Liquidazione di Vitalik Buterin: il crollo di Shiba Inu

Dopo aver superato i 10 miliardi di dollari di capitalizzazione ed essere arrivata al quindicesimo posto delle valute digitali, la criptovaluta Shiba Inu nelle ultime ore ha avuto un crollo.

Liquidazione di Vitalik Buterin

Shiba Inu nonostante sia stata tolta dal mercato nelle ultime giornate, resta comunque nella seconda settimana di maggio, una valuta digitale molto scambiata mostrandosi però in netto calo (quota 0,00001886$ (-43,95%) alle ore 11.30 de 13 maggio).

Il 12 maggio vi è stata poi la notizia della donazione di questa criptovaluta a fondazioni solidali in India da parte di Vitalik Buterin per un valore pari ad un miliardo di dollari per fronteggiare la pandemia causata a Coronavirus.

Il Dogecoin, così come tutti i meme-coin a tema dog, dopo liquidazione di Buterin, hanno dovuto affrontare una netta diminuzione per potrebbe ostacolare il rally settimanale provocato dall’ondata di notorietà sui social.

Con tale calo c’è il rischio che questa criptovaluta possa passare dall’essere considerata il “Dogecoin Killer” ad un immediato fallimento. Nonostante ciò Shiba Inu continua a suscitare interesse e potrebbe ancora richiamare a se notevoli volumi di scambio.

Tuttavia il prezzo, dopo l’ultimo decremento, ha quasi cancellato l’incremento dell’ultima settimana riproponendo infatti i valori del 9 maggio ovvero quelli precedenti all’impennata.

Si potrebbe considerare forse un primo consolidamento soltanto se il prezzo dovesse superare ancora il valore di 0,000020000. Ciò nonostante non si può scartare l’ipotesi di un decremento in qualsiasi momento verso la soglia di valore precedente all’ultimo rally fino a quando tale moneta digitale si trovi ancora sotto il valore di 0,000003 dollari.

Investi in Shiba Inu su eToro !

Lascia un commento

Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.