Biden verso una regolamentazione del sistema crypto

Cattive notizie per gli emittenti delle stablecoin dato che l’amministrazione americana capeggiata da Biden vuole adottare un sistema che favorisca la sua regolamentazione trasformandole in banche con il chiaro scopo di limitare i danni e le preoccupazioni che potrebbero derivare dall’introduzione di una valuta digitale nell’economia nazionale. Per alcuni è una notizia ottima, ma se regolamentare significa anche controllare e annullare quell’approccio libero e indipendente che ha reso le criptovalute un sistema di pagamento personalizzato, ebbene non tutti stanno di certo festeggiando!

In queste ore negli States si sta parlando proprio di questo tema e di come l’amministrazione Biden possa imporre una regolamentazione simile a quella bancaria per tutte le società di criptovalute che attualmente emettono con regolarità e costanza stablecoin. In questo modo si prospetta l’applicazione di una normativa che le spinga a registrarsi come banche.

Nello specifico pare si stia facendo il possibile per sollecitare Congresso a prendere una posizione circa la possibile di una legislazione mirata e ottimizzata in modo da creare una carta speciale per tali aziende che sarebbe a sua volta adattata solo ed esclusivamente ai loro modelli di business. In questo modo sarebbe una regolamentazione alternativa che mira a rispettare le funzionalità tipiche di questo genere di mercato. Si tratta di una proposta che difficilmente troverà il consenso dei conservatori da sempre ostili alle criptovalute.

In generale però questo movimento intorno ai confini normativi da applicare riflette uno stato di agitazione intorno alle criptovalute in modo da poter affrontare i timori dei regolatori in merito all‘attività dei stablecoin che di fatto potrebbero alimentare il panico finanziario nel caso in cui esplodessero in un ampio raggio e in un termine di operatività più lungo. A questo punto scopriamo che tipo di regolamentazione potrebbe investire le criptovalute per capire se c’è oppure no l’interesse a sostenerle oppure ad affossarle nell’immediato.

Lascia un commento

Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.