La Cina blocca le criptovalute: Bitcoin crolla del 31%

La crescita delle opportunità digitali degli ultimi anni ha portato le criptovalute al centro degli investimenti di migliaia di utenti. La crescita esponenziale in questo settore riguarda in particolare i bitcoin, regina indiscussa fra le monete virtuali.

Bitcoin crolla del 31%

Dalla sua nascita ad oggi, i valori economici dei bitcoin hanno garantito, agli abili investitori e non solo, guadagni considerevoli. Riuscire a trarre un beneficio economico da questa possibilità digitale non è però affatto scontato; infatti, ad una crescita può corrispondere una rispettiva decrescita con conseguente perdita corposa rispetto all’investimento iniziale.

Il crollo di 31 punti percentuali di mercoledì 19 Maggio 2021

Lo scorso mercoledì 19 Maggio 2021 è stato caratterizzato da una brusca discesa del valore percentuale dei bitcoin, in linea con una tendenza al ribasso che va avanti da aprile. Ieri il valore di questa criptovaluta ha toccato un valore infervorire ai 31 mila dollari, stabilizzandosi successivamente intorno ai 35mila.

Questa discesa si cumula a quella riscontrata negli ultimi 7 giorni, arrivando ad un totale pari al 45% di calo. Al netto di questa tendenza verso il basso, il valore cumulativo dei bitcoin è attualmente stabile alla metà del massimo valore raggiunto, attestato a $1.184,9B; attualmente infatti il valore riscontrato è di $574,2B.

Come gestire gli investimenti sui bitcoin

Vista la decrescita che sta caratterizzando i bitcoin negli ultimi giorni, occorre prestare attenzione su ipotetici investimenti futuri e su quelli già in essere. L’andamento delle criptovalute è sempre stato altalenante, per cui non si tratta di una situazione ignota.

Chi sta pensando di investire in questo settore potrebbe sfruttare il cattivo momento dei bitcoin senza rischi ulteriori, considerato che si prospetta una risalita nei prossimi giorni. Chi ha già un investimento in corso potrebbe temporeggiare in attesa di un recupero dei valori percentuali e del prezzo di capitalizzazione.

La situazione delle altre critpovalute

I bitcoin non sono l’unica moneta digitale che sta attraversando un momento difficile; il quadro generale del campo dimostra una discesa costante negli ultimi giorni anche di Ethereum, che lo scorso mercoledì ha visto un caldo del 43%. Diverso il caso di Tether, che nello stesso giorno segna una leggera crescita dello 0,16%

Lascia un commento

Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.