Il mining di Bitcoin punta alle fonti rinnovabili

Il mondo delle criptovalute sta aprendo a nuovi orizzonti anche se in realtà le Bitcoin hanno da sempre esplorato terreni nuovi e stimolanti come le fonti rinnovabili su cui hanno puntato da tempo destinando il mining creato. A tal proposito il loro intervento sul campo è già poderoso segna di un’attività iniziata molto tempo prima degli annunci fatti dalle altre società in corso.

mining di Bitcoin

In questo articolo ci soffermeremo proprio su questo aspetto che rende le Bitcoin sempre attive e pronte a trovare nuove soluzioni di investimento. D’altronde il consumo energetico del mining è alla base del processo che assicura il funzionamento della blockchain, ragion per cui considerarlo come parte attiva del sistema significa sfruttare al massimo tutte le possibilità di investimento.

In questo scenario le parole del CEO di SUKU, Yonhathan Lapchik hanno avuto un effetto positivo sui mercati dato che ha ribadito il ruolo dell’energia rinnovabile nel settore del mining di Bitcoin e di come essa possa assicurare introiti vantaggiosi alzando la posta in gioco per tutti gli investitori attenti ai nuovi trend del mercato online.

Questa realtà va a scontrarsi con la recente decisione di Tesla che come sappiamo ha annunciato di voler interrompere i pagamenti in Bitcoin perchè preoccupato delle conseguenze sul piano ambientale. Una scelta illogica considerando l’impegno dei Bitcoin nelle fonti rinnovabili e che lascia molto amarezza specie se considerata nell’ottica di una strategia finanziaria forzata.

Concludendo possiamo affermare con sicurezza il valore di Bitcoin nelle cause a sostegno dell’ambiente con una serie di iniziative che mirano a salvaguardare il pianeta. Ragion per cui chi ha cercato di infangare la macchina operativa attraverso interventi che minavano la sua affidabilità sul campo ha dovuto per forza di cose fare marcia indietro. Tenendo bene a mente che dopo l’annuncio dei Bitcoin si moltiplicano le realtà finanziarie che preferiscono sostenere cause inclusive a sostegno del bene comune.

Lascia un commento

Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.