I Bitcoin rialzano la testa: le criptovalute ritornano a crescere

Le recenti previsioni al ribasso di Bitcoin avevano lasciato presagire uno scenario nero per la nota criptovaluta. Eppure con l’ultima chiusura a 38.000$ è avanzata la convinzione che questa volta le stime hanno raccontato una realtà molto diversa da quella dei mercati, alzando la posta in gioco per il futuro dei Bitcoin.

Questo inatteso consolidamento abbatte le previsioni che davano la moneta verso una contrazione a 30.000$. In particolare si è raggiunti la vetta venerdì e cioè quando questa crypto si è assestata in un range più alto superando tutti i livelli più critici dei meccanismi del mercato online.

A confermare questa fortunata crescita sono i dati di Cointelegraph Markets e TradingView che pur evidenziando la crescita parlano di un andamento lento almeno per raggiungere la fantomatica soglia dei 40.000$. Sicuramente la moneta ha ottenuto un rialzo progressivo ma con una prospettiva che fa fatica a delinearsi dato che al momento i Bitcoin non hanno mostrato tutte le carte e quindi la crescita non è dovuta ad una mossa rialzista o ribassista decisiva.

In questa analisi accurata entra in gioco il noto trader Rekt Capital che ha affermato l’importanza di questo traguardo sottolineando che però i  38.000$ devono essere visti come un passaggio cruciale nell’attuale ciclo di consolidamento ma non come punto di arrivo. Complice senza dubbio la perdita delle altcoin che stanno perdendo il loro dominio iniziale, lasciando sfumare una volatilità che era diventata una costante durante le sessioni di trading online.

Di conseguenza le previsioni che davano i Bitcoin ad una regressione dai livelli storici con cifre vicine ai 30.000$ sono state messe in discussione da questo risultato che con tutte le sue resistenze lascia supporre un futuro più deciso e vincente per la moneta digitale in oggetto sempre più lontana da eventuali mosse ribassiste sotto l’ala delle note criptovalute che stanno per tracciare il nuovo percorso di capitalizzazione.

Lascia un commento

Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.