Blockchain: tutto il potere alla SEC per tracciare i contratti intelligenti

E’ in atto una rivoluzione blockchain dato che è molto presto verrà dato ampio potere alla SEC con lo scopo non solo di monitorare l’andamento di DeFi ma anche di tracciare i contratti intelligenti in modo da andare a limare una selezione utile di strumenti per poter migliorare l’esperienza nel mercato digitale. Stiamo parlando di un contratto da $ 600.000 con la Securities and Exchange Commission con lo scopo di regolare gli accessi dello spazio DeFi.

In questo scenario lo stesso contratto di AnChain con la SEC stimato almeno inizialmente su un fondo di $ 125.000 che potrebbe lievitare sui $ 625.000 se la SEC assicura un monitoraggio per altri 5 anni di opzione di $ 125 000. Per questa ragione il suo ruolo può diventare nei prossimi anni sempre più attivo. Stiamo parlando di un controllo programmatico per la rimozione di attività illegali su criptovalute in modo da rendere più sicuro lo spazio relativo alle transazioni online.

Su questa lunghezza d’onda lo stessi DeFi può aiutare la SEC rendendo il suo spazio più aperto a verifiche programmatiche con lo scopo di indagare su transazioni e attività che possono essere considerate sospette. E’ un lavoro congiunto con scambi di criptovalute centralizzati e istituzioni fiat in modo da creare uno scudo protettivo capace di tenere fuori i malintenzionati da possibili attività anomale tese a destabilizzare il sistema decentralizzato.

In definitiva la SEC è una risorsa che può aiutare il mercato della criptovaluta a crescere con un costante incremento nella finanza digitale. Quello che bisogna risolvere per velocizzare tali legittimazioni è il problema legato al passaggio sulla regolamentazione che anche in questo caso appare molto farraginoso. Si tratta di un vero e proprio freno alle capitalizzazioni digitali che ogni volta rischiano di arenarsi andando a scoraggiare gli sviluppatori nella creazione di nuovi progetti ottimizzati con cui migliorare le performance del mercato online.

Lascia un commento

Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.