OKX Exchange: Recensione e Guida Pratica

Con OKX Exchange ogni investitore può scegliere tra numerose possibilità di profitto potendo fare affidamento su un’offerta versatile di prodotti finanziari riconosciuti. In siffatto contesto esso si pone come un’exchange di serie A grazie anche al suo pacchetto di commissioni basse con cui assicura investimenti per tutte le tasche e per ogni genere di trader. Da questo punto di vista si rivela uno spazio ideale per tutti gli investitori, dai professionisti ai neofiti, potendo fare affidamento su derivati, bot e un ribilanciamento automatico.

OKX Exchange

OKX Exchange: cos’è ?

OKX è considerato un’exchange dal carattere completo e risolutivo per via della sua struttura operativa pensata appositamente per favorire un trading pratico e immediato per ogni tipologia di investimento. Infatti può vantare un’ampia gamma di prodotti finanziari: dalla conversione di criptovalute fino al trading bot, dal programma Earn al copy trading per imparare sul campo tutti i rudimenti del mestiere.

Senza dimenticare gli strumenti più integrativi in circolazione: dall’OKX Wallet al portafoglio crypto multichain e non-custodial. Insomma OKX ha tutto quello che ci serve per investire direttamente sul mercato digitale finanziario grazie ad un pacchetto di servizi con cui è in grado di assicurare anche la massima sicurezza. Di seguito troverete un ricco approfondimento sulle sue funzionalità più remunerative.

Recensione OKX Exchange

OKX Wallet

La parola chiave per comprendere l’efficienza di questo rinomato exchange è sicuramente: automazione complice un pacchetto di  strumenti di valore programmabili e automatizzati per favorire un funzionamento semplificato per ogni genere di prodotto finanziario. In questo scenario spicca il ribilanciamento del portafoglio che è a conti fatti impostabile in due 2 modi: temporalmente e quindi ribilanciato dopo un tot di tempo e al raggiungimento di un determinato livello già impostato in precedenza.

Ad alzare la posta in gioco ci pensa la sua offerta finanziaria: dal semplice swap di criptovalute (Converti) alle zero fee, dalla compravendita di coin e token ad un sistema di gestione cripto semplice e pratico. Senza dimenticare il ventaglio di possibilità che troviamo nella finestra di Trading di base che ci consente di operare liberamente potendo scegliere tra diverse alternative. In questo modo anche coloro che sono alle prime armi possono partecipare attivamente, mentre per i più esperti ampio spazio agli strumenti più complessi: dai futures ai perpetual swap, dalle offerte a margine fino alle opzioni cumulative. Insomma ce n’è veramente per tutti i gusti!


eToro

Ecco i vantaggi di investire in Crypto e Bitcoin con eToro:
✔️ Funzione CopyTrader per copiare i migliori investitori
✔️ Deposito Minimo di soli 50 €
✔️ Conto Demo e Staking Automatico
✔️ Bonus 30$ Gratis alla registrazione

Prova Ora Gratis ➡


Nello specifico i trader professionisti potranno trovare varie tipologie di trading bot con la possibilità di crearne uno personalizzato favorendo un’esperienza di investimento unica e rara. Il tutto gestito con la massima sicurezza a fronte di un sistema pratico e affidabile. D’altronde l’exchange dichiara: “Your assets are backed 1:1 on OKX” anche se comunque si tratta sempre di una realtà centralizzata esattamente come Binance e Crypto.com. Di consegenza se dovessero esserci problemi di insolvenza, i fondi dei clienti potrebbero essere a rischio.

Non è finita perché OKX è molto di più dato che mette a disposizione ai suoi investitori numerosi strumenti. Tra questi spicca le Proof of Reserves, sfruttando l’ormai noto Albero di Merkle, con cui ogni utente può vedere se i suoi fondi sono effettivamente coperti da delle riserve oppure no. Sul piano della cyber-security, ricordiamo che nel tempo che OKX si è rivelato tra i migliori player in circolazione con una serie di recensioni positive da parte dei suoi clienti. Inoltre questo exchange mira a migliorarsi sempre di più mostrandosi attento a evolversi in continuazione. Ecco allora la OKX Chain, un network layer-1 costruito su Cosmos, EVM e IBC compatibile che ospita alcuni protocolli DeFi, NFT e gaming, oltre a bridge (tra cui Multichain) e applicazioni Web3.

A questo punto, una volta raccontato sommariamente il suo potenziale è il momento di entrare nel dettaglio e capire come utilizzare tutti gli strumenti e i servizi offerti ai suoi investitori. Iniziamo con le basi: deposito di fondi e swap di coin e token. Si tratta di paragrafi molto importanti con cui possiamo capire chiaramente come utilizzare al meglio questo exchange dal grande valore funzionale.

PROVA OKX

OKX Coin: il token

OKX Coin

La Coin di OKX (OKB) merita ampio spazio a seguito del suo grande successo. Essa è disponibile sia su OKX Chain che su Ethereum, potendo fare affidamento su una supply totale di 300 milioni di esemplari, di cui circa 60 sono in circolazione al momento della scrittura. Da questo punto di vista il token di OKX si rivela molto utile per chi investe cifre significative e vuole abbassare le commissioni della piattaforma.

Per iniziare ad intervenire sul mercato con questo token dobbiamo verificare e confrontare diversi aspetti sul campo perché OKB si rivela esposta alle più disparate fluttuazioni di mercato. Saranno quindi necessarie delle attente valutazioni sull’allocazione del nostro portafoglio per evitare di perdere le nostre risorse. In siffatto contesto risulta chiaro che la Coin di OKX ha una marcia in più sul piano operativo.

Come funziona OKx? Scambiare crypto (base)

Prima di capire come possiamo operare al meglio per sfruttare le potenzialità della piattaforma è necessario scoprire tutti i metodi disponibili per depositare i nostri fondi. La procedura è molto semplice e richiede solo pochi minuti indipendentemente dalla nostra preparazione a fronte di un sistema pratico e intuitivo. Ragion per cui una volta recuperato il deposito di criptovalute da un altro wallet dobbiamo andare tra i nostri asset e scegliere quello desiderato. Solo allora potremo girare i fondi su OKX tramite blockchain. Questa procedura semplificata è la stessa per prelevare coin e token. Di conseguenza una volta imparata è tutto molto facile!

  • Nel caso in cui non disponiamo di coin digitali dovremo cliccare sulla voce “Acquista criptovaluta” posizionata nel menu superiore. A quel punto di fronte a noi avremo 3 opzioni:

a) Acquistare con carta e quindi potremmo fare il pagamento tramite carte VISA, Mastercard, Apple Pay
b) Trading P2P e quindi acquistare crypto direttamente da altri utenti.
c) Pagamento di terze parti e quindi rivolgerci a servizi esterni come Banxa e Simplex.

UN CONSIGLIO: bisogna tenere a mente che le carte comportano solitamente delle commissioni aggiuntive. Stesso discorso per i servizi di terze parti, in genere ancora più costosi. Perciò vi consigliamo sempre il trasferimento di criptovaluta.

  • Nel caso in cui disponiamo di coin digitali dobbiamo procedere attraverso la funzionalità più immediata ed economica e cioè quella associata alla voce “Converti”.

Il meccanismo è anche qui davvero intuitivo: nel riquadro in alto ci tocca scegliere asset e quantità da convertire. Poi nella sezione sottostante dobbiamo indicare la crypto che vogliamo ottenere in cambio. Una volta confermato, il gioco è fatto e senza commissioni né slippage. Lo stesso discorso vale per le stablecoin, con la differenza che dobbiamo cliccare sulla voce “Stablecoin” per aprire la scheda dedicata.

Come funziona il Trading di base?

Se i metodi finora descritti non fanno al caso vostro allora vi consigliamo di accedere alla finestra Trading di base. Si aprirà una schermata decisamente più complessa ma particolarmente dettagliata caratterizzata da diverse funzioni e opzioni.


Ecco i vantaggi di investire in Crypto e Bitcoin con Skilling:
✔️ Funzione Skilling Copy per copiare i migliori investitori
✔️ CFD su azioni globali a 0% di commissioni
✔️ Deposito Minimo di soli 100 $
✔️ Conto Demo di 10.000 $

Prova Ora Gratis ➡


  • Nella parte di sinistra che solitamente è dedicata alle COPPIE DI SCAMBIO dobbiamo cliccare su uno dei tanti asset per visionare le coppie proposte. Ne dobbiamo scegliere una! A quel punto la pagina si aggiornerà e mostrerà ciò che desideriamo. Tenendo bene a mente che di default, la pagina è impostata sulla coppia BTC/USDT.
  • Nella parte centrale troviamo il grafico di riferimento. Ovviamente coloro che sanno interpretarlo avranno vita facile anche perché è proprio qui che si gioca la partita sull’analisi tecnica e sull’interpretazione dei dati. Ricordiamo che il grafico è personalizzabile e di conseguenza possiamo optare per visionare quello di TradingView, tra le migliori piattaforme in circolazione quando si parla di analisi.
  • Sotto al grafico troviamo la parte più interessante e cioè in quella in cui possiamo impostare gli ordini. Infatti possiamo fissare gli eventuali limiti, l’importo e il tipo di operazione ad essi collegata. E’ importante però avere qui una certa padronanza della materia perché ci sono una serie di opzioni che potrebbero confondere chi ha meno esperienza. Infatti, oltre al classico ordine a mercato, troviamo limiti, stop loss, trailing stop e altro ancora. Di contro possiamo imparare proprio qui alcune nozioni dato che vi sono diverse tipologie di ordini nel trading e magari provare a fare qualche esperimento con somme ridottissime. In attesa di acquisire un po’ di dimestichezza possiamo possiamo comunque comprare e vendere criptovalute tramite la semplice funzione Converti che abbiamo affrontato precedentemente.

Insomma come abbiamo visto da questo focus il Trading di base offre gli strumenti necessari per operare sul mercato digitale finanziario, attestandosi come un servizio necessario soprattutto per coloro che hanno già maturato un’esperienza sul campo. Per i neofiti invece si può sempre usare quest’area come un luogo di studio per imparare le nozioni principali in maniera pratica.

PROVA OKX

Come si preleva da Exchange OKX?

Se volete prelevare denaro da OKX dobbiamo semplicemente selezionare la voce “Preleva” e poi scegliere quale coin sarà interessata al movimento. Successivamente scegliere la rete su cui ci appoggeremo ricordando che con OKX è possibile ritirare solo criptovaluta. Per quanto riguarda la questione delle commissioni, i prelievi prevedono un pagamento di una percentuale, a differenza dei depositi. Di solito questa commissione è variabile in base a cifre e blockchain. Per ciò che concerne l’operazione in sé, la procedura anche qui è molto facile e immediata.

Contratti derivati e Margin Trading

I Contratti e il Margin Trading rientrano negli strumenti complessi che meritano la massima attenzione anche da parte dei più esperti. Nello specifico vediamo nel dettaglio cosa comportano in termini operativi.

Partiamo con i Swap perpetui che sono dei contratti derivati su criptovalute con leva massima impostabile a 125x con un mercato  operativo della durata 24/7, poi ci sono i famosi Futures che sono dei derivati finanziari su svariate coin e token a scadenza e con leva anch’essa fino a 125x. Completano l’offerta i Margine che offrono la possibilità di operare ricorrendo a dei prestiti collateralizzati dai propri asset e le  Opzioni che si rivelano molto utili per operare nel mondo dei derivati.

Il funzionamento è automatico grazie anche ad un’interfaccia di trading pressoché identica a quelle viste in precedenza anche se abbiamo a che fare con dei prodotti complessi e non adatti a chi non dispone della giusta esperienza, perché tutte queste possibilità come come la leva, l’apertura di posizioni con margine, le posizioni short possono rivelarsi un po’ difficili per chi non è esperto con il rischio di registrare rovinose perdite se non si riescono a comprendere alla perfezione i meccanismi che contraddistinguono gli strumenti in oggetto. Per questo motivo vi consigliamo di maneggiare con cura quest’area e magari di informarvi maggiormente in modo da poterla gestire con una consapevolezza più matura.

OKX Trading Bot

OKX Trading Bot

Con il Trading Bot OKX punta ad alzare la posta in gioco in virtù di un trading più libero e svincolato da dinamiche operative esterne. Infatti i Bot consentono di fare trading automaticamente andando non solo a massimizzare i guadagni ma anche ad operare con una frequenza incredibile dato che comunque si appoggiano a programmi preimpostati. Attenzione però non è vero che non registrano mai segnali negativi! Con i bot si guadagna ma si registrano anche perdite rovinose. In generale sono stati creati per  limitare le perdite in contesti sfavorevoli, questo è vero.

Combinando un bot efficiente e un timing giusto possiamo ottenere ottimi risultati. Questo vuol dire solo una cosa e cioè che prima di iniziare ad operare con il Trading Bot dobbiamo analizzare il contesto e decidere quale sia il bot corretto per la situazione. A quel punto possiamo avviarlo e lasciare che faccia il suo corso, sperando nelle nostre analisi di mercato.

Quali sono i Bot che mette a disposizione OKX?

OKX mette a disposizione dei propri utenti 4 famiglie di bot che si rivelano indicativi per diverse strategie di investimento sul mercato digitale finanziario.

I due più noti sono i grid bot e i bot DCA. A questi si aggiungono poi i bot di arbitraggio e gli slicing bot, e dunque arrivato il momento di conoscerli meglio!

  • Grid Bot: sulla carta semplificano tantissimo dato che possiamo applicarli al grafico di andamento del valore di un asset. Dopodiché, acquista o vende a determinati livelli, sempre con l’obiettivo di ottimizzare i guadagni. Solitamente è pensato per una fase rialzista laddove finirà per comprare durante le correzioni e venderà nelle risalite.
  • Bot DCA: sono ideali per coloro che vogliono contenere la volatilità di una valuta. Infatti, la sigla DCA sta proprio per Dollar Cost Averaging. Una volta che l’investitore ha destinato una certa cifra al trade. Il bot la divide ed effettua diversi ingressi sul mercato, rispettando determinati parametri e periodicità.
  • Bot di arbitraggio: vendono e comprano nello stesso istante il token cercando di trarre un profitto dalle variazioni di prezzo. Parliamo di variazioni molto contenute contenute ed è proprio la continua operatività a rendere la strategia profittevole.
  • Slicing bot: è stato creato per diminuire i costi di trading degli investitori che muovono cifre voluminose.

In questo quadro si aggiunge l’opportunità copiare le strategie altrui come con il copy trading. Infatti dal marketplace bot possiamo consultare il catalogo di operazioni e capire quale sia giusta per le nostre operazioni. Tra gli aspetti positivi sicuramente spicca la possibilità di guadagnare copiando le scelte di utenti esperti consentendoci anche di imparare dalle loro strategie. In questo modo iniziamo ad entrare nell’ottica di investimento acquisendo nozioni e tecnicismi di base direttamente sul campo.

Concludendo questo paragrafo abbiamo visto che si può creare un bot anche dal nulla, ma forse sarebbe meglio lasciare questo lavoro agli esperti per evitare di trasformare qualcosa di utile in qualcosa di dannoso per le nostre risorse!

PROVA OKX

Earn su OKX

Anche OKX come tantissimi exchange di successo è dotato di diverse tipologie di Earn. In questo modo gli utenti possono scegliere quella più affine alle proprie esigenze. D’altronde la rendita passiva è diventato uno strumento di profitto molto comune. La procedura è facilissima: basta cliccare sulla voce “Migliora” per aprire il menu a tendina con tutte le varie proposte disponibili su questa piattaforma. In particolare ci soffermeremo su 3 di esse:

  • Simple Earn che ci permette di mettere a rendita le nostre coin con rischi relativamente bassi anche se comunque bisogna ricordare che le valute restano bloccate per il tempo selezionato in fase di sottoscrizione. Questo vuol dire che non potremmo in alcun modo riottenerle prima della scadenza.
  • On-chain Earn è il prodotto DeFi che ha reso OKX molto famosa. In teoria grazie ad esso potremmo mettere in staking valute singole, oppure optare per delle coppie. Le entrate aumentano ma vanno di pari passo con i rischi. Tenendo bene a mente che ETH 2.0 è il luogo giusto per mettere in stake Ethereum a partire da 0,1 ETH.
  • Shark Fin offre la possibilità di investire i propri USDT con un capitale sempre garantito indipendentemente dalle condizioni di mercato.

A questi prodotti finanziari si aggiunge poi un’operatività ideale per gli utenti esperti che vogliono impostare strategie multilivello. Stiamo parlando della possibilità di prendere in prestito criptovalute fornendo del collaterale!

Fee e commissioni di OKX

Questo paragrafo è molto atteso dai trader perché è proprio qui che si capisce la convenienza di un’exchange. Una buona piattaforma deve offrire i propri servizi a un costo competitivo. Ragion per cui le spese da sostenere utilizzando i servizi di questo spazio la dicono lunga sulla sua efficienza operativa. Di conseguenza scopriamo insieme quali sono le sue fee e le sue commissioni.

Per il mercato spot possiamo entrare con una commissione dello 0,08% maker e 0,1% taker. Tenendo bene a mente che entrambe le voci possono subire un taglio se abbiamo in possesso OKB, la coin della piattaforma che come tutte le coin disponibili è soggetta anch’essa ad una serie di variazioni di prezzo dettate dalle fluttuazioni del mercato.

Per il mercato delle futures e perpetual abbiamo invece commissioni più basse. Un’altra prova di quanto OKX tenga a questi prodotti! Basti pensare che si parte con lo 0,02% per chi imposta ordini limite (maker) e lo 0,05% per chi invece opera a mercato (taker). Ottime commissioni di base anche sulle Opzioni: 0,02% per i primi e 0,03% per i secondi. Senza dimenticare che c’è un limite di prelievo giornaliero per qualsiasi prodotto appena menzionato: massimo 500 Bitcoin.

Quanto invece ai grandi investitori (VIP) hanno ovviamente delle commissioni ridotte con dei limiti di prelievo superiori alla norma, il che è anche comprensibile considerando che muovono un grande capitale. In questo scenario è giusto ricordare che le commissioni di prelievo, variano in base alla congestione del network. Di conseguenza sono molto variabili, ma difficilmente si discostano molto dalla base. In ogni caso la riduzione delle commissioni in alcuni dei casi sopra elencati dimostra che l’exchange tiene molto ai suoi investitori!

Bonus di benvenuto su OKX

A differenza dei suoi competitors OKX ha particolarmente a cuore l’esperienza di investimento dei suoi utenti per questo introduce spesso delle promo per i nuovi utenti, comprendenti di bonus o referral code per avere uno sconto sulle fees. In questo modo c’è sempre un riciclo di nuovi investitori. Basti pensare che al momento in cui scriviamo questo articolo è attiva una promo che consente di ottenere 2 mystery box contenenti ciascuna fino a 10.000$ in crypto, prelevabili!

La prima solitamente viene regalata subito dopo la registrazione o il download dell’app. La seconda, dopo il primo deposito e trade. In tal senso risulta chiaro che l’obiettivo di OKX è fare in modo che l’utente si trovi a suo agio sulla piattaforma attraverso servizi in grado di migliorare la qualità del suo investimento. A questo punto è arrivato il momento di tirare le somme con le nostre conclusioni!

Conclusioni: perché scegliere OKX?

Le ragioni del suo potenziale sono sotto gli occhi di tutti soprattutto dopo aver letto questo approfondimento, ma volendo sintetizzarli possiamo affermare che OKX è un buon exchange, dotato di prodotti versatili e multifunzionali adatti per ogni genere di esigenza finanziaria e in effetti è proprio questa la sua forza: un’offerta capillare che non lascia indietro nessuno!

Di conseguenza non importa se siete professionisti o neofiti, OKX è pensato appositamente per ogni genere di investimento. Per questo è dotato di diversi strumenti e servizi con lo scopo di facilitare qualsiasi intervento sul campo. Insomma che aspettate ad investire le vostre criptovalute su OKX?

PROVA OKX