Le migliori 7 piattaforme Trading Online

In questa guida troverai la classifica con le nostre recensioni delle migliori piattaforme di trading online per investire in crypto, Bitcoin e tutti gli altri asset come ETF, indici, materie prime e ovviamente azioni. Gli appassionati di trading online sono sempre alla ricerca di piattaforme trading affidabili dove poter investire su Crypto e Bitcoin in modo sicuro i loro risparmi. Però non tutte le piattaforme trading in circolazione però si rivelano all’altezza della situazione.

Parliamo infatti solo di traders professionisti con le loro specifiche esigenze che non sempre trovano la piattaforma ideale per il loro tipo di strategie. Per aiutare i traders più esperti abbiamo pensato bene di stilare una lista delle migliori piattaforme di trading online con lo scopo di rendere la loro vita sul mercato il più semplice possibile. Siamo sicuri che alla fine di questa guida avranno le idee chiare su quali siano le piattaforme ideali.

Migliori Piattaforme Trading Online

Migliori Piattaforme di Trading Online

  1. eToro: funzione copy trading, piattaforma user friendly
  2. Binance: piattaforma crypto più usata al mondo
  3. XTB: piattaforma professionale, trading academy
  4. Avatrade: webinar gratuiti in italiano
  5. Kraken: la storica piattaforma crypto
  6. Bitpanda: app con programma fedeltà
  7. IQ Option:online da oltre 10 anni

1. eToro

eToro

Negli ultimi anni, le piattaforme che si occupano del trading online, stanno proliferando sul web, grazie alla comodità di poter investire i propri soldi comodamente da casa. La piattaforma di trading eToro, nasce nel 2007 e ad oggi conta più di 25 milioni di utenti in tutto il mondo. Se sei ancora alle prime armi, eToro può rappresentare una buona opportunità per imparare le migliori strategie di trading, grazie ai corsi di formazione offerti gratuitamente da questa piattaforma.

Piattaforma Trading di eToro

Una delle peculiarità di eToro, è che i clienti possono acquistare titoli, azioni italiane, europee ed internazionali a zero spese. eToro mette a disposizione più di 2500 asset sui quali investire, tra cui titoli azionari delle principali società quotate in borsa, indici di borsa, materie prime, ETF e criptovalute. In qualità di piattaforma multi-asset, eToro offre la possibilità di scegliere tra diverse esperienze di trading, selezionabili dal comodo menù a tendina, rendendo l’esperienza dei trader entusiasmante ed appagante.

Regolamentazione e sicurezza eToro

eToro è una piattaforma di trading regolamentata da CvSec ( Cipro ) e FCA ( Inghilterra ) ed è oltremodo affidabile. Quanto detto è dimostrato dal premio ricevuto come “miglior piattaforma per comprare cripto e azioni” conseguito nel 2021 e decretato da IlSole24Ore. Riguardo la sicurezza, eToro utilizza l’autenticazione a due fattori per tutti i suoi iscritti per un’esperienza di trading senza pensieri.

Account demo eToro e deposito minimo

Se ancora hai poca esperienza, grazie al conto demo potrai esercitarti su eToro con monete virtuali senza rischiare i tuoi soldi. eToro, ti mette infatti a disposizione la possibilità di aprire un account demo da 100.000 dollari, dove potrai mettere a punto le tue strategie di trading senza rischiare nulla. Quando ti sentirai pronto a fare sul serio, potrai accedere al tuo account reale ed effettuare anche un deposito minimo che è di 50 dollari.

Commissioni e prelievi eToro

Tutte le piattaforme di trading, guadagnano chi di più chi di meno sulle operazioni portate a termine dai loro clienti. E applicano delle commissioni sia sui prelievi che sull’acquisto dei titoli. Nel caso di eToro, le commissioni sulle operazioni effettuate ( come ad esempio l’acquisto di azioni ), sono pari a zero ma in caso di prelievo, la piattaforma applica una commissione pari a 5 dollari.

Servizio clienti eToro

Il servizio clienti di eToro, risponde a tutte le richieste del cliente tramite chat, 24 ore su 24 e per problematiche più complesse è possibile contattarli via mail. eToro offre la possibilità di poter visualizzare l’avanzamento dello stato della richiesta, direttamente sul sito e propone una pagina di FAQ con le domande più frequenti, in modo tale che i clienti possano risolvere molte delle loro problematiche semplicemente leggendo sul sito le possibili soluzioni, prima di decidere di contattare l’assistenza tecnica.

Opinioni eToro

Vantaggi: il vantaggio più evidente è la negoziazione gratuita di azioni ed ETF. L’opportunità di iscriversi ai loro corsi di formazione, è una buona opportunità per tutti quei clienti che vogliono apprendere le migliori strategie di trading. Svantaggi: Le commissioni Forex sono un po’ elevate ed i prelievi di denaro, seguono un iter piu’ lento del previsto.

Conclusioni

La piattaforma di trading eToro, viene considerata da molti addetti ai lavori come la miglior piattaforma di trading online. Per questo motivo è ideale sia per chi è ancora alle prime armi, che per tutti coloro che operano nel mondo del trading online perchè lo fanno di lavoro.

2. Binance

Binance

Binance, fondata nel 2017 da Changpeng Zhao, si posiziona tra le principali applicazioni di criptovalute a livello mondiale. Questa piattaforma offre un ampio assortimento di criptovalute per il trading, accompagnato da un’interfaccia intuitiva e semplice da utilizzare, elevati standard di sicurezza e una reputazione consolidata. Grazie a tali caratteristiche distintive, Binance ha conquistato un vasto pubblico globale, emergendo come uno dei principali attori del settore.

Perché abbiamo scelto Binance:

  1. Diversificazione con una vasta gamma di criptovalute: Binance mette a disposizione degli utenti una gamma estesa di criptovalute, tra cui Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple e molte altre, consentendo una diversificazione ottimale del portafoglio.
  2. Interfaccia Intuitiva e Accessibile: La piattaforma di trading di Binance è rinomata per la sua facilità d’uso, adatta sia ai neofiti che agli esperti del settore.
  3. App Mobile per il Trading On-the-Go: Binance offre un’applicazione mobile per il trading in tempo reale su iOS e Android, garantendo un’esperienza di trading fluida e user-friendly ovunque ci si trovi.
  4. Strumenti di Analisi e Ordini Personalizzati: Gli utenti possono sfruttare strumenti di analisi tecnica e fondamentale, creare ordini personalizzati e consultare grafici interattivi per valutare le tendenze di mercato.
  5. Formazione e Tutorial: Binance dedica una sezione educativa con video tutorial e risorse utili per aiutare gli utenti a perfezionare le proprie competenze di trading.
  6. Regolamentazione e Sicurezza: Binance opera in conformità con la regolamentazione in varie giurisdizioni, utilizzando crittografia a 256 bit e implementando un sistema di autenticazione a due fattori per garantire la sicurezza dei fondi e dei dati dei clienti.

La Nostra Valutazione:

Complessivamente, Binance si distingue come un’applicazione affidabile e rinomata nel panorama delle criptovalute. Con la sua vasta selezione di criptovalute, interfaccia user-friendly e robuste misure di sicurezza, Binance rappresenta una scelta consigliata per chiunque sia interessato al trading di criptovalute.

Pro e Contro:

✔️ Pro:

  1. Ampia selezione di criptovalute per il trading.
  2. Commissioni trasparenti e contenute.
  3. Facilità d’uso dell’applicazione.
  4. Sicurezza robusta con regolamentazione in diverse giurisdizioni.

❌ Contro:

  1. Alcuni utenti potrebbero percepire la piattaforma di trading come leggermente complessa.

In conclusione, Binance si conferma come un’app Bitcoin affidabile e consigliata per coloro interessati al trading di criptovalute, offrendo una combinazione di diversità, accessibilità e sicurezza.

Ecco il link per iscriverti: Vai al Sito Ufficiale

3. XTB

XTB

XTB è una piattaforma di trading online che permette ai suoi utenti di accedere ai mercati finanziari globali, tra cui le criptovalute. Fondata nel 2002, la piattaforma è stata regolamentata da numerose autorità di vigilanza finanziaria, tra cui l’FCA e la CySEC, che garantiscono la sicurezza dei fondi dei clienti e la protezione dei dati personali.

Asset trattati da XTB

Gli asset disponibili includono valute, azioni, indici, materie prime e criptovalute. È una delle poche piattaforme di trading ad offrire la possibilità di fare trading di criptovalute come Bitcoin, Ethereum, Litecoin e Ripple. Questo significa che gli utenti di XTB hanno accesso ad un mercato emergente e in continua espansione, che offre opportunità di guadagno elevate.

Inoltre, XTB offre strumenti di trading avanzati, come stop loss garantiti e trailing stop loss. Questi strumenti aiutano gli utenti a proteggere i loro investimenti in caso di fluttuazioni dei prezzi di mercato, e a limitare le perdite in caso di movimenti di prezzo avversi.

Regolamentazione e sicurezza XTB

Per quanto riguarda la sicurezza, è molto attenta a proteggere i fondi dei clienti e le informazioni personali. La piattaforma utilizza tecnologie avanzate di sicurezza per proteggere le informazioni degli utenti e adotta rigorose procedure di controllo e verifiche per garantire la legalità e la trasparenza delle transazioni.

Account demo XTB e deposito minimo

Un altro vantaggio è la possibilità di aprire un conto demo gratuito, che consente ai nuovi trader di esplorare la piattaforma e di testare le proprie strategie di trading senza rischiare denaro reale. Inoltre, il deposito minimo richiesto per iniziare a fare trading è di soli 250 euro, il che la rende accessibile anche ai trader con un budget limitato.

Commissioni e spread XTB

Per quanto riguarda le commissioni, XTB applica uno spread competitivo e basse commissioni sui trade e sui prelievi. La piattaforma offre inoltre numerose modalità di prelievo, tra cui bonifico bancario, carta di credito e portafoglio elettronico.

Servizio clienti XTB

Il servizio clienti è disponibile 24 ore su 24, 5 giorni alla settimana, tramite chat dal vivo, telefono e email. Il supporto è cortese e tempestivo nella risposta alle richieste dei clienti, offrendo un’assistenza affidabile e di alta qualità.

Opinioni XTB

Uno dei principali vantaggi di XTB è la sua semplicità d’uso. La piattaforma è accessibile tramite il web e attraverso applicazioni mobili, ed è stata progettata in modo da rendere il trading online il più intuitivo possibile per gli utenti. Inoltre, offre una vasta gamma di strumenti di analisi tecnica e fondamentale per aiutare gli utenti a prendere decisioni di trading informate.

Ci sono, tuttavia, alcuni aspetti che potrebbero essere migliorati. Ad esempio, la piattaforma di trading potrebbe beneficiare di una maggiore personalizzazione e di una maggiori funzionalità di ricerca. Inoltre, alcuni trader potrebbero preferire piattaforme che offrono maggiori opportunità di trading ad alta frequenza.

Conclusione

XTB è una piattaforma di trading online che offre ai suoi utenti una vasta gamma di asset, strumenti di trading avanzati e un servizio clienti affidabile. Regolamentata da numerose autorità di vigilanza finanziaria, è una scelta ideale per chi cerca una piattaforma di trading online sicura, affidabile e facile da usare. Se sei un trader alla ricerca di una piattaforma trading di alta qualità, XTB potrebbe essere la scelta giusta per te.

Prova Gratis: Apri un conto demo su XTB

4. Avatrade

Avatrade

Avatrade è la piattaforma di uno dei migliori broker finanziari, tra i più longevi e quotati sul mercato azionario mondiale. La piattaforma mette a disposizione degli utenti molti servizi e strumenti per operare nel mercato nel migliore dei modi. Il deposito iniziale minimo è di 100 € e può essere versato tramite carte di credito e bonifico.

Regolamentazione e sicurezza Avatrade

Autorizzato e regolamentato dalla Banca Centrale d’Irlanda per l’Europa e dalla Consob per l’Italia, e da molte altre in tutto il mondo. Le varie certificazioni attribuite alla società negli anni ne solidificano l’affidabilità e la sicurezza del suo operato.

Forte della fiducia dei suoi utenti e della sicurezza dei propri servizi, Avatrade offre un servizio di gestione del rischio, che a fronte di una percentuale bassa, copre le eventuali perdite dell’investimento, poichè si sa che il mercato non è sempre in attivo per tutti e per tutto il tempo.

Avaprotect è il servizio che garantisce con un piccolo contributo, la protezione degli investimenti in caso di perdita, utile per chi è alle prime armi con il trading.

Account demo Avatrade e deposito minimo

Grande importanza, soprattutto per chi è alle prime armi con il trading, è rappresentato dalla possibilità di aprire un conto demo, ovvero una versione dimostrativa che ha una durata di poche settimane, per poter muovere i primi passi nel mercato finanziario e aiuta a capire le funzionalità degli ordini e delle aperture e chiusure degli ordini ed effettuare tutte le operazioni di mercato.

Commissioni e prelievi Avatrade

Non ci sono commissioni di trading, di prelievo nè tantomeno di conversione della valuta, ma si paga solamente uno spread molto basso tra il prezzo di acquisto e quello di vendita delle azioni.

Sono molte le caratteristiche che rendono Avatrade una delle migliori piattaforme di trading, e una di queste è sicuramente la possibilità di fare trading automatico copiando le strategie dei migliori trader in circolazione. Oltre che sui classici contratti per differenza CFD, Avatrade permette di operare su moltissimi asset diversi, dalle più quotate criptovalute, ad azioni, obbligazioni, materie prime, opzioni Fx, ETF.

Per quanto riguarda i prelievi, una volta ottenuto l’utile dall’investimento si potrà procedere senza costi aggiuntivi al prelievo della quota in unica tranche fino al 100% dell’importo investito e poi con ulteriori prelievi, che entro 24 ore saranno accreditati al conto o alla carta dell’utente.

Servizio Clienti Avatrade

Avatrade non lascia mai soli i propri utenti, è di grande qualità infatti il servizio clienti sempre pronto e disponibile, con un’assistenza telefonica attiva 24 ore su 24, pronto ad elargire informazioni e consigli, e per la tempestiva risoluzione di qualsiasi problema.

Opinioni Avatrade

Vantaggi: Una piattaforma sicura e veloce, con un layout di utilizzo semplice ed intuitivo, con app da cui è possibile eseguire tutte le azioni da mobile, e anche utilizzabile direttamente dal web senza dover effettuare installazioni di vario genere. Inoltre con Avaprotect si è coperti dalle eventuali perdite, e questo è un servizio che non si trova su altre piattaforme di trading online.

Svantaggi: Come qualsiasi servizio di trading ovviamente è un lavoro impegnativo non è possibile fatturare senza applicarsi un minimo e imparare pian piano ad approntare una buona strategia. Con Avatrade si possono ottenere dei buoni profitti iniziando da zero e con poca esperienza.

Conclusione

La piattaforma Avatrade è una delle più affidabili ed intuitive tra quelle dei broker finanziari, è molto attenta alle esigenze dei clienti, offrendo assistenza e anche una formazione online in più di quindici lingue diverse per andare a sostegno di tutti gli usufruttuari della piattaforma. Ben accreditate nelle più importanti banche di tutto il mondo e con investimenti sui maggiori mercati.

Prova Gratis: Apri un conto demo su Avatrade

5. Kraken

Kraken Exchange

Se sei interessato a un’applicazione di crypto affidabile e ben consolidata, Kraken è una scelta eccellente. Fondato nel 2011 a San Francisco, Kraken si posiziona al quarto posto a livello mondiale per sicurezza e volume di transazioni. Operante in Europa, USA, Giappone e Canada, è accessibile sia agli esperti del settore che ai neofiti dell’investimento in criptovalute.

Perchè lo abbiamo scelto

  • Sicurezza e Regolamentazione: Kraken è regolamentato e rispetta le leggi, garantendo un ambiente sicuro per gli utenti e la protezione dei dati sensibili.
  • Interfaccia Intuitiva: L’interfaccia di Kraken è semplice e intuitiva, accessibile da pc o smartphone. La piattaforma offre livelli di competenza per adattarsi alle esigenze degli investitori, dai principianti agli esperti.
  • Demo Pratica: La presenza di una versione Demo consente agli utenti di apprendere le dinamiche della piattaforma senza rischiare il proprio capitale per inesperienza.
  • Metodi di Deposito Diversificati: Kraken accetta bonifici bancari SEPA e pagamenti in criptovalute. Il deposito minimo è accessibile, partendo da soli 5 euro.
  • Commissioni Competitive: Le commissioni di Kraken sono basse, partendo dallo 0,9% per gli stablecoin e variando fino all’1,5% per coppie di criptovalute o FX. I bonifici e i prelievi hanno commissioni convenienti.
  • Servizio Clienti Efficace: Il servizio clienti di Kraken è cortese, professionale e disponibile tramite numero fisso, chat e FAQ.

La Nostra Opinione

Kraken si presenta come un’applicazione affidabile e completa, offrendo una vasta gamma di criptovalute con commissioni competitive. La sicurezza, l’interfaccia intuitiva e il supporto clienti efficace contribuiscono a rendere l’esperienza dell’utente positiva.

Pro e Contro

✔️ Pro:

  • Commissioni basse rispetto ai concorrenti.
  • Elevata liquidità.
  • Accessibile sia a esperti che a principianti.
  • Diversi metodi di deposito, inclusi bonifici bancari e criptovalute.

❌ Contro:

  • Impossibilità di utilizzare carte di credito/debito o conto PayPal.
  • Necessità di un conto bancario per utilizzare la piattaforma.

In conclusione, Kraken è una valida piattaforma con alcune piccole limitazioni, ma la sua ricca selezione di criptovalute e la solidità generale lo rendono una scelta attraente per gli investitori.

Ecco il link per iscriverti: Vai al Sito Ufficiale

6. Bitpanda

Bitpanda

Bitpanda è uno dei più importanti App Crypto in Europa, fondata nel 2014 e pioniera come la prima piattaforma di trading di criptovalute regolamentata in Austria. L’obiettivo principale di Bitpanda è semplificare al massimo il processo di acquisto e vendita di criptovalute per gli utenti, offrendo diverse opzioni di pagamento come carta di credito, bonifico bancario e altri metodi.

Perchè lo abbiamo scelto

  • Intuitività e facilità d’uso: La piattaforma di trading di Bitpanda è estremamente intuitiva, con un’interfaccia utente semplice che consente agli utenti di acquistare e vendere criptovalute con facilità.
  • Ampia gamma di criptovalute: Bitpanda offre una vasta selezione di criptovalute, tra cui Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple, Bitcoin Cash, IOTA, e molte altre, consentendo agli utenti di diversificare il loro portafoglio.
  • Strumenti di analisi: La piattaforma fornisce una gamma completa di strumenti di analisi tecnica e fondamentale, aiutando gli utenti a prendere decisioni informate sulle loro operazioni di trading.
  • Regolamentazione e sicurezza: Bitpanda è regolamentata dall’Autorità di vigilanza del mercato finanziario austriaco (FMA), garantendo la conformità alla legge sulla prevenzione del riciclaggio di denaro e adottando misure di sicurezza avanzate per proteggere i fondi dei clienti e i dati personali.
  • Metodi di pagamento flessibili: Con un deposito minimo di soli 25 euro, Bitpanda offre una gamma diversificata di metodi di pagamento, tra cui bonifico bancario, carta di credito, SOFORT, iDEAL, Giropay e altri.
  • Commissioni convenienti: Bitpanda applica commissioni basse, con utenti che pagano solo lo spread durante l’acquisto o la vendita di criptovalute e nessuna commissione per i prelievi.

La nostra opinione

Siamo convinti che Bitpanda rappresenti una piattaforma eccellente per il trading di criptovalute, offrendo un’esperienza utente ottimale, regolamentazione, sicurezza e un ampio ventaglio di criptovalute.

Pro e Contro

✔️ Pro:

  • Ampia gamma di criptovalute
  • Piattaforma intuitiva e facile da usare
  • Regolamentazione e misure di sicurezza
  • Commissioni basse
  • Servizio clienti di alta qualità

❌ Contro:

  • Deposito minimo di 25 euro
  • Non disponibile in tutti i paesi del mondo

In conclusione, Bitpanda si conferma come un’ottima App di trading di criptovalute, ideale per chiunque cerchi un App affidabile, sicuro e facile da utilizzare per l’acquisto e la vendita di criptovalute. Nonostante alcuni limiti come il deposito minimo e la disponibilità geografica, Bitpanda rappresenta una scelta consigliata per coloro che desiderano un servizio completo e conveniente.

Ecco il link per iscriverti: Vai al Sito Ufficiale

7. IQ Option

IQ Option

IQ Option è una delle piattaforme di trading maggiormente affidabili che dal 2013 permette di svolgere tutte le diverse operazioni di investimento senza doversi recare in banca o comunque da un consulente finanziario. Scopriamo ora quali sono le diverse caratteristiche che contraddistinguono questo portale online e come questo funziona.

Piattaforma di trading IQ Option

Nato nel 2013, questo tipo di piattaforma offre diverse funzioni come la presenza di un conto demo e diverse altre che permettono di avere un’analisi completa del valore sul quale si intende svolgere la propria operazione di investimento. Tra i vari asset presenti bisogna considerare i Bitcoin e i Ripple, che rappresentano appunto le criptovalute maggiormente note, ma sarà anche possibile far ricadere la propria decisione su altri elementi come materie prime, azioni e diverse altre, come i CFD, che consentono di rendere vario il proprio investimento online.

Regolamentazione e sicurezza di IQ Option

IQ Option possiede una regolamentazione CySEC che gli permette di operare e mettere a disposizione i diversi asset in totale sicurezza, offrendo quindi l’occasione di evitare truffe di ogni tipologia. Inoltre occorre considerare come questo portale possiede un sistema di sicurezza crittografata che riesce a garantire la totale sicurezza dei propri dati, offrendo quindi un risultato finale perfetto ed evitando quindi delle potenziali situazioni di pericolo mentre si usa il proprio metodo di pagamento preferito e i dati personali.

Account demo IQ Option e deposito minimo

Sul portale di IQ Option è possibile avere l’occasione di sfruttare la versione demo del conto che viene creato. Questo permette quindi di poter effettivamente capire come funziona il portale e quali sono le diverse funzioni che possono essere sfruttate per avviare un’operazione di trading. Per quanto concerne il deposito minimo, questo è di 50 dollari, quindi circa lo stesso corrispettivo in Euro, mentre la somma di denaro di ogni operazione deve essere di 1 euro.

Commissioni e prelievi IQ Option

Le commissioni proposte da questo portale sono tutte collegate allo spread, che varia ovviamente in base a diversi fattori economici e all’asset sul quale si decide di effettuare l’operazione. Inoltre occorre considerare come i conti online, quelli bancari e soprattutto i bonifici possono essere usati per effettuare le varie operazioni di investimento e prelievo. In questo caso l’unico costo registrato è quello relativo a 34 euro circa qualora si decida di effettuare il prelievo tramite bonifico bancario.

Servizio clienti IQ Option

Il servizio clienti si comporta in maniera ottimale, offrendo supporto ai vari clienti che decidono di effettuare un investimento e allo stesso tempo offrono delle spiegazioni dettagliate che garantiscono la possibilità di evitare delle potenziali complicanze mentre si svolgono tali procedure. Pertanto un buon team permette a chi vuole effettuare gli investimenti l’occasione di raggiungere un risultato finale ottimale ed evitare quindi situazioni spiacevoli che potrebbero trasformare l’operazione in una perdita di denaro.

Vantaggi e svantaggi IQ Option

Tra i vantaggi principali vi è una grande varietà degli elementi sui quali poter effettuare l’investimento, così come la presenza del conto demo che consente di svolgere tutte le varie operazioni in maniera sicura. Inoltre è possibile avere l’occasione di leggere alcune notizie che permettono di svolgere una scelta ottimale in termini di investimento. Il punto di debolezza maggiormente evidente riguarda, talvolta, lo svolgimento di qualche operazione, che tende a essere leggermente complessa e necessita di maggiore attenzione per essere svolta.

Opinioni IQ Option

Un ottimo portale consigliato sia ai novizi che coloro che vogliono effettivamente tentare di effettuare diversi investimenti. Il sito è inoltre semplice da usare e propone una funzione di conto demo che garantisce l’opportunità di sperimentare tutte le diverse funzioni del sito. Assolutamente consigliato.

Prima di iniziare a fare clic sulla piattaforma migliore, prenditi un momento per approfondire ciò che è più importante per te. La risposta sarà leggermente diversa a seconda dei tuoi obiettivi di investimento e della posizione in cui ti trovi nella curva di apprendimento degli investimenti.

Come scegliere una buona piattaforma di trading online

1. Definire gli obiettivi

Se hai appena iniziato, potresti dare la priorità a funzionalità come risorse educative di base, glossari completi, facile accesso al personale di supporto e la possibilità di effettuare operazioni di prova prima di iniziare a giocare con soldi veri. Se hai già qualche esperienza di investimento alle spalle, ma stai cercando di fare sul serio, potresti desiderare una formazione di alto livello e risorse basate sulle opinioni redatte da investitori e analisti professionisti, nonché una buona selezione di fondamentali e tecnici dati .

Un investitore veramente esperto, magari qualcuno che ha già eseguito centinaia di operazioni ma è alla ricerca di un nuovo intermediario, darà priorità alle capacità di grafici avanzati, alle opzioni di ordine condizionato e alla capacità di negoziare derivati, fondi comuni di investimento, materie prime e titoli a reddito fisso , così come le azioni.

Sii onesto con te stesso nel tuo percorso di investimento e dove vuoi andare. Vuoi cimentarti nel trading day ma non sai da dove cominciare? Ti piace l’idea di modificare e personalizzare il tuo portafoglio o sei disposto a pagare un professionista per assicurarti che sia fatto bene?

A seconda del percorso che desideri seguire, potrebbero esserci molte più domande a cui dovrai rispondere lungo il percorso man mano che acquisisci esperienza e affini i tuoi obiettivi. Per ora, tuttavia, inizia con queste 4 considerazioni cruciali per aiutarti a determinare quale delle funzionalità di intermediazione di cui discutiamo di seguito sarà più importante per te. Per aiutare a far fluire questi concetti analitici, abbiamo incluso diverse domande di esempio sotto ciascun argomento più ampio:

Sei un investitore attivo o passivo?

Vuoi essere estremamente pratico ed eseguire operazioni giornaliere o swing ? Vuoi essere un investitore a tempo pieno? Oppure vuoi trovare alcuni investimenti solidi da mantenere a lungo termine con poca o nessuna interazione quotidiana? Dalla risposta capirai tante cose sul tipo di approccio da applicare.

Che tipo di operazioni vuoi eseguire?

Sarai il tipo di investitore che sa cosa vuole fare e ha solo bisogno di una piattaforma che renda facile e veloce l’esecuzione delle operazioni, o desideri un broker con una gamma più ampia di risorse per aiutarti a identificare le opportunità?

Su che tipo di titoli vi concentrate? Azioni , fondi comuni di investimento , ETF? Se sei più avanzato, vuoi fare trading anche su opzioni, futures e titoli a reddito fisso ? E il trading a margine? Hai bisogno di accedere a ordini condizionati, trading con orari prolungati e opzioni di trading automatizzato?

Che tipo di aiuto desideri?

Vuoi seguire la strada del fai-da-te , imparare a interpretare grafici e dati finanziari per trovare ed eseguire le tue operazioni o preferiresti assumere un professionista? Se vuoi farlo da solo, a che punto della curva di apprendimento ti trovi?

Di che tipo di risorse avrai bisogno per approfondire le tue conoscenze? Avrai bisogno di un facile accesso al personale di supporto o sarai in grado di apprendere ciò che ti serve sapere attraverso risorse formative online? Sei felice di eseguire operazioni online o vorrai chiamare un broker per farti assistere durante il processo?

Quali sono i tuoi obiettivi di investimento?

Perché scegli di investire? Stai cercando di integrare il tuo reddito regolare per migliorare il tuo attuale tenore di vita? C’è un evento o una spesa specifica che vuoi finanziare? Intendi che questa diventi eventualmente la tua principale fonte di reddito? Stai cercando di accumulare risparmi previdenziali e, in tal caso, hai già un conto pensionistico o vorresti aprirne uno nuovo con l’intermediazione prescelta?

Non ci sono risposte sbagliate a queste domande. Sii onesto con te stesso riguardo a quanto tempo, energia e impegno sei disposto e in grado di dedicare ai tuoi investimenti . Le tue risposte potrebbero cambiare nel tempo e va bene. Non cercare di anticipare tutti i tuoi bisogni e obiettivi per il resto della tua vita. Inizia semplicemente da dove ti trovi adesso.

2. Restringere il campo

Ora che hai ben chiaro quali sono i tuoi obiettivi di investimento e quali servizi base cercherai nel tuo brokeraggio ideale, è il momento di ridurre un po’ le tue opzioni. Sebbene ci siano alcune funzionalità di intermediazione che saranno più importanti per alcuni investitori che per altri, ci sono alcune cose che ogni broker online rispettabile dovrebbe avere. Con una gamma così ampia di opzioni disponibili, verificare queste necessità di base è un ottimo modo per restringere rapidamente il campo.

La piattaforma è membro della Securities Investor Protection Corporation (SIPC)?

In genere sarà presente una sorta di annotazione o disclaimer nella parte inferiore della home page. Puoi cercare rapidamente l’intermediazione sul sito web SIPC .

La piattaforma è membro dell’Autorità di regolamentazione del settore finanziario (FINRA)?

Anche questo dovrebbe essere annotato molto chiaramente in un luogo facile da trovare.

La piattaforma è coperta dalla Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC)?

I prodotti di investimento, come i conti di intermediazione o pensionistici che investono in azioni, obbligazioni , opzioni e rendite, non sono assicurati dalla FDIC, poiché il valore degli investimenti non può essere garantito. Se l’intermediazione offre CD, conti di deposito del mercato monetario (MMDA), conti correnti o conti di risparmio, tuttavia, dovrebbero essere pienamente supportati dalla FDIC.

Che tipo di assicurazione forniscono per proteggerti nel caso in cui l’azienda fallisca?

In quanto membro del SIPC, la società dovrebbe avere un’assicurazione con un limite per cliente di almeno 500.000 dollari, con 250.000 dollari disponibili per richieste di risarcimento in contanti. Se l’azienda aderisce alla Customer Protection Rule, dovrebbe anche fornire una copertura aggiuntiva oltre ai requisiti di base del SIPC.

Esiste qualche tipo di garanzia di protezione contro le frodi?

L’azienda ti rimborserà le perdite derivanti da frode? Assicurati di ricontrollare ciò che l’intermediazione ti richiede per poter essere rimborsato . Scopri se devi fornire documentazione o adottare precauzioni specifiche per tutelarti.

Cosa dicono i clienti attuali?

Prova a cercare online le recensioni dei consumatori sull’intermediazione, utilizzando parole chiave come ” indennizzo assicurativo “, “protezione dalle frodi” e “servizio clienti”. Naturalmente, le recensioni online dovrebbero essere prese con le pinze: ad alcune persone piace semplicemente lamentarsi. Tuttavia, se più utenti provenienti da siti diversi presentano tutti lo stesso reclamo potresti voler indagare ulteriormente.

3. Valutare la sicurezza

È importante sapere quanto bene un broker ti aiuta a proteggere le tue informazioni.

Il sito web di brokeraggio offre l’autenticazione a due fattori?

Hai la possibilità di attivare una funzione di sicurezza oltre alla password? Le opzioni comuni possono includere la risposta a domande di sicurezza, la ricezione di codici univoci e sensibili al tempo tramite SMS o e-mail o l’utilizzo di una chiave di sicurezza fisica da inserire nella porta USB.

Che tipo di tecnologia utilizza il broker per proteggere il tuo conto?

Scopri se il broker utilizza la crittografia o i “cookie” e se spiega chiaramente come li utilizza per proteggere le informazioni del tuo account e come funzionano.

La Società vende mai le informazioni dei clienti a terze parti (come gli inserzionisti)?

La risposta dovrebbe essere sicuramente no.

4. Controllare la tipologia di conti

Poiché i tipi di strumenti di cui hai bisogno dipendono dai tuoi obiettivi, dovresti anche controllare rapidamente i seguenti elementi per eliminare gli intermediari che semplicemente non soddisfano le tue esigenze.

Esistono prodotti diversi per obiettivi di investimento diversi?
Ad esempio, scopri se il broker offre conti gestiti. Inoltre, scopri se esistono minimi di investimento per diversi tipi di conti.

4. Determinare le commissioni

Anche se potrebbero esserci altre cose che contano di più per te delle commissioni, dovresti iniziare con un’idea abbastanza chiara di quanto pagherai per utilizzare un particolare intermediario.

Per alcuni, un piccolo premio può essere giustificabile se la piattaforma offre funzionalità che mancano ai suoi concorrenti più economici. In generale, tuttavia, si desidera perdere il minor rendimento possibile del proprio investimento in spese contabili e commissioni di negoziazione.

Iniziando dai profitti, puoi facilmente determinare quali agenti di cambio sono troppo costosi per essere presi in considerazione e quali semplicemente non sono compatibili con il tipo di attività di investimento su cui ti concentri.

Commissioni sul conto broker

Il broker addebita una commissione per l’apertura di un conto? Esiste un deposito minimo?

Tieni presente che i fondi comuni di investimento hanno spesso investimenti minimi di $ 1.000 o più, ma non è la stessa cosa di un broker che richiede di depositare un importo minimo di contanti solo per aprire un conto.

Sono previste commissioni di mantenimento del conto annuali o mensili?

Se hai appena iniziato, la piattaforma gratuita potrebbe soddisfare perfettamente le tue esigenze.

Esiste una piattaforma di trading Pro o Avanzata che sia Pay-to-Play?

Se sei un investitore più avanzato, è importante sapere se dovrai pagare o meno per aggiornare il tuo account per accedere a strumenti e risorse alla tua velocità. Alcune piattaforme avanzate sono gratuite per i clienti che accettano di effettuare un numero minimo di operazioni all’anno o di investire un importo minimo.

Quali sono i tassi di margine?

Il trading con margine è riservato solo agli investitori molto esperti che comprendono i rischi connessi. Se sei un nuovo investitore, questo punto non si applicherà a te.

Qual è l’importo minimo del prestito e il saldo del conto?

La maggior parte degli intermediari offrirà tassi di interesse più bassi per importi maggiori, ma non lasciare che questo sia il motivo per prendere in prestito più del dovuto.

Commissioni di negoziazione

Le commissioni di trading dipendono da quanto hai investito attraverso l’intermediazione o dalla frequenza con cui fai trading.
Ad esempio, alcuni intermediari determinano le commissioni di negoziazione in base alle dimensioni del conto, mentre altri offrono una commissione ridotta ai clienti che negoziano un determinato volume a trimestre.

Assicurati di considerare i prezzi che molto probabilmente ti verranno applicati in base al saldo previsto del tuo conto e all’attività di trading.

Esistono tassi di commissione diversi per titoli diversi?

Se prevedi di negoziare più che azioni, assicurati di sapere quali sono le commissioni per negoziare opzioni, obbligazioni , futures o altri titoli.

Qual è l’investimento minimo per i fondi comuni di investimento o gli ETF?

Assicurati che i fondi comuni di investimento che ti consentono di acquistare e vendere gratuitamente (spesso chiamati fondi senza commissione di transazione o NTF) non addebitino invece altri tipi di commissioni. I fondi comuni di investimento spesso comportano diversi tipi di spese, alcune delle quali possono insidiarsi. Assicurati di rivedere il prospetto di qualsiasi fondo che stai considerando per assicurarti di comprendere tutti i costi coinvolti.

L’intermediazione offre operazioni gratuite o a prezzo ridotto?

Il numero di operazioni “bonus” che ricevi può dipendere dal saldo del tuo conto, quindi assicurati di controllare cosa viene offerto per il livello di conto applicabile al tuo caso. Inoltre, assicurati di controllare quali tipi di operazioni si qualificano per lo sconto, se si tratta solo di azioni e se contano ETF, opzioni o titoli a reddito fisso.

Il programma delle commissioni è favorevole al tipo di trading che faresti?

Alcuni broker aumentano le tariffe delle commissioni dopo un certo numero di operazioni. Se questo è il caso, i clienti che si concentrano sugli investimenti passivi buy-and-hold raccolgono i maggiori vantaggi.

Al contrario, alcuni broker offrono commissioni ridotte dopo un certo numero di operazioni in un dato trimestre, quindi i trader attivi vengono ricompensati per aver utilizzato la piattaforma più spesso.

Se il broker offre servizi di consulenza, quanto costano?

Se non stai cercando di gestire il tuo portafoglio per qualsiasi motivo, assicurati di prestare molta attenzione alle commissioni del consulente.

5. Testare la piattaforma

Sebbene qualsiasi intermediario dovrebbe avere una descrizione abbastanza decente del tipo di strumenti e risorse offerti dalla propria piattaforma di trading, a volte il modo migliore per valutare la qualità della piattaforma è farne un giro di prova. Per i broker che ti consentono di aprire un conto gratuitamente, potrebbe valere la pena eseguire il processo di registrazione solo per accedere alla piattaforma di trading, se necessario.

Sia che l’intermediazione disponga di una piattaforma basata sul Web a cui chiunque può accedere o di una piattaforma scaricabile gratuitamente che richiede una registrazione senza vincoli, fai quello che puoi per accedere agli strumenti che utilizzeresti effettivamente gratuitamente.

Anche se sei un trader più avanzato e non esiste un modo gratuito per giocare con gli strumenti “Pro”, puoi farti un’idea della qualità delle offerte di un broker semplicemente guardando la sua suite di base. Se non c’è nulla nella piattaforma standard che sembri promettente, è improbabile che anche la piattaforma avanzata valga il tuo tempo.

D’altra parte, alcune aziende offrono una vasta gamma di strumenti e risorse con i loro prodotti gratuiti, quindi non eliminare ancora le intermediazioni con una sola piattaforma.

Esegui i movimenti per effettuare un’operazione per vedere quanto agevolmente funziona il processo. Visualizza più quotazioni per azioni e altri titoli e fai clic su ogni scheda per vedere che tipo di dati fornisce la piattaforma. Dovresti anche controllare eventuali screener disponibili o altri strumenti forniti per aiutarti a trovare investimenti che soddisfano criteri specifici.

Quali domande porre per valutare una piattaforma di trading online?

Quali tipi di titoli puoi negoziare sulla piattaforma?

Dovresti già aver escluso eventuali piattaforme che non ti consentono di scambiare i titoli a cui sei interessato. Assicurati che questa piattaforma ti consenta automaticamente di scambiare azioni privilegiate, IPO, opzioni, futures o titoli a reddito fisso. Se non vedi una particolare sicurezza sulla piattaforma, ma sai che il broker la supporta, prova a guardare nelle impostazioni del tuo account o a fare una ricerca rapida per vedere come attivare tali funzionalità e conoscere i requisiti di autorizzazione.

Le quotazioni sono in tempo reale? 

Esistono diversi modi per ottenere una quotazione di prezzo per un determinato titolo, ma non tutti forniranno i dati più aggiornati. Assicurati di sapere dove puoi trovare informazioni in streaming in tempo reale per garantire che le tue operazioni siano tempestive.

Puoi impostare liste di controllo e avvisi personalizzati?

Se diventerai un trader più attivo, probabilmente vorrai essere in grado di ricevere notifiche di avviso via SMS, oltre che via e-mail, e impostare più liste di controllo in base a criteri diversi.

La piattaforma fornisce screener personalizzabili per trovare azioni, ETF, fondi comuni di investimento o altri titoli?

Anche se sei nuovo di zecca e non hai idea di cosa significhino effettivamente le opzioni, gioca con i vari parametri per avere un’idea di quanto siano facili da usare gli strumenti. Una buona piattaforma sarà organizzata in modo intuitivo e facile da utilizzare.

Che tipi di ordini puoi effettuare?

Esegui le procedure per effettuare un’operazione e dai un’occhiata ai tipi di ordini offerti. Una piattaforma di base dovrebbe offrire almeno market, limit, stop e stop limit. Una piattaforma migliore ti consentirà anche di inserire ordini trailing stop o ordini di mercato alla chiusura (che vengono eseguiti al prezzo raggiunto dal titolo alla chiusura del mercato).

Se stai cercando di effettuare relativamente poche operazioni e non sei interessato al day trading o allo swing trading, una selezione di base dei tipi di ordine dovrebbe andare bene. Se stai cercando di entrare nel vivo del trading azionario, tuttavia, dovresti cercare una selezione più ampia. Se sei più avanzato, dovresti cercare la possibilità di effettuare ordini condizionati che ti consentano di impostare più operazioni con trigger specifici che verranno eseguiti automaticamente quando le condizioni specificate vengono soddisfatte.

Hai il controllo sui tempi degli ordini e sull’esecuzione delle operazioni?

Una piattaforma di base dovrebbe almeno consentirti di effettuare operazioni valide per il giorno (il che significa che possono essere eseguite in qualsiasi momento durante l’orario di negoziazione) o valide fino a quando non vengono cancellate (che mantiene l’ordine fino a 60 giorni fino alla sua eliminazione).

Una piattaforma più avanzata ti consentirà di effettuare ordini limite con una maggiore variabilità, come fill-or-kill (che annulla automaticamente l’ordine se non viene eseguito) o Immediate or cancel (che annulla automaticamente l’ordine se non viene eseguito completamente).

Puoi fare trading in orari prolungati?

Le negoziazioni di azioni ed ETF si svolgono al di fuori del normale orario di mercato dalle 9:30 alle 16:00 EST, nei periodi pre-mercato e after-hour. Ciascuna società di intermediazione ha la propria definizione dei periodi di tempo specifici occupati da queste sessioni di orario prolungato.

Non tutte le piattaforme ti consentono di fare trading durante l’orario prolungato, e alcune consentono solo il trading dopo l’orario di chiusura, ma non durante l’orario pre-mercato. Potrebbe esserti addebitata una commissione per orari di negoziazione prolungati, quindi assicurati di rivedere i termini di tali operazioni per assicurarti di non essere colto di sorpresa.

Ancora una volta, per i nuovi investitori, questa caratteristica potrebbe non essere troppo importante. Per i trader più avanzati o per coloro che desiderano essere molto attivi, tuttavia, è fondamentale rivedere la politica di trading con orari prolungati di un broker.

6. Imparare a consultare i grafici

Ora che hai giocato un po’ con la piattaforma, dai un’occhiata alle funzionalità di creazione dei grafici per esplorare gli strumenti a tua disposizione. Presta attenzione al tipo di dati che puoi tracciare, a quanto è facile passare dalla creazione di grafici di studi tecnici alla revisione dei dati fondamentali o di mercato e a cosa puoi personalizzare e salvare per riferimento futuro.

Quali indicatori tecnici sono disponibili sul grafico?

In generale, più sono, meglio è. Come minimo, dovresti essere in grado di tracciare indicatori di base come volume, RSI, medie mobili semplici, bande di Bollinger, MACD e dati stocastici. Se manca uno di questi indicatori di base, è ora di andare avanti. Dovresti anche essere in grado di tracciare almeno alcuni eventi aziendali, come rapporti sugli utili, frazionamenti azionari e pagamenti di dividendi.

Puoi confrontare azioni e indici diversi sullo stesso grafico?

Puoi disegnare sul grafico per creare linee di tendenza, diagrammi in forma libera, cerchi e archi di Fibonacci o altri markup?

La piattaforma dispone di un diario di trading o di altri mezzi per salvare il tuo lavoro?

Che tu stia imparando a leggere i grafici o che tu sia un trader professionista che prende appunti per mantenersi in pista, avere un modo per personalizzare e archiviare i tuoi grafici è uno strumento estremamente utile. Le domande correlate includono:

Oltre a creare linee di tendenza, sei in grado di disegnare sul grafico semplicemente per evidenziare eventi importanti in modo da poter ricordare cosa rivedere in seguito?

Le migliori consentono anche di salvare i tuoi grafici dopo averli personalizzati, di prendere appunti per riferimento futuri, di posizionare queste note sul grafico per essere sicuri di sapere a cosa si applicano quando le guardi in seguito.

Altre opzioni da valutare

Ricorda che alcune di queste opzioni potrebbero essere disponibili solo su una piattaforma Pro o Advanced. Se sei un trader attivo avanzato, probabilmente vorrai un broker che offra tutte queste opzioni. Se sei un trader più passivo, o semplicemente non stai cercando di pagare un sovrapprezzo per fronzoli per i quali non sei pronto, attenersi a una piattaforma di base gratuita va benissimo.

Se risponde in maniera affermativa a queste 3 domande allora è una piattaforma da prendere in considerazione

  • Puoi automatizzare le operazioni tramite regole personalizzate o algoritmi importati?
  • La piattaforma può essere personalizzata per riconoscere modelli grafici specifici per prezzi, indicatori e oscillatori?
  • Puoi impostare avvisi per avvisarti quando la piattaforma trova uno schema corrispondente?

Il sito web o la piattaforma consentono il trading cartaceo?

Il paper trading è un modo per gli investitori di esercitarsi nel piazzare ed eseguire operazioni senza utilizzare effettivamente denaro. È un ottimo modo per gli aspiranti investitori attivi di esercitarsi e per gli investitori di tutti i livelli di esperienza per testare nuove strategie e affinare le proprie capacità senza rischiare perdite.

La piattaforma consente il backtesting?

Un altro modo per testare le strategie e prendere dimestichezza con il processo prima di mettere denaro in gioco, il backtesting ti consente di simulare un’operazione basata sulla performance storica del titolo scelto. È un modo per effettuare un’operazione ipotetica e retroattiva e poi vedere cosa sarebbe successo se l’avessi eseguita nella vita reale.

7. Valutare l’offerta formativa

Sebbene una piattaforma di trading utile e utilizzabile sia fondamentale, dovresti anche prenderti il ​​tempo per esaminare le offerte formative del broker e provare la funzione di ricerca.

Se sei un nuovo investitore, devi essere in grado di cercare termini che non conosci o trovare consigli su come interpretare i dati. Se c’è un argomento che ti stai chiedendo o una metrica che non capisci completamente, fai una prova utilizzando la funzione di ricerca e vedi se riesci a trovare le informazioni di cui hai bisogno in modo rapido ed efficiente.

Ricorda, ciò che è intuitivo e facile da usare per un investitore può essere un labirinto da incubo di query di ricerca infruttuose per un altro, quindi è importante trovare una piattaforma con cui lavorare.

Dopo aver trascorso circa 20 minuti a esplorare una piattaforma, dovresti essere in grado di rispondere abbastanza facilmente alle seguenti domande. Se non puoi, e una rapida ricerca sul sito per risposte specifiche non produce le informazioni necessarie, è probabile che la piattaforma di intermediazione non faccia per te.

Tutte le risorse educative del mondo sono inutili se non puoi accedervi facilmente. Una buona piattaforma o sito web dovrebbe fornire un’ampia gamma di offerte formative, attraverso molteplici mezzi, per garantire che i clienti siano in grado di trovare rapidamente e facilmente le informazioni di cui hanno bisogno in un formato adatto al loro stile di apprendimento. Prima di immergerci nei tipi specifici di risorse educative che dovresti aspettarti da un buon intermediario, assicuriamoci innanzitutto che tali risorse siano di facile utilizzo.

Quali tipi di offerte formative fornisce il broker?

Che si tratti di video, podcast, forum di utenti o articoli scritti, il formato deve funzionare per te.

Da dove provengono le informazioni?

Se i sindacati dei broker lavorano da altri siti, assicurati che tali siti siano affidabili. Se il sito ha un blog o altri contenuti di contributori, assicurati che gli autori che contribuiscono abbiano esperienza e autorità di cui ti puoi fidare.

Quanto è facile e intuitivo navigare nel sito o nella piattaforma?

Assicurati che passare dalla pagina di ricerca alla schermata di trading sia un processo semplice. Non vuoi avere la sensazione di fare clic in tondo. Assicurati che i diversi argomenti siano facili da individuare sul sito.

Il broker offre risorse per principianti?

Questi possono includere glossari o articoli dimostrativi, analisi fondamentale, diversificazione del portafoglio, come interpretare studi tecnici e altri argomenti per principianti.

Quanto è efficace la funzione di ricerca della piattaforma?

Puoi capirlo digitando un termine di investimento comune o cercando gli argomenti su cui hai domande. Con quale rapidità la funzione di ricerca è riuscita a recuperare le informazioni di cui avevi bisogno? Queste informazioni sono state immediatamente visibili o è stato necessario fare clic su alcune pagine per accedervi?

Esiste un’analisi ampia per ciascun titolo?

Ciò dovrebbe includere valutazioni degli analisti provenienti da più fonti, notizie in tempo reale e dati di mercato e di settore applicabili.

Sono disponibili dati fondamentali sufficienti?

I profili azionari, ad esempio, dovrebbero includere dati storici per la società emittente, come rapporti sugli utili, rendiconti finanziari (come flusso di cassa, conto economico e stato patrimoniale), pagamenti di dividendi, frazionamenti o riacquisti di azioni e documenti depositati alla SEC. Dovrebbero esserci anche informazioni su qualsiasi attività di insider trading.

8. Facilità di deposito e prelievo di fondi

Soprattutto se stai investendo per integrare il tuo reddito regolare, è importante sapere quanto è facile spostare denaro dentro e fuori dal tuo conto di intermediazione.

Depositare fondi

Come puoi depositare denaro sul tuo conto di intermediazione. Scopri se puoi depositare fondi tramite assegno, bonifico ACH, bonifico bancario o carta di credito (questo non è necessariamente consigliato, ma potrebbe comunque essere un’opzione).

Assicurati di verificare se sono previste o meno commissioni associate a queste opzioni, sebbene la maggior parte degli intermediari non addebiti costi per i depositi.

Quanto tempo occorre affinché i fondi depositati vengano liquidati?

Se hai individuato un’operazione straordinaria ma non hai abbastanza contanti sul tuo conto per eseguirla, i tempi di liquidazione diventeranno improvvisamente molto importanti. Verifica quanti giorni sono necessari affinché i fondi depositati siano disponibili per gli investimenti.

I tempi di regolamento possono variare a seconda della fonte del deposito. Tieni presente che potresti riscontrare tempi di liquidazione più lunghi se mantieni un saldo basso o se non fai trading molto spesso.

L’intermediazione offre conti correnti o di risparmio regolari che possono facilitare trasferimenti più rapidi?

Se l’intermediazione offre conti correnti e di risparmio regolari gratuiti (e assicurati FDIC), potrebbe essere più semplice lasciare i fondi in un conto bancario collegato in modo che possano essere spostati più rapidamente sul tuo conto di intermediazione se e quando è necessario accumularli. il tuo conto di investimento.

Prelevare fondi

Quanto tempo impiegano i fondi dalla vendita dei tuoi investimenti per saldarsi?

Assicurati di controllare i tempi di regolamento per i diversi tipi di titoli che scambierai.

Che dire della distribuzione di dividendi o interessi?

Quanto velocemente questi fondi saranno disponibili per gli investimenti e per il ritiro è un passaggio importante.

Quanto è facile prelevare fondi dal tuo conto di intermediazione?

Scopri se puoi prelevare tramite bonifico ACH, bonifico o assegno e quanto tempo occorrerà affinché tali fondi raggiungano il tuo conto bancario. Inoltre, controlla se è prevista una commissione per il prelievo.

L’intermediazione offre la possibilità di allegare una carta di debito o bancomat al tuo conto?

A volte questo viene offerto per un conto di intermediazione e altre volte è necessario aprire un conto corrente o di risparmio collegato per accedere a questa opzione.

9. Valutare il servizio clienti

A questo punto, probabilmente hai ristretto le tue opzioni a uno o due broker che ti lasciano davvero senza parole in termini di risorse, funzionalità e usabilità. Che tu abbia trovato la tua piattaforma perfetta o che tu sia ancora indeciso, dedica solo qualche minuto in più a consultare la sezione Aiuto dei broker che stai prendendo in considerazione.

Se sei un nuovo investitore assicurati di poter contattare il personale di servizio in modo rapido e semplice. Se hai difficoltà tecniche, assicurati che il team di supporto tecnico sia facile da contattare e disponibile 24 ore su 24.

Anche se questi elementi non influenzeranno né interromperanno la tua decisione di intermediazione, è comunque importante assicurarti di capire come ottenere aiuto quando e se ne hai bisogno.

Esiste un numero dedicato che puoi chiamare per parlare con un essere umano per ricevere assistenza commerciale?

Assicurati di essere a conoscenza di eventuali costi aggiuntivi per le operazioni con chiamata assistita.

Esiste un numero automatico che puoi chiamare per domande di base?

Se esiste bisogna vedere anche se ci sono degli orari di chiamata per l’assistenza stabiliti. Sarebbe meglio una disponibilità 24 ore su 24, 7 giorni su 7. In alternativa per coloro che sono contrari all’interazione, dovrebbe esserci un indirizzo e-mail che è possibile utilizzare per ricevere assistenza tempestiva.

Inoltre bisogna farsi altre domande per capire se l’assistenza è valida:

  • Il sito Web dispone di un’opzione di chat online per assistenza immediata?
  • Cosa succede se hai una domanda di base ma non vuoi infastidire un rappresentante? Esiste una sezione FAQ ricercabile che risponde a un’ampia gamma di domande?

E il supporto tecnico? Esistono linee telefoniche, indirizzi email o sistemi di chat dedicati per accedere all’assistenza tecnica?

10. E’ il momento di iniziare!

Sappiamo che può essere forte la tentazione di iscriversi a qualsiasi broker abbia la campagna pubblicitaria più aggressiva, ma investire con successo richiede attenzione ai dettagli molto prima di effettuare la prima operazione.

Se stai cercando di fare del trading un hobby a lungo termine, una carriera futura o semplicemente un mezzo per aumentare il tuo fondo pensione, allora è importante utilizzare gli strumenti e le risorse che ti prepareranno per un’esperienza piacevole e di successo

Una volta individuato il miglior broker, è il momento di iniziare. Non limitarti a creare un account e passare alla cosa successiva. Immergiti davvero. Utilizza le risorse formative e di ricerca a tua disposizione, inizia a delineare la tua strategia di investimento e sfrutta al massimo tutti gli strumenti a tua disposizione. Hai dedicato del tempo prezioso a identificare le funzionalità più importanti per te: ora è il momento di metterle in pratica.

Come scegliere la miglior piattaforma trading ?

Precedentemente abbiamo pubblicato delle recensioni a riguardo le migliori piattaforme trading presenti sul Web, questo per fare in modo che i traders abbiano la possibilità di scegliere quello a loro più adatto in maniera del tutto razionale e senza bisogno di spinte su un broker rispetto a un altro. Quindi a questo punto dobbiamo fare in modo da spiegare come si faccia a scegliere una determinata piattaforma rispetto a un altro. La prima cosa che dobbiamo tenere in considerazione è il fatto che ci sono dei fattori chiave davvero molto importanti a cui non si deve in nessun modo e maniera rinunciare, questo nemmeno per tutto l’oro del mondo.

Sicurezza della piattaforma

Il primo punto è quello della sicurezza. Una piattaforma trading che si rispetti in tutto e per tutto è sicuro, questo significa che ci permette di evitare ogni singola truffa, elemento indispensabile per un broker. Infatti tutte le piattaforme devono essere regolamentate e autorizzate a operare da alcuni enti predisposti a questo tipo di controlli. Infatti, quando ci troviamo davanti a un broker che promette certi servizi la prima cosa da fare è quella di controllare se possiede tutte le licenze e in particolar modo quelle della Consob, ma anche quella della CySEC, che è un altro ente davvero molto importante in questo campo. Un broker che si rispetti ha tutte queste licenze e soprattutto tutela i suoi clienti proprio attraverso questi enti che lo controllano.

Discorso a parte deve essere fatto anche per tutte quelle piattaforme che non sono regolamentate, questi infatti sono al 99,9% truffe, oppure si dedicano al raggiro e ai danni dei traders che si iscrivono ai loro servizi spesso troppo allettanti per essere concreti. In questo lungo articolo-guida abbiamo recensito solamente tutte quelle piattaforme di trading online che sono stati autorizzate ad operare e sono regolamentati direttamente dagli enti predisposti, questo significa che sono broker che offrono un livello di sicurezza molto elevato nei confronti dei propri iscritti.

Commissioni e Spread della piattaforma

Ovviamente però quello della sicurezza non è il solo elemento indispensabile per fare in modo che il sito sia affidabile. Infatti anche il discorso della convenienza ha il suo peso, una piattaforma deve essere conveniente, infatti, non deve applicare nessun tipo di commissione e i suoi spread devono essere vantaggiosi o comunque molto bassi, altrimenti si corre il rischio che a rimetterci sia il trader. Non è infatti a caso che abbiamo deciso di inserire nella lista delle migliori piattaforme trading tutte quelle che non applicano delle commissioni e i cui spread sono bassi.

Facilità d’uso e materiale informativo della piattaforma

La facilità con cui si usa la piattaforma offerta è un altro elemento molto vantaggioso da tenere in considerazione massima quando andiamo a scegliere la piattaforma trading. Questa è una caratteristica che ha un certo tipo di soggettività, infatti ci possono essere alcuni traders che trovino più facile usare un sito rispetto ad un altro e viceversa. In questi caso possiamo dire che entrambi i traders hanno ragione, infatti ognuno può avere le proprie preferenze, il tutto è completamente soggettivo.

Ci sono anche delle caratteristiche che possono essere adatte ad una certa categoria di traders e sono del tutto irrilevanti se non inutili per un’altra categoria. Portiamo un esempio per essere più chiari: un trader principiante può migliorare le sue esperienze in fatto di trading studiando dalle guide offerte da un certo sito, mentre un trader professionista troverà le guide offerte dallo stesso completamente inutili.

Deposito minimo

Questo stesso discorso possiamo farlo con la questione dei depositi minimi. Questo è il caso di Iq Option, il cui deposito minimo è di 10 euro, molti traders alle prime armi troveranno davvero positivo che questa piattaforma dia loro la possibilità di depositare una cifra davvero irrisoria, mentre un professionista troverà il fatto davvero insolito e preferirà depositare subito una cifra molto elevata per poter operare con più facilità. Ecco allora che prima di gettarvi a capofitto nella giungla delle piattaforme di trading online leggete pure le nostre recensioni e cercate di comprendere quali sono le varie caratteristiche che sono per voi utili.

Tenete però in ampia considerazione il fatto che la scelta non è affatto esclusiva. Dal momento che l’iscrizione ai vari siti è del tutto gratuita, possiamo andare ad aprire un conto su ciascun di essi e provarli per avere una maggior scelta poi su quale fare affidamento per passare al conto reale. Ovviamente questo è un procedimento che può richiedere un po’ di tempo, ma non richiede alcun investimento iniziale di denaro e inoltre ci permette di avere poi una scelta molto ottimale del sito che sceglieremo.

Come riconoscere una piattaforma trading affidabile ?

Non diremo mai abbastanza che le piattaforme trading online che si deve usare e ai quali bisogna iscriversi per le varie operazioni di trading online sono i broker affidabili. Se decidessimo di usare un broker completamente inaffidabile questo sarebbe davvero un suicidio a livello economico, infatti la maggior parte delle truffe sono perpetrate da broker non affidabili. Questi broker promettono soldi e denaro elevati in pochissimo tempo, ma l’unico obiettivo è quello di fare i propri interessi con i soldi depositati dai traders che si affidano a loro, inutile poi dire che dei soldi promessi ne vedranno davvero pochissimi se non addirittura nessuno.

Le piattaforme trading che abbiamo presentato precedentemente sono tra i più affidabili nel campo del trading online Forex.  A questo punto spieghiamo come sia possibile distinguere le varie piattaforme trading affidabili da quelli che non lo sono per niente. La differenza sostanziale è davvero facile da capire: i broker di trading online che risultano essere affidabili sono quelli regolamentati, autorizzati in tutta Europa. Mentre quelli che non sono né autorizzati né regolamentati non sono affatto affidabili. Infatti la normativa dell’Unione Europea è davvero molto severa e rigorosa, fa di tutto per mettere in primis la difesa del trader e con esso ovviamente anche il suo capitale.

Un broker che è stato autorizzato ad operare in Europa è autorizzato a farlo anche in molti altri Paesi del mondo. Ci sono degli enti o delle autorità che vigilano costantemente sui broker e si scambiano delle informazioni a riguardo di tutti quei broker non regolamentati che cercano di operare in Europa.

Come fare trading con le app per criptovalute?

Ricerca sulle app di trading

Diverse app hanno caratteristiche diverse, tra cui la possibilità di depositi fiat e crittografici, depositi istantanei, trading peer-to-peer, commissioni e commissioni, registri degli ordini, supporto per carte di credito e altri metodi di pagamento e procedure di verifica. Unisciti e crea un portafoglio con quello che sembra avere le funzionalità di cui hai più bisogno.

Deposita i tuoi contanti dalla banca, carta di credito, VISA, Web Money, ecc.

Assicurati che la tua app supporti il ​​metodo preferito attraverso il quale depositi fiat nell’app. Le migliori app per acquistare criptovalute consentono depositi istantanei o la durata di funzionamento di un determinato metodo di deposito. Alcuni sono automatici mentre altri richiedono giorni.

Effettua ordini

Diverse app crittografiche ti consentono di fare trading con altri su base peer-to-peer. Identifica un peer con cui fare trading e prendi i suoi ordini di mercato o inserisci gli ordini del tuo market maker affinché li accettino. Le migliori app di trading di criptovalute dovrebbero anche consentirti di effettuare ordini del produttore per ridurre le commissioni di negoziazione.

Altre app di trading di criptovalute ti consentono di acquistare da un registro ordini centralizzato

Basta fare clic sul pulsante Acquista, selezionare la criptovaluta che desideri acquistare e specificare l’importo che desideri acquistare. Puoi effettuare diversi tipi di ordini sugli scambi di criptovalute tra cui mercato istantaneo, limite, stop loss, solo produttore, immediato o annullamento, solo riduzione o modifica ordini.

La criptovaluta viene quindi depositata nel tuo portafoglio

Puoi ritirarlo, salvarlo, metterlo in staking o inviarlo a un amico dal portafoglio. Come detto, la migliore app per il trading di criptovalute consente altre forme di investimento del denaro.

Come trasformare criptovalute in soldi veri?

Per trasformare criptovalute in soldi veri, puoi seguire questi passaggi generali:

  1. Vendi le criptovalute: Su molte piattaforme, puoi vendere le tue criptovalute direttamente attraverso la stessa piattaforma. Seleziona l’opzione di vendita, indica l’importo e conferma la transazione.
  2. Converti in valuta fiat: Se desideri convertire le criptovalute in valuta tradizionale (dollari, euro, ecc.), venderle per una criptovaluta stabile (come USDT o USDC) potrebbe essere un passo intermedio. Quindi puoi scambiare questa criptovaluta stabile con una valuta fiat sulla stessa piattaforma o attraverso un servizio di cambio.
  3. Prelievo o trasferimento: Una volta convertite in valuta fiat, puoi prelevare i fondi nella tua banca collegata o trasferirli a un conto bancario associato alla piattaforma crypto.

Ricorda che ogni piattaforma potrebbe avere procedure leggermente diverse, quindi è sempre consigliabile seguire le istruzioni specifiche della piattaforma che stai utilizzando.

Aspetti da considerare per detenere criptovalute nel rispetto della Legge Italiana

Nel contesto della crescente popolarità delle criptovalute, è fondamentale comprendere gli aspetti legali associati all’acquisizione e alla gestione di asset digitali in conformità con la legislazione italiana. Per garantire una partecipazione sicura e legale nel mercato delle criptovalute, è essenziale seguire alcune linee guida. Innanzitutto, è importante effettuare transazioni di criptovalute attraverso piattaforme regolamentate e autorizzate dalle autorità finanziarie italiane. Verificare che la piattaforma sia in conformità con le normative vigenti può aiutare a mitigare il rischio di attività illecite e proteggere gli investitori.

In secondo luogo, l’adempimento delle dichiarazioni fiscali è cruciale. In base alla normativa italiana, i guadagni derivanti dalle transazioni di criptovalute sono soggetti a tassazione. Gli investitori devono tenere traccia delle loro operazioni e fornire le informazioni necessarie alle autorità fiscali per garantire la conformità fiscale. La sicurezza è un altro aspetto centrale. Gli investitori devono adottare pratiche di sicurezza informatica robuste, utilizzando portafogli digitali sicuri e proteggendo le proprie chiavi private. Questo è essenziale per prevenire il furto di criptovalute e garantire la sicurezza dei propri investimenti. Infine, essere consapevoli delle normative in costante evoluzione.

Il panorama normativo delle criptovalute è dinamico e può subire modifiche. Mantenere una conoscenza aggiornata delle leggi e delle regolamentazioni può aiutare gli investitori a adattarsi ai cambiamenti e a prendere decisioni informate. In conclusione, investire in criptovalute in conformità con la legge italiana richiede una comprensione approfondita delle normative vigenti, l’utilizzo di piattaforme regolamentate, la gestione accurata delle questioni fiscali e l’implementazione di solide pratiche di sicurezza. Mantenere una consapevolezza costante delle evoluzioni normative è fondamentale per navigare nel mercato delle criptovalute nel rispetto della legge e con responsabilità.

Link utili:

Suggerimenti per il trading su app di criptovalute

Dopo aver scelto un’app o uno scambio di criptovaluta, è ora di iniziare a fare trading. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a sfruttare al meglio la tua esperienza di trading di criptovalute .

  1. Tieniti aggiornato con le ultime notizie e tendenze nel mercato delle criptovalute. Ciò ti aiuterà a prendere decisioni informate e a rimanere al passo con i tempi.
  2. Diversifica il tuo portafoglio. Non mettere tutte le uova nello stesso paniere; invece, distribuisci i tuoi investimenti su diverse valute digitali.
  3. Pratica la gestione del rischio. Imposta stop loss e prendi profitti a intervalli regolari per ridurre al minimo le perdite e massimizzare i guadagni.
  4. Sii paziente. Il trading di criptovalute può essere un viaggio sulle montagne russe ed è importante mantenere la calma e attendere il momento giusto per effettuare uno scambio.

Cosa sono le piattaforme trading No ESMA

La domanda a questo punto sorge spontanea, ha senso operare e fare operazioni di trading online con un broker NO ESMA, ovvero un broker che non rispetta le regole ESMA? Questo ente europeo ha il compito primario di garantire la sicurezza dei vari investimenti fatti dai traders, in sostanza si tratta di un ente che protegge i traders e in generale tutti coloro che lavorano nei mercati finanziari.

Ovviamente da quando il Trading Online ha preso piede anche molti principianti si sono affacciati su questo mondo particolare e molte volte lo hanno fatto in maniera davvero ingenua, pensando addirittura che si trattasse di un gioco o di qualche specie di azzardo basato sulla casualità.

Questi aspiranti traders ingenui sono stati i primi a incappare nella trappola tesa da truffatori e broker fasulli di ogni sorta e tipo. Ci sono stati dei periodi in cui il termine Forex era identificato con il vocabolo truffa, proprio per colpa di tutti questi operatori truffaldini che speculavano sui risparmi degli ingenui.

Occorre, a questo punto, fare una precisazione alquanto importante: tutti questi truffatori operavano (e molti ancora lo fanno adesso) tramite dei broker che non erano autorizzati, quindi per loro le regole non esistevano, se ne fregavano del tutto.

Aprendo una parantesi circa le truffe, possiamo dire che queste si fondano su due principi: la leva finanziaria e i bonus. Per prima cosa i bonus vengono dati da questi broker truffaldini con delle condizioni che sono simili a un cappio per impiccarsi, queste condizioni per fare un esempio non ci permettono di prelevare i nostri guadagni se non prima di avere fatto trading online per una cifra che sostanzialmente tocca persino il doppio di quella del bonus. Per quanto riguarda invece la leva finanziaria questa è poco più che una scusa per mettere in atto delle pratiche veramente poco trasparenti e che hanno il solo scopo di depredare il trader del suo capitale.

Lo ripetiamo ancora, anche se lo faremo continuamente affinché questo sia sempre chiaro, tutte queste condizioni e questi eventi si verificano solamente quando i broker non sono autorizzati o regolamentati, mentre quelli invece che sono autorizzati rispettano tutte le regole e soprattutto lo fanno in maniera rigorosa in particolare con la normativa europea che protegge i denari del cliente.

Per fare in modo che le pratiche truffaldine siano limitate l’ESMA ha fatto in modo da bandire i bonus in denaro ha messo una limitazione molto fare sulla leva finanziaria. Purtroppo questa è stata una decisione a doppio taglio, in quanto l’intenzione dell’ESMA era quella di proteggere i traders, ma a conclusione di questo non ha fatto altro che danneggiarli senza andare a proteggerli solamente dalle truffe.

Tornando quindi ai broker truffa che non sono autorizzati, questi hanno continuato a speculare e a truffare con i bonus e la leva finanziaria. Mentre per i broker autorizzati questi hanno dovuto diminuire la leva finanziaria, mentre per quanto riguarda i bonus hanno dovuto smettere di offrirli ai propri clienti. Quindi i vari traders si sono trovati davanti al fatto che la possibilità di guadagno è davvero ridotta di molto.

Per quanto riguarda le decisioni dell’ESMA non sono state accolte in maniera felice, anzi non sono state affatto apprezzate e moltissimi traders hanno decisione di indirizzarsi verso broker del tipo NO ESMA, ovvero con una sede legale che si trova fuori dall’Europa o non hanno una regolamentazione europea.

Tutto questo ha un senso? Con una parola NO. I broker di tipo NO ESMA offrono dei bonus elevati, magari anche una leva finanziaria non male, ma non offrono alcun tipo di garanzia e nemmeno di sicurezza. Tutto questo non ha prezzo ovviamente. Inoltre possiamo dire che alcuni broker ESMA offrono dei vantaggi davvero molto interessanti ai traders, anche se magari non sono dei bonus in denaro: per fare un esempio l’ebook sul trading offerto da Trade.com è uno di questi, oppure anche la possibilità di fare Copy Trading dai migliori traders offerto dal broker eToro.

Conviene iscriversi a piattaforme trading australiane ?

In questi ultimi periodi moltissimi traders italiani hanno cercato di provare a iscriversi su piattaforme trading australiane. Come mai c’è stato tutto questo improvviso interesse per dei broker che hanno sede legale in un Paese che si trova alla fine del mondo? La questione principale è che i broker europei si devono attenere alle normative che proteggono i soldi dei traders, però la cosa principale è che su questo fronte ci sono stati dei cambiamenti che hanno portato i traders a rimanere davvero poco soddisfatti.

Di che cosa stiamo parlando citando questi cambiamenti? Di recente l’ESMA ha rilasciato un regolamento che limita in maniera davvero forte la leva finanziaria che si applica alle operazioni finanziarie nel campo del trading. La leva è molto importante per massimizzare i nostri guadagni con il Trading anche se talvolta non è adeguata a chi è alle prime armi. I traders professionisti trovano però la leva finanziaria come uno strumento davvero utile per aumentare i propri introiti. Ecco perché molti di loro hanno deciso di rimediare a questa limitazione dell’ESMA ricercando dei broker con sede in Australia, proprio perché non rispettano questa limitazione applicata dall’ente europeo. Allo stesso tempo però è necessario ricordare che i broker australiani un maggior grado di affidabilità rispetto a varie altre giurisdizioni, ovviamente il tutto è inferiore rispetto ai broker europei.

Ci sono ovviamente dei requisiti che occorre rispettare per vedersi riconosciuti come professionisti e i migliori broker offrono tutto il supporto che serve per ottenere questa particolare qualifica. Passando a un esempio più chiaro possiamo dire che il broker eToro ci dà la possibilità di chiedere all’assistenza e si occuperanno loro di tutta la burocrazia indispensabile per avere questa qualifica, ovviamente occorre prima di tutto avere i requisiti altrimenti la trafila sarà tempo perso.

A questo punto quali sono i requisiti per diventare dei traders professionisti e operare con la leva finanziaria con livelli alti? In sintesi occorre avere almeno due di queste tre condizioni:

  • Avere lavoro nel settore finanziario per un periodo di almeno un anno
  • Avere un patrimonio finanziario superiore ad una certa cifra, da questa ovviamente si escludono gli immobili
  • Avere eseguito un determinato numero di operazioni finanziarie nel trading nell’ultimo trimestre

Ovviamente è inutile andare a iscriversi a un broker australiano se abbiamo i requisiti per essere riconosciuti come traders professionisti. Ma quelli che non hanno questi requisiti? Questi clienti dovrebbero operare senza applicare la leva finanziaria soprattutto per il fatto che si tratta di uno strumento che si adatta ai traders più esperti. Quando questi traders avranno l’esperienza necessaria per farne richiesta allora potranno vedersi riconosciuto lo status di professionisti.

Il discorso che abbiamo or ora fatto per i broker australiani è valido per tutti quei broker di tipo no ESMA, ovvero con una sede legale che si trova fuori dalla zona europea. Certo, le regole e le imposizioni dell’ESMA sono molto restrittive, ma per coloro che hanno denaro sufficiente o anche la necessaria esperienza può fare in modo da farsi riconoscere in quanto trader professionista. Mentre coloro che non hanno ancora i requisiti possono sempre operare con broker europei sicuri e affidabili per un determinato periodo al fine di raggiungere poi quei requisiti necessari per farsi riconoscere come professionista, e se lavoriamo con il broker giusto questo non sarà poi così difficile da ottenere.

Conclusioni

Siamo giunti alle conclusioni di questo interessante articolo-guida sui migliori piattaforme trading. Come avete avuto modo di leggere abbiamo cercato di raccogliere e di recensire le migliori piattaforme trading, selezionandoli tra quelli che garantiscono le migliori prestazioni sia per quanto riguarda i traders principianti sia per quanto riguarda i traders professionisti.

Quando ci troviamo davanti alla scelta su quale piattaforma puntare, questo è un momento davvero particolare, infatti molti spesso ci troviamo davanti al fatto che molti traders principianti perdono i propri guadagni in base proprio al broker su cui puntano. Proprio per questo motivo abbiamo cercato di fare una guida che possa dare una panoramica il più completa possibile delle varie piattaforme tra quelle che riteniamo essere migliori nel panorama del Trading Online.

Prendetevi del tempo e leggete le recensioni una per una e poi fate le vostre considerazioni. Questa scelta implica ovviamente calma, non è necessario affatto fare una scelta immediata, molti traders alle prime armi fanno in modo da aprire i propri conti su broker diversi in modo da sperimentare le varie piattaforme demo, dopo un po’ di esperienza con tutte le varie piattaforme di trading che hanno scelto, fanno le loro considerazioni e chiudono i conti su quelle con le quali non sono interessati per lavorare solo su quelle che per loro risulta essere più interessante. Questo avviene in maniera graduale dopo un po’ di esperienza con le varie piattaforme.

In questo articolo-guida speriamo di avervi dato una panoramica il più completa possibile su tutte le piattaforme trading affidabili e anche su come affrontare il rischio di incappare in quelle truffaldine. Quindi ora la palla passa a voi, leggete, traete le vostre conclusioni e poi procedete all’atto pratico. Il trading online aspetta solo voi!

Domande Frequenti

Qual è la migliore app per comprare crypto ? 

Coinbase è ampiamente considerata la migliore applicazione di criptovaluta per gli investitori. Anche se la piattaforma potrebbe non essere adatta agli investitori esperti a causa delle commissioni più elevate e della mancanza di funzionalità avanzate, Coinbase è un’opzione fantastica per gli investitori principianti!

Qual è la migliore app per fare trading di criptovalute?

Alcune delle migliori app per il trading di criptovalute sono Binance, Kraken, Coinbase e altre. Esistono migliaia di app che puoi utilizzare per scambiare criptovalute, ma le migliori app per scambiare criptovaluta hanno commissioni basse e sono sicure. La migliore app di criptovaluta offre gli spread più ridotti e consente diversi metodi di pagamento. Per i principianti, le migliori app consentiranno di fare trading con fiat.

Le criptovalute sono legittime?

Dipende. Esistono più di 25.000 (non è un errore di battitura) diverse criptovalute, e alcune sono molto più legittime di altre. La maggior parte degli investitori dovrebbe attenersi al Bitcoin e ad altre valute digitali grandi e consolidate. Evita le varietà più nuove e più piccole.

Il trading di criptovalute è redditizio?

Sì e No. Dipende dalle tue strategie di trading e dai mercati in cui sei impegnato. La maggior parte del trading redditizio sulle app di trading di criptovalute si basa sulla speculazione sui prezzi e in parte sulla fornitura di servizi. Dovresti fare delle ricerche adeguate per saperlo. Dipende anche dalle forze di mercato che influenzano i movimenti dei prezzi in modo molto volatile. Le app di trading di criptovalute che ti consentono di ridurre le commissioni sono le migliori per un trading di criptovalute redditizio. Inoltre, dovrebbero offrire spread ridotti e un’enorme liquidità.

Come posso ottenere criptovalute gratuitamente?

Un modo è iscriversi agli airdrop e questi sono forniti dalla maggior parte delle app e degli scambi di criptovalute. Un posto alternativo per trovare gli airdrop è con un’offerta iniziale di monete offerta all’avvio di un progetto crittografico. La maggior parte delle app di trading di criptovalute offrono anche criptovalute gratuite dove puoi invitare un amico e guadagnare criptovalute gratuite. Puoi controllare anche le commissioni offerte per il trading in cui ottieni criptovalute gratuite dopo aver scambiato una determinata quantità di token.

Quali sono le caratteristiche principali che un’app crypto dovrebbe avere?

1. Interfaccia intuitiva

La migliore app di crittografia per principianti dovrebbe avere un’interfaccia intuitiva, che ne faciliti la navigazione e la comprensione. Cerca app con menu semplici, istruzioni chiare e risorse educative per aiutarti a iniziare.

2. Solide misure di sicurezza

La sicurezza è fondamentale nel mondo delle criptovalute. Scegli un’app con funzionalità di sicurezza avanzate come autenticazione a due fattori, crittografia e opzioni di conservazione a freddo. Queste misure aiutano a salvaguardare le tue risorse da potenziali minacce informatiche.

3. Risorse educative

Un’app crittografica affidabile dovrebbe fornire materiale didattico per i principianti. Cerca app che offrano tutorial, articoli e guide in-app per migliorare la tua comprensione delle criptovalute e delle funzionalità dell’app.

4. Diverse opzioni di asset

La diversificazione è la chiave per un portafoglio di investimenti di successo. La migliore app crittografica dovrebbe supportare un’ampia gamma di criptovalute, consentendoti di esplorare varie opportunità di investimento oltre a quelle popolari come Bitcoin ed Ethereum.

5. Commissioni trasparenti

Comprendere la struttura delle commissioni è fondamentale per un’efficace pianificazione finanziaria. Scegli un’app che fornisca informazioni trasparenti sulle commissioni di transazione, sulle commissioni di prelievo e su qualsiasi altro addebito associato all’utilizzo della piattaforma.

6. Assistenza clienti reattiva

Nel dinamico mondo delle criptovalute, avere un supporto clienti reattivo è essenziale. Cerca app che offrano più canali di comunicazione e assistenza rapida per rispondere a qualsiasi domanda o dubbio tu possa avere.

Le app per comprare criptovalute sono sicure?

Le app di criptovaluta affidabili prendono sul serio la sicurezza e sono sicure da usare. Due delle migliori opzioni in termini di sicurezza sono Gemini e Coinbase, noti per l’utilizzo di misure di sicurezza leader del settore. Anche così, sappi che le piattaforme di criptovaluta non hanno le stesse protezioni per gli investitori di altri tipi di investimento come investimenti azionari o contanti in banca.

Se stai cercando di capire se una specifica app di criptovaluta è sicura, ricerca le funzionalità di sicurezza che offre e controlla se è stata hackerata in precedenza. Guarda se effettua un controllo di terze parti sulle sue riserve. Le app di crittografia più sicure utilizzano l’autenticazione a due fattori (2FA), mantengono la maggior parte dei fondi dei clienti offline in celle frigorifere e dispongono di programmi di bug bounty.

Qual è l’app per acquistare crypto con carta di credito? 

Sebbene molti scambi offrano la possibilità di acquistare Bitcoin e altre criptovalute con carta di credito, questi acquisti sono soggetti a commissioni aggiuntive. Gemini è uno degli exchange più economici per acquistare BTC con carta di credito con commissioni del 3,49%.