Litecoin Guida: cos’è e come funziona

Litecoin (LTC) è una criptovaluta alternativa creata adattando il codice open source di Bitcoin con cui condivide il funzionamento su una rete di pagamento globale che non è controllata da alcuna autorità centrale. Di contro si differenzia dai Bitcoin per velocità di generazione dei blocchi che appare fin da subito più rapida e per l’uso di Scrypt come schema di prova del lavoro. Ai tempi della sua espansione sul mercato era chiamata l’argento rispetto all’oro dei Bitcoin tanto che al suo apice era la terza criptovaluta più grande per capitalizzazione di mercato. Poiché la sua struttura è simile a quella dei BTC è stata utilizzata come testnet o banco di prova per miglioramenti che successivamente sono stati applicati alla moneta più famosa.

Litecoin (LTC)

Litecoin (LTC): le origini

Litecoin derivato dal codice open source originale di Bitcoin inizialmente era un suo forte concorrente. Di fronte però ad un mercato delle criptovalute sempre più saturo e competitivo, la popolarità di Litecoin è leggermente diminuita anche perché è sempre stato visto come una reazione al Bitcoin. Infatti, quando il creatore Charlie Lee annunciò il debutto di Litecoin su un popolare forum lo definì la “versione lite di Bitcoin”. Per questo motivo, Litecoin ha molte delle stesse caratteristiche di Bitcoin, adattando e modificando anche alcuni altri aspetti che il team di sviluppo ha ritenuto potessero essere migliorati.

Nell’ottobre 2023, 1 LTC valeva circa 61 dollari, diventando così la quindicesima criptovaluta più grande con una capitalizzazione di mercato di poco più di 4,5 miliardi di dollari. In realtà le ambizioni di Charlie Lee erano altre. Laureato al Massachusetts Institute of Technology (MIT) ed ex ingegnere di Google che si interessò a Bitcoin nel 2011, Lee ha raccontato che nella sostanza voleva solo creare un fork di Bitcoin. Si trattava principalmente di un progetto parallelo che sembrava divertente! Egli non sapeva che invece aveva creato una delle prime criptovalute alternative ad entrare nel mercato delle criptovalute.

Così in breve tempo Lee ha guadagnato rilevanza prima introducendo LTC nel 2011 per poi affermarsi come una figura molto influente nel più ampio panorama delle criptovalute. Sotto la sua guida infatti Litecoin ha mantenuto notevole stabilità, sostenibilità e longevità, distinguendolo da molte criptovalute emerse insieme ad esso e da allora crollate. L’esperienza di Lee nella tecnologia computazionale e nello sviluppo di software ha svolto un ruolo fondamentale nel suo coinvolgimento attivo nel plasmare il settore.

L’esatto patrimonio netto di Lee rimane sconosciuto, ma è opinione diffusa che abbia raggiunto lo status di milionario grazie alla vendita della sua collezione di token LTC nel 2017. Varie pubblicazioni infatti hanno suggerito che Litecoin veniva scambiato a circa 373 dollari per moneta al momento delle vendite di Lee, il che avrebbe comportato un fatturato dichiarato di 300 milioni di dollari. Tuttavia, è importante notare che si tratta di semplici speculazioni poiché nessun rapporto ufficiale conferma i guadagni finanziari.

La rete Litecoin

Come Bitcoin, il numero massimo di LTC è fisso. Non ci saranno mai più di 84 milioni di Litecoin in circolazione. Ogni 2,5 minuti, la rete Litecoin genera un nuovo blocco , una voce nel registro delle recenti transazioni Litecoin. Il blocco viene verificato dal software di mining e reso visibile a qualsiasi partecipante al sistema che desideri vederlo. Una volta che un minatore lo verifica, il blocco successivo entra nella catena, che è un record di ogni transazione Litecoin mai effettuata.


eToro

Ecco i vantaggi di investire in Crypto e Bitcoin con eToro:
✔️ Funzione CopyTrader per copiare i migliori investitori
✔️ Deposito Minimo di soli 50 €
✔️ Conto Demo e Staking Automatico
✔️ Bonus 30$ Gratis alla registrazione

Prova Ora Gratis ➡


Sono previsti incentivi per il mining di Litecoin laddove il primo miner che verifica con successo un blocco viene ricompensato con 6,25 Litecoin. Come con Bitcoin, il numero di litecoin assegnati per tale compito si riduce con il tempo. Nell’agosto 2019 è stato dimezzato, poi nell’agosto 2023 il dimezzamento continuerà a intervalli regolari fino a quando non verrà estratto l’84.000.000esimo di litecoin. La Fondazione Litecoin stima che sarà intorno al 2142 quando verrà raggiunto il massimo di 84 milioni di Litecoin.

1. Segwit

Il Segregated Witness (Segwit) è stato proposto per la prima volta per Bitcoin nel 2015. Funziona segregando i dati del segnale digitale all’esterno del blocco base nella blockchain. SegWit è stato sviluppato per risolvere il problema della scalabilità di Bitcoin, ma la proposta ha creato profonde controversie all’interno della comunità stessa. Così nel 2017 Litecoin ha adottato SegWit e a causa della somiglianza ha funzionato come banco di prova o testnet per la fattibilità di SegWit sulla più ampia rete Bitcoin. Il test è stato un successo e da allora in poi Bitcoin ha adottato SegWit. Alcuni oppositori dell’adozione di SegWit che sostenevano blocchi Bitcoin di dimensioni maggiori hanno creato un hard fork Bitcoin che ha portato a Bitcoin Cash.

2. Lightning Network

Si tratta una tecnologia di secondo livello per Bitcoin che utilizza canali di micropagamento per aumentare la capacità della sua blockchain di condurre transazioni. Similmente all’esempio SegWit, l’implementazione del Lightning Network su Litecoin è stata una rete di prova per dimostrare che le innovazioni sono possibili su Bitcoin. Charlie Lee ha anche sostenuto che quando “la blockchain di Bitcoin è congestionata e le commissioni sono alte, è facile utilizzare Litecoin per integrarsi nel Lightning Network”. Litecoin ha integrato il Lightning Network nel 2018.

3. Scrypt PoW

Bitcoin, Litecoin e molte altre criptovalute utilizzano l’ algoritmo Proof-of-Work (PoW) per proteggere le proprie reti. Fondamentalmente, PoW richiede che una parte dimostri a tutte le altre parti partecipanti alla rete che è stata spesa la quantità richiesta di sforzo computazionale. A differenza di Bitcoin, che utilizza l’algoritmo di hashing PoW SHA-256, Litecoin utilizza l’algoritmo scrypt PoW meno dispendioso in termini di risorse.

Nella sostanza Scrypt è una funzione di derivazione della chiave basata su password. Questa funzione è stata originariamente sviluppata per l’uso nel sistema di backup online Tarsnap ed è progettata per essere molto più sicura contro gli attacchi hardware di forza bruta rispetto a funzioni alternative come PBKDF2 o bcrypt. Su questa lunghezza d’onda Lee ha sviluppato scrypt appositamente per rendere più difficili gli attacchi hardware personalizzati su larga scala contro la valuta. L’algoritmo SHA-256 di Bitcoin non richiede molta memoria ad accesso casuale (RAM) come ostacolo all’elaborazione parallela, mentre Scrypt sì.

All’inizio degli anni 2010, quando le operazioni di mining svilupparono hardware specializzati, come il circuito specifico dell’applicazione (ASIC) per risolvere l’hashing SHA-256, sembrò che Bitcoin fosse vulnerabile a un simile attacco. Rendendo l’algoritmo di consenso di Litecoin ad alta intensità di memoria, Lee ha cercato di contrastare la corsa agli armamenti hardware, anche se in pratica ciò non è avvenuto poiché l’aumento del mining tramite GPU ha risposto alla necessità di maggiore RAM.

Come funziona Litecoin

Litecoin è una criptovaluta open source che come Bitcoin è destinata principalmente a essere una valuta digitale che può essere scambiata peer-to-peer senza intermediari, in modo sicuro, molto rapido e a costi minimi. Ciò rende le transazioni molto veloci e molto convenienti. Per questo Charlie Lee, il suo fondatore lo descrive come un complemento di Bitcoin. Le modifiche apportate alla blockchain di Bitcoin per dare origine alla blockchain di Litecoin hanno richiesto solo sforzi minori in termini di sviluppo, con la maggior parte dell’innovazione proveniente da Bitcoin. La forza di Litecoin sta però nel fatto che questi pochi cambiamenti sono particolarmente significativi.

In questo scenario Litecoin è una criptovaluta che funziona sfruttando la tecnologia blockchain. Condivide gli stessi principi di Bitcoin ma compensa alcuni dei suoi difetti. Infatti è stata sviluppata per affrontare i punti deboli di Bitcoin:

  • Una prova di lavoro che utilizza la funzione hash Scrypt anziché SHA-256 di Bitcoin.
  • Creazione dei blocchi quattro volte più veloce, con un intervallo medio di 2,5 minuti anziché 10 minuti.
  • Un numero complessivo di unità quattro volte superiore, con 84 milioni invece di 21 milioni.
  • Una difficoltà mineraria che cambia ogni due giorni e mezzo invece che due settimane.

Tuttavia, come per Bitcoin, l’emissione di nuovi Litecoin viene dimezzata ogni 4 anni (halving): da agosto 2019, i miner ricevono 12,5 Litecoin come ricompensa per ogni blocco convalidato. Litecoin funziona anche creando token tramite il mining. Questi token vengono quindi scambiati come Bitcoin. Nel 2016 sono stati scambiati circa 10 milioni di Litecoin ogni giorno, con circa 7.500 transazioni giornaliere. Ogni transazione passa attraverso un pool che i minatori possono gestire. Una volta completata la transazione, i minatori ricevono la loro ricompensa in LTC.


Ecco i vantaggi di investire in Crypto e Bitcoin con Skilling:
✔️ Funzione Skilling Copy per copiare i migliori investitori
✔️ CFD su azioni globali a 0% di commissioni
✔️ Deposito Minimo di soli 100 $
✔️ Conto Demo di 10.000 $

Prova Ora Gratis ➡


Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di Litecoin?

Litecoin ha molti vantaggi interessanti sulla carta e tra i numerosi abbiamo deciso di selezionarne alcuni:

  • Un’elevata popolarità al pari di Bitcoin ed Ethereum
  • Una community attiva presente in tutte le piattaforme di trading lo offrono
  • Una blockchain che funziona senza grossi problemi da 9 anni e si è quindi dimostrata valida in termini di sicurezza
  • Commissioni di transazione sulla sua blockchain inferiori alle commissioni di transazione di Bitcoin
  • Il suo prezzo è aumentato notevolmente durante il mercato rialzista del 2017, da circa 5 dollari alla cifra record di 350 dollari nel dicembre 2017. Il suo valore è poi sceso del 93% durante il crollo del 2018 per stabilizzarsi intorno ai 30 dollari.

Da novembre 2020, anche Litecoin ha beneficiato di un mercato rialzista. Il prezzo di Litecoin è aumentato del 170% tra gennaio e maggio 2021, raggiungendo un prezzo vicino al suo massimo storico di 350 dollari. Se la tendenza al rialzo del mercato continua e il prezzo di Litecoin supera i 350 dollari, il potenziale aumento sarà significativo.

Tuttavia, ci sono alcuni svantaggi che dovrebbero essere presi in considerazione prima di investire in Litecoin. Sebbene questa criptovaluta sia attraente sia per i minatori che per gli investitori, presenta i suoi difetti:

  • Fatica a distinguersi da Bitcoin e a dimostrare la propria utilità. Se Bitcoin continuasse il suo sviluppo e migliorasse ulteriormente la velocità delle sue transazioni, Litecoin potrebbe essere seriamente compromesso.
  • La maggior parte delle nuove blockchain utilizza la proof of stake come algoritmo di consenso. Questa tecnologia consuma meno energia e consente transazioni più veloci, rispetto alla prova di lavoro utilizzata su Litecoin.
  • Lo sviluppo di Litecoin è lento rispetto ai nuovi progetti lanciati nel 2021, compresi quelli nell’ecosistema Ethereum e legati alla finanza decentralizzata.

Oltre a questi vari svantaggi, ce n’è un altro: Litecoin non è una criptovaluta guidata dai grandi trend per la finanza decentralizzata, NFT, ecc. Infatti Litecoin non viene quasi mai utilizzato per scambi o pagamenti. Alcuni aspetti di questa criptovaluta sono allettanti, ma i suoi vari problemi non dovrebbero essere ignorati.

Litecoin: casi d’uso, prezzo, dimezzamento, scambi

Litecoin può essere utilizzato come metodo P2P per pagare persone in qualsiasi parte del mondo senza che un intermediario debba elaborare la transazione. Può anche essere visto come una riserva di valore o come una componente di un portafoglio crittografico diversificato. Quando ha debuttato nell’aprile 2013, 1 LTC valeva circa 4,30 dollari.

Il 10 maggio 2021, LTC ha raggiunto il massimo storico di $ 359,26. Il suo minimo storico di 1,37 dollari è stato registrato il 21 gennaio 2015. Come per i Bitcoin, la creazione dei token Litecoin prevede un processo chiamato mining. Per aver partecipato all’atto di mining, i minatori vengono ricompensati con Litecoin. Un dimezzamento di Litecoin si riferisce a un’istanza di dimezzamento della quantità di premi Litecoin che i minatori ricevono per ogni blocco.

Gli halving di Litecoin mirano a preservare il potere d’acquisto di Litecoin. L’ultimo dimezzamento di Litecoin ha avuto luogo il 2 agosto 2023. In questa data, la ricompensa per il mining è stata ridotta da 12,5 Litecoin per blocco a 6,25 Litecoin per blocco. Il prossimo halving è previsto nel 2027.

Come comprare Litecoin

LTC è disponibile sulla maggior parte degli scambi di criptovalute (ad esempio Binance, Coinbase, Kraken) come altre criptovalute e valute nazionali come dollari ed euro. Possiamo anche acquistare in alternativa token LTC utilizzando Robinhood e PayPal.

Sito

Deposito Minimo

Crypto Disponibili

Recensione

Valutazione

Link

eToro

50 $

60

Binance

1 $

350

ByBit

0 €

250

XTB

0 $

50

Kraken

0 $

200

KuCoin

1 $

870

Leggi anche: Come comprare Litecoin

Offerta circolante di Litecoin

Secondo le note di lancio di Litecoin che Lee ha pubblicato su bitcointalk.org nel 2011, solo 150 litecoin sono stati pre-minati. Il blocco genesi di Litecoin ha premiato i minatori con 50 LTC per blocco. La ricompensa in blocco di Bitcoin per l’estrazione di nuove monete, al 26 agosto, è pari a 6,25 BTC ed è destinata a dimezzarsi ogni quattro anni fino a quando non verranno estratti un totale di 21 milioni di bitcoin. I miner di Litecoin vengono ricompensati con 12,5 nuovi litecoin per blocco, che verranno dimezzati ogni quattro anni, ovvero 840.000 blocchi, fino a raggiungere un totale di 84 milioni di LTC in circolazione. Questo è quattro volte superiore a BTC.

Chi possiede più Litecoin?

Nel dicembre 2017, Lee ha scritto su un forum Reddit di aver venduto/donato tutti i miei LTC aggiungendo che possedeva alcuni LTC fisici come oggetti da collezione. Lee ha detto di aver venduto le monete in risposta alle critiche. Il detentore del portafoglio LTC più grande, che possiede la maggior parte dei litecoin, possedeva più di 3,39 milioni di LTC per un valore di oltre 191,98 milioni di dollari, pari al 2,64% di tutte le monete al 26 agosto.

Il portafoglio LTC per Binance era il portafoglio di scambio più grande e il quinto portafoglio più grande nella lista delle whale di Litecoin con 745.000 LTC del valore di 42,12 milioni di dollari e pari allo 0,5804% delle monete. Binance è uno dei più grandi scambi di criptovaluta al mondo. Le sue partecipazioni in LTC potrebbero essere detenute da investitori al dettaglio che utilizzano la sua piattaforma di trading.  Su oltre due milioni di indirizzi di portafoglio, la maggiore concentrazione di LTC è stata tra le 103 whale di litecoin con un saldo LTC compreso tra 100.000 e un milione di monete.

Alla fine di quest’anno circa il 14,79% dell’offerta di LTC era concentrata tra sette detentori di balene, che detenevano più di 10,6 milioni di monete LTC per un valore di 601.019.997 milioni di dollari.

Controversie

La paura della centralizzazione di Charlie Lee è stato uno dei motivi che lo hanno portato a vendere. Infatti nel dicembre del 2017, Lee ha annunciato tramite Reddit di aver venduto o donato tutti i token LTC della sua collezione, tranne alcuni che aveva conservato per oggetti da collezione.

La sua decisione è stata guidata dal desiderio di diminuire la sua influenza sul token ed evitare conflitti di interessi e mantenere una decentralizzazione ottimale. Il fondatore non ha rivelato quanti token o il prezzo di vendita. Tuttavia, era fermamente convinto che si trattasse di una piccola percentuale del volume giornaliero di scambio di GDAX, che non avrebbe avuto alcun effetto negativo sul mercato.

Successivamente nel marzo del 2018, LitePay, una versatile soluzione di elaborazione dei pagamenti per LTC, si è bloccata improvvisamente, lasciando investitori e appassionati delusi. Inizialmente, la piattaforma di pagamento aveva generato notevole entusiasmo e anticipazione all’interno della comunità globale delle criptovalute, con alcuni che la salutavano come un potenziale punto di svolta che avrebbe potuto catapultare le criptovalute nel mainstream.

Tuttavia, la chiusura inaspettata di LitePay ha eroso la fiducia di molti investitori nei prodotti litecoin e ha lasciato un effetto duraturo sull’immagine del marchio. A peggiorare la situazione si è messa la notizia circolata nell’agosto del 2019 secondo cui la Fondazione Litecoin si trovava in un limbo finanziario che minacciava la sostenibilità del suo vasto progetto.

Conclusioni

Litecoin ha una fornitura massima di 84 milioni di token. Circa tre quarti di questi token sono già in circolazione ad oggi. Questo stock limitato lo rende un rifugio sicuro, soprattutto in caso di inflazione o recessione. Ciò potrebbe rendere LTC un’opzione interessante in futuro, soprattutto perché offre trasferimenti di denaro veloci, sicuri ed economici. Sebbene la performance di Litecoin sia intrigante, questo serio concorrente di Bitcoin presenta ancora alcuni svantaggi che però potrebbe essere superati a breve da una serie di implementazioni in arrivo.