Migliori Broker per Fare Trading su Materie Prime e Commodities

Per poter fare in maniera soddisfacente un buon trading online con le materie prime occorre come primo passaggio scegliere un ottimo broker che consenta di gestire questa porzione del mercato in modo affidabile e sicuro. Nello specifico affidandoci ad un broker preparato possiamo andare a beneficiare di una serie di strumenti ottimizzati per questo tipo di mercato.

D’altronde le materie prime sono anche da considerarsi gli asset più importanti per il loro volume di scambio, la loro efficacia è dettata dalla modalità con cui vengono impiegate nelle negoziazioni online da parte dei broker professionistici. Nella scelta di un ottimo broker per materie prime bisogna prendere in considerazione una serie di criteri tra cui la quantità e la tipologia di materie prime negoziabili, oltre che capire quali siano effettivamente le condizioni di trading per i vari strumenti offerti.

Migliori Broker per Fare Trading su Materie Prime e Commodities

Bottone

⭐⭐⭐⭐⭐

Licenza: CySEC
Spreads: bassi
Commissioni: zero
Deposito Min: 50$
Demo: 100.000 €


➞ PROVA GRATIS ETORO

Il 68% dei conti CFD perde denaro

⭐⭐⭐⭐⭐

Licenza: Consob/CySEC/FCA
Spreads: bassi
Commissioni: zero
Deposito Min: 1€
Demo: 100.000€


➞ PROVA GRATIS XTB

Capitale a Rischio

⭐⭐⭐⭐⭐

Licenza: CySEC/FCA
Spreads: bassi
Commissioni: zero
Deposito Min: 20€
Demo: senza limiti



⭐⭐⭐⭐⭐

Licenza: ECB/Consob
Spreads: bassi
Commissioni: zero
Deposito Min: 100€
Demo: 10.000€


➞ PROVA GRATIS AVATRADE

Capitale a Rischio

⭐⭐⭐⭐⭐

Licenza: CySEC
Spreads: bassi
Commissioni: zero
Deposito Min: 50€
Demo: 10.000$/€


➞ PROVA GRATIS IQ OPTION

Avviso di rischio
il vostro capitale potrebbe essere a rischio

LicenzaVotoBottone

⭐⭐⭐⭐⭐
Licenza: CySEC
Spreads: bassi
Commissioni: zero
Deposito Min: 50$
Demo: 100.000 €
➞ PROVA GRATIS ETORO

Il 68% dei conti CFD perde denaro
⭐⭐⭐⭐⭐
Licenza: Consob/CySEC/FCA
Spreads: bassi
Commissioni: zero
Deposito Min: 1€
Demo: 100.000€
➞ PROVA GRATIS XTB

Capitale a Rischio
⭐⭐⭐⭐⭐
Licenza: CySEC/FCA
Spreads: bassi
Commissioni: zero
Deposito Min: 20€
Demo: senza limiti
⭐⭐⭐⭐⭐
Licenza: ECB/Consob
Spreads: bassi
Commissioni: zero
Deposito Min: 100€
Demo: 10.000€
➞ PROVA GRATIS AVATRADE

Capitale a Rischio
⭐⭐⭐⭐⭐
Licenza: CySEC
Spreads: bassi
Commissioni: zero
Deposito Min: 50€
Demo: 10.000$/€
➞ PROVA GRATIS IQ OPTION

Avviso di rischio
il vostro capitale potrebbe essere a rischio

A tal proposito bisogna partire dal presupposto che le materie prime possono essere negoziate con modalità di intervento diverse: dai CFD alla possibilità di tradare con i contratti Futures fino alla scelte delle opzioni binarie. Di conseguenza quando andiamo a scegliere il broker adatto per le nostre esigenze dobbiamo tenere conto anche di questa effettiva versatilità di fondo in modo da poter fare trading sui contratti per differenza, sui future o sulle opzioni binarie in base alle necessità del singolo momento.

In generale ogni broker che si rispetti ha a disposizione un gruppo di asset per materie prime tra cui petrolio, mais, farina, gas naturale, argento e oro, ma quelli che sono in grado di fare la differenza sono i broker che hanno un pacchetto asset più variegato e internazionale con un range molto più ampio di commodities su cui fare trading online. Questa varietà del portfolio può essere considerata un ottimo criterio di valutazione.

Cosa sono le commodity e perché bisogna investire su di esse?

Le materie prime o commodity non solo sono facili da negoziare ma non perdono neanche il loro valore nel tempo, con la possibilità di essere sempre soggette ad un incremento per diversi motivi tra cui l’aumento della popolazione mondiale e dello sfruttamento del suolo. Su questa lunghezza d’onda si attestano dunque come degli strumenti finanziari volatili adatti al trading disponibili per 5 diverse categorie:

  • metalli: oro, argento e platino, palladio, rame, cobalto, titanio, nikel, ecc
  • energetici: gas naturale, petrolio, carbone, ecc
  • agricoli: grano, mais, riso, soia, avena, ecc
  • coloniali: caffè, zucchero, succo d’arancia, cacao, cotone, legno, ecc
  • carne: manzo, cavallo, maiale, ecc.

Quali sono i Migliori Broker per Fare Trading su Materie Prime e Commodities?

1. eToro

eToro è un broker, attivo fin dal 2010, adatto a tutti i livelli di esperienza e integra una serie di funzionalità interessanti, in particolare rivolte al social trading. E’ possibile infatti fare trading in modalità condivisa, beneficiando dei consigli e dell’esperienza degli investitori con alte performances. Attraverso la funzionalità eToro Copy Trading, gli investitori possono avere un profilo social personale su una piattaforma dedicata, in modo da poter comunicare con gli altri iscritti e anche copiare, in modo semplice ed automatico, le operazioni effettuate dai migliori Trader.

La versione eToro Trading Demo è un servizio gratuito, molto utile per fare pratica sui mercati finanziari: non occorre versare somme di denaro reale e consente di investire su tutti i mercati disponibili, senza alcun limite di tempo e senza avere nessun vincolo.
Ottimo quindi, in particolare per i principianti, per acquisire esperienza con il Trading. Ma eToro è uno dei broker migliori anche per coloro che hanno già accumulato esperienza. Tra l’altro, essendo eToro uno dei broker tra i maggiori fornitori di CFD (contratti per differenza) al mondo, consente di negoziare attraverso un numero molto alto di Asset.

Anche se questo broker si presenta con un numero di asset inferiore alle aspettative può comunque assicurare delle ottime prestazioni. Il motivo? Ebbene le materie prime che dispone rame, oro, gas naturale, petrolio, platino e argento, possono essere negoziate attraverso la modalità del copy trading, che consente di individuare i trader di maggior successo attraverso la piattaforma di riferimento. In questo modo copiamo le migliori strategie in maniera automatica. Tenendo bene a mente che eToro ( apri un conto gratis cliccando qui ) propone sempre una modalità di trading sui CFD che si rivela perfetta sul piano strategico soprattutto per gli investitori più proficui.

2. ForexTB

ForexTB consente, attraverso la propria piattaforma, di utilizzare per i propri investimenti oltre 270 asset finanziari, sotto forma di contratti per differenza (CFD). Il broker mette a disposizione un conto di trading demo per permettere ai nuovi utenti di simulare degli investimenti in borsa, senza alcun rischio reale. Ideale quindi in particolare per i principianti, l’account demo ForexTB è gratuito e non è richiesto alcun versamento in denaro. Anche la registrazione al conto demo è molto semplice e richiede solo nome e cognome, un indirizzo email e un numero di cellulare.

Per quanto riguarda costi e commissioni, la voce principale è costituita da spread e tassi swap, a cui si aggiunge il guadagno di ForexTB sugli spread correnti del mercato finanziario. Inoltre, offrendo strumenti CFD, ForexTB ha un guadagno sul mantenimento delle posizioni aperte per più giorni o durante i weekend. Scegliendo di mantenere la propria posizione per più giorni, ForexTB applicherà un tasso swap per l’operazione, anche se i contratti per differenza a leva sono solitamente prodotti da negoziare intraday.

PROVA ETORO, LA MIGLIOR ALTERNATIVA A FOREXTB

3. Capital.com

Capital.com offre un assortimento di titoli davvero ampio ed ha la caratteristica di avere l’analisi controllata dall’intelligenza artificiale, che consente di analizzare in automatico il proprio portafoglio alla ricerca di eventuali errori. Come per altri broker, anche qui è possibile testare un conto demo gratuito, con la possibilità di provare la piattaforma avendo a disposizione un saldo illimitato di capitale virtuale. Ottimo per i principianti e in particolare per chi vuole investire in materie prime, offre a disposizione un utile manuale di trading che costituisce un vero corso di formazione nel settore.

APRI UN CONTO DEMO SU CAPITAL.COM

4. IQ Option

Con Iq Option è possibile iniziare a fare trading online con un capitale iniziale di soli 10 euro e anche il capitale minimo su ogni operazione è davvero basso (1 euro): si tratta quindi di un’ottima soluzione in particolare per chi opera da principiante in questo settore. Inoltre, con la modalità demo di Iq Option, non è necessario effettuare alcun deposito e quindi è possibile operare per fare pratica e imparare questo tipo di mercati finanziari in modo totalmente gratuito, senza vincoli di nessun tipo né limitazioni.

Iq Option utilizza come strumento finanziario il CFD (contratto per differenza), che può essere utilizzato per effettuare operazioni di trading online su numerosi asset finanziari: Azioni, Criptovalute, ETF, Valute forex, Materie prime e Indici.
Da segnalare che, come avviene per altri broker, è disponibile l’app sia per sistemi Android e sia per iOS, consentendo quindi di investire in mobilità in modo rapido e veloce.

5. Trade.com

Questo broker consente di operare come broker CFD, ossia tramite i contratti per differenza, ma anche per il trading in DMA, ideale quindi per chi vuole acquistare titoli in modo diretto (azioni pure), senza ricorrere ai CFD. Tramite Trade.com è possibile investire e operare su una molteplicità di mercati: sul Forex, su azioni, materie prime, obbligazioni, criptovalute e indici.

E’ possibile scegliere tra differenti livelli di account partendo da quello di base, ideato per chi vuole partire dall’investimento minimo di soli 100 euro, arrivando poi ai conti più evoluti: Silver, Gold, Platinum ed Exclusive. E’ possibile iscriversi per una demo gratuita per valutare e testare le funzionalità della piattaforma. E’ importante sottolineare come gli spread offerti da Trade.com sono tra i più bassi tra quelli offerti dai vari broker.

6. FP Markets

FP Markets è un broker che consente di investire tramite CFD (contratti per differenza) e, in alcuni casi, anche direttamente sull’asset. Offre un listino completo di titoli tra Forex, azioni, materie prime, criptovalute e numerose altre tipologie di asset. Piatto forte di FP Markets è il numero enorme di titoli azionari, in particolare sui mercati USA, Australia, Hong Kong e Singapore. E’ la piattaforma quindi ideale per selezionare un portafoglio diversificato e complesso, che possa includere anche tante mid cap e small cap dei suddetti mercati.

Ottima è la possibilità di ottenere un conto demo, completamente gratuito e con la possibilità di provare tutte le funzionalità che il broker può offrire. Con FP Markets si può scegliere tra tre diversi tipi di commissioni: Spread, applicate agli account Standard di MetaTrader, con bassi costi in termini di spread e commissioni molto basse su tutti i principali asset offerti; è possibile in alternativa scegliere un tipo di commissione fissa, applicata agli account Raw; o, ancora, è possibile scegliere di pagare solo 3 AUD di commissioni per un singolo trade, possibilità questa molto conveniente per chi investe somme elevate.

FP Markets permette di investire attraverso due tipi di account, che seguono le due principali piattaforme offerte, ossia MetaTrader e IRESS. Ciascun account consente di ottenere, a seconda del tipo di conto scelto, differenti commissioni e modalità di operare.
Scegliendo la piattaforma MetaTrader, FP Markets offre due tipologie di conto: Standard e Raw. Con la piattaforma IRESS, invece, è possibile scegliere tra tre diversi account: Standard, Platinum e Premier.

7. XTB

Sulla carta questo broker si rivela perfetto per investire in materie prime a fronte del suo carattere versatile con cui offre sempre la possibilità di negoziare in CFD su un buon numero di materie prime energetiche, metalli e prodotti agricoli.

8. IC Markets

Le condizioni offerte da questo broker in oggetto si rivelano ottimali per poter tradare con le materie prime tra energetici, agricoli e metalli Spot e Futures, con una leva massima fino ad 1:500. Tenendo bene a mente uno dei suoi vantaggi storici come gli spread molto competitivi a partire da 0.0 pip.

9. Avatrade

Quando si tratta di negoziare con le materie prime bisogna sempre optare per un broker sicuro ma soprattutto pratico e intuitivo. In tal senso Avatrade è una delle migliori risposte per poter negoziare su materie prime energetiche, metalli e prodotti agricoli. Sul piano operativo offre la possibilità di gestire le contrattazioni su piattaforme di trading con la possibilità di investire in commodities attraverso CFD e contratti futures. Comodo, no?

10. Admiral Markets

Questo broker è strutturato in un modo tale che le negoziazioni per materie prime risulta essere una pratica quasi automatica a fronte di una operatività pratica e funzionale. Su questa lunghezza d’onda puà vantare un’offerta completa e trasparente soprattutto per l’attività di trading su materie prime tra cui oro, platino, palladio, argento e rame tra i metalli, petrolio e gas naturale tra gli energetici, caffè, cacao, cotone, succo d’arancia e zucchero tra gli agricoli. Certo con un sistema di spread molto competitivi e con l’opportunità di andare a tradare micro lotti, è anche più facile gestire i contraccolpi del mercato uscendone sempre con ottimi risultati commisurati all’entità del proprio deposito.

11. ActivTrades

Con ActivTrades possiamo garantire un trading automatico sulle commodities attestandosi come un’ottima soluzione sia per neofiti che per traders professionisti. Ragion per cui le materie prime su questo broker possono essere negoziate ottenendo sempre il massimo vantaggio. Tra le materie prime tradabili su ActivTrades abbiamo: metalli, energetici, grani e softs come caclo, caffè, cotone e zucchero. Ad alzare la posta in gioco è il modo con cui queste materie prime sono negoziate dato che possiamo fare affidamento non solo a spread medi sul petrolio di 0.03 pips ma anche ad una leva massima di 1:20 su Oro e 1:10 sulle altre commodities.

12. IG Markets

Ancora una volta IG Markets si pone come un ottimo broker per via del suo pacchetto operativo multifunzionale. Nello specifico si rivela perfetto per investitori professionali e di livello avanzato nel trading su soft commodities, metalli ed energetici per un totale di quasi 50 materie prime.

Leggi la recensione completa di IG Markets

13. Plus500

Il broker Plus 500 offre buone soluzioni in particolare per gli utenti che si avvicinano al mondo del trading ma anche per chi possiede un livello intermedio di competenze. Oltre un conto demo gratuito, Plus 500 offre un’importante funzione di protezione del saldo negativo, con la quale è possibile non perdere più di quanto si è investito effettivamente.

Tra gli spread di acquisto e vendita più bassi nel settore, Plus500 offre uno spread fisso, che rimane invariato dal momento in cui si apre una posizione fino alla sua chiusura oppure uno spread dinamico, che può variare nell’intero arco di tempo in cui una posizione è aperta.

Con Plus500 possiamo negoziare sulle materie prime in maniera facile e sicura. In tal senso esso si pone come un ottimo broker per questo genere di investimento dato che va a combinare una piattaforma intuitiva con un buon numero di asset oltre a condizioni di trading decisamente competitive.

14. XM

Con i suoi margini  contenuti e suoi spread bassi davvero competitivi, XM si attesta come uno dei migliori broker per condizioni e professionalità, specie per il trading CFD sulle materie prime. Su questa lunghezza d’onda è in grado di fare affidamento su più di mille strumenti finanziari negoziabili tramite le piattaforme MT4 ed MT5, con cui beneficiare di una serie di vantaggi sul piano funzionale.

15. Markets.com

Completiamo la nostra offerta con un broker molto popolare. Infatti è seguito da numerosi utenti che hanno riscontrato nel tempo una buona operatività nonchè una comprovata sicurezza nella gestione ottimizzata del proprio deposito. Da questo punto di vista Markets.com si rivela perfetto nella gestione di un ampio numero di mercati ognuno con i suoi specifici vantaggi. Tra i suoi punti di forza si fa notare l’opportunità di andare a negoziare in tempo reale in CFD con ben 15 materie prime a disposizione ma soprattutto con una leva massima di 1:200.

Tutto merito delle condizioni favorevoli garantite dalla piattaforma MT4 o la Markets Trader che si rivelano perfette per gestire nella massima sicurezza e affidabilità le dinamiche ma anche i rischi di questo genere di investimento. Senza dimenticare che questo broker può offrire trading e supporto 24/5. Perchè non testarlo? Partendo dal presupposto che è considerato leader nella negoziazione con le materie prime?

Lascia un commento

Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.