Previsioni Bitcoin: dicembre è il mese del riscatto? | BTC: la soglia dei $ 19.000 è vicina?

Secondo gli analisti dicembre potrebbe essere il mese ideale per il riscatto dei BTC pronti a decollare dopo gli ultimi accadimenti operativi sul mercato. In tal senso con dati alla mano scopriamo che attualmente l’asset ha tutte le carte in regola per esplodere a fronte di una dinamica costruttiva sull’azione dei suoi prezzi di riferimento. Attenzione però alla sua vulnerabilità che continua a spostare il valore da una parte all’altra allontanandolo dal livello di $ 16.000. A sostenere l’ipotesi di una ripresa spicca l’ultimo comunicato della Fed che potrebbe portare i mercati verso un miracolo natalizio in termini di profitti.


I rialzisti dei Bitcoin riusciranno a gestire questo nuovo picco verso l’alto?

Un’ondata di notizie positive ha letteralmente sommerso i mercati innescando una serie di riprese ad ampio raggio. Tanti sono i dossier sul tavolo e in particolare l’accordo della Germania pronta a firmare con il Qatar per garantire l’approvvigionamento di gas non russo. Se a ciò aggiungiamo il favore dei mercati di fronte all’inclinazione meno aggressiva della Fed, è lecito predire un dicembre favorevole per i possessori delle criptovalute. Di conseguenza occorre prepararsi per il rally di Natale che potrebbe portare i BTC a raggiungere quota $ 19.000, portando un profitto del 15% come regalo per concludere l’anno.

In questo modo i Bitcoin si trovano nella condizione di poter rimbalzare ancora una volta su un supporto cruciale dopo aver recuperato le perdite subite all’inizio di novembre con i trader ben felici di scambiare avvicinandosi alla soglia dei $ 16.000. Si tratta di un esito che non era scontato dato che erano in molti a temere pesanti conseguenze dopo il discorso del presidente della Fed Powell che ha invece ridotto la diffusione del sentiment negativo sulle criptovalute. Sicuramente diversi rischi di coda hanno esercitato la loro pressione ribassista sull’azione dei prezzi ma attualmente questa spinta verso il basso sta diminuendo.

In siffatto contesto i rialzisti dei BTC possono continuare a spingere per ottenere il massimo risultato dal rally. Grazie ad esso possiamo finalmente sfiorare la soglia dei 19.000 forse entro la fine della prossima settimana o la settimana successiva se i numeri economici continuano a confermare ciò che ha detto Powell. C’è però un ostacolo all’orizzonte che non possiamo sottovalutare e riguarda il valore di un noto indicatore come la media mobile semplice (SMA) a 55 giorni che si è avvicinata ai $ 18.460. Ciò potrebbe ancora innescare un rifiuto come è successo a settembre e ottobre, quindi è sbagliato pensare di essere riusciti nell’impresa. Ci sono ancora alcune dinamiche che andrebbero controllate prima che la situazione possa cambiare.

In effetti data la vulnerabilità di questo mercato e le diverse conseguenze che potrebbero essere state innescate con il discorso del presidente della Fed Powell, i dati potrebbero ancora indicare un livello di inflazione elevato. Se così fosse si andrebbe ad autorizzare una massiccia svendita poiché il contesto economico è chiaramente labile a causa delle pressioni inflazionistiche. A quel punto i BTC sarebbero nei guai perché finirebbero al livello dei $ 16.000 senza poter salire come avevano previsto nelle fasi precedenti a questo possibile calo.

Broker-Forex.it è su Google News !
Per rimanere sempre aggiornato sulle nostre news sulle criptovalute clicca su questo link e clicca sulla stellina ⭐ in alto a destra.

Lascia un commento

Il 78% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.