News Bitcoin: non sarà mai la valuta degli Stati Uniti

Le preoccupazioni del governo statunitense circa la possibilità che le criptovalute e in particolare i Bitcoin possano prendere il sopravvento sono state messe a tacere dalla recente dichiarazione di Michael Saylor, il CEO di MicroStrategy, che non ha dubbi sul fatto che queste valute digitali non diventeranno mai la valuta predominante negli States. Per questa ragione non c’è nessun motivo di bloccarla, dato che essa è una forma di proprietà e non di denaro. Un’affermazione che se da un lato incoraggia gli investitori, dall’altro spinge i nuovi utenti ad un’immediata riflessione.

Su questa lunghezza d’onda risulta comprensibile le ragioni di Michael Saylor circa le prospettive di base dei BTC che non potranno mai sostituire la moneta corrente. Per questo si ritiene che sia inutile tanto ostracismo, ma percepire la valuta digitale come un’alternativa preziosa e vantaggiosa sul piano operativo. A tal proposito egli parla spesso di una proprietà digitale, ma non una proprietà nel vero senso della parola come concepiamo l’oro e gli immobili, per questo la guerra del governo americano è inutile e senza alcun senso.

Queste affermazioni sono state apprezzate da tutto il mondo cripto proprio per la loro verità creando  però dei fronti opposti. Tra chi vede in questo scenario un limite all’espansione della moneta e chi invece una sicurezza, una certezza per i propri affari. In tal senso demonetizzando altre forme di proprietà, va a scoraggiare gli investimenti tradizionali, come immobili e azioni.

In siffatto contesto c’è anche una parte della community dei BTC che vede con molta diffidenza questa presa di posizione perché intravede una possibilità di immobilismo, mentre sappiamo benissimo che i nuovi investitori sono attratti per lo più dall’opportunità di cambiare l’approccio economico comprando proprio criptovalute. Una sintesi che tenga conto delle opposte istanze non c’è, quello che però ritorna con continuità è l’idea di un sistema valutario dinamico che cambia a seconda delle dinamiche esterne del mercato online.

Broker-Forex.it è su Google News !
Per rimanere sempre aggiornato sulle nostre news sulle criptovalute clicca su questo link e clicca sulla stellina in alto a destra.

Lascia un commento

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro quando negozia CFD con questi fornitori (eToro). Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.