Pepe Coin Guida: che cos’è e come funziona PEPE 🐸

Pepe Coin (PEPE), la meme coin che opera sulla blockchain di Ethereum, ha raggiunto nell’aprile del 2023 una popolarità immediata per una serie di ragioni tecniche ma anche e soprattutto per la sua estrema facilità di impiego favorito da un sistema di ridistribuzione particolarmente allettante per gli investitori. Non è un caso che subito dopo la sua presentazione sia diventata una delle criptovalute emergenti più scambiate del mercato con una prospettiva rialzista ad ampio raggio nelle principali previsioni del 2024.

Pepe Coin Guida

Cos’è Pepe Coin ?

Pepe Coin è una fra le ultime meme coin apparse nel mondo digitale. Le meme coin, chiamate anche shitcoin, sono delle criptovalute che hanno raggiunto picchi di popolarità molto estesi, nel corso dell’ultimo anno, e che si differenziano dalle altre criptovalute per la velocità con cui sono diventate virali sui social, grazie anche alla pubblicità che ricevono dagli influencer, e per il fatto che, nella maggior parte dei casi, hanno nomi legati a meme molto particolari.

Pepe Coin è un token lanciato sul mercato con l’obiettivo di surclassare tutti i token meme nati prima di lui e dedicati agli shiba, come, per esempio, Dogecoin, Shiba Inu Coin e Floki. A causa del suo nome, è stato spesso erroneamente associato a Matt Furie, l’ideatore del celebre meme Pepe the Frog: invece, va sottolineato che, nel caso di Pepe Coin, l’identità dei suoi creatori resta ancora oggi sconosciuta e avvolta dal mistero.

Questo anonimato ha fatto ipotizzare che ci si trovi di fronte all’ennesima frode finanziaria, che prevede l’aumento del prezzo di una determinata azione, caratterizzata da una bassa capitalizzazione, con lo scopo di vendere i titoli azionari, acquistati a buon mercato, a prezzi nettamente superiori (in base all’arcinota tecnica detta “pump and drum”): da un’analisi compiuta da Lookonchain, è emerso infatti che, alcune settimane fa, ben cinque indirizzi collegati al wallet di Pepe Coin hanno acquistato in anticipo milioni di #PEPE, rivendendoli poco dopo e ricavandone un enorme profitto. Un’ulteriore sospetto è sorto quando ci si è accorti che anche chi ha registrato il dominio ufficiale di Pepe Coin ha scelto di rimanere anonimo.

Come è nata l’idea ?

Inizialmente è stato sviluppato come tributo al meme conosciuto come Pepe the Frog, che ha guadagnato popolarità all’inizio degli anni 2000. L’obiettivo iniziale era infatti quello di sfruttare la popolarità delle meme coin sempre più in voga e posizionarsi come una notevole risorsa digitale sul mercato, anche perché PEPE si distingue notevolmente dai suoi competitors. In che modo? Istituendo una politica senza tasse a fronte di una comprovata trasparenza nella gestione delle transazioni.

Pepe the Frog è un personaggio dei cartoni animati creato dall’artista Matt Furie per il suo fumetto “Boy’s Club”, pubblicato per la prima volta nel 2005. Si tratta di una rana pacifica ampiamente condivisa su varie piattaforme social. Nel 2016 deurante le elezioni presidenziali americane Pepe è stato purtroppo utilizzato in numerosi meme che diffondevano messaggi di incitamento all’odio, fondati su ideologie razziste e altre forme di contenuti discriminatori. In risposta, Furie ha collaborato con l’Anti-Defamation League  (ADL) per rivendicare la positività del suo personaggio attraverso vari mezzi inclusa una campagna “Save Pepe”. Da qui l’idea di creare una criptovaluta con il suo nome.


eToro

Ecco i vantaggi di investire in Crypto e Bitcoin con eToro:
✔️ Funzione CopyTrader per copiare i migliori investitori
✔️ Deposito Minimo di soli 50 €
✔️ Conto Demo e Staking Automatico
✔️ Bonus 30$ Gratis alla registrazione

Prova Ora Gratis ➡


Chi ha creato Pepe Coin (PEPE)?

PEPE è stata progettata da un gruppo di sviluppatori sconosciuti che come molti altri creatori di monete meme sul mercato hanno scelto di riestare completamente anonimi. Sul sito web ufficiale di Pepe Coin, il progetto crittografico menziona espressamente di non avere alcuna affiliazione con il creatore di Pepe the Frog, Matt Furie. Il progetto Pepe e il suo token nativo esistono semplicemente come una piattaforma guidata dai fan della community che ne hanno alimentato la fama sul mercato.

Qual è stata la prima ROADMAP di PEPE?

La prima roadmap di PEPE è stata caratterizzata da 3 fasi di lancio che secondo i creatori erano necessari per delineare il potenziale della cripto in merito anche ai suoi casi d’uso. Per ora PEPE Coin esiste come token ERC-20 costruito sulla blockchain di Ethereum. Di conseguenza, la rete di validatori proof-of-stake di Ethereum elabora le relative transazioni. Quanto alle commissioni sul gas Ethereum si applicano all’acquisto, alla vendita e al trasferimento di monete PEPE.

  • Fase di lancio iniziale: si parte con le inserzioni su CoinGecko e Coinmarketcap e soprattutto con la diffusione del progetto sui social media.
  • Fase di quotazione della partnership comunitaria: qui affrontiamo le dinamiche dello scambio centralizzato di criptovalute  quindi dalla quotazione delle monete PEPE sui CEX al lancio di una newsletter dedicata.
  • Fase di acquisizione del meme Pepe: poi è la volta del piano di merchandising con l’inserimento di nuovi strumenti e una Pepe Academy. Il team spera inoltre di ottenere più elenchi di scambi di criptovalute e di aumentare il numero di possessori di Pepe a oltre 100.000.

Le tokenomics di PEPE

Pepe Coin

Il prezzo di apertura dei token nativi di Pepe nell’aprile dello scorso anno è stato di circa $ 0,00000006036401729083. Successivamente dopo due settimane il volume degli scambi ha iniziato ad aumentare mentre la notizia del nuovo progetto crittografico si diffondeva sui social media. A maggio PEPE ha raggiunto il suo massimo storico di $ 0,000004213. Questo rally ha rappresentato un aumento del 6,879% rispetto al prezzo di quotazione iniziale.

Quanto alla fornitura totale di token di monete PEPE sappiamo che è di 420.690.000.000.000. Attualmente ci sono 391.790.000.000.000 (~93%) di token PEPE in circolazione. Il team ha inviato questi token ai pool di liquidità per lo scambio e ha distrutto in modo permanente i token del fornitore di liquidità (token LP). I creatori di Pepe inoltre anche aggiunto di aver rinunciato alla proprietà del contratto. Questa decisione significa che presumibilmente non hanno più alcun controllo sulla criptovaluta, inclusa la possibilità di modificarne il codice. Questa funzionalità è diventata sempre più popolare tra i creatori di criptovalute come mezzo per mitigare i timori di furti e altre attività fraudolente.

Ragion per cui token rimanenti sono detenuti dai creatori del progetto crittografico Pepe, in un portafoglio crittografico multi-firma. Secondo il sito web, questi token vengono accantonati per scopi futuri di sviluppo e quotazione. Infatti si legge in una nota: “Il restante 6,9% dell’offerta viene trattenuto. solo per essere utilizzato come token per future quotazioni di borsa centralizzate, ponti e pool di liquidità. Questo portafoglio è facilmente rintracciabile con il nome ENS pepecexwallet.eth”.

Come funziona Pepe Coin ?

Il funzionamento di PEPE ha una marcia in più perché è fondato su un sistema di ridistribuzione che premia gli stakeholder a lungo termine, fornendo loro vantaggi per restare impegnati nel progetto. Questo approccio mira sostanzialmente ad incoraggiare la stabilità della coin premiando solo gli utenti che detengono il token rispetto a quello che lo acquistano per venderlo rapidamente.

Inoltre, PEPE è dotato di un meccanismo di combustione grazie al quale una parte delle monete viene rimossa permanentemente dalla circolazione su base regolare. In questo modo si tende a creare un equilibrio tra l’offerta massima della moneta e una disponibilità limitata. In ogni essendo associata alla blockchain di Ethereum PEPE per il suo funzionamento si affida al meccanismo di consenso Proof-of-Stake (PoS), in cui validatori decentralizzati puntano 32 ETH per elaborare le transazioni e supportare la rete.

Quali sono i potenziali casi d’uso di Pepe Coin?

Come meme coin il caso d’uso principale di PEPE è quello di una risorsa digitale che può essere acquisita, detenuta e scambiata. Di conseguenza anche se è impegnata in un marketing persuasivo il suo obiettivo resta quella di una qualsiasi meme coin. D’altronde secondo gli esperti la politica di esenzione fiscale del progetto ma anche la trasparenza sulla sua mancanza di utility fanno parte del suo fascino.

Per meglio comprendere le tempistiche del suo successo basti pensare che Dogecoin (DOGE) ha impiegato quasi quattro anni affinché la sua capitalizzazione di mercato superasse il miliardo di dollari. Al contrario, Pepe Coin ha raggiunto lo stesso benchmark entro tre settimane dal suo lancio. Sebbene da allora il prezzo di PEPE sia stato estremamente volatile, il numero di singoli detentori continua ad essere impressionante. Ufficiosamente, tuttavia, oltre centomila investitori hanno acquistato PEPE su Binance e su altri importanti scambi di criptovalute.

L’attuale andamento di Pepe Coin

Pepe Coin ha letteralmente battuto ogni record, scalando in brevissimo tempo numerose posizioni nella classifica delle criptovalute più redditizie. Questo enorme successo non poteva sfuggire ai principali exchange crypto: Binance e Kraken, infatti, hanno subito approfittato dei grandi volumi di trading generati da Pepe Coin listandolo ed effettuando numerosi scambi.

Attualmente, nonostante il successo promettente di questa meme coin, va sottolineato però che i rischi a essa correlati sono altissimi, non solo per il suo storico molto limitato ma anche perchè, potenzialmente, potrebbe rivelarsi l’ennesima meteora apparsa sul mercato. Consultando i vari indicatori tecnici, infatti, è possibile farsi solo un’idea abbozzata di come Pepe Coin evolverà in futuro, data la sua comparsa molto recente sul mercato e dai grandi rialzi, incoraggianti ma sicuramente fuorvianti, che ha registrato.


Ecco i vantaggi di investire in Crypto e Bitcoin con Skilling:
✔️ Funzione Skilling Copy per copiare i migliori investitori
✔️ CFD su azioni globali a 0% di commissioni
✔️ Deposito Minimo di soli 100 $
✔️ Conto Demo di 10.000 $

Prova Ora Gratis ➡


Fra i pochi dati certi, c’è solo il fatto che Pepe Coin si è presentato sul mercato senza avere alle spalle un progetto di lungo periodo, fatta eccezione per il merchandising a lui collegato, e che, prima di vederlo come un investimento sicuro, è necessario che trascorra ancora un po’ di tempo.

Perché PEPE è stato definito un token burn?

Token Burn
Fonte: https://academy.binance.com/it/articles/what-is-a-coin-burn

Nell’agosto 2023, la comunità di Pepe Coin si è preoccupata quando 16 trilioni di token PEPE sono stati inspiegabilmente trasferiti dal portafoglio multi-firma del progetto a una serie di scambi centralizzati. Quando la notizia è stata ripresa dai media, il prezzo di PEPE è sceso in modo significativo e i membri della comunità del progetto sui siti di social media hanno espresso preoccupazione per il futuro della moneta.

In risposta, qualcuno con accesso all’account X ufficiale del progetto ha pubblicato una spiegazione per i misteriosi trasferimenti. Presumibilmente, la spiegazione aveva lo scopo di rassicurare i membri della comunità del progetto che tutto andava bene. Il post, però, ha avuto l’effetto opposto e ha finito per sollevare ancora più preoccupazioni.

Secondo il post, gli sviluppatori scontenti del team Pepe Coin erano responsabili dell’accesso al portafoglio multi-firma del progetto e del trasferimento dei token. Di contro il gruppo da allora ha abbandonato il progetto con gli sviluppatori che hanno affermato che stavano “aggiornando” il portafoglio. Il responsabile dell’account X del progetto ha quindi puntato il dito contro gli ex sviluppatori affermando che fossero dei ladri dato che secondo la sua posizione hanno rubato i gettoni per poi venderli.

Successivamente nel mese di settembre, il prezzo di Pepe Coin ha continuato a scendere nonostante le rassicurazioni sul fatto che i token rimanenti nel portafoglio multi-sig fossero al sicuro e sotto il controllo di “qualcuno che ha il miglior interesse di tutti e il restante PEPE a portata di mano”. Ad ottobre, l’account ufficiale di Pepe Coin X ha condiviso che un nuovo team di consulenti avrebbe guidato il progetto.

Il post iniziava con l’annuncio che 6,9 ​​trilioni di token PEPE per un valore di circa 6.000.000 di dollari erano stati bruciati e rimossi permanentemente dalla fornitura del progetto. Il token burn ha ridotto l’offerta complessiva di PEPE. Ciò, insieme all’annuncio di nuovi consulenti, ha inviato agli investitori segnali che il progetto era ancora in fase di sviluppo attivo e ha fatto salire il prezzo di PEPE. Infatti le sue quotazioni sono alle stelle con tanti professionisti schierati dalla sua parte in vista delle contrattazioni del 2024.

Come comprare Pepe Coin

Per comprare Pepe Coin, basta configurare un portafoglio Metamask (o un altro portafoglio in grado di inviare e ricevere Ethereum e altri token ERC-20) e connettere il portafoglio a Uniswap. Una volta connesso il portafoglio, l’utente potrà scambiare ETH con PEPE. Altrimenti esistono altri modi per invetire in Pepe Coin, come ad esempio l’utilizzo di exchange e broker crypto. Nonostante investire sulle nuove criptovalute comporti alti rischi, esistono alcune piattaforme di scambio molto sicure, come eToro, Binance e Kraken:

Binance è il più grande exchange al mondo, destinato agli investitori professionisti e ai meno esperti. La piattaforma consente di acquistare i PEPE, pagando tramite carta di credito o bonifico bancario. In pochi semplici passaggi, poi, è possibile aprire il proprio conto personale, acquistare le criptovalute desiderate e seguirne l’andamento tramite TradingView, la piattaforma professionale che analizza l’andamento dei mercati finanziari globali e aiuta a individuare le migliori opportunità di investimento.

Comprare Pepe Coin su Binance

Kraken è una piattaforma seria e molto solida. Qui, Pepe Coin è stato quotato anche nella divisione Perp, per offrire agli investitori strumenti finanziari avanzati che consentono di operare in entrambi i versi. Chi desidera investire in $PEPE, può iniziare a farlo dopo aver effettuato la registrazione gratuita alla piattaforma, in pochi semplici passaggi: l’investimento iniziale è destinato ad acquistare l’asset e non prevede altri voci di spesa.

Comprare Pepe Coin su Kraken

Migliori Broker ed Exchange per comprare Pepe Coin

Sito

Deposito Minimo

Crypto Disponibili

Recensione

Valutazione

Link

eToro

50 $

60

Binance

1 $

350

ByBit

0 €

250

XTB

0 $

50

Kraken

0 $

200

KuCoin

1 $

870

Comprare Pepe Coin su eToro: guida semplice

eToro

Cos’è eToro e come funziona ?

La prima cosa che dobbiamo fare per poter cominciare a comprare criptovalute è quella di fare affidamento su un broker crypto, che sia specializzato sia nel trading online, sia nelle criptovalute, ma soprattutto che sia affidabile e in possesso delle licenze che gli permettono di poter operare nel trading online.

La piattaforma più famosa al mondo in questo campo è sicuramente eToro ( qui per il sito ufficiale ). Questo è un broker che nell’arco di poco tempo è riuscito a farsi un nome e a farsi riconoscere come un broker del tutto serio e affidabile, grazie anche al fatto di avere in possesso delle licenze e delle regolamentazioni importanti. Inoltre i suoi clienti sono sempre al sicuro e protetti fin dal momento della registrazione.

Grazie alla sua serietà nel giro di poco tempo eToro è diventato il principale punto di riferimento per i trader principianti e per chi si sta avvicinando a questo mondo piuttosto complesso. Questo grazie alla sua capacità di rinnovarsi e di sapere intuire verso quali lidi si sta muovendo il mondo circostante. Per fare questo è riuscito a mettere a punto degli strumenti molto interessanti.

Il primo strumento molto interessante creato dallo stesso eToro è quello del Social Trading, ovvero uno strumento che è molto vicino a un social network, solo basato interamente sul trading online. Questo ci permette di farci conoscere da altri trader, di imparare anche dalla loro esperienza, di scambiare opinioni con loro sui vari strumenti finanziari. Grazie a questo strumento eToro ha dato vita alla prima piattaforma di trading social.

L’altro strumento, diventato in pochissimo tempo molto famoso, creato dallo stesso eToro è quello del Copy Trading, che permette al trader con poca esperienza di andare a copiare direttamente le mosse e le strategie degli altri trader maggiormente esperti. Grazie a questo strumento il trader ha la facoltà di trarre un guadagno con il minimo sforzo. Ma questo non è solamente uno strumento a carattere passivo, infatti andando a copiare le mosse dei trader più esperti del settore anche i trader principianti hanno la facoltà di imparare le varie strategie.

Quindi il Copy Trading è uno strumento che aiuta in maniera davvero molto importante i vari trader con poca esperienza, non solo nell’ottenere un guadagno, ma anche nell’acquisire delle conoscenze che poi sfrutteranno al meglio per migliorare la propria attività.

Apri un conto demo su eToro

Ecco i passaggi per comprare PEPE su eToro

All’interno della piattaforma di eToro possiamo trovare davvero moltissime criptovalute tra cui possiamo scegliere quelle che vogliamo acquistare. Tra queste criptovalute troviamo anche Pepe Coin. Occorre però specificare che eToro è sempre e in maniera costante al passo con i tempi e questo vale anche per quanto concerne la materia delle monete virtuali. Quindi troveremo anche monete digitali minori, oltre a quelle più grandi come Bitcoin ed Ethereum.

A questo punto dobbiamo per vedere come fare in maniera del tutto concreta per procedere con l’acquisto di Pepe Coin direttamente da eToro. La prima cosa necessaria da fare è quella di iscriversi alla piattaforma. E per farlo ci basterà in linea di massima inserire i dati che ci vengono richiesti come nome, cognome, nome utente e la password. Una volta fatto questo ci troveremo una mail con un link che cliccheremo per confermare il tutto.

Una volta che abbiamo provveduto a confermare il nostro account sulla piattaforma eToro, possiamo procedere con l’acquisto delle criptovalute che vogliamo avere nel nostro wallet. Per poter comprare Pepe Coin dobbiamo andare nella colonna di sinistra e fare clic su “Mercati” e successivamente su “Cripto”.

A questo punto avremo davanti ai nostri occhi una lista con le criptovalute che sono presenti su eToro, quindi cerchiamo quella che vogliamo comprare e clicchiamo su “Compra” o “Buy”. Una volta fatto questo piccolo passaggio ci basterà inserire l’importo che desideriamo comprare in Pepe Coin, selezionare il metodo con quale fare il pagamento, che può essere carta di credito, di debito, oppure semplicemente con bonifico bancario.

Una volta fatto questo clicchiamo su “Apri posizione” e in breve compreremo la criptovaluta che desideriamo e questa sarà pronta in breve tempo nel nostro wallet. Ovviamente vogliamo ribadire il fatto che per poter comprare criptovalute come Pepe Coin in maniera del tutto sicura e legale è ben fare affidamento a un broker come eToro, che si trova in possesso di tutte le varie licenze del caso e con tutte le regolamentazioni.

Pepe Coin vs Pepe 2.0

Pepe 2.0 è una moneta meme che si dice sia stata creata da individui inseriti nella lista nera dal progetto originale Pepe Coin. Incredibilmente Pepe Coin e Pepe 2.0 sono concorrenti e i due progetti non hanno nulla a che fare tra loro. A differenza della Pepe Coin originale, le transazioni Pepe 2.0 comportano una tassa sulle transazioni dell’1%. La tassa dovrebbe essere utilizzata dagli sviluppatori di Pepe 2.0 per scopi di marketing, liquidità e sviluppo della comunità.

Previsioni Pepe Coin: le previsioni del prezzo per i prossimi anni

La rapida ascesa alla ribalta di Pepe Coin è spesso attribuita a diversi acquisti di alto profilo che hanno attirato l’attenzione della comunità delle criptovalute sui siti di social media. Come abbiamo già anticipato nei paragrafi precedenti la roadmap di Pepe Coin era strutturata su 3 fasi. Ora anche l’ultima tabella di marcia aggiornata prevede tre fasi, ma il focus di ciascuna fase è molto più vago. La nuova prima fase è “Meme”, la nuova seconda fase è “Vibe e HODL ” e la nuova terza fase è “Meme Takeover”. Vedremo in futuro cosa accadrà.

Previsioni Pepe coin

Il prezzo del Pepe Coin orientato intorno ai $ 0,000001403 è in aumento di poco meno del 5% rispetto alle ultime settimane. In aggiunta all’aumento del 15% registrato nelle 24 ore precedenti è stato causato dall’improvvisa rivelazione del trailer del videogioco GTA 6. Anche un paio di altre monete meme, come Memecoin (MEME) e Bonk (BONK), hanno notato aumenti che vanno dal 3% al 4% nella stessa durata.

Tuttavia, le monete meme non erano le sole, poiché le entità principali erano i gettoni da gioco Axie Infinity (AXS), Gala (GALA) e The Sandbox (SAND). Questi asset, anche se non hanno notato aumenti eccezionali, sono riusciti a crescere di oltre il 2% nell’ultima ora e si prevede che continueranno a dipingere di verde nelle classifiche a causa dell’evento di rilascio del trailer. Questa dinamica dimostra l’appeal di PEPE che continua a conquistare consensi grazie alle piattaforme di gioco dove la sua popolarità cresce a dismisura. Di conseguenza è prevedibile un rialzo continuativo per un token che è destinato ad entrare nell’Olimpo delle criptovalute emergenti.

Leggi anche: Previsioni Pepe Coin 2024 – 2030

Conclusioni

PEPE è uno dei migliori esempi di come la popolarità possa incidere positivamente sulla crescita realizzando in breve tempo profitti eccezionali. In tal senso in tempi decisamente ridotti PEPE ha superato le sue controparti molto popolari, come Dogecoin e Shiba Inu Coin, attirando l’attenzione dei critici ma anche di grandi fan. Molti hanno già avuto fortuna, mentre gli altri sono curiosi di sapere cosa ci riserva il prossimo PEPE. Con l’aumento del numero di detentori, del volume degli scambi giornalieri e del seguito sui canali dei social media, gli esperti ritengono che ci sia ancora molto potenziale, il che potrebbe mostrare un altro slancio rialzista.

Tuttavia, la situazione è simile a quella di una rana, che è per metà immersa nell’acqua e per l’altra metà è ancora fuori e cerca opportunità migliori. Come altre monete meme, PEPE non ha basi solide e forti valori intrinsechi, quindi molti temono che questo rally potrebbe non durare a lungo. E, letteralmente, nessuno sa per quanto tempo continuerà lo slancio rialzista per PEPE, prima che intervengano i ribassisti. Per ora le condizioni ci sono tutte per favorire un andamento favorevole dal carattere continuativo. Non resta che aspettare e continuare a credere nel progetto!

Domande Frequenti

Cos’è Pepe Coin?

Pepe Coin è una meme coin che opera sulla blockchain di Ethereum. Non ha nessuno scopo infatti si tratta di una coin creata per gioco.

Dove comprare Pepe Coin?

Puoi comprare Pepe Coin su tutti i migliori exchange di criptovalute. Ti consigliamo Binance oppure Kraken.

Quando è nata Pepe Coin?

Pepe Coin è ufficialmente nano ad inizio 2023 ma solo verso aprile ha raggiunto la sua massima notorietà.