Attrace: attivata la prima piattaforma per referral marketing

Dopo tanti annunci e anteprime, è arrivata finalmente la notizia relativa all’attivazione della prima piattaforma per referral marketing decentralizzata. Si chiama Attrace ed è destinata a migliorare il mondo della blockchain. Siamo di fronte ad una piccola rivoluzione che potrà di fatto incrementare iscrizioni e consensi aumentando il tasso di capitalizzazione. Un passo in avanti considerando che alla base tutte le transazioni gestite in trustless. Ora scopriamo in che modo Attrace può fare la differenza.

Attrace

Sebbene la promozione di progetti come questo avvenga in maniera ancora tradizionale, Attrace può gettare le basi di un nuovo modo di fare trading online. Per meglio capire il suo valore aggiuntivo basta ricordare che il referral marketing fa solitamente uso di piattaforme che non sono su blockchain. Ecco perché consigliamo vivamente di avvicinarsi alle sue funzionalità di sistema.

Sulla carta il token Attrace (ATTR) è ora disponibile sull’exchange Uniswap come un miliardo di base come offerta di partenza con lo scopo di effettuare una distribuzione su larga scala. In questo modo la Initial DEX Offering ha inaugurato la prima campagna referral decentralizzata alimentando una forte curiosità e attenzione da parte degli investitori con nuovi strumenti per migliorare la qualità delle transazioni online.

Successivamente a questa partenza Attrace si è attivata per incentivare la promozione e la partecipazione alla IDO con lo scopo di rendere l’interesse della community più attivo e costruttivo. In questo scenario ha dimostrato il potenziale in termini operativi  del referral network. Su questa lunghezza d’onda Attrace si pone come un referral marketing all’avanguardia perché favorito da un rapporto decentralizzato nel Web 3.0.

Le prospettive sono molte buone considerando che stiamo parlando con un’industria da 455 miliardi di dollari con un mercato delle pubblicità che è in rapida crescita. Vediamo in che modo questo progetto riuscirà a ridisegnare le condizioni necessarie per un trading costante e progressivo nel mercato digitale.

Lascia un commento

Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.