L’anti Bitcoin Tim Wu possiede tra i 29 e 146 BTC

Oggi è stato reso noto un report su una recente informativa finanziaria dello staff della Casa Bianca e tra i vari risultati è saltato fuori un dato in particolare che ha lasciato tutti senza parole. Stiamo parlando del deposito di oltre 1 milione di dollari in Bitcoin di Tim Wu, da sempre critico verso questa nuova moneta, al punto da boicottarne la regolamentazione nel mercato americano. In tal senso questa scoperta ha messo fortemente in imbarazzo l’amministrazione Biden considerando che il diretto interessato ha sempre provato a penalizzare il mercato di criptovalute online.

Tim Wu

L’idea che Wu abbia accumulato nell’arco di pochi anni tra 1 e 5 milioni di dollari in Bitcoin, e tra 100.000$ e 250.000$ in FIL lascia sicuramente interdetti considerando le sue battaglie contro i Bitcoin. Non stiamo parlando di somme minimali ma di una parte significativa del suo wallet finanziario, il che lascia presupporre la grande fiducia posta in questo progetto finanziario con stime superiori nettamente alle aspettative di partenza.

Negli States questa notizia fa molto rumore perché Wu è conosciuto soprattutto per il suo ostracismo nei confronti della proposta di valore di Bitcoin unendosi appena 4 anni fa al gruppo di critici che aveva definito BTC una bolla pronta a sgonfiarsi mentre la moneta stava toccando il suo nuovo record a 20.000$.

Gli appassionati del mercato online ricorderanno sicuramente l’appellativo con cui veniva menzionato dalla stampa specializzata che lo aveva battezzato come il padre della “net neutrality” e che ora sembra volersi astenere da questioni politiche legate a Bitcoin. Ovviamente è una notizia che avrà delle conseguenze e che spiega l’opportunismo della politica nella capitalizzazione delle monete digitali considerando che qualche anno fa’ è stato proprio Wu a criticare la decisione di Coinbase di non supportare il fork e impedirne l’accesso a BCH. Insomma il segreto è stato svelato, ora tocca prendere una posizione netta.

Lascia un commento

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro quando negozia CFD con questi fornitori (eToro). Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.