Grayscale aggiunge SOL e UNI al suo GDLC

Il fondo GDLC di Grayscale amplia il suo raggio d’azione inserendo nel suo pacchetto SOL e UNI rispettivamente al 3,24% e all’1,06%. In questo modo si pone come una piattaforma multifunzionale in grado di soddisfare le più ampie esigenze da parte degli utenti.

In questo scenario è chiaro che Grayscale Investments, specializzata in criptovalute con sede a New York, mira ad incrementare il suo potenziale arricchendo il paniere di asset digitali e rendendo la sua Grayscale Digital Large Cap Fund (GDLC) un portafoglio ricco e variegato. In siffatto contesto le sue funzionalità possono aiutare qualsiasi tipo di investimento a fronte di questa nuova apertura ad altre criptovalute emergenti.

A ciò si aggiunge uno strategico ribilanciamento trimestrale del GDLC che ha portato alla vendita di alcuni asset presenti nel portfolio, sostituendoli con nuove monete come Solana e Uniswap che ora rappresentano rispettivamente il 3,24% e l’1,06% del fondo. Questa scelta porterà ovviamente a ridurre la propria esposizione per le altre criptovalute che non hanno avuto lo stesso successo in termini di operatività e adesioni come Litecoin (LTC) e Bitcoin Cash (BCH).

Se diamo un’occhiata al bilancio di Grayscale del mese scorso scopriamo che proprio grazie a questa acquisizione la moneta stessa ne ricava un vantaggio immediato. Come Cardano (ADA) che rappresentava il 4,26% del fondo, per poi trasformarlo nel terzo asset più rilevante dopo BTC ed ETH. Parliamo di una quota che ora supera il 5,11%, dimostrando quanto possa essere efficace e determinante l’implementazione di Grayscale a lungo andare. Integrare altre criptovalute senza però minimizzare la portata di quelle più famose come Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH) che attualmente rappresentano la parte più pesante del paniere di criptovalute, rispettivamente al 62,19% e al 26,08%.

Concludendo la decisione di Grayscale si configura come una strategia vincente che consente ai valori delle singole cripto di crescere e assestarsi su un trend rialzista.

Lascia un commento

Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.