Analisi Fondamentale: in cosa consiste?

In ambito trading si sente spesso parlare dell’Analisi Fondamentale come una fonte da cui tutti attingono per migliorare le proprie performance sul campo. In effetti si tratta di uno strumento aggiuntivo che può davvero dare una scossa alla propria attività online, perchè permette di orientarsi verso la scelta migliore.

Analisi Fondamentale

In questo scenario abbiamo pensato bene di preparare una dettagliata guida sui suoi vantaggi ma soprattutto sulle ragioni che hanno determinato il suo successo. A tal proposito c’è da dire che l’Analisi Fondamentale per quanto sia strutturata secondo principi tecnici può essere consultata anche da coloro che sono alle prime armi, perchè è strutturata per dare una risposta ad ogni strategia. Perchè è in fondo di quello che parliamo: approcci sistematici da verificare sulla base dei dati che di volta in volta ci vengono forniti con lo scopo di perfezionare il nostro intervento sul mercato.

Su questa dettagliata guida abbiamo cercato di fare il punto sul reale impatto che questo strumento possa avere nella fase di contrattazione dei titoli e degli asset. Su questa lunghezza d’onda l’Analisi Fondamentale come l’Analisi Tecnica è caratterizzata da suggerimenti e regole che servono per stabilire il calendario di marcia delle negoziazioni. Il segreto per sfruttare al meglio i dati forniti da questo strumento è capire in che modo interpretarli riuscendo così ad evidenziare sia gli aspetti negativi che le potenzialità positive. Buona lettura!

Analisi Fondamentale: in cosa consiste?

Nel mercato Forex l’Analisi Fondamentale è particolarmente apprezzata e conosciuta con il nome di analisi macroeconomica. Le sue previsione sistematiche si rivelano molto utili per determinare l’andamento di alcune scelte sul mercato. In siffatto contesto i parametri presi in considerazioni sono valutati su archi temporali di media e lunga distanza. In questo scenario fattori come i prezzi dei beni, ma anche dei titoli e delle valute vengono comparati per poter ottenere l’analisi migliore sul piano attuativo.

A tal proposito l’Analisi Fondamentale consente agli esperti di misuare le proprie abilità perchè offre un quadro completo dei rischi che si avranno sul mercato Forex sulla base delle proprie stime. In pratica i fattori che vanno a determinare la capacità di influenzare la domanda e l’offerta di valute diventano dei criteri fondamentali per capire quali saranno le future mosse del mercato.

Ciò vuol dire che sono diversi gli aspetti che vengono combinati proprio per poter offrire un quadro multistrato a seconda delle nostre aspettative in chiave di crescita o di produzione futura. Succede dunque che la pubblicazione di un dato macroeconomico può generare situazioni ideali per favorire un’ottima attività di trading con il Forex, soprattutto su base intraday.

Perchè affidarsi all’ Analisi Fondamentale?

Perchè a conti fatti ci da la misura delle nostre ambizioni, in quanto si basa sulla comparazione tra le nostre strategie e le reali possibilità del mercato sulla base di fattori esterni che possono incidere sul suo relativo andamento. E’ impensabile fare una negoziazione senza partire da un’Analisi che si attesta come un valido alleato per gestire le attività di trading online in maniera sicura e responsabile. Per questo motivo crediamo che l’Analisi Fondamentale è uno strumento che puà perfezionare le singole performance facendo coincidere abilità e aspettative.

Analisi Fondamentale: strumenti di valutazione

Se siete a digiuno di termini che definiscono in maniera efficace gli strumenti che servono per approcciarsi all’Analisi Fondamentale vi consigliamo di leggere con attenzione questo dettagliato paragrafo sui criteri di valutazione.

Come primo passaggio occorre andare a verificare l’entità del prodotto interno lordo o PIL che si configura come una spia fedele sulla reale situazione economica in cui versa quello specifico Paese. La sua pubblicazione deve essere fatta con una costanza trimestrale e quindi 4 volte all’anno. Ragion per cui riportare quotidianamente i valori di questo indicatori non ha alcun senso, perchè esso rappresenta la somma di tutti i beni e servizi prodotti da una nazione in specifico Paese. Se questo dato è forte, allora l’economia è in salute, se però il PIL ha il segno meno o è semplicemente in picchiata rispetto ai mesi precedenti allora vuol dire che quel Paese deve prepararsi ad una recessione.

Un altro fattore chiave è sicuramente quello relativo ai dati sull’occupazione che danno una reale rappresentazione della forza lavoro di un Paese per poter delinerare delle previsioni per il futuro. In questo dato non confluiscono solo le percentuali degli occupati e dei disoccupati, ma anche quella di coloro che prendono il sussidio di disoccupazione, un fattore che può incidere pesantemente sul PIL e sullo stato di assestamento economico di un Paese.

Inflazione: questo dato si rivela fondamentale per le previsioni sul Forex, tant’è vero che viene considerato un indicatore chiave perchè viene misurato attraverso l’Indice dei prezzi al consumo ed il deflatore del PIL, laddove se il PIL nominale risulta più alto del PIL reale, in automatico ci sarà un aumento dei prezzi sul mercato con una relativa inflazione. Un fattore esterno che può influire negativamente sulla salute economica del Paese. Chiudono la lista La Bilancia dei pagamenti che va ad indicare la differenza tra le entrate e le uscite di valuta estera contro valuta nazionale e il Debito pubblico che si configura come il debito accumulato negli anni da uno Stato e poi finanziato con l’emissione di titoli di stato.

In questo scenario i valori forniti da questa analisi si rivelano prioritari per garantire al trader una maggiore consapevolezza nella fase attuativa. Come abbiamo visto non ci sono solo numeri che prevedono il reale impatto del nostro portfolio, ma ci sono soprattutto scenari e possibilità con cui dobbiamo misurarci per imparare ad avere una visione di insieme. A tal proposito deve essere chiaro che un’ampiezza di prospettiva è alla base per fare un ottimo trading online e l’Analisi Tecnica e Fondamentale forniscono proprio questa sicurezza, cioè quella di poter agire con responsabilità.

Infatti gli strumenti finora analizzati danno la sensazione che bisogna procedere non solo per ipotesi di intervento ma anche valutando molti fattori esterni. Da questo punto di vista l’Analisi Fondamentale offre un vantaggio perchè ci consente di avere fin da subito la situazione chiara. Nel tempo impararete ad usarla a vostro favore, una volta compresi i meccanismi di elaborazione dei dati.

Conclusioni

Concludendo riteniamo che l’Analisi Fondamentale possa davvero fare la differenza sul piano funzionale perchè capace di fornire le adeguate competenze che ci servono per intervenire sui nostri obiettivi finanziari. Ovviamente ci sono delle differenze ben precise con quella Tecnica che hanno a che fare con il ruolo teorico delle informazioni che possiamo ricavare dagli studi sul web, però al di là di questo relativo aspetto, entrambe lavorano per lo stesso obiettivo e cioè consentire al trader una maggior consapevolezza del proprio potenziale oltre che dei propri limiti.

In siffatto contesto l’Analisi Fondamentale si attesta come un punto di partenza necessario per poter fare una buona attività di trading online, ma soprattutto responsabile e mirata con lo scopo di ottenere benefici immediati a fronte di uno studio ottimizzato dei vantaggi e dei rischi. Alla fine dei conti risulta chiaro che fare trading con l’analisi fondamentale porta una serie di risultati eccellenti consentendoci di affinare una certa abilità nel Forex al punto di conquistare in breve tempo quella dimestichezza per operare sul campo nella totale libertà e indipendenza. Che aspettate a consultarla?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *