Previsioni Ripple: chiusura in calo | Il prezzo di XRP alla ricerca di supporto

Secondo gli esperti del settore il 2022 dovrebbe chiudersi in calo per Ripple a causa di una serie di andamenti altalenanti che hanno letteralmente disorientato gli investitori. Si tratta di un caduta a discesa libera che sta spingendo gli utenti a rivedere le loro priorità sul campo con il prezzo di Ripple che continua a scivolare sotto i supporti vitali. Per questo motivo XRP è in viaggio alla ricerca di supporto che probabilmente non troverà per la fine imminente del 2022.

Un movimento in picchiata del 18% mette in crisi gli investitori di XRP

Quest’ultima settimana di trading potrebbe essere fatale per Ripple a fronte di un movimento ribassista davvero pesante. I trader stanno cercando di tornare sulla recente azione dei prezzi ma senza riuscire ad ottenere una direzione su cui investire. Con il PCE Deflator impassibile, la Fed non ha neanche lontanamente terminato l’aumento dei tassi con i mercati che ora sono pronti per un grande rimpasto e ribilanciamento. In questo scenario risulta chiaro un declassamento delle recenti posizioni con quel riprezzamento frutto di altre perdite del 18%. Si tratta di una conseguenza inevitabile per un andamento che ha toccato nuovi massimi ma nuovi minimi.

Riuscire a trovare una soluzione non è facile soprattutto perché è come cercare un ago in un pagliaio con il prezzo di Ripple pronto ad indietreggiare. Secondo i rialzisti gli investitori preferiscono rassegnarsi che combattere. Quello che ignorano è che in realtà i trader conoscono bene le conseguenze di questo passaggio con i numeri dell’inflazione negli Stati Uniti che sono visibilmente scesi. Di conseguenza con la Fed che vorrà fare più aumenti dei tassi per ridurre l’inflazione, la rivalutazione del prezzo sarà inevitabile con una serie scenari contrastanti nell’immediato.

Di questo passo è logico prevedere una flessione della domanda oltre che dei numeri percentuali del suo valore. In tal senso non c’è nessun evento catalizzatore all’orizzonte capace di riscattare il suo deprezzamento. XRP è quindi sceso al di sotto dei livelli cardine chiave come $ 0,3616 con un nuovo minimo nei prossimi giorni che dovrebbe segnare una caduta rovinosa per tutti gli investitori e gli utenti più fedeli. Su questa lunghezza d’onda c’è chi ritiene che questi ribassi erano attesi poiché non c’è un vero supporto in vista. A tal proposito il Relative Strength Index (RSI) non sembra per nulla vicino all’ipervenduto. A questo punto gli esperti prevedono la discesa con un movimento in picchiata verso $ 0,2875, il che significherebbe un calo del 18% con gli operatori che sono costretti a rinunciare al livello psicologico di $ 0,3000.

La conferma di questa disfatta annunciata arriva proprio dai mercati laddove l’assenza di un punto di rottura innesca i primi sentiment negativi. Di contro i rialzisti sono sicuri di poter riuscire nel loro intento: rovesciare l’azione dei prezzi a loro favore. In effetti, con le scarse condizioni di liquidità, il prezzo di Ripple potrebbe salire del 13% con la media mobile semplice (SMA) a 55 giorni, ma i ribassisti resteranno a guardare? Le speranze crescono ma le condizioni del mercato sono ancora a favore dei movimenti oscillanti verso il basso.

Broker-Forex.it è su Google News !
Per rimanere sempre aggiornato sulle nostre news sulle criptovalute clicca su questo link e clicca sulla stellina ⭐ in alto a destra.

Lascia un commento

Il 78% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.