Bitcoin vs Ethereum: liquidati circa 14,12 milioni di dollari in contratti ETH

Bitcoin vs Ethereum

Nelle ultime 24 ore, Ethereum (ETH) ha registrato un notevole aumento delle liquidazioni rispetto a Bitcoin (BTC). Secondo i dati sono stati liquidati circa 14,12 milioni di dollari in contratti ETH, la maggior parte dei quali erano posizioni long.

In netto contrasto, Bitcoin ha subito liquidazioni per circa 3,20 milioni di dollari, prevalentemente in posizioni corte. Questa disparità evidenzia una tendenza significativa nel mercato delle criptovalute e solleva interrogativi sull’attuale posizione di Ethereum.

Bitcoin continua a mettere in ombra Ethereum

All’inizio dell’anno, Bitcoin veniva scambiato ad un rapporto di prezzo di circa 1 BTC a 14 ETH. Attualmente questo rapporto è cambiato in modo significativo, con 1 BTC equivalente a 18 ETH. A partire da ora, Bitcoin ha un prezzo di $ 67.628, mentre Ethereum si attesta a $ 3.789. Questa divergenza nell’azione dei prezzi rivela che Bitcoin continua a sovraperformare Ethereum, che ha faticato a mantenere lo slancio.

Un fattore essenziale che contribuisce alla performance del mercato di Ethereum è l’introduzione degli ETF spot su Ethereum. Il 21 maggio il rapporto ETH/BTC è salito fino a 0,057, in parte a causa dell’approvazione di questi ETF. Tuttavia, i dati attuali di TradingView indicano che il dominio di Ethereum è diminuito, con il rapporto ETH/BTC ora a 0,055. L’analisi critica del grafico mostra una resistenza a 0,051, un livello che per ora i rialzisti di Ethereum sono riusciti a superare.

Gli indicatori tecnici indicano un potenziale declino

Osservando indicatori tecnici come l’Awesome Oscillator (AO) e il Relative Strength Index (RSI), è chiaro che lo slancio di Ethereum potrebbe dover affrontare ulteriori sfide. L’attuale AO positivo suggerisce uno slancio rialzista, ma la tendenza generale al ribasso del valore di ETH potrebbe presagire un potenziale pullback. Se il prezzo di Ethereum non riesce a mantenere il livello di resistenza di 0,051 BTC, potrebbe tornare al livello di supporto cruciale a 0,048 BTC.

Cosa dicono gli analisti sul futuro di Ethereum?

Gli scambi centralizzati fungono da punti di accesso primari per la maggior parte dei trader per acquistare e vendere criptovalute come Ethereum. L’analista di mercato Ali Martinez ha evidenziato che l’offerta di questa criptovaluta su queste piattaforme sta iniziando a diminuire.

Martinez ha recentemente condiviso su X che, in seguito all’approvazione da parte degli Stati Uniti dei prodotti ETF spot su Ethereum , circa 777.000 ETH, per un valore di circa 3 miliardi di dollari, sono stati ritirati dagli scambi di criptovalute. Sebbene questi prodotti ETH ETF non abbiano ancora iniziato a essere scambiati ufficialmente sulle borse, la continuazione di questa tendenza potrebbe influenzare la traiettoria dei prezzi di Ethereum nel tempo.

Se l’ ETF spot di Ether dovesse subire un accumulo simile a quello di Bitcoin, potrebbe rapidamente aumentare il prezzo di Ethereum. Ciò è stato osservato in modo simile con Bitcoin, quando gli afflussi di capitale aziendale hanno spinto il prezzo della moneta a un nuovo massimo storico di oltre 73.000 dollari a marzo.

Conclusione

In sintesi, il mercato delle criptovalute sta assistendo a un notevole cambiamento in cui Bitcoin continua a dominare mentre Ethereum fatica a tenere il passo. Liquidazioni significative di ETH e rapporti di prezzo variabili sottolineano questa tendenza. Gli investitori dovrebbero monitorare attentamente questi sviluppi, soprattutto considerando il potenziale impatto degli ETF spot su Ethereum e gli indicatori tecnici che suggeriscono possibili cali. L’interazione tra queste due principali criptovalute sarà cruciale nel modellare la traiettoria futura del mercato.