Strategia delle Pin Bar

La rinomata Strategia delle Pin Bar non prevede una particolare competenza tecnica, per questo è spesso impiegata nel trading online sia da esperti che da neofiti. A conti fatti si tratta di uno strumento molto utile perchè consente di studiare l’andamento del mercato in modo da capire quale sia l’iniziativa migliore per la nostra strategia azionaria. Applicando questa strategia possiamo ricavare una serie di vantaggi che si rivelano chiave nell’ambito delle contrattazioni. Scopriamoli insieme!

pin bar

Strategia delle Pin Bar: di che si tratta?

Per poter utilizzare questa strategia bisogna partire dal presupposto che essa presenta sia vantaggi che punti deboli tenendo bene a mente che le pin bar disponibili possono essere di due tipologie: quelle ribassiste e quelle rialziste che sono caratterizzate graficamente da un picco con direzione contraria al movimento di quello specifico momento sul mercato. Per avere uno scenario ottimale deve verificarsi una situazione ben precisa: il picco della pin bar deve superare la posizione della candela precedente facendo in modo che il corpo non vada oltre questa soglia. A migliorare la situazione c’è un altro scenario che si verifica quando il picco è oiù lungo. Ebbene in quel caso ci sono più occasioni di riuscita con una buona performance sul mercato.

In questo modo possiamo andare a definire la qualità e la formazione dei pattern in oggetto con un distinguo a seconda dei casi in cui ci troviamo. Nello specifico il patter rialzista si va a formare quando in pratica il corpo della terza barra va oltre la postazione della seconda. Solo allora si procede ad un acquisto compensativo con l’opzione CALL (BUY). Scenario diverso in cui la barra ribassista della pin-bar attraversi il corpo della candela con un andamento diverso e cioè che procede dall’alto verso il basso. Solo allora ci troveremo davanti un pattern a ribasso che prevederà l’obbligo di un acquisto di un’opzione PUT (SELL).

Quali sono i vantaggi di questa strategia?

I vantaggi associati a questa strategia sono di diversa natura e quasi tutti riconducibili ad un approccio sicuro e semplice che di fatto consente a tutti un accesso libero sui mercati anche da parte di coloro che sono alle prime armi. A tal proposito nella fase di negoziazione sugli asset non bisogna seguire indicatori o oscillatori perchè questa strategia già è di per sè un’osservazione dei dati relativi all’andamento del mercato. Di conseguenza basta affidarsi al movimento dei prezzi sul grafico e ottenere il massimo vantaggio.

Certo un minimo di dimestichezza con il lessico finanziario bisogna averlo per quanto riguarda la lettura ed interpretazione dei grafici finanziari, ma una volta compreso il meccanismo di valutazione, il tutto è estremamente semplice e pratico. Non è un caso che questa strategia sia ritenuta universale perchè può essere applicata a qualsiasi strumento negoziabile indipendentemente dal mercato in cui operate giornalmente.

Puntando tutto sulla strategia price action ci viene chiesto solo di controllare il grafico finanziario relativo all’asset in modo da poter intervenire in maniera subitanea sul mercato con lo scopo di ricavare il massimo beneficio. Tenendo bene a mente che solitamente le strategie della price action hanno un timeframe giornaliero, quindi vuol dire che il trader ha più libertà di movimento ma soprattutto più tempo a disposizione. Si è vero ci sono molti trader che usano la price action con timeframe più brevi, ma comunque essa non lavora mai in modalità intraday.

Come utilizzare la strategia Price Action?

Il suo utilizzo è molto semplice dato che dobbiamo andare a seguire solo i movimenti del prezzo seguendo le regole specifiche delle pin bar. Ragion per cui per seguire meglio tutti i passaggi consigliamo di utilizzare il grafico a candele giapponesi, che consente di analizzare in tempo reale tutte le variazioni relative alla definizione del prezzo.

Non è un caso che le pin bar siano in un certo senso da considerare delle vere e proprie candele giapponesi, in quanto capaci di rappresentare un segnale rialzista oppure un segnale ribassista a seconda dell’andamento del mercato in quello specifico istante. Tenendo bene a mente che non ci sono solo pin bar ma ci sono anche determinati pattern che possono essere presi in considerazione se combinate con speciali regole.

Per meglio capire il potenziale delle candele pin bar ci basta ricordare che il corpo della candela deve risultare sempre molto più piccolo rispetto alle sue shadow, laddove una candela per poter essere considerata una pin bar deve avere almeno i 2/3 della sua lunghezza totale la cosidetta “ombra”, o anche chiamata linea che va a simboleggiare un livello di massimo raggiunto durante le contrattazione del periodo che la candela in quella posizione rappresenta.

Opinioni

Cresce il numero di utenti che ha usato almeno una volta la strategia delle pin bar a fronte non solo della loro semplicità d’uso ma anche della loro capacità di intercettare le mosse del mercato, tramite uno studio approfondito che parte dall’osservazione dei dati azionari nelle loro fluttuazioni quotidiane. Se impariamo ad interpretare le analisi offerte dalle pin bar possiamo ricavare il massimo beneficio in breve tempo.

Conclusioni

Concludendo questa strategia si rivela davvero pratica perchè è strutturata come uno strumento di studio, basata completamente sull’ osservazione dell’andamento dei prezzi. Affidandoci a questa strategia non c’è bisogno di utilizzare indicatori o oscillatori dell’analisi tecnica. La stessa strategia delle pin bar è un’informazione necessaria da prendere in considerazione per la propria attività di trading online dato che prendere in considerazione il dato più rilevante comei movimenti dei prezzi e nient’altro.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*