Investire 300 euro in criptovalute

Nell’ultimo periodo si sente sempre più spesso parlare di criptovalute. In molti si chiedono se e quanto convenga investire in queste che da molti vengono considerate le monete del futuro. Noi, sulla base delle esperienze di molti, ci sentiamo di consigliarvelo. Vi proponiamo, quindi, di analizzare insieme a noi alcune criptovalute sulle quali potrebbe essere davvero vantaggioso investire 300 euro.

Investire 300 euro in criptovalute

Su quali criptovalute investire anche soli 300 euro

Qui di seguito, vi presentiamo alcune criptovalute in modo da fornirvi più elementi possibili sui quali basare il vostro eventuale investimento.

Migliori criptovalute sulle quali investire 300 euro

  • Bitcoin
  • Ethereum
  • VeChain
  • Polygon
  • Binance Coin
  • Ripple

I Bitcoin rappresentano sicuramente la criptovaluta più conosciuta (anche dai profani). La cosa che balza subito agli occhi è l’impressionante divario esistente tra la sua quotazione iniziale (nell’ormai lontano 2009) e quella dei primi mesi del 2021. Alla sua nascita, infatti, un Bitcoin aveva un valore pari a 0,00076 $; a fine marzo di quest’anno la sua quotazione si attestava intorno ai 48.950,00 $.

Gli esperti attribuiscono questa escalation al fatto che le transazioni in Bitcoin non sono controllate da alcun ente bancario. Se decidete di investire in questa criptovaluta potrebbe essere una buona idea, l’importante è che lo facciate su una piattaforma seria e ben organizzata, altrimenti potreste rischiare, in breve tempo, di perdere quanto investito.

Da molti Ethereum è considerata l’alternativa più valida ai più quotati Bitcoin. La differenza sostanziale tra le due criptovalute è che basano la propria esistenza su obiettivi diversi: i Bitcoin nascono immaginando una prospettiva futura che li vede rimpiazzare la valuta convenzionale. Nell’attesa che questo si verifichi, vengono considerati come una riserva di valore (“oro virtuale”).

L’obiettivo di Ethereum, invece, è quello di arrivare ad essere una piattaforma all’interno della quale funzionano Dapp (app decentralizzate) e smart contracts (in italiano noti come contratti intelligenti). Investire su Ethereum potrebbe rivelarsi estremamente redditizio; ma anche in questo caso, occhio alla piattaforma che decidete di usare.

Investitori professionisti considerano i VeChain (conosciuti anche con la loro sigla, VET) come un investimento di discreta stabilità esprimendo aspettative molto ottimistiche (con un valore che potrebbe, teoricamete, quasi triplicare entro la fine del 2023). Probabilmente sarebbe opportuno tenere sotto controllo per un po’ questa criptovaluta e, se il trend dovesse continuare ad essere positivo, iniziare a valutare seriamente un investimento.

Parlando invece di Polygon, si tratta di un progetto estremamente innovativo, associato in maniera significativa all’ecosistema Ethereum. In realtà, grazie a tecnologie di base impostate con grande attenzione, è in grado di migliorare diversi aspetti sulla rete Ethereum (maggiore velocità nelle transazioni, efficienza sui costi e grande livello di sicurezza). Per adesso rimane uno dei progetti più degni di attenzione di quest’anno e pensare di iniziare a investirvi (con prospettive di 1 o 2 anni) potrebbe essere una scelta redditizia.

Binance, per dirla in modo molto sintetico, è una piattaforma sulla quale si scambiano criptovalute (un exchange). Ha, però, una caratteristica che la rende diversa dalle piattaforme concorrenti; le altre si occupano di scambio tra criptovalute e denaro tradizionale (e viceversa), Binance basa la propria attività sullo scambio tra cripto e cripto. Binance Coin è la criptovaluta lanciata dall’omonima piattaforma allo scopo di farla utilizzare per i pagamenti dei servizi offerti dalla piattaforma stessa. In questo modo sarà si potrà ottenere una certa percentuale di sconto, oltre a un possibile investimento.

La valuta di Ripple è XRP, una criptovaluta che aveva come obiettivo diventare un vero e proprio riferimento per il settore bancario. Nella sua storia passata è stata in netta correlazione con Bitcoin, godendo di tutte le corse BTC al rialzo. Purtroppo, nel dicembre dello scorso anno, qualcosa non è andata per il verso giusto a causa di problemi legali con la SEC (Securities and Exchange Commission).

Attualmente, però, la questione appare in fase di risoluzione, grazie agli avvocati della Ripple che hanno ottenuto alcuni successi importanti durante le udienze intermedie. Un eventuale investimento, quindi, in un momento in cui si prevede una forte risalita, potrebbe risultare vantaggioso.

Su quali siti comprare e investire 300 euro in criptovalute

Dopo aver dato uno sguardo su alcune delle più promettenti criptovalute, tra le quali individuare quella più adatta al vostro investimento, ecco quelli che, a detta degli esperti, sono i siti di exchange più seri e attendibili (e che, quindi, vi consigliamo).

Comprare 300 euro di criptovalute su eToro

Wallet eToro

Si tratta certamente della piattaforma non solo più conosciuta, ma più utilizzata sui mercati finanziari globali. eToro ( qui per il sito ufficiale ) vanta un numero spaventoso di iscritti (oltre 2,75 milioni) e ogni giorno registra sulla propria piattaforma qualcosa come 200,000 scambi. Deve il suo successo alla grande affidabilità e alla incredibile facilità di utilizzo. Non è necessario installare alcun componente software; propone un conto Demo gratuito (senza alcun vincolo di deposito).

Con eToro ( ecco il sito ufficiale )si possono fare diverse cose: Forex trading, Trading CFD, Social Trading e Trading Criptovalute. Per iniziare è necessario depositare almeno 200 €. e vengono applicate commissioni piuttosto contenute sulle valute principali. Insomma, davvero un ottimo broker.

Apri un conto demo su eToro

Comprare 300 euro di criptovalute su Binance

Wallet Binance

Binance è una piattaforma ( qui per il sito ufficiale ) che supporta più lingue (compreso l’italiano), offre l’opportunità di operare con moltissime delle criptovalute presenti sul mercato. Nel marzo del 2020 è stata definita da Bloomberg (famosissima agenzia di stampa internazionale) come “l’exchange con il maggiore volume di trading di criptovalute al mondo”. Estremamente facile da utilizzare, anche per traders alle prime armi, ha spese di transazione davvero bassissime.

Se ci si iscrive con un livello base, la registrazione è gratuita ( iscriviti gratis da qui ). Su Binance, inoltre, è stata introdotta sia la possibilità di utilizzare la carta di credito per l’acquisto di criptovalute (pur non possedendone), che quella di depositare euro tramite bonifico Sepa (considerata, quest’ultima, un vero e proprio limite dell’exchange).

Apri un Wallet gratuito su Binance !

PROVA GRATIS BINANCE

Comprare 300 euro di criptovalute su Coinbase

Wallet Coinbase

Altra grande piattaforma che ci sentiamo di consigliarvi è sicuramente Coinbase. Si tratta di un exchange e wallet di criptovalute ( qui per il sito ufficiale ) che possiede un’interessante doppia funzione: come wallet, consente agli utenti sia il deposito di valute fiat (valute nazionali) come il dollaro e l’euro, che di valute digitali (ad esempio Ethereum e Bitcoin); come exchange, invece, rende possibili gli scambi da denaro in criptovalute e da criptovalute in denaro.

All’interno del proprio wallet (portafoglio) i traders potranno possedere nello stesso momento valute digitali diverse; il risultato di questa funzione è la possibilità di bilanciare al meglio i propri investimenti.

Apri un Wallet gratuito su Coinbase !

PROVA GRATIS COINBASE

Lascia un commento

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro quando negozia CFD con questi fornitori (eToro). Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.