News Bitcoin: la volatilità è un ostacolo insormontabile

Uno degli aspetti che sembra non mutare mai circa l’andamento delle criptovalute nel mercato online è quello relativo alla loro volatilità. In particolare quella dei BTC sembra essere un ostacolo insormontabile! Nello specifico il noto CEO di MicroStrategy, Michael Saylor ritiene che sia necessario avvertire i nuovi investitori al momento delle contrattazioni e dunque spiegare loro che la volatilità è una costante di questo tipo di mercato a cui è difficile sfuggire.

Su questa lunghezza d’onda la situazione macro globale sulle criptovalute è piuttosto dinamica e di conseguenza bisogna abituarsi ad una volatilità costante sul piano operativo e finanziario. Questo è uno dei rischi che bisogna prendere in considerazione soprattutto nelle fase più critiche dell’investimento partendo dal presupposto che molti si avvicinano ai BTC senza conoscere nel dettaglio né la tecnologia e né i fattori macroeconomici che sono dietro la sua volatilità sistematica.

A ciò si aggiunge una generale preoccupazione per coloro che decidono di investire in Bitcoin convinti di poter guadagnare nell’immediato. Invece bisogna investire solo quando effettivamente siamo in grado di sostenere il nostro capitale nelle posizioni sia a lungo che a breve termine, mettendo in conto la possibilità di perdere. Per questo motivo le scelte impulsive dettate dal momento sono sconsigliate. In tal senso la speculazione come anche le promesse di rendimenti a breve termine non meritano alcuna attenzione e anzi allontanano dal vero e proprio introito.

Questa consapevolezza ha creato però un effetto contrario dato che ben il 44% degli investitori secondo un sondaggio CNBC ha dichiarato di aver perso la fiducia sui BTC. In particolare essi tendono a credere alla possibilità che i Bitcoin possano scendere sotto i 30.000$ nel 2021, mentre le principali valute fiat continuano ad ottenere il massimo consenso sul piano operativo. In questo scenario la volatilità dei BTC è un ostacolo che non si può superare.

Lascia un commento

Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.