Cardano +8%: ADA si riprende dopo una discesa che sembrava non finire

Cardano (ADA) dopo essere scivolato a 0,47 dollari e dopo aver registrato un calo del 3,3% nelle ultime 24 ore ha seguito il trend esplosivo di Ethereum e ora sta guadagnando l,8% portando il prezzo sopra la soglia di 0,50 $.portando il prezzo sopra la soglia di 0,50 $

Dopo questa risalita la possibilità di un ADA a 470 dollari non è inverosimile, poiché il mercato delle criptovalute è imprevedibile, con sorprese che potrebbero catapultare qualsiasi prezzo di asset digitale, incluso Cardano (ADA), a livelli sorprendenti. Su questa lunghezza d’onda Changelly, una rinomata società di analisi e previsione delle risorse digitali, ha previsto che ADA potrebbe avere i numeri necessari per ottenere una poderosa performance.

Cardano continua a scivolare verso il basso malgrado le previsioni rialziste a lungo termine

Da aprile Cardano (ADA) ha registrato una costante riduzione dei prezzi. E’ sceso sotto 0,5 dollari, dopo essere stato scambiato sopra 0,7 dollari a marzo. Da questo mese, ADA ha oscillato tra 0,43 e 0,48 dollari, il che significa che potrebbe non superare presto 0,5 dollari.

Inoltre, la valutazione dell’analisi del rischio ha rivelato che la moneta viene scambiata al di sotto della sua media mobile semplice (SMA) a 200 giorni. In tal senso ha registrato solo 13 giorni verdi negli ultimi 30 giorni ed è stata sovraperformata del 69% delle criptovalute di alto livello inclusi asset prestigiosi come Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH).

Qual è la traiettoria dei prezzi di ADA?

Dopo quattro giorni consecutivi di guadagni, la criptovaluta nativa di Cardano, ADA, ha incontrato un’ondata di prese di profitto. L’asset digitale, che ha cavalcato un’onda rialzista, ha visto la sua traiettoria ascendente bloccarsi momentaneamente quando i detentori hanno iniziato a incassare i loro recenti profitti in verde.

IntoTheBlock ha riferito che le whale di Cardano che detengono tra 100 milioni e 1 miliardo di ADA hanno aggiunto l’11% ai loro saldi nell’ultimo mese per aumentare le loro quote al 6,7% dell’offerta totale di ADA. Questo significativo accumulo di ADA può aumentare la fiducia del mercato, il che potrebbe contribuire a uno slancio positivo dei prezzi nel lungo periodo.

Conclusione

Justin Bons, fondatore di Cyber ​​Capital, sostiene che l’affermazione di Cardano come la blockchain “più decentralizzata” è discutibile a causa del controllo centrale di Genesis Keys da parte di IOG. La comunità crittografica e gli utenti di Cardano hanno mostrato reazioni contrastanti alle affermazioni di Bons, discutendo le implicazioni per la governance di Cardano e i futuri aggiornamenti.

Questa discussione evidenzia le sfide e i dibattiti in corso all’interno della comunità crittografica riguardo alla vera decentralizzazione e ai meccanismi che la supportano o la ostacolano.

Infatti il recente aumento del volume delle transazioni di Cardano e l’attività delle whale indicano un forte interesse di mercato che potrebbe potenzialmente portare a un ulteriore apprezzamento dei prezzi. Il monitoraggio di questi parametri sarà fondamentale per prevedere i futuri movimenti dei prezzi di ADA. In ogni caso la community sembra ora svegliarsi dopo una serie di cali che hanno messo a dura prova la loro pazienza.

Lascia un commento