Trading Online: suggerimenti e vantaggi

Il Trading online è diventato in breve tempo un’attività particolarmente gettonata trainata dalla sempre più crescente soddisfazione dei traders neofiti che in breve tempo hanno visto aumentare in maniera considerevole i loro depositi di partenza. Tutto merita della sua struttura di base pensata appositamente per garantire un facile ed equilibrato accesso anche a coloro che non hanno alcuna dimestichezza in ambito borsistico.

Trading Online

In sostanza questa è la grande forza dato che prima del trading online, questo genere di attività era ad appanneggio degli esperti del settore. Con il passaggio da pratica elitaria ad esperienza collettiva, il trading è diventata un’attività alla portata di tutti. Certo i guadagni non sono dietro l’angolo e comunque una preparazione basica si acquista nel tempo, ma solo operando nel sistema grazie ad una serie di piattaforme di broker che permettono a tutti di raggiungere lo stesso livello seppur con tempi di partenza diversi.

Per aiutarvi ad utilizzare il trading online nella maniera più sicura e responsabile possibile abbiamo pensato bene di preparare per voi una dettagliata guida nella quale abbiamo inserito tutti i suggerimenti e i vantaggi che vanno a definire la sua portata in termini di praticità ma anche di effettivi guadagni. In siffatto contesto possiamo procedere alla contrattazione di ogni genere di asset calcolando rischi e previsioni.

In questo scenario secondo noi l’aspetto più interessante è legato alle potenziale delle piattaforme di riferimento le quali non solo facilitano i trader ma sono anche in grado di fornire in maniera tecnica ma anche semplice i rudimenti chiave del settore. Quello che impariamo in questi moduli ci serve per affrontare il mercato. Segue una possibilità speciale che di fatto alza l’attenzione degli utenti verso il Trading e cioè l’opportunità di partire con Conti Demo in cui i soldi messi in campo sono virtuali ma le strategie messe in atto sono reali, in modo da darci la misura di quello che di lì a poco ci aspetta.

Su quali mercati finanziari si può fare trading online?

Uno degli aspetti più interessanti del Trading online è il suo carattere multifunzionale dato che possiamo tnegoziare su differenti mercati che ora analizziamo insieme.

1.Forex Trading

Il primo mercato valutario che prendiamo in considerazione è molto gettonato per una questione anche di semplicità d’attuazione. In tal senso su questo mercato che fa capo al Forex (Foreign Exchange Market) andiamo in pratica a scambiare valute, tenendo in considerazione i tassi di cambio tra i cross valutari, come quelli per esempio tra euro e dollaro.

Il sistema per questo mercato è quello di negoziare sulla base di un tipo di andamento e quindi sul rialzo o sul ribasso di una quotazione che andiamo a modificare di volta in volta. Nello specifico se si prevede un rialzo per esempio si va ad aprire una posizione di acquisto a cui è connessa necessariamente un calcolo dei profitti sulla base del tasso di cambio euro dollaro.

Al contrario nel caso in cui prevediamo un ribasso poi si apre una posizione di vendtita e così via. Discorso leggermente diverso con i CFD, i contratti a differenza con cui si avranno dei risultati differenti perchè saranno proporzionali ai rialzi e ai ribassi con una serie di variazioni su profitti e depositi accumulativi. In questo scenario il mercato del Forex offre vari vantaggi: un’apertura del mercato azionario con più fasce operative, assenza di un reale pericolo di sperequazioni, convenienza specie nella formulazione dello spread.

2.Trading Azioni

Il mercato azionario è sicuramente quello più stimolante e dinamico per via della notorietà dei marchi che sono quotati in borsa. In tal senso possiamo andare a negoziare per questo mercato specifico su titoli come Amazon, Ferrari, Juventus, FCA, Apple, Google, Facebook, Microsoft e tanti altri, con focus sulle azioni italiane come Unicredit, Banco Popolare, Eni, Mediaset. Sul lato pratico ciò che differisce dal mercato predente e cioè quello del Forex è sostanzialmente la tempistica e la modalità di attuazione.

Infatti con il Forex possiamo utilizzare i CFD azionari per investire comodamente sia sul rialzo che sul ribasso. Tenendo bene a mente che le commissioni del trading online sono più basse. Senza dimenticare che c’è la possibilità di chiudere una posizione anche dopo pochi minuti in maniera sicura e responsabile, senza dover aspettare l’intero ciclo della borsa.

3.Trading online su indici di Borsa e VIX

I futures sugli indici di borsa sono molto gettonati perchè considerati vantaggioso sul piano dei profitti. Anche qui possiamo usare i CFD che si rivelano fondamentali per poter negoziare in maniera vincente scegliendo come punto di riferimento previsioni sugli indici di borsa. In questo scenario la contrattazione avviene valutando i rischi e i vantaggi di questi principali indici: FTSE MIB (Borsa Italiana), il Dow Jones, il Nasdaq e l’S&P 500 (USA), FTSE 100 (Londra), DAX (Francoforte), FTSE China A50 (Cina) e così via.

Il loro andamento è vario ma segue lo stesso schema: si parte con una leggere salita ma sempre costante specie quando il mercato è stabile per poi scendere velocemente nei periodi in cui regna l’incertezza come è successo con la pandemia mondiale. In siffatto contesto possiamo andare a negoziare anche sul VIX, che è l’indice che misura la volatilità del prezzo sulle opzioni dell’indice S&P 50.

4.Trading su Materie Prime

Altro mercato interessante è quello delle materie prime o commodities all’interno delle quali troviamo oro, argento, rame, alluminio, petrolio, gas naturale, olio per riscaldamento, caffè, cacao, mais, grano. A cui dobbiamo necessariamente aggiungere i metalli preziosi, combustibili e cereali. Quello che dobbiamo fare con questo tipo di contrattazione è quello di ricavare il massimo profitto dalle materie prime con CFD, che si rivelano fondamentali per la nostra strategia mirata ad ottenere in breve tempo il massimo risultato.

L’aspetto che secondo noi è più interessante di questa gestione nuova del mercato è il fatto che tutto può accadere stando comodamente a casa nostra e quindi senza essere presenti alla Borsa per poter fare le nostre valutazioni del caso. Segue la necessità di avere una qualche conoscenza in merito soprattutto in relazione agli aggiornamenti sulla politica monetaria internazionale. In quest’ottica avere una preparazione sugli eventi politici che possono influire sul mercato delle materie prime significa avere una marcia in più sul piano operativo. In tal senso questo mercato è il più suscettibile alle scelte politiche esterne e forse il meno rischioso degli altri.

5.Trading Criptovalute

Chiudiamo la nostra dettagliata guida con un mercato emergente che si sta rivelando una spina nel fianco per i suoi detrattori e cioè quello delle criptovalute conosciute anche per via del successo dei Bitcoin. L’impossibilità di tracciare i pagamenti se da un lato ha riscritto le regole del mercato istituzionale dall’altro ha fornito ai nuovi investitori un motivo in più per fidarsi. Infatti uno dei nervi scoperti di questo mercato è il fatto che ha regole tutte sue e quindi non rientra in un sistema collaudato di protocolli attuativi da cui derivano le controversie con i governi e le autorità centrali che hanno determinato il cambio di prezzo della valuta. Per questo tipo di mercato i broker operano sempre con i CFD per negoziare al rialzo e al ribasso con coppie di valute come la BTC/ETH, inteso come rapporto tra bitcoin e ether di Ethereum con una serie di vantaggi legati alla privacy degli investimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *