 che unitamente al lavoro della IRESS trader assicura un trading online di grande qualità sul mercato azionario.

Perchè sceglierlo: perchè ha dei costi piuttosto bassi specie se accediamo ad un conto RAW, con spread minimi. A ciò si aggiunge un’altra considerazione legata alla commissione di soli 3.5 AUD per lotto (entrata e uscita), condizione che lo rende particolarmente competitivo.

Pepperstone

Pepperstone

Per questo broker no esma andrebbe dedicato un capitolo a parte per via del suo carattere completo e funzionale. Non è un caso che sia considerato uno dei migliori broker a livello internazionale. A fronte del suo carattere inclusivo e dal portfolio cosmpolita basti pensare che esso è in grado di offrire varie piattaforme di trading su cui investire tra cui un conto standard con spread maggiorato ma zero commissioni che si rivela essere una soluzione innovativa e vantaggiosa. Tra le sue proposte più allettanti si fa notare il conto Razor con commissioni per ogni lotto caratterizzato da spread minimi di mercato davvero molto competitivi.

Tra i suoi punti di forza degno di nota è sicuramente la sua offerta che garantisce una varietà di intervento piuttosto ampia e multifunzionale. In questo scenario riflettori puntati sulla sua diversificata gamma degli asset finanziari tra cui troviamo Forex, indici, azioni, criptovalute, materie prime, metalli ed ETF. Ognuno di questi asset può essere gestito da qualsiasi tipo di strategia di ogni genere di livello con lo scopo di diversificare il suo trading dallo scalping allo hedging, fino al copytrading e al trading automatico. Tenendo bene a mente che ogni operazione ha un supporto clienti in lingua Italiana, che non è un servizio scontato negli altri broker presenti online.

Anche Pepperstone è considerato uno dei migliori broker forex a livello mondiale soprattutto in relazione al suo potenziale in termini di funzionalità. Tra i suoi meriti si fa notare sicuramente la possibilità di gestire varie piattaforme di trading online alle quali possiamo accedere con differenti tipologie di conto in modo da diversificare il suo uso a seconda delle nostre esigenze.

Perchè sceglierlo: perchè consente di operare su vari asset finanziari (Forex, indici, azioni, criptovalute, materie prime, metalli ed ETF) garantendo la massima trasparenza nella gestione delle negoziazioni, autorizzando ogni genere di strategia di trading come scalping, hedging, copytrading e trading automatico.

Admiral Markets

Admiral Markets

Se puntate ad un broker fuori esma dall’ottima reputazione vi consigliamo di dare un’occhiata ai vantaggi offerti dalla Admiral Markets, una piattaforma davvero molto vantaggiosa. A tal proposito è considerato dagli addetti del settore un top broker Inglese di grande qualità tecnica soprattutto nella gestione delle negoziazione per quanto riguarda il modulo Forex. Inoltre questa piattaforma offre la possibilità di scegliere il tipo di regolamentazione (CySEC, FCA ed ASIC) in modo da diversificare e personalizzare il proprio conto.

Di conseguenza se per esempio scegliamo di aprirne uno sotto ASIC andremo a servirci di tutte quelle condizioni che sono una prerogativa dei broker no ESMA.  In pratica possiamo accedere a vari vantaggi tecnici non solo in base alla formulazione di spread bassi a partire da 0.0 pips, ma anche in relazione alla possibilità di operare con prodotti derivati e in alcuni casi anche con pacchetti azionari. Senza dimenticare che questo broker si offre per un tipo di trading più variegato con l’opportunità anche di investire sulle riptovalute e bonds.

Grazie alla sua ottima reputazione questo broker si pone come uno dei più amati tra quelli legati al forex online. A suo favore c’è una forte affidabilità legata al fatto che si presenta regolamentato CySEC, FCA ed ASIC. Nello specifico se apriamo proprioo con ASIC possiamo ricavare una serie di benefici come succede per i migliori broker no ESMA.

Perchè sceglierlo: per le sue condizioni di partenza dato che consente di operare con spread bassi a partire da 0.0 pips, offrendo la possibilità di operare sia con azioni che con prodotti derivati.

Axitrader

Axitrader

Uno dei punti di forza di questo broker non europeo è sicuramente l’assistenza. In tal senso non ci sentiremo mai soli perchè in grado di assistere il trader in tutta la sua attività con una serie di supporti integrativi in grado di migliorare le proprie prestazioni. In questo scenario Axitrader si configura come un ottimo broker forex Australiano caratterizzato da una buona prospettiva di trading soprattutto sulle valute.

A dimostrazione del suo valore basta leggere i numerosi commenti online da parte dei traders iscritti che sono tutti concordi nel definirlo un broker dal notevole rilievo assistenziale dato che offre assistenza in lingua italiana dagli uffici di Londra ed in lingua inglese da Sidney, quindi reperibile 24 ore al giorno.

L’unico neo volendo a tutti i costi trovare un difetto è il collegamento alla Metatrader 4 che secondo noi non offre particolari soluzioni innovative in ambito trading anche se per alcuni aspetti sa mostrare il suo lavoro specifico riuscendo a soddisfare particolari esigenze diverse. In ogni caso MetaTrader consente l’uso di Expert advisor e trading automatico che di fatto alza la posta in gioco.

Axitrader può fare la differenza soprattutto sul trading delle valute per via della sua ottima gestione dei mercati. Tenendo bene a mente che può contare anche su una ottima assistenza dato che si rivela reperibile 24 ore al giorno. Nella gestione del lavoro del trader fa affidamento sulla piattaforma Metatrader 4.

Perchè sceglierlo: perchè permette l’uso di Expert advisor e trading automatico che si rivelano all’altezza della situazione soprattutto nella gestione di un’attività di trading online professionale.

Klimex

Klimex

Chiudiamo la nostra guida con un broker che da sempre molte soddisfazioni, almeno a sentire coloro che lo hanno testato nelle proprie strategie di trading online. Parliamo quindi di una piattaforma di ampio respiro capace di coniugare efficienza ed ottimizzazione in formule attuative vantaggiose. In questo contesto anche coloro che non hanno una particolare dimestichezza riescono a brillare in fase di negoziazione. Tutto merito del suo pacchetto funzionale che lo attesta come un broker particolarmente efficiente sul mercato forex, con spread competitivi a partire da 0.0 pip.

E’ davvero raro trovare una piattaforma che assicuri la massima garanzia con condizioni di eccellenza come una leva massima di 1:500. Senza dimenticare la sua ottima velocità di esecuzione con un buon servizio di assistenza al cliente. Tra i suoi punti di forza non possiamo di certo ignorare il valido gruppo di soluzioni mirate a supportare conti gestiti e account manager che a loro volta gestiscono più conti.

Scegliendo Klimex ci affidiamo ad un broker molto competitivo soprattutto nel mercato Forex dove sembra non avere rivali. In tal senso esso può fare affidamento su spread bassi a partire da 0.0 pip optando però per una leva massima di 1:500. Ad alzare la posta in gioco è la sua velocità di esecuzione che lo pone su uno scalino superiore rispetto ai suoi competitors.

Perchè sceglierlo: perchè a conti fatti include soluzioni interessanti specie per coloro che devono gestire più conti contemporaneamente. In tal senso questa piattaforma si avvale della MetaTader che consente di smistare le varie contrattazioni e negoziazioni in tempo reale. Su questa lunghezza si avvale del supporto di Myfxbook AutoTrade che è a conti fatti uno dei più popolari servizi di copy trading.

Cos’è l’ESMA?

Cos’è l’ESMA

L’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) è un’entità fondamentale nel quadro normativo finanziario dell’Unione Europea. Istituita nel 2011, il ruolo dell’ESMA è essenziale per mantenere l’integrità dei mercati finanziari dell’UE .

  • Autorità di regolamentazione: l’ESMA opera come un’autorità europea indipendente, con la missione primaria di migliorare la protezione degli investitori e promuovere mercati finanziari stabili e ordinati in tutta Europa.
  • Definizione e applicazione delle regole: l’ESMA è determinante nello sviluppo di un codice unico per i mercati finanziari dell’UE. Elabora standard tecnici, linee guida e raccomandazioni, garantendo un’applicazione coerente del diritto dell’UE in tutti gli Stati membri.
  • Vigilanza e supervisione: oltre alla regolamentazione, l’ESMA vigila direttamente su alcuni tipi di entità finanziarie, come le agenzie di rating del credito e i repertori di dati sulle negoziazioni. Si coordina inoltre con le autorità di regolamentazione nazionali per garantire un’efficace supervisione dei mercati finanziari, migliorando il coordinamento e la cooperazione a livello transfrontaliero.
  • Protezione degli investitori: l’ESMA pone una forte enfasi sulla protezione degli investitori. Funziona per garantire che i mercati finanziari siano equi, trasparenti ed efficienti e che gli investitori siano adeguatamente informati e trattati equamente.
  • Monitoraggio e ricerca del mercato: l’ESMA monitora da vicino gli sviluppi del mercato, utilizzando dati e analisi per comprendere tendenze, rischi e vulnerabilità. Questa ricerca informa le sue decisioni politiche e aiuta ad anticipare e rispondere alle crisi di mercato.
  • Collaborazione internazionale: l’ESMA è impegnata anche in dialoghi normativi internazionali. Collabora con gli organismi di regolamentazione globali per allineare normative e standard, affrontando le sfide nei mercati finanziari globali.
  • Ruolo consultivo: l’ESMA fornisce consulenza al Parlamento europeo, al Consiglio e alla Commissione su questioni relative ai mercati finanziari. Ciò include fornire consulenza tecnica sulle proposte legislative e contribuire allo sviluppo della politica finanziaria dell’UE.

In che modo il nuovo regolamento influisce sui trader?

Le normative dell’ESMA hanno un impatto significativo sui trader, in particolare nelle seguenti aree:

  • Limiti di leva: l’ESMA ha imposto limiti alla leva finanziaria disponibile ai trader al dettaglio per vari strumenti finanziari, riducendo il rischio potenziale e l’esposizione.
  • Regola di chiusura del margine: questa regola, stabilita dall’ESMA, è progettata per fornire una maggiore protezione chiudendo le posizioni aperte di un trader quando i suoi fondi scendono al di sotto di una determinata percentuale.
  • Protezione dal saldo negativo: l’ESMA garantisce che i trader al dettaglio non possano perdere più denaro di quanto hanno depositato nei loro conti di trading.
  • Restrizioni su marketing e bonus: l’ESMA ha posto restrizioni su come i prodotti finanziari possono essere commercializzati ai trader al dettaglio e ha vietato alcuni tipi di bonus e incentivi.

Perché è importante per i trader?

Conformità

Innanzitutto, il rispetto delle normative ESMA è obbligatorio per i trader che operano all’interno dell’UE. La non conformità può portare a significative ripercussioni legali e finanziarie. Essere esperti in queste normative aiuta i trader a navigare nel complesso panorama finanziario senza violare inavvertitamente le regole, il che potrebbe comportare sanzioni o restrizioni sulle attività di trading.

Gestione e protezione del rischio

Le normative dell’ESMA sono progettate principalmente per proteggere i trader al dettaglio dagli elevati rischi associati al trading, in particolare nei mercati volatili . Le normative fungono da salvaguardia, garantendo che i trader non intraprendano pratiche commerciali potenzialmente dannose.

Promozione dell’integrità del mercato

I regolamenti dell’ESMA contribuiscono a un mercato finanziario più stabile e trasparente. Per prevenire la manipolazione del mercato e le frodi. Un ambiente di mercato stabile e trasparente è vantaggioso per le strategie di trading a lungo termine e per la fiducia degli investitori.

Processo decisionale informato

I regolamenti ESMA consentono ai trader di prendere decisioni più informate. Comprendere i vincoli e le opportunità all’interno del quadro normativo consente ai trader di adattare le proprie strategie di conseguenza. Ciò potrebbe comportare l’adeguamento dell’uso della leva finanziaria, la diversificazione dei portafogli di trading o l’esplorazione di diversi strumenti finanziari in linea con i requisiti normativi.

Adattamento ai cambiamenti del mercato

L’ESMA rivede e aggiorna regolarmente le proprie normative in risposta agli sviluppi del mercato e ai rischi emergenti. Per i trader, rimanere aggiornati su questi cambiamenti è fondamentale per adattare le strategie di trading in tempo reale. Questa adattabilità può rappresentare un vantaggio significativo per rimanere all’avanguardia nel frenetico mondo del trading.

Maggiore protezione dei consumatori

L’attenzione dell’ESMA alla protezione dei consumatori significa maggiore sicurezza in termini di transazioni finanziarie e investimenti. Le normative garantiscono la trasparenza da parte dei broker e delle istituzioni finanziarie, fornendo ai trader informazioni chiare sui potenziali rischi e rendimenti e proteggendoli da pratiche fuorvianti o predatorie.

L’annuncio chiave dell’ESMA

L’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) ha annunciato nell’aprile dello scorso anno nuove linee guida sulla commercializzazione di azioni frazionarie poiché sollevano preoccupazioni specifiche sulla protezione degli investitori. La loro dichiarazione evidenzia che i derivati ​​su frazioni di azioni non sono azioni societarie e pertanto le aziende non dovrebbero utilizzare il termine azioni frazionarie quando si riferiscono a questi strumenti.

Le nuove linee guida dell’ESMA mirano a chiarire l’applicazione di alcuni requisiti di protezione degli investitori stabiliti dalla MiFID II alle imprese di investimento. Si intende garantire che queste aziende siano soggette a maggiori obblighi di chiarire la natura e i rischi di questo specifico tipo di strumento finanziario ai loro clienti investitori in modo che siano consapevoli che stanno acquistando uno strumento derivato.

Una preoccupazione dell’ESMA è che il termine “azioni frazionarie” può potenzialmente dare a un investitore l’impressione che stia acquistando una frazione di un’azione societaria quando sta effettivamente acquistando un derivato che rappresenta una parte del valore dell’azione sottostante.

Prova subito il conto demo di eToro

Cosa sono le azioni frazionarie? 

Le azioni frazionarie si riferiscono a una parte di una singola azione di azioni o altri titoli che sono diventati sempre più popolari negli ultimi anni, in particolare con l’aumento delle app di trading e investimento senza commissioni lanciate da neo-banche, neo-broker e piattaforme di micro-investimento che hanno sempre più caratterizzato la negoziazione di azioni frazionate come una funzionalità facilmente disponibile.

Mentre in passato gli investitori potevano acquistare solo intere azioni azionarie, il che significava che potevano essere limitati nella loro capacità di investire in azioni ad alto prezzo, le azioni frazionarie consentono a un investitore di acquistare una frazione di un’azione, il che gli consente di diversificare il proprio portafoglio e potenzialmente ottenere rendimenti più elevati con minori quantità di capitale.

Tuttavia, queste azioni frazionarie sono considerate derivati ​​perché sono strumenti finanziari il cui valore deriva da un’attività sottostante, ovvero l’azione sottostante. In realtà non sono frazioni di azioni societarie effettive.

La combinazione del lancio di nuove piattaforme e della facile disponibilità di nuove app di trading ha anche attratto nuovi investitori più giovani verso gli investimenti. Questi nuovi investitori hanno acquisito una maggiore esposizione alle azioni frazionarie, il che ha portato alla necessità di indicazioni più dettagliate su cosa siano effettivamente le azioni frazionarie.

L’ESMA vuole che le aziende garantiscano che ai futuri investitori vengano forniti dettagli equilibrati sui rischi associati alle azioni frazionarie.

Cosa riserva il futuro alle frazioni di azioni?

È difficile prevedere l’impatto esatto delle linee guida dell’ESMA sul futuro della negoziazione di azioni frazionate, ma dato il probabile aumento del controllo normativo, è altamente probabile che i prodotti non saranno commercializzati e venduti allo stesso modo.

La negoziazione di azioni frazionate rimane popolare ed è improbabile che la domanda dei clienti diminuisca in modo significativo a seguito dell’annuncio dell’EMSA.

Pertanto, anche se le aziende potrebbero aver bisogno di adattare i propri prodotti e servizi per conformarsi alle linee guida dell’ESMA e potrebbero seguire ulteriori normative, la domanda dei clienti significa che è più probabile che abbia un impatto sul modo in cui sono posizionati nei confronti dei clienti e non riduca la disponibilità di quote frazionarie.

Problemi precedenti con il trading frazionario

Le linee guida dell’ESMA seguono alcuni casi degni di nota di problematica negoziazione di azioni frazionarie negli ultimi anni, in particolare la decisione di Robinhood di limitare la negoziazione di azioni GameStop e altri titoli fortemente allo scoperto nel gennaio 2021. Molti investitori che detenevano azioni frazionarie di GameStop e altri titoli interessati non sono stati in grado di vendere le loro azioni durante le successive restrizioni alle negoziazioni.

Anche l’app di investimento Stash è stata citata in giudizio dagli investitori nel 2020 per averli presumibilmente ingannati sui rischi associati alla negoziazione di azioni frazionarie. Gli investitori hanno affermato che Stash non ha divulgato adeguatamente le commissioni, le spese e i rischi associati alla negoziazione di azioni frazionate, il che ha portato a perdite inaspettate per alcuni investitori.

Perchè l’ESMA ha dovuto cambiare la regolamentazione?

Perchè il sistema stava collassando per via della proliferazione di pratiche scorrette da parte dei broker, i quali solitamente si impegnavano a garantire ai traders neofiti incentivi al di sopra delle loro possibilità innescando una spirale di perdite e indebitamenti irrecuperabili. Questa è la ragione sostanziale di questo intervento da parte dell’ESMA che ha dunque creduto necessario proteggere gli investitori da intermediari non affidabili.

I broker che non rientrano nella regolamentazione dell’ESMA sono affidabili?

Ovviamente solo quelli che rientrano in questa nuova regolamentazione sono sicuri, ma con un distinguo e cioè ci sono molti broker che pur non appartenendo a questo schema di regole si rivelano all’altezza della situazione offrendo le garanzie necessarie per evitare truffe e malcontenti. In ogni caso noi ci soffermeremo in questa guida nel pacchetto dei broker australiani che ci stanno dando molte soddisfazioni.

Il broker no Esma più affidabile come abbiamo visto nella precedente classifica è senza dubbio eToro, puoi provare il conto demo da qui !

Come posso evitare le normative ESMA?

Negozia con un broker che non è regolamentato da alcun regolatore appartenente all’UE (Unione Europea). Un altro modo per evitare le normative ESMA è qualificarsi come “Clienti professionali”. I clienti professionali devono soddisfare almeno 2 dei 3 criteri seguenti per qualificarsi come clienti professionali:

  • Almeno 10 operazioni su CFD o Forex di importo significativo in media per trimestre l’anno scorso.
  • Il portafoglio investimenti di liquidità e strumenti finanziari supera i 500.000 euro.
  • Lavori nel settore finanziario da almeno un anno a livello professionale.

È possibile evitare le regole dell’ESMA?

In alcune circostanze, è possibile evitare le restrizioni imposte dall’ESMA, l’Autorità Europea degli Strumenti Finanziari e dei Mercati. Tali situazioni sono identificabili nei seguenti scenari:

  1. Trader Professionista: Qualora tu sia un trader professionista, hai la possibilità di eludere le normative dell’ESMA. Tuttavia, ciò richiede il soddisfacimento di rigidi requisiti legati al valore del tuo portafoglio, al volume delle operazioni o all’esperienza nel settore, ottenendo almeno due su tre di questi criteri. Nel caso in cui soddisfaccia tali requisiti, la maggior parte dei broker mette a disposizione conti specifici per i trader professionali, che non sono soggetti alle restrizioni dell’ESMA. Questo potrebbe tradursi in un notevole aumento della leva finanziaria, fino a 500:1, a seconda del broker, e nell’assenza dell’obbligo di protezione del saldo negativo.
  2. Trader Europeo al Dettaglio al di Fuori dell’UE: Un altro approccio per evitare le regole dell’ESMA è rappresentato dai trader europei al dettaglio che risiedono al di fuori dell’Unione Europea. In tal caso, è possibile richiedere l’apertura di un conto presso una giurisdizione che non rientra sotto i regolamenti dell’ESMA, ma piuttosto sotto quelli dell’ente regolatorio locale. Questo consentirebbe al trader di operare secondo le normative locali anziché essere vincolato alle restrizioni imposte dall’ESMA.

In entrambi i casi, è essenziale valutare attentamente le implicazioni e i rischi associati a tali decisioni, poiché l’elusione delle regole dell’ESMA potrebbe comportare un ambiente di trading con caratteristiche diverse, richiedendo una maggiore consapevolezza e gestione dei rischi da parte del trader.

Domande frequenti

I regolamenti ESMA si applicano a tutti i trader nell’UE?

Sì, i regolamenti dell’ESMA si applicano a tutti i trader al dettaglio all’interno dell’Unione Europea.

I trader possono rinunciare ai regolamenti ESMA?

No, i trader non possono rinunciare ai regolamenti dell’ESMA se fanno trading con broker regolamentati dall’UE.

In che modo le normative ESMA hanno cambiato il panorama del trading?

Le normative ESMA hanno reso l’ambiente di negoziazione più sicuro per i trader al dettaglio limitando l’eccessiva assunzione di rischi e garantendo una migliore protezione contro la volatilità del mercato.

Le normative ESMA sono permanenti?

L’ESMA rivede regolarmente le proprie normative e può aggiornarle, se necessario, per riflettere i cambiamenti del mercato e i rischi emergenti.

È possibile evitare le regole dell’ESMA?

Potrebbe essere possibile evitare le regole dell’ESMA in un paio di casi. Queste situazioni sono le seguenti:

1° Se sei un trader professionista puoi evitare i regolamenti ESMA. Dovrai soddisfare alcuni requisiti piuttosto severi in relazione al valore del tuo portafoglio, al volume degli scambi o all’esperienza nel settore, due su tre. Ma, se lo fai, la maggior parte dei broker offre conti a trader professionisti che non sono vincolati dalla regolamentazione ESMA.

Ciò probabilmente significa un aumento della leva finanziaria fino a 500:1 a seconda del broker e nessuna necessità di protezione del saldo negativo.

2° Se sei un trader al dettaglio europeo residente al di fuori dell’UE, potresti essere in grado di richiedere l’apertura del tuo conto in un’altra giurisdizione che non rientra nei regolamenti ESMA e invece in quelli dell’organismo di regolamentazione locale.

Prova subito il conto demo di eToro

Conclusioni

Con la normativa ESMA sono state introdotte una serie di regole in relazione all’uso della leva finanziaria con lo scopo di ridurre il carattere speculativo delle contrattazioni. In siffatto contesto si prevede una leva finanziaria di massima di 1:30 sul forex, 1:20 su indici e coppie forex minor, 1:5 su azioni ed ETF e 1:2 sulle criptovalute. Su questa lunghezza d’onda è chiaro che le opzioni binarie sono dunque archiviate e messe al bando per tutta l’Europa sulle prinicipali piattaforme.

Fortunatamente non tutti i broker si sono adeguati a queste nuove disposizioni e in questa guida infatti esploriamo le piattaforme no ESMA più affidabili per fare trading su Forex e CFD. Nello specifico si è avuto come effetto di questa normativa una grande espansione dei broker Australiani, i quali a differenza del mercato europeo hanno continuato a garantire una leva finanziaria alta. Arrivati a questo punto è lecito chiedervi: siete pronti a fare trading online con uno di questo broker no ESMA?

Lascia un commento