Facebook: pronto a lanciare il portafoglio digitale Novi

Secondo David Marcus, attuale capo dell’unità che si occupa dei sistemi crittografici di Facebook, presto il mercato delle criptovalute potrà fare affidamento su un nuovo portafoglio digitale chiamato Novi che mira non solo ad accrescere l’interesse e la curiosità degli utenti verso il sistema crypto ma anche ad incremento la quota valutaria di Facebook sempre più orientato a dominare ogni confine digitale. In tal senso i vertici del noto social network non hanno dubbi circa le tempistiche di avvio annunciando dell’imminente lancio dell’iniziativa.

Sul piano pratico questo nuovo progetto offre a tutti gli utenti la possibilità di semplificare la proprie esperienza del mercato delle criptovalute dotando loro di uno strumento in più per archiviarle e commercializzarle. Si tratta di una estensione che avrà un forte ritorno non solo sul piano dell’immagine ma anche su quello economico, rendendo il sistema di trading particolarmente fruibile per una community estremamente composta da neofiti.

Novi  però non sarà rilasciato da solo ma arriverà sul mercato insieme a Diem, che è una valuta digitale legata al dollaro in grado di rendere più snello il passaggio con l’euro e le altre monete nella conversione con la moneta digitale. Il problema è che Diem ha dei ritardi e questo rischia di far saltare tutta la presentazione del progetto. Molti credono che tutto dipenderà dalle autorizzazioni che sta cercando Diem e che tardano ad arrivare. Di fronte a questa resistenza normativa gli analisti hanno stimato uno scenario simile a quello del 2019 quando Facebook entrò nel mercato digitale con una nuova cripto di nome Libra.

Le relative preoccupazioni relative alla sicurezza e all’affidabilità hanno fatto tramontare il progetto e si teme che anche Diem possa avere questo triste epilogo, anche se in questo nuovo contesto Facebook ha dalla sua parte uno strumento in più come Novi che può trainare la moneta e renderla sicura in merito di requisiti normativi.

Lascia un commento

Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.