Migliori Exchange Crypto e Bitcoin

Gli exchange crypto sono piattaforme digitali che ti permettono di acquistare e vendere criptovalute e Bitcoin. Con il trascorrere degli anni queste piattaforme hanno ampliato molto i servizi che mettono a disposizione dei loro clienti come ad esempio lo staking, le carte crypto e i launchpad che permettono di ottenere crypto gratis.

Migliori Exchange Crypto e Bitcoin

Tabella dei Contenuti

Lista completa dei migliori Crypto Exchange

La domanda che si fa chiunque si è avvicinato per la prima volta al mondo crypto è “qual è il miglior exchange crypto ?” Per aiutarvi abbiamo creato questa guida rispondendo ad alcune importanti domande come ad esempio cos’è e a cosa serve un exchange, come scegliere un exchange in base alle proprie esigenze e soprattutto quali sono i migliori, ma prima di scoprirla insieme cerchiamo di capire le funzionalità delle diverse tipologie di exchange.

Ecco i migliori exchange di criptovalute del 2024 secondo Broker-Forex.it:

  1. Recensione Binance
  2. Recensione eToro
  3. Recensione Kucoin
  4. Recensione Coinbase
  5. Recensione Kraken
  6. Recensione Bitpanda
  7. Recensione ByBit
  8. Recensione Crypto.com

1. Binance – il più usato nel Mondo

Binance

Binance è uno dei principali exchange di criptovalute al mondo, fondato nel 2017 da Changpeng Zhao. La piattaforma offre una vasta selezione di criptovalute disponibili per il trading, insieme a una piattaforma intuitiva e facile da usare, elevati standard di sicurezza e una reputazione solida. Grazie a queste caratteristiche, Binance ha conquistato un vasto pubblico di utenti in tutto il mondo, diventando uno dei player di riferimento del mercato.

Perché lo abbiamo scelto

  • Gamma Estesa di Criptovalute: Binance offre una vasta gamma di criptovalute per il trading, inclusi Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple e molte altre, consentendo agli utenti di diversificare i loro portafogli.
  • Piattaforma Intuitiva e Facile da Usare: La piattaforma di trading di Binance è nota per la sua facilità d’uso, rendendola adatta sia ai principianti che agli esperti del settore.
  • App Mobile per il Trading On-the-Go: Binance fornisce un’app mobile per il trading in tempo reale su iOS e Android, garantendo un’esperienza di trading fluida e user-friendly ovunque ci si trovi.
  • Strumenti di Analisi e Ordini Personalizzati: Gli utenti possono utilizzare strumenti di analisi tecnica e fondamentale, creare ordini personalizzati e accedere a grafici interattivi per valutare le tendenze di mercato.
  • Formazione e Tutorial: Binance offre una sezione di formazione con video tutorial e altri strumenti per aiutare gli utenti a migliorare le loro abilità di trading.
  • Regolamentazione e Sicurezza: Binance è regolamentato in varie giurisdizioni, utilizza la crittografia a 256 bit e implementa un sistema di autenticazione a due fattori per garantire la sicurezza dei fondi e dei dati dei clienti.

La Nostra Opinione

In generale, Binance si distingue come un exchange affidabile e popolare nel mondo delle criptovalute. Con la sua vasta gamma di criptovalute, piattaforma user-friendly, e solide misure di sicurezza, Binance rappresenta una scelta consigliata per coloro che sono interessati al trading di criptovalute.

Pro e Contro

✔️ Pro:

  • Vasta gamma di criptovalute disponibili per il trading.
  • Commissioni basse e trasparenti.
  • Facilità d’uso della piattaforma.
  • Sicurezza robusta con regolamentazione in diverse giurisdizioni.

❌ Contro:

  • Alcuni utenti potrebbero trovare la piattaforma di trading un po’ complicata.

In conclusione, Binance si conferma come un’opzione affidabile e consigliata per gli utenti interessati al trading di criptovalute, offrendo una combinazione di varietà, accessibilità e sicurezza.

Ecco il link per iscriverti: Vai al Sito Ufficiale

2. eToro – il più usato in Italia

eToro Exchange

eToro si pone come una piattaforma crypto all’avanguardia nel mondo delle criptovalute, offrendo un unico luogo di accesso a tutti gli strumenti di trading necessari. Da monitorare azioni a tracciare tendenze e persino a fare trading in modo intelligente, eToro consente di assumere il controllo del proprio futuro finanziario, tutto comodamente dal laptop o da qualsiasi dispositivo mobile.

Perché lo abbiamo scelto

  • Ampia gamma di criptovalute: eToro consente di fare trading con diverse criptovalute, tra cui bitcoin, bitcoin cash, ethereum, litecoin, stellar e xrp.
  • Interfaccia user-friendly: La piattaforma offre un’interfaccia intuitiva, adatta sia ai trader principianti che a quelli esperti.
  • Strumenti e grafici avanzati: eToro fornisce strumenti di analisi avanzati e grafici personalizzati per monitorare investimenti e seguire le tendenze di mercato.
  • Dati in tempo reale: Accesso ai dati in tempo reale per aiutare i trader a rimanere competitivi e massimizzare i profitti.
  • Sicurezza e regolamentazione: eToro è una piattaforma sicura e regolamentata, garantendo la protezione dei fondi degli utenti e la conformità alle normative.
  • Vari metodi di pagamento: Diversi metodi di pagamento, tra cui bonifico bancario, carta di credito e portafoglio elettronico, offrono flessibilità agli utenti.

La nostra opinione

eToro emerge come una solida piattaforma che offre un’interfaccia di facile utilizzo, strumenti avanzati e un’ampia gamma di criptovalute. Si tratta della piattaforma più amata ed utilizzata in Italia per la sua semplicità di utilizzo e per le molte funzioni avanzate come il copy trading.

Pro e contro

✔️ Pro:

  • Commissioni basse.
  • Accesso a strumenti di trading avanzati.
  • Possibilità di copiare le operazioni di trader esperti.
  • Sicurezza e regolamentazione garantite.
  • Diversi metodi di pagamento con basse commissioni.
  • Ampia gamma di criptovalute disponibili.

❌ Contro:

  • Problemi sporadici di malfunzionamento della piattaforma, anche se di breve durata.

In conclusione, eToro si distingue come una piattaforma affidabile, offrendo agli utenti un’interfaccia intuitiva per acquistare e vendere risorse digitali in modo rapido e sicuro, con vantaggi che superano gli eventuali inconvenienti.

Ecco il link per iscriverti: Vai al Sito UfficialeQui per aprire il Conto Demo

3. Kucoin – la rivelazione

Kucoin Exchange

Kucoin è una piattaforma di exchange di criptovalute fondata nel 2017 da Michael Gan. Il suo obiettivo principale è facilitare uno scambio di criptovalute semplice e sicuro, adatto a un pubblico variegato, da utenti esperti a coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo delle criptovalute.

Perché l’abbiamo scelto

  • Vasta Selezione di Criptovalute: Kucoin supporta 398 coppie di criptovalute, offrendo una vasta gamma di opzioni per gli utenti interessati a diversificare il proprio portafoglio.
  • Interfaccia Intuitiva: L’interfaccia utente di Kucoin è progettata in modo intuitivo, rendendo l’esperienza di trading accessibile anche per coloro che non sono esperti in tecnologia.
  • Metodi di Pagamento Vari: Kucoin accetta diversi metodi di pagamento, tra cui bonifici, prelievi da Paypal e Interac e-Transfer, offrendo flessibilità agli utenti.
  • Costi Competitivi: Kucoin è vantaggioso in quanto non applica spese per i depositi, e le commissioni di gestione sono solo dello 0,1%, una percentuale inferiore rispetto a molti competitor sul mercato.
  • Sicurezza dei Fondi: La piattaforma implementa un protocollo criptografico avanzato per proteggere le informazioni degli utenti, garantendo una maggiore sicurezza delle transazioni.
  • Supporto Continuo alle Criptovalute: Kucoin continua ad aggiornare le sue opzioni di scambio, supportando anche le criptovalute più recenti sul mercato, offrendo agli utenti un’ampia gamma di opportunità di trading.

La Nostra Opinione

Dopo un’attenta analisi, riteniamo che Kucoin sia un’ottima piattaforma dedicata al trading online e allo scambio di criptovalute. La sua affidabilità, la varietà di criptovalute supportate e i costi competitivi lo collocano tra le scelte preferite dagli utenti.

Pro e Contro

✔️ Pro:

  • Costi Competitivi: Commissioni basse rispetto ai concorrenti.
  • Variegata Selezione di Criptovalute: 398 coppie di criptovalute offrono molte opportunità di trading.
  • Sicurezza: Implementazione di un protocollo criptografico avanzato per proteggere le informazioni degli utenti.

❌ Contro:

  • Mole di Scambi Inferiore: Rispetto ad alcune piattaforme più grandi, la quantità di scambi giornalieri su Kucoin può essere inferiore.
  • Possibili Miglioramenti Necessari: La piattaforma potrebbe beneficiare di ulteriori miglioramenti per competere con i principali attori del settore.

In conclusione, Kucoin è una piattaforma con un enorme potenziale che si sta facendo strada nel mercato delle criptovalute. Tuttavia, per raggiungere livelli più elevati, potrebbe necessitare di alcune migliorie e un aumento progressivo delle opzioni di scambio. Nonostante ciò, le sue caratteristiche positive lo rendono un’opzione interessante per gli utenti interessati al trading di criptovalute.

Ecco il link per iscriverti: Vai al Sito Ufficiale

4. Coinbase – il più facile da usare

Coinbase Exchange

Se sei un appassionato di criptovalute, probabilmente hai sentito parlare di Coinbase, un noto exchange di criptovalute, con sede a San Francisco, Stati Uniti. Inizialmente discreto, ha guadagnato popolarità grazie al successo delle valute digitali.

Perché lo abbiamo scelto

  • Variedade di Criptovalute: Coinbase offre la possibilità di acquistare Bitcoin, Litecoin, Ethereum, e altre criptovalute di minor spessore.
  • Metodi di Pagamento Diversificati: Accetta bonifici bancari, carte di debito e carte di credito, offrendo flessibilità nella scelta del metodo di pagamento.
  • Regolamentazione e Sicurezza: Autorizzato dalle autorità italiane, Coinbase fornisce servizi di criptovaluta in modo continuativo. La piattaforma si impegna nella protezione dei dati, utilizzando archiviazione offline per garantire massima sicurezza.

La Nostra Opinione

Coinbase è una piattaforma affidabile e facile da utilizzare, ideale per chi vuole avvicinarsi al mondo delle criptovalute con un deposito minimo di soli 25 Dollari. La sua approvazione da parte delle autorità italiane ne attesta l’affidabilità.

Pro e Contro

✔️ Pro:

  • Commissioni Basse: Coinbase applica commissioni basse, soprattutto per gli acquisti effettuati tramite bonifico bancario.
  • Programma Coinbase Earn: Il programma offre la possibilità di guadagnare imparando nuove nozioni sulle criptovalute.

❌ Contro:

  • Limitato Numero di Criptovalute: Coinbase offre un numero minore di criptovalute rispetto ad alcuni concorrenti.
  • Assistenza Non in Italiano: Il servizio clienti è disponibile in diverse lingue, ma purtroppo non in italiano.

Conclusione: In sintesi, se sei affascinato dal mondo delle criptovalute, Coinbase potrebbe essere la scelta giusta per te. Con una piattaforma affidabile, facile da utilizzare e un deposito minimo accessibile, Coinbase si presenta come un valido punto di riferimento per chiunque voglia iniziare il proprio percorso nel mondo delle criptovalute.

Ecco il link per iscriverti: Vai al Sito Ufficiale

5. Kraken – il più semplice da utilizzare

Kraken Exchange

Se sei interessato a un exchange di crypto affidabile e ben consolidato, Kraken è una scelta eccellente. Fondato nel 2011 a San Francisco, Kraken si posiziona al quarto posto a livello mondiale per sicurezza e volume di transazioni. Operante in Europa, USA, Giappone e Canada, è accessibile sia agli esperti del settore che ai neofiti dell’investimento in criptovalute.

Perchè lo abbiamo scelto

  • Sicurezza e Regolamentazione: Kraken è regolamentato e rispetta le leggi, garantendo un ambiente sicuro per gli utenti e la protezione dei dati sensibili.
  • Interfaccia Intuitiva: L’interfaccia di Kraken è semplice e intuitiva, accessibile da pc o smartphone. La piattaforma offre livelli di competenza per adattarsi alle esigenze degli investitori, dai principianti agli esperti.
  • Demo Pratica: La presenza di una versione Demo consente agli utenti di apprendere le dinamiche della piattaforma senza rischiare il proprio capitale per inesperienza.
  • Metodi di Deposito Diversificati: Kraken accetta bonifici bancari SEPA e pagamenti in criptovalute. Il deposito minimo è accessibile, partendo da soli 5 euro.
  • Commissioni Competitive: Le commissioni di Kraken sono basse, partendo dallo 0,9% per gli stablecoin e variando fino all’1,5% per coppie di criptovalute o FX. I bonifici e i prelievi hanno commissioni convenienti.
  • Servizio Clienti Efficace: Il servizio clienti di Kraken è cortese, professionale e disponibile tramite numero fisso, chat e FAQ.

La Nostra Opinione

Kraken si presenta come un exchange affidabile e completo, offrendo una vasta gamma di criptovalute con commissioni competitive. La sicurezza, l’interfaccia intuitiva e il supporto clienti efficace contribuiscono a rendere l’esperienza dell’utente positiva.

Pro e Contro

✔️ Pro:

  • Commissioni basse rispetto ai concorrenti.
  • Elevata liquidità.
  • Accessibile sia a esperti che a principianti.
  • Diversi metodi di deposito, inclusi bonifici bancari e criptovalute.

❌ Contro:

  • Impossibilità di utilizzare carte di credito/debito o conto PayPal.
  • Necessità di un conto bancario per utilizzare la piattaforma.

In conclusione, Kraken è una valida piattaforma con alcune piccole limitazioni, ma la sua ricca selezione di criptovalute e la solidità generale lo rendono una scelta attraente per gli investitori.

Ecco il link per iscriverti: Vai al Sito Ufficiale

6. Bitpanda – il leader in Europa

Bitpanda

Bitpanda è uno dei più importanti Exchange Crypto in Europa, fondata nel 2014 e pioniera come la prima piattaforma di trading di criptovalute regolamentata in Austria. L’obiettivo principale di Bitpanda è semplificare al massimo il processo di acquisto e vendita di criptovalute per gli utenti, offrendo diverse opzioni di pagamento come carta di credito, bonifico bancario e altri metodi.

Perchè lo abbiamo scelto

  • Intuitività e facilità d’uso: La piattaforma di trading di Bitpanda è estremamente intuitiva, con un’interfaccia utente semplice che consente agli utenti di acquistare e vendere criptovalute con facilità.
  • Ampia gamma di criptovalute: Bitpanda offre una vasta selezione di criptovalute, tra cui Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple, Bitcoin Cash, IOTA, e molte altre, consentendo agli utenti di diversificare il loro portafoglio.
  • Strumenti di analisi: La piattaforma fornisce una gamma completa di strumenti di analisi tecnica e fondamentale, aiutando gli utenti a prendere decisioni informate sulle loro operazioni di trading.
  • Regolamentazione e sicurezza: Bitpanda è regolamentata dall’Autorità di vigilanza del mercato finanziario austriaco (FMA), garantendo la conformità alla legge sulla prevenzione del riciclaggio di denaro e adottando misure di sicurezza avanzate per proteggere i fondi dei clienti e i dati personali.
  • Metodi di pagamento flessibili: Con un deposito minimo di soli 25 euro, Bitpanda offre una gamma diversificata di metodi di pagamento, tra cui bonifico bancario, carta di credito, SOFORT, iDEAL, Giropay e altri.
  • Commissioni convenienti: Bitpanda applica commissioni basse, con utenti che pagano solo lo spread durante l’acquisto o la vendita di criptovalute e nessuna commissione per i prelievi.

La nostra opinione

Siamo convinti che Bitpanda rappresenti una piattaforma eccellente per il trading di criptovalute, offrendo un’esperienza utente ottimale, regolamentazione, sicurezza e un ampio ventaglio di criptovalute.

Pro e Contro

✔️ Pro:

  • Ampia gamma di criptovalute
  • Piattaforma intuitiva e facile da usare
  • Regolamentazione e misure di sicurezza
  • Commissioni basse
  • Servizio clienti di alta qualità

❌ Contro:

  • Deposito minimo di 25 euro
  • Non disponibile in tutti i paesi del mondo

In conclusione, Bitpanda si conferma come un’ottima piattaforma di trading di criptovalute, ideale per chiunque cerchi un Exchange affidabile, sicuro e facile da utilizzare per l’acquisto e la vendita di criptovalute. Nonostante alcuni limiti come il deposito minimo e la disponibilità geografica, Bitpanda rappresenta una scelta consigliata per coloro che desiderano un servizio completo e conveniente.

Ecco il link per iscriverti: Vai al Sito Ufficiale

7. ByBit – il più versatile

ByBit Exchange

Bybit è l’exchange crypto che offre una piattaforma avanzata e versatile per soddisfare le esigenze di ogni investitore. Fondata nel 2018, Bybit ha rapidamente conquistato la fiducia di milioni di utenti grazie alla sua vasta gamma di criptovalute, strumenti di trading e servizi.

Perchè lo abbiamo scelto

  • Varietà di Criptovalute: Bybit offre un ampio ventaglio di criptovalute scambiabili, dalle principali agli asset di settori emergenti come gaming, GameFi e metaverso.
  • Strumenti di Trading Multifunzionali: La piattaforma fornisce una suite completa di strumenti di trading, inclusi mercato spot, futures e perpetual con leva, consentendo agli operatori di implementare diverse strategie.
  • Affidabilità Comprovata: Bybit si distingue per la sua affidabilità, rimanendo operativo anche durante periodi volatili, garantendo una continuità operativa senza precedenti.
  • Sicurezza Avanzata: La sicurezza è una priorità su Bybit, con misure rigorose per proteggere i fondi degli utenti e assicurare un ambiente di trading sicuro.
  • Opportunità di Rendimento Passivo: Con Bybit, gli investitori possono mettere a rendita le proprie criptovalute attraverso opzioni come staking, lending e partecipazione a Launchpad per nuovi token.
  • Ampia Usabilità e Liquidità: La piattaforma offre un’ampia usabilità supportata da una liquidità notevole, consentendo agli utenti di eseguire operazioni in modo efficiente.

La Nostra Opinione

Dopo un’attenta analisi, possiamo affermare con sicurezza che Bybit si posiziona come uno degli exchange più completi e affidabili sul mercato. La sua combinazione di facilità d’uso, varietà di criptovalute e strumenti di trading avanzati lo rende un’opzione ideale per investitori di tutti i livelli di esperienza.

Pro e Contro

Pro:

  • Vasta varietà di criptovalute scambiabili.
  • Strumenti di trading multifunzionali per soddisfare diverse strategie.
  • Affidabilità comprovata con operatività stabile anche durante periodi volatili.
  • Sicurezza avanzata per la protezione dei fondi degli utenti.
  • Opzioni di rendimento passivo attraverso staking, lending e Launchpad.
  • Ampia usabilità e liquidità.

Contro:

  • Rischio associato al trading di derivati e strumenti avanzati.
  • Necessità di familiarità con alcuni concetti tecnici per utilizzare appieno la piattaforma.

In conclusione, Bybit si presenta come una scelta eccellente per coloro che cercano un exchange affidabile e completo per le loro operazioni nel mondo delle criptovalute. La piattaforma offre un equilibrio tra facilità d’uso e funzionalità avanzate, contribuendo a migliorare l’esperienza di investimento di ogni utente.

Ecco il link per iscriverti: Vai al Sito Ufficiale

8. Crypto.com – il più conosciuto

Crypto.com Exchange

Crypto.com è un exchange di criptovalute e Bitcoin lanciato nel 2016 con sede a Hong Kong. La piattaforma consente agli utenti di scambiare diverse criptovalute e offre un servizio di carta di debito prepagata per spendere i token come denaro contante.

Perchè lo abbiamo scelto

  • Regolamentazione e sicurezza: Crypto.com è una società regolamentata e autorizzata da numerose autorità finanziarie, garantendo affidabilità. La sicurezza è potenziata con il cold storage e coperture assicurative.
  • Varied Metodi di Pagamento: Non ci sono limiti minimi di deposito, e i metodi di pagamento sono diversificati, inclusi carta di credito, bonifico e PayPal. La carta MCO offre tassi di cambio vantaggiosi senza spese mensili o annuali.
  • Commissioni Vantaggiose: Crypto.com presenta commissioni competitive, senza costi per depositi e prelievi. Le commissioni per lo scambio di criptovalute variano in base al volume di trading, offrendo flessibilità.
  • Servizio Clienti Efficace: Il servizio clienti in lingua inglese è accessibile tramite live chat ed e-mail, fornendo risposte rapide alle domande degli utenti.
  • Affidabilità e Sicurezza: La piattaforma offre un ambiente sicuro per gli investitori, con un sistema di autenticazione a due fattori e una protezione avanzata contro gli attacchi hacker.
  • Accessibilità e Intuitività: Crypto.com è adatto sia a trader esperti che a principianti, offrendo un’interfaccia intuitiva e un servizio clienti efficace.

La nostra opinione

Crypto.com si presenta come una piattaforma affidabile, sicura e accessibile, adatta a una vasta gamma di utenti. La presenza di una carta prepagata e la varietà di metodi di pagamento contribuiscono a rendere l’esperienza di trading più conveniente e flessibile.

Pro e Contro

Pro:

  • Regolamentazione e sicurezza garantite.
  • Ampia varietà di metodi di pagamento, inclusa la carta MCO.
  • Commissioni competitive con assenza di costi per depositi e prelievi.
  • Servizio clienti efficiente e accessibile.
  • Interfaccia intuitiva adatta a tutti i livelli di esperienza.
  • Carta prepagata per utilizzare criptovalute come denaro reale.

Contro:

  • Non disponibile in tutto il mondo, limitato a trentadue nazioni.
  • Assenza di conto demo per la pratica senza rischi.

In conclusione, Crypto.com si distingue come una piattaforma solida e accessibile per chiunque desideri avventurarsi nel trading di criptovalute, offrendo un mix di sicurezza, convenienza e flessibilità.

Ecco il link per iscriverti: Vai al Sito Ufficiale

Qui puoi trovare altre recensioni di Exchange Consigliati:

A cosa serve un exchange per criptovalute?

Un exchange di criptovalute riveste un ruolo cruciale nell’ecosistema digitale, fornendo agli utenti una piattaforma virtuale per condurre diverse attività legate alle criptovalute. Le sue funzionalità includono la possibilità di acquistare e vendere criptovalute utilizzando valute tradizionali, permettendo agli utenti di scambiare una criptovaluta con un’altra, e offrendo servizi di trading che consentono di sfruttare le fluttuazioni di prezzo a proprio vantaggio.

Inoltre, gli exchange agiscono anche come fornitori di portafogli online, dove gli utenti possono conservare le proprie risorse digitali. È importante notare che, sebbene questa opzione offra comodità, comporta anche rischi, dato che le chiavi private possono essere soggette al controllo dell’exchange.

La diversificazione degli investimenti è agevolata grazie alla vasta gamma di criptovalute supportate da questi exchange. Inoltre, forniscono informazioni di mercato in tempo reale, inclusi dati grafici, che sono essenziali per gli utenti che intendono prendere decisioni informate nel mondo del trading di criptovalute.

Tuttavia, è essenziale comprendere che l’utilizzo di exchange comporta rischi, sia a livello di sicurezza che di gestione delle criptovalute. Pertanto, è consigliabile scegliere con attenzione piattaforme affidabili, implementare misure di sicurezza come l’autenticazione a due fattori e considerare alternative di custodia delle chiavi private, come l’utilizzo di wallet hardware o software privati. In definitiva, la scelta di utilizzare un exchange per le operazioni legate alle criptovalute richiede una valutazione ponderata dei vantaggi e dei rischi, adattando le decisioni alle esigenze e alle preferenze individuali degli utenti.

Se stai cercando di comprare criptovalute, iscriverti a un exchange di criptovalute può essere la soluzione migliore per iniziare. Anche se acquistare qualche centinaio di dollari in Bitcoin da un bancomat Bitcoin locale può essere conveniente, ha più senso utilizzare un exchange se stai cercando di investire una somma maggiore o se sei interessato ad acquistare una gamma di criptovalute.

Gli exchange di criptovalute sono il modo più sicuro e legale per comprare criptovalute. Ma questi non sono gli unici motivi per cui l’utilizzo di un exchange è più adatto:

  • Gli exchange di criptovalute consentono agli utenti di acquistare e vendere criptovalute online o utilizzando un’app mobile, facilitando l’accesso ai mercati delle criptovalute da qualsiasi luogo.
  • La maggior parte degli exchange offre una gamma di valute e token digitali, offrendo numerose opzioni per gli investitori che desiderano costruire un portafoglio diversificato di risorse digitali.
  • I principali exchange di criptovalute in genere tengono i fondi in sicurezza.
  • Gli exchange di criptovalute globali di solito rispettano le regole Know Your Customer e Anti-Money Laundering (KYC/AML), nonché le normative finanziarie. Pertanto, gli utenti possono essere certi di non avere a che fare con un’azienda fraudolenta o con partecipanti al mercato dannosi.

Come funziona un exchange crypto ?

Un exchange di criptovalute è una piattaforma digitale che agevola il processo di acquisto, vendita e scambio di criptovalute. Il suo funzionamento coinvolge diversi passaggi che regolano l’interazione degli utenti con la piattaforma. Gli utenti iniziano il loro percorso registrandosi sulla piattaforma, fornendo le informazioni necessarie, come nome, indirizzo email e dati per la verifica dell’identità. Talvolta, può essere richiesto un processo di verifica dell’account, che comporta la presentazione di documenti di identità e residenza per garantire conformità normativa e sicurezza.

Dopo la registrazione e la verifica, gli utenti depositano fondi nel proprio account. Questi fondi possono essere espressi in valuta tradizionale o altre criptovalute. Successivamente, gli utenti selezionano la criptovaluta desiderata per l’acquisto o lo scambio, con diverse opzioni di trading disponibili sulla piattaforma. Gli utenti inseriscono ordini di trading, che possono essere di mercato (per acquistare o vendere immediatamente al miglior prezzo di mercato) o limitati (per acquistare o vendere a un prezzo specifico). Gli ordini vengono registrati nel libro degli ordini dell’exchange, che automaticamente accoppia gli ordini e consente l’esecuzione degli scambi tra acquirenti e venditori.

Le criptovalute acquistate vengono trasferite nel portafoglio virtuale dell’utente, fornito dalla piattaforma. Tuttavia, per una maggiore sicurezza, alcuni utenti preferiscono trasferire le loro criptovalute in un portafoglio privato. Gli utenti hanno la possibilità di prelevare i fondi dalla piattaforma, trasferendoli sul proprio conto bancario o su un altro portafoglio di criptovalute.

L’exchange implementa misure di sicurezza, come l’autenticazione a due fattori (2FA) e la crittografia, per proteggere gli account degli utenti e le loro criptovalute. In sintesi, l’exchange di criptovalute fornisce un ambiente digitale completo per gli utenti interessati a interagire con le criptovalute, offrendo una serie di servizi che vanno dalla registrazione e deposito di fondi, alla negoziazione e sicurezza delle risorse digitali.

Come scegliere il miglior exchange crypto ?

La fase di compravendita delle criptovalute può essere gestita attraverso due metodologie di intervento. Il primo è associato all’acquisto diretto sul mercato, contribuendo a convertire la valuta in moneta virtuale. Il secondo è legato all’uso dei token. Non si tratta altro che di monete digitali che andranno poi ad accumularsi in un wallet di riferimento. In questo scenario entrano in gioco le exchange che si attestano come delle piattaforme online che consentono di convertire la valuta fisica in un corrispettivo in valuta digitale. In questo modo possiamo ricavare dei soldi veri e propri dalla contrattazione del nostro wallet virtuale.

Su questa lunghezza d’onda possiamo andare a definire le societa di exchange come degli intermediari sul mercato forex che ci consentono di comprare e vendere criptovaluta al tasso di cambio corrente in maniera pratica e intuitiva grazie ad un meccanismo altamente ottimizzato. In questo modo anche coloro che non hanno esperienza possono ricavarne un beneficio. A tal proposito bisogna capire che questi exchange godono di un grande prestigio a fronte della loro affidabilità supportata da certificazioni qualificate che autorizzano ad offrire i propri servizi online.

Gli exchange di criptovalute sono degli strumenti chiave per la compravendita delle monete virtuali. Senza di essi non è possibile acquistarli e nemmeno venderli. E’ vero anche che su piazza vi sono delle alternative da prendere in considerazione. Su questa lunghezza d’onda si muovono gli exchange crypto che si attestano come una vera e propria rivoluzione ma che non tutti sanno cogliere al volo. In questo guida ci soffermeremo sulla scelta degli Exchange per poi approfondire proprio i Crypto che stanno diventando sempre di più una realtà ben consolidata.

Quando si sceglie un exchange crypto non bisogna puntare sul primo che capita e nè tanto meno lasciarsi condizionare da chi lo ha provato sulla propria pelle. La scelta non è casuale ma è frutto di un’attenta analisi di comparazione. Da questo punto di vista sono tanti i fattori che dobbiamo prendere in considerazione. Tra questi spiccano sicuramente la sicurezza di cambio, la liquidità, la percentuale di commissioni, lo storico, l’andamento dei mercati e soprattutto lesperienza utente.

1° Sicurezza

Questo fattore è secondo noi uno dei più importanti da cui deriva la fiducia dell’utente. Se l’exchange che abbiamo scelto non fosse sicuro, i nostri fondi potrebbero essere prelevati da sconosciuti senza la possibilità di recuperare il nostro capitale. Di conseguenza tenete bene a mente che un Exchange di qualità deve assicurare la massima affidabilità.

2° Tecnologia

per assicurarci che siamo di fronte ad un exchange di ottimo livello deve avere come indirizzo web  HTTPS, cercando di evitare il più possibile le connessioni HTTP. Di conseguenza se il sistema prevede l’autenticazione a due fattori (nome utente e password oltre a un’informazione che solo tu hai) allora vuol dire che è fondato su una tecnologia affidabile.

Tra le procedure che non devono mancare spicca la possibilità per i clienti di depositare anche in off line e duqnue in cold storage. Seguono i programmi di controllo che monitorano l’attività di scambio 24 ore su 24 con la possibilità di autorizzare il tuo indirizzo IP o gli indirizzi su cui prelevare dal portafoglio di riferimento delle nostre criptovalute.

3° Aspetti legali

Sono molto importanti da prendere in considerazione ed è per questo che dobbiamo utilizzare un exchange dello stesso paese in modo da rendere il più semplice possibili le eventuali modifiche normative. In caso di cambio o di qualche problema sul piano amministrativo sarà più facile gestirlo con una piattaforma del proprio Paese.

Tenendo bene a mente che è anche possibile utilizzare exchange di altri paesi, consigliato se si conoscono le lingue. Si noti che alcuni di loro supportano solo un numero limitato di paesi. In questa fase cercate di pendere sempre verso quei gli exchange che promettono un rimborso nel caso di perdita del proprio capitale.

4° Trasparenza

Un exchange che si rispetti deve essere trasparente altrimenti non è affidabile. Di conseguenza per norma ogni exchange deve rivelare i suoi proprietari, l’indirizzo della sede centrale e i membri della sua squadra. In tal senso solo gli exchange di alto livello sono anche trasparenti dato che vanno a pubblicare il loro indirizzo di conservazione a freddo come le altre informazioni di controllo.

5° Liquidità

Per intenderci maggiore è il volume degli scambi, maggiore sarà la liquidità garantita da quello specifico exchange che di fatto consente di completare le transazioni più velocemente. Inoltre bisogna verificare se uno scambio offre prezzi “bloccati” in modo da garantire il prezzo al momento della transazione anche poi nella sostanza non viene eseguita immediatamente. In siffatto contesto bisogna essere consapevoli del fatto che la liquidità può essere diversa a seconda delle coppie che disponiamo tra BTC/EUR e BTC/GBP.

6° Commissioni

Uno degli aspetti che viene particolarmente osservato dagli users è quello relativo al tasso delle commissioni laddove bisogna sempre confrontare le tasse e le spese di cambio. Tenendo bene a mente che spesso sono inferiori all’1% per transazione e possono diminuire se aumenta il volume degli scambi. In questa fase bisogna anche controllare le varie spese di prelievo calcolando che ci sono molti scambi famosi per offrire tariffe di prelievo irragionevolmente elevate per specifici altcoin. La gestione delle commissioni la dice lunga sul potenziale operativo di quello specifico exchange.

7° User experience

Se state cercando un exchange che non voglia sapere troppo sulla nostra identità allora dobbiamo optare per quelle piattaforme che assicurano la massima privacy ai nuovi user. Segue la possibilità di gestire con semplice e pratica operatività l’interfaccia utente sia da desktop che da dispositivo mobile, ricordandovi di consultare attentamente i forum di riferimento dove troverete molte recensioni e suggerimenti da parte di coloro che hanno usano gli exchange per la gestione delle loro criptovalute. Su questa lunghezza d’onda segnaliamo Bitcoin Reddit o Bitcoin Forum.

Exchange Centralizzati

Gli exchange centralizzati di criptovalute fungono da intermediario tra un acquirente e un venditore e guadagnano attraverso commissioni e spese di transazione. Puoi immaginare un CEX simile a una borsa valori ma per le risorse digitali.

Gli exchange di criptovalute più popolari sono Binance, Coinbase Exchange, Kraken e KuCoin. Proprio come i siti Web o le app di compravendita di azioni, questi exchange consentono agli investitori di criptovaluta di acquistare e vendere asset digitali al prezzo prevalente, chiamato spot, o di lasciare ordini che vengono eseguiti quando l’asset raggiunge il target di prezzo desiderato dall’investitore, chiamati ordini limite.

I CEX operano utilizzando un sistema di registro degli ordini, il che significa che gli ordini di acquisto e vendita sono elencati e ordinati in base al prezzo di acquisto o di vendita previsto. Il motore di abbinamento dello scambio abbina quindi acquirenti e venditori in base al miglior prezzo eseguibile data la dimensione del lotto desiderata.

Pertanto, il prezzo di un asset digitale dipenderà dall’offerta e dalla domanda di quell’asset rispetto a un altro, che si tratti di valuta fiat o criptovaluta. I CEX decidono quale risorsa digitale consentire lo scambio, il che fornisce un piccolo conforto sul fatto che le risorse digitali senza scrupoli possano essere escluse dal CEX.

Vantaggi degli exchange crypto centralizzati

1. Facile da usare

Gli exchange centralizzati offrono agli investitori principianti un modo familiare e amichevole di fare trading e investire in criptovalute. A differenza dell’utilizzo di portafogli crittografici e transazioni peer-to-peer, che possono essere complesse, gli utenti degli exchange centralizzati possono accedere ai propri conti, visualizzare i saldi dei conti ed effettuare transazioni tramite applicazioni e siti Web.

2. Affidabile

Gli exchange centralizzati offrono un ulteriore livello di sicurezza e affidabilità quando si tratta di transazioni e scambi. Facilitando la transazione attraverso una piattaforma sviluppata e centralizzata, gli exchange centralizzati offrono livelli di comfort più elevati.

3. Leva finanziaria

Uno degli altri vantaggi di alcuni CEX è la possibilità di sfruttare i propri investimenti utilizzando denaro preso in prestito dall’exchange, chiamato trading a margine. Consente agli investitori di ottenere rendimenti più elevati, ma anche le perdite possono essere amplificate.

Svantaggi degli exchange crypto centralizzati

1. Rischio di pirateria informatica

Gli exchange centralizzati sono gestiti da società responsabili delle partecipazioni dei propri clienti. I grandi scambi di solito detengono bitcoin per miliardi di dollari, rendendoli un bersaglio per hacker e furti.

2. Commissioni di transazione

A differenza delle transazioni peer-to-peer, gli exchange centralizzati spesso addebitano commissioni di transazione elevate per i loro servizi e comodità, che possono essere particolarmente elevate quando si negoziano grandi importi.

3. Custodia degli asset digitali e rischio di frode

Infine, cosa più importante, la maggior parte dei CEX manterrà la tua risorsa digitale come custode nel proprio portafoglio digitale anziché consentirti di archiviare le tue chiavi private sul tuo portafoglio digitale. Sebbene sia più conveniente quando si desidera fare trading, ci sono degli svantaggi, vale a dire il rischio di fallimento e di frode dello scambio di criptovaluta centralizzato.

Decentralizzati ( CEX vs DEX )

Un exchange decentralizzato (DEX) è un altro tipo di scambio che consente transazioni peer-to-peer direttamente dal tuo portafoglio digitale senza passare attraverso un intermediario. Esempi di DEX includono Uniswap, PancakeSwap, dYdX e Kyber.

Questi exchange decentralizzati si basano su contratti intelligenti, pezzi di codice autoeseguibili su una blockchain. Questi contratti intelligenti consentono maggiore privacy e meno slippage (un altro termine per i costi di transazione) rispetto a un exchange centralizzato.

D’altra parte, anche se i contratti intelligenti sono basati su regole, la mancanza di un terzo intermediario significa che l’utente è lasciato a se stesso, quindi i DEX sono pensati per investitori sofisticati.

Vantaggi degli exchange crypto decentralizzati

1. Custodia

Gli utenti dei DEX non hanno bisogno di trasferire i propri beni a terzi. Pertanto, non vi è alcun rischio che un’azienda o un’organizzazione venga hackerata e gli utenti hanno la garanzia di una maggiore sicurezza da attacchi di pirateria informatica, guasti, frodi o furti.

2. Prevenire la manipolazione del mercato

A causa della loro natura di consentire lo scambio peer-to-peer di criptovalute, gli exchange decentralizzati impediscono la manipolazione del mercato, proteggendo gli utenti dal trading falso e dal wash trading .

3. Meno censura

Gli exchange decentralizzati non richiedono ai clienti di compilare moduli know-your-customer (KYC), offrendo privacy e anonimato agli utenti. Poiché i DEX non esercitano censura, sono disponibili più criptovalute e risorse digitali rispetto a un CEX. È un dato di fatto, molti Altcoin sono disponibili solo su DEX.

Svantaggi degli exchange crypto decentralizzati

1. Complessità

Gli utenti degli exchange decentralizzati devono ricordare le chiavi e le password dei loro portafogli crittografici, altrimenti i loro beni andranno persi per sempre e non potranno essere recuperati. Richiedono che l’utente impari e acquisisca familiarità con la piattaforma e il processo, a differenza dei CEX, che offrono un processo più conveniente e facile da usare.

2. Mancanza di pagamenti fiat

I DEX sono ideali per gli investitori che desiderano passare da un asset digitale a un altro e non sono adatti per chi cerca di acquistare o vendere asset digitali con valuta fiat, richiamata e disattivata. Li rende meno convenienti per gli utenti che non detengono già criptovalute.

3. Problemi di liquidità

Circa il 99% delle transazioni crittografiche sono agevolate da exchange centralizzati, il che suggerisce che sono responsabili della maggior parte del volume degli scambi. A causa della mancanza di volume, gli exchange decentralizzati spesso mancano di liquidità e può essere difficile trovare acquirenti e venditori quando i volumi di scambio sono bassi.

Evoluzione degli exchange nel tempo

Gli exchange di criptovalute hanno fatto molta strada negli ultimi dieci anni. Il primo exchange di criptovalute, BitcoinMarket.com, è stato fondato nel marzo 2010. Da lì sono seguiti numerosi altri exchange, che offrono la possibilità di scambiare vari asset di criptovaluta.

Man mano che la valuta digitale continuava a guadagnare popolarità, il mercato degli exchange di criptovalute è cambiato di conseguenza. Ben presto, gli investitori globali iniziarono a utilizzare queste piattaforme per acquistare e vendere varie monete. Ciò ha causato l’emergere di nuovi modelli di business, come gli exchange decentralizzati (DEX), che sono ospitati su reti blockchain e consentono il trading peer-to-peer (P2P) senza intermediari o terze parti coinvolte.

Gli exchange di criptovalute di oggi offrono più opzioni agli utenti che acquistano risorse digitali. Oltre ai DEX, gli exchange di criptovalute centralizzati (CEX) sono diventati popolari grazie alle loro piattaforme intuitive e a un’ampia selezione di monete disponibili per l’acquisto e lo scambio. Che tu sia un principiante o un trader esperto, trovare un exchange di criptovalute che soddisfi le tue esigenze è più facile che mai.

Definizione e spiegazione del KYC nello scambio di criptovalute

Se hai familiarità con gli exchange di criptovalute, probabilmente hai sentito il termine “KYC” in giro. KYC sta per “Conosci il tuo cliente” ed è un processo progettato per verificare l’identità degli utenti. Questo processo è obbligatorio per legge e richiede che l’identificazione e la verifica del cliente siano completate prima che possa essere offerto loro qualsiasi servizio.

L‘implementazione del KYC sugli exchange di criptovalute consente alle autorità di identificare, monitorare e regolamentare facilmente attività sospette come il riciclaggio di denaro. Per questo motivo, la maggior parte degli exchange richiede agli utenti di fornire informazioni personali come nome completo, data di nascita, indirizzo, numero di telefono e numeri di carta d’identità emessi dal governo prima di poter acquistare, vendere o scambiare qualsiasi criptovaluta.

Su alcune piattaforme, il KYC potrebbe prevedere passaggi aggiuntivi, come la verifica del volto tramite webcam o immagini di carte d’identità. Il processo richiede in genere solo pochi minuti, ma ciò dipende dalle politiche dell’exchange. Una volta che il protocollo KYC di un exchange di criptovalute ha verificato la tua identità, puoi iniziare a fare trading senza ripetere questo processo.

Perché è richiesto il KYC per gli exchange di criptovalute?

KYC, o Know Your Customer, è necessario per gli exchange di criptovalute per prevenire attività illegali come riciclaggio di denaro, finanziamento del terrorismo e altre attività fraudolente. Verificando l’identità dei propri clienti, gli exchange possono garantire di non agevolare attività illegali. Le procedure KYC aiutano inoltre gli exchange a rispettare le normative ed evitare sanzioni legali.

Gli exchange di criptovalute sono tenuti a rispettare le normative antiriciclaggio (AML) e sul finanziamento al terrorismo (CTF), che richiedono loro di implementare procedure KYC. Queste normative sono progettate per prevenire l’uso delle criptovalute per attività illegali, come il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. Implementando le procedure KYC, gli exchange possono garantire che i propri clienti non siano coinvolti in attività illegali e possano rispettare tali normative.

Differenze tra broker ed exchange di criptovaluta

I migliori broker crypto e gli exchange di criptovalute sono due piattaforme distinte che consentono agli utenti di acquistare, vendere e scambiare criptovalute. La differenza principale tra i broker e gli exchange di criptovaluta è il modo in cui funzionano:

Exchange Criptovalute:

  • Agire come intermediari tra acquirenti e venditori, abbinando gli ordini e facilitando le transazioni
  • Offrire una gamma più ampia di criptovalute e coppie di trading
  • Consentire agli utenti di impostare i propri prezzi ed eseguire operazioni in base alle condizioni di mercato
  • Richiedere maggiori conoscenze tecniche per un utilizzo efficace
  • Generare entrate attraverso commissioni e commissioni di transazione

Broker Criptovalute:

  • Consentire agli utenti di acquistare e vendere criptovalute direttamente dal broker
  • Offrire una selezione più piccola di criptovalute e coppie di trading
  • Stabilire i prezzi da soli, anziché consentire agli utenti di impostare i propri prezzi
  • Sono generalmente più facili da usare e richiedono meno conoscenze tecniche
  • Può offrire servizi aggiuntivi come la gestione del portafoglio e la consulenza sugli investimenti.

Per quanto riguarda le commissioni, i broker di criptovalute addebitano fino al 2-3% per transazione, mentre gli exchange di criptovalute di solito ti accoppiano con altri acquirenti/venditori e addebitano commissioni di transazione minime. Inoltre, i broker di criptovaluta offrono poco o nessun accesso ai dati di trading o agli strumenti di analisi, mentre gli exchange di criptovalute dispongono di grafici e strumenti avanzati per migliorare il trading.

Come registrarsi ed aprire un conto su un exchange crypto

L’apertura di un conto su un exchange di criptovalute funziona in modo simile alla registrazione per un conto di intermediazione online. Gli investitori dovranno fornire informazioni personali e finanziarie per aprire un conto con successo.

Di seguito sono riportati i passaggi generali che gli investitori possono aspettarsi di seguire :

1. Crea un account : gli investitori devono fornire un indirizzo e-mail e creare una password per aprire un account. Riceverai quindi un’e-mail che ti chiederà di confermare che sei il proprietario di quell’account e-mail.

2. Carica informazioni personali : Successivamente, dovrai fornire le tue informazioni personali. Ciò generalmente comporta la fornitura del nome completo, dell’indirizzo e del numero di cellulare, quindi il caricamento di una copia di un documento d’identità con fotografia rilasciato dal governo, come la patente di guida o il passaporto.

3. Verifica completa dell’identità: alcuni exchange potrebbero anche richiedere un passaggio aggiuntivo per dimostrare che l’ID che stai caricando è tuo. In genere, ciò comporta scattare una foto di te stesso con in mano il tuo documento d’identità con una webcam o un telefono e inviare la foto all’exchange.

4. Finanzia il tuo conto: dopo aver completato il processo di verifica, puoi finanziare il tuo conto di trading utilizzando le opzioni di finanziamento disponibili e iniziare ad acquistare e vendere criptovalute.

5. La verifica dell’utente che può richiedere da pochi minuti a diversi giorni, a seconda dell’exchangee del livello di verifica richiesto. Gli exchange offrono spesso livelli di verifica a più livelli, con livelli inferiori che richiedono meno informazioni. I livelli di verifica più bassi, tuttavia, di solito comportano limiti di deposito e prelievo più bassi.

Pro e contro degli exchange rispetto ai wallet hardware

Vantaggi e svantaggi degli Exchange:

Pro:

  • User-Friendly: Gli Exchange sono generalmente più accessibili e facili da utilizzare, risultando particolarmente adatti per chi si avvicina per la prima volta al mondo delle criptovalute.
  • Convenienza Operativa: Basati su piattaforme online, come Binance, offrono un accesso rapido ai fondi e alle funzionalità di trading.
  • Ampia Scelta di Criptovalute: Le piattaforme online presentano una vasta gamma di criptovalute, consentendo agli utenti di diversificare il loro portafoglio.

Contro:

  • Sicurezza in Discussione: Gli Exchange sono potenzialmente più vulnerabili agli attacchi informatici e alle frodi, in quanto le chiavi private sono conservate su internet.
  • Controllo Limitato: Gli utenti devono affidarsi alla sicurezza offerta dalla piattaforma online, con un controllo diretto limitato sulle loro chiavi private.

Vantaggi e svantaggi dei Wallet:

Pro:

  • Elevato Raggio di Sicurezza: I migliori wallet crypto hardware garantiscono un livello di sicurezza massimo, in quanto le chiavi private rimangono offline, riducendo notevolmente il rischio di intrusioni informatiche.
  • Controllo Autonomo: L’utente ha un controllo totale sulle proprie chiavi private, riducendo la dipendenza da terze parti e rafforzando la sicurezza dell’intero sistema.
  • Ideali per Investimenti a Lungo Termine: Sono particolarmente indicati per la conservazione a lungo termine di cospicue quantità di criptovalute, fornendo una protezione robusta.

Contro:

  • Investimento Iniziale: I costi iniziali dei Wallet Hardware potrebbero renderli meno accessibili rispetto ai wallet online.
  • Complessità Operativa: L’installazione e l’utilizzo richiedono una certa curva di apprendimento, specialmente per coloro meno familiari con la tecnologia.

La scelta tra Exchange e Wallet Hardware dipende dalle priorità individuali dell’utente. Bilanciare la comodità offerta dagli Exchange con la sicurezza garantita dai Wallet Hardware è essenziale, adattando la decisione alle proprie esigenze e preferenze. In molte situazioni, suggerire l’utilizzo di Exchange per operazioni più frequenti, mantenendo i Wallet Hardware per una sicurezza a lungo termine, può rappresentare un approccio strategico e bilanciato.

È sicuro utilizzare un exchange crypto ?

Utilizzare un exchange di criptovalute per archiviare o scambiare risorse fiat e digitali può essere estremamente rischioso. In alcuni casi, gli utenti hanno scoperto che i loro beni sono scomparsi completamente o sono rinchiusi a tempo indeterminato in procedure fallimentari.

Quando metti le tue risorse digitali in uno scambio, se l’exchange non ti dà il tuo portafoglio, stai dando all’exchange il controllo completo sulle tue risorse. A causa della quantità di valuta in loro custodia, gli scambi sono spesso il bersaglio degli hacker. Nel 2014 gli hacker hanno distrutto Mt. Gox, allora l’exchange più grande del mondo, rubando centinaia di milioni di dollari. Più recentemente, Crypto.com ha ammesso un attacco informatico da 35 milioni di dollari nel gennaio 2022.

Se l’exchange è finanziariamente sano e dispone di controlli adeguati, il rischio potrebbe essere ridotto, ma spesso non è possibile sapere quanto sia sano, affidabile o sicuro un sito.

Sebbene gli exchange di criptovaluta possano agire come broker (facilitando le transazioni di criptovaluta per commissioni) e banchieri (accettando depositi di criptovaluta e pagando interessi ai depositanti), gli exchange generalmente non sono registrati e regolati come tali da alcuna autorità statale o federale. Ciò significa che i consumatori in genere non hanno molto accesso alle informazioni sulla sicurezza degli scambi e i loro beni non sono protetti dalle autorità di regolamentazione.

Ad esempio, le banche negli Stati Uniti sono soggette a rigide normative per garantire che i fondi dei depositanti siano sicuri. Le banche sono tenute a mantenere una parte delle loro attività in modo tale da renderle facilmente accessibili ai depositanti. Se la banca esaurisce le attività, i depositanti sono protetti dall’assicurazione FDIC fino a determinati importi.

Allo stesso modo, gli intermediari di titoli sono soggetti a quelli che vengono chiamati requisiti di capitale netto per garantire che i loro clienti siano in grado di accedere ai propri beni nel caso in cui l’intermediario cessi l’attività. Anche i clienti degli intermediari sono protetti dal SIPC, che aiuta a garantire una distribuzione ordinata delle attività ai clienti e assicura persino i conti dei clienti fino a un certo limite nel caso in cui l’azienda fallisca.

Inoltre, alcuni exchange crypto fanno cose con le risorse dei clienti che sono altamente regolamentate in altri settori. Un esempio è noto come re-impegno, in cui il tuo scambio impegna i tuoi beni come garanzia collaterale a un’altra entità in modo che il tuo exchange possa tentare di trarre profitto dalle proprie attività separate. Se il tuo exchange si trova nei guai, potresti perdere i tuoi asset che hai investito nell’exchange, anche se non avevi modo di sapere come l’exchange stava utilizzando i tuoi asset.

Al momento non esistono normative o protezioni governative specifiche per i clienti degli exchange di criptovaluta non registrati. Se un sito di criptovalute non registrato fallisce, potresti perdere fino all’intero valore di tutte le risorse digitali che hai depositato sull’exchange.

Ci sono segnali d’allarme a cui prestare attenzione?

SÌ. I seguenti potrebbero essere segnali che un exchange comporta un rischio significativo per un potenziale cliente:

  • L’exchange non è registrato come intermediario di titoli, istituto di deposito o trasmettitore di denaro. Tieni presente che la sola registrazione non garantisce che l’exchange sia sicuro o stabile.
  • L’exchange non ti dice cosa fa con i tuoi beni. Potrebbe esserci un pericolo significativo se l’exchange presta i tuoi depositi a entità ad alto rischio. I prestiti rischiosi hanno contribuito alla fine di FTX e Voyager. Se l’exchange sta reipotecando o mescolando i tuoi beni, potrebbe essere molto difficile o impossibile per te recuperare i tuoi fondi se l’exchange entra in bancarotta.
  • L’exchange ha una presenza minima online o sui social media. Questo potrebbe essere un segno che è stato creato rapidamente dai truffatori. Allo stesso modo, potrebbe essere un segnale di allarme se il sito web dell’exchange presenta errori di battitura o di ortografia.
  • Qualcuno che non conosci ti ha contattato sui social media chiedendoti di investire in criptovaluta con l’azienda. Spesso i truffatori si avvicinano alle loro vittime designate sui social media per proporre schemi di investimento fraudolenti in criptovaluta.
  • Non è possibile trovare facilmente i portafogli dell’azienda sulla blockchain. Gli exchange solvibili a volte rivelano la prova delle loro riserve di criptovaluta. Se un exchange mantiene nascosti gli indirizzi del proprio portafoglio o le riserve, potrebbe essere un segno che l’exchange è sottocapitalizzato o illegittimo.
  • L’exchange ha precedentemente congelato o interrotto i prelievi dei clienti. Anche se il congelamento dei prelievi potrebbe essere un problema tecnico, gli exchange che si trovano ad affrontare carenze di liquidità (come ad esempio le aziende che esauriscono le risorse necessarie per onorare i prelievi dei clienti) spesso sospendono i prelievi. Ad esempio, sono emerse notizie secondo cui l’exchange di criptovalute Voyager avrebbe sospeso i prelievi dei clienti circa una settimana prima di dichiarare bancarotta. È stato ampiamente riferito che FTX ha sospeso i prelievi dei clienti prima di dichiarare fallimento.
  • L’exchange non ha un servizio clienti, oppure è difficile mettersi in contatto con il servizio clienti.

Come guadagnano gli exchange crypto

Tutti gli exchange di criptovalute addebitano un tipo di commissione di transazione che gli investitori dovranno pagare per fare trading con il loro scambio. Queste commissioni differiscono in base a molti fattori, come l’exchange, la criptovaluta scambiata e il livello degli investitori stessi. Le commissioni più comuni che gli investitori in criptovalute dovrebbero aspettarsi sono :

  • Commissioni di primo livello: i livelli di livello sono calcolati in base alla quantità di investitori che depositano, prelevano o scambiano criptovaluta. A seconda del volume gestito, verrà determinata la commissione che l’investitore pagherà. In generale, maggiore è il volume, minori saranno le commissioni.
  • Commissioni del maker: una commissione del maker è un costo per il trader quando viene effettuato un ordine limite ma non viene eseguito immediatamente. I creatori sono spesso ricompensati con commissioni più basse e possono ricevere sconti per aggiungere liquidità a un ordine di criptovaluta.
  • Commissioni taker: viene riscossa una commissione taker sugli ordini che vengono eseguiti immediatamente (ovvero, “prendono” liquidità dal mercato). Poiché gli acquirenti stanno diminuendo la liquidità di una criptovaluta, spesso vengono loro addebitate commissioni più elevate.
  • Commissioni per il trasferimento di fondi: gli exchange di criptovaluta offrono agli investitori molti modi per acquistare criptovaluta. Il modo più comune è collegare un conto bancario e finanziare il tuo conto in questo modo. Tuttavia, un modo meno comune è che alcuni exchange consentono acquisti con carta di credito o debito. Indipendentemente da come acquisti la criptovaluta, a quel metodo verrà applicata una commissione.

Domande Frequenti

Come si usa un exchange di criptovalute?

Un exchange di criptovaluta è un mercato online in cui gli utenti acquistano, vendono e scambiano criptovaluta. Gli exchange di criptovalute funzionano in modo simile ai broker online, poiché gli utenti possono depositare valuta fiat (come i dollari statunitensi) e utilizzare tali fondi per acquistare criptovaluta. Gli utenti possono anche scambiare la propria criptovaluta con altre criptovalute e alcuni siti consentono agli utenti di guadagnare interessi sulle risorse detenute nel conto di scambio.

Cosa dovresti considerare quando scegli un exchange crypto?

Quando si sceglie un exchange di criptovalute, ci sono diverse cose da considerare, tra cui la sicurezza, le commissioni e le criptovalute offerte. È anche importante capire come viene archiviata la tua criptovaluta e se puoi prenderne la custodia trasferendola sul tuo portafoglio digitale. Valuta se preferisci uno exchange centralizzato, che si allineerà strettamente alle normative finanziarie delle autorità governative (come la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti), o un exchange decentralizzato. Gli scambi decentralizzati sono scambi online non regolamentati senza autorità di governo centralizzata; offrono transazioni e commissioni trasparenti, nonché lo scambio diretto peer-to-peer di criptovaluta.

Qual è l’exchange di criptovalute più semplice da utilizzare?

Gli investitori interessati alla criptovaluta, indipendentemente dal loro livello di esperienza, vorranno uno scambio che non sia eccessivamente complicato. Con la caduta di FTX, la causa della SEC contro Binance e altre questioni normative in corso nel settore delle criptovalute, l’ultima cosa di cui gli investitori hanno bisogno è un exchange di criptovalute difficile e confuso da gestire.

Binance è la nostra scelta per il miglior exchange di criptovaluta per principianti. Il sito offre un’esperienza utente accattivante ed è facile da navigare sull’app desktop e mobile, cosa che gli investitori apprezzeranno. Offre un gran numero di criptovalute supportate, elevata sicurezza e funzionalità di trading avanzate, il tutto su una piattaforma facile da usare. L’exchange è anche più che adeguato per gli investitori sofisticati che richiedono funzionalità avanzate, come un numero consistente di asset crittografici supportati e la possibilità di utilizzare un portafoglio non custodito.

Gli exchange di criptovalute sono regolamentati?

La Securities and Exchange Commission (SEC) supervisiona e regola gli scambi di criptovaluta. Dalla caduta di FTX nel 2022, la SEC ha assunto una posizione dura contro gli scambi di criptovaluta per prevenire frodi e altre violazioni della sicurezza. Molti scambi di criptovaluta hanno già affrontato numerosi problemi normativi riguardanti il ​​settore.

Ad esempio, Binance, uno dei più grandi scambi nel settore delle criptovalute, sta affrontando attivamente una causa intentata dalla SEC per aver violato molte leggi sulla sicurezza negli Stati Uniti. Le indagini normative della SEC possono causare molti problemi agli investitori con i rispettivi scambi di criptovaluta, come il congelamento dei conti e l’impossibilità di commerciare con la società. È importante notare che gli investitori dovrebbero esercitare la dovuta diligenza nella scelta di uno scambio di criptovalute per garantire che siano conformi alle normative governative.

Quali tipi di Exchange Crypto esistono?

Esistono diverse categorie di Exchange Crypto, suddivise principalmente in Centralizzati e Decentralizzati (DEX). Questi possono essere ulteriormente classificati come Exchange di Trading Spot, a Margine e Futures.

Qual è l’Exchange Crypto con le commissioni più vantaggiose?

Al momento della registrazione, Crypto.com spicca per le sue commissioni competitive, oscillando tra lo 0,05% e lo 0,07%. Tuttavia, se si considera lo scambio a livelli più elevati, KuCoin si distingue con commissioni ancora più basse, comprese tra -0,005% e 0,025%.

Come valutare la sicurezza di un exchange di criptovalute?

La sicurezza di un Exchange di Criptovalute va valutata considerando diversi aspetti cruciali. Tra questi, rientrano gli anni di operatività, la competenza del team di gestione, la sicurezza del sito e il metodo di gestione dei fondi. Questi sono elementi fondamentali che, dalla mia esperienza, contribuiscono a stabilire la sicurezza di un exchange.

Quali sono le principali piattaforme Crypto per volume di scambi giornalieri?

Le più grandi Exchange Crypto in termini di volume di scambi giornalieri includono Binance, Crypto.com e Coinbase. Queste piattaforme giocano un ruolo significativo nel panorama delle criptovalute, attirando un considerevole numero di trader grazie alla loro ampia liquidità e alla varietà di opzioni di trading offerte.