Wallet criptovalute: la guida definitiva

Per poter gestire al meglio le criptovalute dobbiamo creare un portafoglio elettronico, un cosiddetto wallet che ci consente di ottimizzare il loro utilizzo. Ora dato che vi sono criptovalute differenti è chiaro che ogni wallet si presenta con caratteristiche diverse. Quello che li accomuna è una comprovata semplicità di utilizzo che di fatto consente a tutti un rapido accesso riuscendo a garantire a qualsiasi livello di operatività la massima sicurezza e trasparenza.

Wallet criptovalute

Wallet per criptovalute: a cosa servono?

Dato che le criptovalute sono digitali risulta necessario creare un portafoglio elettronico per utilizzarle nel modo migliore possibile. Ecco allora a cosa servono i wallet, per inglobare il denaro e dunque trsferirlo da un utente all’altro. Attualmente esistono diversi tipi di wallet, accomunati dalla loro efficienza funzionale dato che essi consentono di ottimizzare le negoziazioni di qualunque categoria di criptovalute.

Su questa lunghezza d’onda i I wallet si attestano come dei portafogli elettronici utili non solo per gestire le criptovalute ma anche per conservarle. Ecco perchè i wallet considerati dei portfogli digitali sicuri per inviare e ricevere una valuta digitale protetti da crittografia. Ognuno di essi avrà un proprio indirizzo composto da lettere e numeri, proprio come l’IBAN.

Wallet per Criptovalute: come funzionano?

Per meglio capire il funzionamento dei wallet dobbiamo partire dal presupposto che all’interno di essi troveremo di fatto due chiavi: una pubblica e l’altra privata. La prima viene impiegata per ricezione denaro durante un genere ben preciso di transazione ed è aperta. La seconda e cioè quella privata non deve mai essere diffusa. In questo modo possiamo tutelare la nostra privacy e il nostro capitale. Per il resto usare un wallet è molto semplice soprattutto dopo che è stato aperto possiamo decidere se ricevere o inviare denaro. Nel caso di ricezione dobbiamo semplicemente chiedere un indirizzo di riferimento da fornire al mittente. Per pagare dobbiamo conoscere l’indirizzo di ricezione del destinatario. Tenendo bene a mente che ogni transazione, è irreversibile. Ciò vuol dire che dobbiamo fare sempre attenzione all’indirizzo che ci viene fornito.

Quali sono le caratteristiche principali dei Wallet?

Innanzitutto ogni tipo di wallet consente sia di inviare che di ricevere denaro in tempo reale grazie al sistema delle criptovalute che sono in grado di garantire sempre l’anonimato dell’utente. Ciò vuol dire che non sarà necessario inserire tutti i propri dati anagrafici. Per il resto siamo di fronte ad un prodotto personalizzabile con diverse metodologie di sicurezza con la possibilità di gestirle in maniera diversa a seconda delle proprie esigenze e cioè sia dal proprio PC, che dal proprio smartphone o tramite siti specializzati. Di seguito abbiamo sintetizzato le caratteristiche principali che deve posssedere un buon wallet che si rispetti.

  1. Controllo sul proprio denaro/assenza di intermediari: sui wallet dobbiamo avere il pieno controllo oltre ad avere la possibilità di inviare la transazione direttamente all’interno della rete della criptovaluta, senza l’intervento o la gestione di intermediari.
  2. Completa trasparenza/rispetto della privacy: il wallet è volutamente open source per dare l’opportunità ai programmatori di verificarne la sua attendibilità. Nello stesso tempo non solo prevede un’autenticazione a più fattori ma assicura il massimo della privacy in relazione alla tipologie delle transazioni.

Quali sono i migliori Wallet?

Tecnicamente esistono diverse tipologie di portafogli elettronici ognuno con le sue specifiche caratteristiche. Quello che ci viene chiesto di fare è sceglierlo e poi installarlo sull’hard disk del computer dove dovranno essere protetti con diverse password. Spetterà personalmente all’utente gestire in maniera del tutto autonoma la protezione dell’accesso al wallet di riferimento. In siffatto contesto risulta consigliabile creare diverse copie di backup dei file. Ora soffermiamoci sulle diverse tipologie di portafogli elettronici possibili:

Coinbase.com: uno dei pregi di questa piattaforma ( apri un conto gratis cliccando qui ) è la sua versatilità dato che consente non solo di acquistare ma anche di vendere e depositare Bitcoin, Ethereum e Litecoin. Per quanto riguarda la registrazione è semplice e tutti possono accedervi in breve tempo. Per i pagamenti possiamo utilizzare la carte di credito o il conto corrente. Da questo punto di vista si attesta come uno dei migliori exchanges di criptovalute.

APRI UN CONTO SU COINBASE

Spectrocoin.com: una delle sue forze ( apri un conto gratis cliccando qui ) sta nella possibilità di gestire ogni genere e categoria di criptovaluta basata sul sistema blockchain. I fondi sono conservati per lo più in offline in modo che siano completamente al riparo da attacchi informatici. La possibilità poi di gestire le contrattazioni direttamente sul cellulare grazie alle app per Android e iOS alza di fatto la posta in gioco sul piano della personalizzazione.

APRI UN CONTO SU SPECTROCOIN

Jaxx: uno dei motivi del suo successo è legato alla possibilità di gestire più di 16 criptovalute differenti, tra cui spiccano le pià famose Bitcoin, Dash, Litecoin ed Ethereum. Questo portofoglio si può gestire facilmente in diversi modi e quindi sia tramite PC che dal proprio smartphone grazie al servizio offerto dalle apposite app. In questo scenario abbiamo molto pratica la possibilità di gestirla da exchanges.

Electrum: se nel vostro portafoglio avete solo Bitcoin allora questo wallet fa proprio al caso vostro. Infatti è il più utilizzato dagli adepti del mondo Bitcoin. Con la possibilità di gestirlo da qualsiasi tipo di dispositivo elettronico: PC (Windows, Linux e OSX), smartphone e tablet (Android, iOS, Linux).

Exodus: differenziazione e varietà sono le due parole chiave per gestire al meglio le criptovalute in contemporanea. Particolarmente interessante è il software scelto per Windows, Linux e Mac. Troviamo all’interno anche un exchanges per convertire le varie criptovalute.

Hodly: ottimo servizio offerto dal broker IQ Option che consente di conservare le criptovalute online come Bitcoin, Ethereum ed EOS. L’accesso al wallet può avvenire solo da parte dell’iscritto inserendo le sue credenziali. Alta tutela della privacy dato che l’80% dei dati dei clienti sono trattati in modalità off-line con standard di sicurezza molto elevati come AES-256

Quali sono gli Hardware wallet per criptovalute?

Gli Hardware wallet sono particolarmente apprezzati per portare il proprio lavoro ovunque. Infatti essi assicurano la massima portabilità al proprio capitale grazie ad un collegamento elettronico che consentirà non solo di inviare denaro ma anche di conservarlo per futuri investimenti azionari. Di seguito abbiamo sintetizzato i migliori hardware wallet presenti su piazza.

1. Ledger NANO X

Ledger Nano X è il miglior hardware wallet di criptovalute per una serie di vantaggi operativi che di fatto alzano la posta in gioco sul piano funzionale. Inoltre assicura la massima facilità d’uso oltre che un’ottima affidabilità sul piano della trasparenza. Leggero, comodo e compatto risulta davvero facile da portare con un device speciale dato che è caratterizzato da un sistema operativo BOLOS dall’aggiornamento automatico e regolare. Insomma una scelta davvero ottimale considerando il suo potenziale tecnico. Insomma il modello migliore per iniziare a convertire e a conservare le criptovalute.

2. Ledger NANO S

Questo in oggetto è uno dei migliori portafogli hardware particolarmente utili per contenere la mole di criptovalute impiegate per i nostri investimenti. Siamo di fronte ad una tipologia nuova di portafoglio elettronico che in breve tempo ha conquistato il mercato per le sue caratteristiche tecniche uniche. Per il resto siamo di fronte ad un prodotto che consente di portare il proprio capitale con la possibilità anche di inviare e ricevere denaro. Analizzando le sue specifiche tecniche emerge un quadro piuttosto incoraggiante. Non è un caso che sia ora il più famoso della sua categoria complice anche le contenute dimensioni per un utilizzo ovunque ci troviamo a fronte della sua speciale trasportabilità.

3. Trezor

Trezor ha una marcia in pià e lo si capisce subito dal suo primo utilizzo. Da questo punto di vista siamo di fronte ad un hardware in grado di assicurare un ottimo livello di prestazioni indipendentemente dalla categoria delle criptovalute inserite. Per questo motivo Trezor è un ottimo hardware su cui conservare i propri Bitcoin. Inoltre tra i suoi vantaggi abbiamo anche una buona predisposizione offline dato che quando non è collegato ad un dispositivo online, può essere usato tranquillamente come un device deep-cold. Comodo no? Per questo lo adoriamo.

In questo modo se c’è una scarsa accessibilità dalla rete che non è utilizzabile per gestire le transazioni che vogliamo, si predispone per un accesso immediato al primo dispositivo connesso che di fatto diventa subito operativo per completare la procedura. Senza dimenticare i suoi numerosi vantaggi legati ad un aggiornamento costante e automatico in modo da favorire ogni genere di accesso. Attenzione però questo non vuol dire che non può garantire nello stesso tempo sicurezza una volta collegato ad un dispositivo con accesso alla rete, al contrario garantisce sempre la massima affidabilità anche se il device non è in uso a causa di un attacco informatico.

4. BitBox

Concludiamo la nostra lista con BitBox, un wallet europeo di criptovalute ma attualmente non è molto popolare, al punto da sembrare elitario. In realtà è solo una questione di tempo dato che non ha avuto la stessa pubblicità dei suoi predecessori. Tant’è vero che può vantare una serie di vantaggi funzionali che di fatto alzano la posta in gioco sul fronte dell’operatività. In quest’ottica siamo di fronte ad un device sicuro e leggero, dalla comprovata praticità e maneggevolezza. Anche se ha un pacchetto più contenuto di criptovalute, può vantare un incredibile rapporto qualità/prezzo. Da testare!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*