Previsioni Bitcoin: all’orizzonte una potenziale correzione

Secondo gli analisti l’attuale scenario di mercato suggerisce un’inversione di tendenza per i Bitcoin con una serie potenziali correzioni da $ 30.000 prima dell’approvazione dell’ETF BTC. Di questo passo c’è un’elevata possibilità che l’azione dei prezzi continui a consolidarsi attorno al livello di 38.000 dollari. Di contro se si verifica un picco nella pressione di vendita allora si potrebbe verificare una correzione che porterebbe i BTC ai livelli di 35.000 e 30.000 dollari.

I Bitcoin possiamo superare le barriere di 45.000 e 50.000 dollari?

Nelle ultime ore gli investitori hanno scoperto che il prezzo dei BTC ha rallentato il suo rally avvicinandosi a sorpresa al livello di 37.000 dollari. In pratica dopo tre settimane di consolidamento intorno a questo livello, i BTC non hanno ancora mostrato segni di ripresa. Alcuni investitori ipotizzano che questo potrebbe essere un accumulo in rialzo che dovrebbe portare ad un rally di $ 40.000, mentre altri prevedono una correzione a 35.000 dollari o meno. Qual è la verità?

Ovviamente tutto dipende dal peso delle probabilità di un’approvazione spot del Bitcoin Exchange-Traded Fund (ETF) che comunque si dovrebbe verificare a gennaio. In ogni caso in questa fase l’aspettativa funge da motore rialzista. Questa narrazione è stata un fattore chiave del rally rialzista del 2023 nell’ecosistema delle criptovalute. Finora è andata bene, ma la confusione è ancora in agguato. A questo punto è lecito chiedersi: ci sarà una continuazione della corsa o una correzione che offra l’opportunità di accumulare?


eToro

Ecco i vantaggi di investire in Azioni con eToro:
✔️ Funzione CopyTrader per copiare i migliori investitori
✔️ Deposito Minimo di soli 50 €
✔️ Conto Demo e Staking Automatico
✔️ Bonus 30$ Gratis alla registrazione

Prova Ora Gratis ➡


Sarà molto difficile che i mercati delle criptovalute entrino in una fase di bassa liquidità e volume di scambi con le festività natalizie in arrivo. Questi mercati sono estremamente insidiosi e potrebbero causare movimenti estremamente volatili per tutte le criptovalute. Di conseguenza supponendo che non vi siano sviluppi ribassisti, gli investitori possono aspettarsi un maggiore consolidamento o una salita costante verso i 40.000 dollari. Questo vuol dire che in effetti non c’è un vero e proprio rischio ribassista e si può scegliere tra un assestamento e una ripresa totale.

Rompere questo livello psicologico potrebbe spingere il prezzo alla prossima barriera settimanale chiave a 43.160 dollari. Se l’ETF verrà approvato prima delle date previste, questo rally potrebbe superare il prossimo ostacolo settimanale a 46.681 dollari e testare nuovamente il livello di 50.000 dollari. Eppure nonostante queste previsioni incoraggianti c’è una sotterranea correzione che sta mettendo seriamente in bilico le certezze degli investitori. Ragion per cui sebbene l’azione rialzista del prezzo dei BTC sia logica, i rialzisti devono anche prepararsi per una potenziale correzione. L’azione rialzista dei prezzi ha prodotto minimi più alti che non sono stati sfruttati per la liquidità.

Per questo motivo riteniamo che è altamente improbabile che il prezzo dei BTC continui il rally rialzista senza scendere al di sotto di questi minimi per raccogliere la liquidità accumulata. A questo proposito, l’intervallo compreso tra 34.024$ e 30.379$ è la zona settimanale chiave da tenere d’occhio per il riaccumulo. Al di là di tutto bisogna capire che l’approvazione dell’ETF per gennaio 2024 resta una data importante che potrebbe cambiare il corso dei Bitcoin sul mercato. Per questo l’aspettativa sta fungendo da catalizzatore per i movimenti dei rialzisti.

Lascia un commento