Ripple Guida: cos’è, come funziona e come comprare XRP

Ripple è una rete ma soprattutto un protocollo di pagamento digitale strutturato su blockchain che utilizza la propria criptovaluta (XRP) per espandere i suoi obiettivi sul mercato. Sulla carta può essere definito un sistema di scambio di asset e rimesse per la liquidazione dei pagamenti molto simile al sistema SWIFT per i trasferimenti internazionali di denaro e titoli utilizzato dalle banche e dagli intermediari finanziari che trattano tra valute diverse. La sua forza nell’offrire un servizio decentralizzato progettato per fornire prestazioni più veloci rispetto alle soluzioni esistenti per le istituzioni a livello globale utilizzando la sua criptovaluta nativa.

Ripple Guida

Come nasce Ripple e cos’è?

Ripple è stata fondata nel 2004 prima con il nome di RipplePay da Ryan Fugger che voleva semplicemente trovare un modo per spostare denaro in modo sicuro in tutto il mondo. Nel 2012 vende però la società a Jed McCaleb, Arthur Britto e David Schwartz, che la trasformano in una rete di valuta digitale e la rinominano OpenCoin.

Successivamente McCaleb, ex fondatore del fallito scambio di criptovalute Mt. Gox, lascia l’azienda e spinge Ripple in Stellar nel 2013. A quel punto la società viene ribattezzata nuovamente con il nome Ripple Labs nel 2013 e, nel 2015, è stata finalmente abbreviata semplicemente in “Ripple”.

Storia di Ripple

La storia di Ripple è un viaggio appassionante attraverso gli sviluppi della tecnologia blockchain e delle criptovalute. Fondato da Chris Larsen e Jed McCaleb, Ripple Labs ha cercato fin dall’inizio di colmare il divario tra le valute tradizionali e le nuove opportunità offerte dalla blockchain.

Nel 2012, Ripple Labs ha lanciato la sua rete di pagamento, introducendo il concetto di un sistema finanziario più aperto e decentralizzato. Nel corso degli anni, Ripple ha continuato a espandersi, stabilendo partenariati strategici con molte importanti istituzioni finanziarie a livello globale. La sua tecnologia di consenso distribuito, il protocollo Ripple, è stata implementata in vari progetti e soluzioni finanziarie.

Uno dei momenti salienti della storia di Ripple è stato il riconoscimento da parte di diverse banche centrali e istituzioni finanziarie per il suo approccio innovativo ai trasferimenti di denaro. La piattaforma ha dimostrato di essere in grado di gestire transazioni in modo affidabile e veloce, guadagnando consensi all’interno del settore finanziario tradizionale.

Tuttavia, va notato che Ripple ha affrontato sfide legali e controversie, in particolare legate alla classificazione di XRP come security. Queste questioni hanno influenzato il percorso evolutivo di Ripple, portando a riflessioni più approfondite sulla regolamentazione delle criptovalute.

Nonostante le sfide, Ripple continua a essere un attore rilevante nel panorama delle criptovalute, con un impatto significativo sulla trasformazione digitale del settore finanziario. La sua storia riflette l’evoluzione continua della tecnologia blockchain e il suo adattamento alle esigenze del sistema finanziario moderno.

Ripple: le tappe di un successo annunciato

Settembre 2013

Ripple ha esteso la sua piattaforma open source a tutti gli sviluppatori. Dopo un po’ di tempo, ciò ha portato ad un aumento dell’acquisto di Ripple e del prezzo di XRP del 500%.

Ottobre 2014

L’azienda ha iniziato a seguire i principi di elaborazione sicura delle transazioni di Windhover. Un mese dopo, il numero di persone che volevano acquistare XRP è aumentato più volte e il prezzo della moneta è aumentato del 450%.

Settembre 2017

L’azienda ha iniziato a collaborare con LianLian International ed è entrata nel mercato cinese. A quel tempo, nel paese si stavano sviluppando attivamente scambi centralizzati e decentralizzati e il numero di persone che desideravano acquistare Ripple superava diversi milioni.

Dicembre 2020

La SEC ha citato in giudizio Ripple per determinarne lo status di titolo. Il processo non è ancora finito.

Marzo 2021

La società ha vinto una causa contro Tetragon. Gli acquirenti di XRP sperano che anche la causa contro la SEC finisca con una vittoria. Durante l’“inverno delle criptovalute” iniziato nel 2022, il numero di persone che desiderano acquistare XRP è diminuito.

Tuttavia, nel luglio 2023, si è verificato un altro evento significativo. La corte non ha riconosciuto XRP come sicurezza. Il verdetto ha rotto il trend ribassista e ha provocato un forte balzo del prezzo, che nel suo punto massimo ha superato il 100% su molte borse.

Perchè scegliere Ripple?

Perché funge da agente di fiducia tra due parti in una transazione con la sua rete che può confermare rapidamente che lo scambio è andato a buon fine. Ripple può facilitare gli scambi per una varietà di valute fiat e criptovalute, come Bitcoin  per citare una. Ogni volta che gli utenti effettuano una transazione utilizzando la rete, la rete detrae una piccola quantità di XRP, una criptovaluta, come commissione standard che è fissata a 0,00001 XRP, che è minima rispetto alle grandi commissioni addebitate dalle banche per l’esecuzione di pagamenti transfrontalieri.

1. Blockchain: alcuni detrattori diranno che Ripple controlla la propria blockchain perché attualmente controlla sei validatori sulla sua UNL predefinita, che viene utilizzata per raggiungere il consenso basato sul quorum. Tuttavia, la realtà è che i singoli nodi possono scegliere chi desiderano per le proprie UNL.

2. Mancanza di incentivi per i validatori: a differenza di Bitcoin, Ripple non paga alcun compenso per l’aggiunta di nuovi blocchi alla blockchain. Ritengono che gli incentivi tendano a deformare il comportamento dei validatori, ma invece l’incentivo per i validatori dovrebbe essere quello di preservare la stabilità e l’integrità della rete.

3. Fornitura: al momento del lancio sono stati pre-estratti 100 miliardi di XRP. 80 miliardi di token sono andati alla fondazione Ripple Labs, che supervisiona la rete Ripple e vende periodicamente XRP a prezzi di mercato per finanziare l’ecosistema (attualmente, 44,3 miliardi di XRP rimangono nel cosiddetto Ripple Escrow). I restanti 20 miliardi sono stati trattenuti dai tre cofondatori della rete. Sebbene ogni transazione sull’XRPL consumi una piccola quantità di XRP, l’offerta è difficile da prevedere a causa delle vendite regolari da parte della Fondazione e delle vendite non programmate e non annunciate da parte dei co-fondatori.

4. Base di clienti: una differenza interessante per Ripple è che la base di clienti che utilizza la sua rete, chiamata RippleNet, non è costituita da singoli consumatori, ma piuttosto da istituzioni finanziarie. È un dato di fatto, tra i clienti di RippleNet figurano centinaia di banche, dai piccoli istituti alle grandi organizzazioni multinazionali come Bank of America e Santander. Questo perché Ripple pubblicizza RippleNet come una rete di pagamenti globale veloce, economica e affidabile, che non richiede agli utenti, come banche e altre società di trasferimento di denaro, di prefinanziare i conti con contanti immediati.

5. Velocità e costi di transazione: poiché in Ripple non è coinvolto il mining, non c’è lo stesso impatto ambientale di un sistema Proof-of-Work come Bitcoin. Inoltre, il costo di transazione di XRP è estremamente basso. L’attuale costo di transazione minimo richiesto dalla rete per una transazione standard è 0,00001 XRP (o 10 “drop”, l’unità più piccola di XRP). Inoltre, mentre in Bitcoin occorrono 10 minuti per risolvere un blocco e fino a 60 minuti per la finalità probabilistica, Ripple impiega dai 3 ai 6 secondi affinché le transazioni vengano ordinate, concordate e aggiunte alla blockchain, anche per i pagamenti internazionali. Dovrebbe anche essere molto più scalabile, con 1.500 transazioni al secondo, rispetto alle 7-10 transazioni al secondo di Bitcoin. In netto vantaggio sotto diversi punti di vista operativi e pratici.

Algoritmo di consenso del protocollo Ripple (RPCA) – Una criptovaluta senza blockchain

Anche se potresti considerare la blockchain una parte fondamentale di tutte le criptovalute, questo non è il caso di Ripple. Ripple utilizza una tecnologia di decentralizzazione proprietaria e un meccanismo di consenso: il Ripple Protocol Consensus Algorithm (RPCA).

L’algoritmo di consenso del protocollo Ripple ( RPCA ), viene applicato ogni pochi secondi da tutti i nodi, al fine di mantenere la correttezza e l’accordo della rete. Nel sistema RPCA, ciascun server pubblica un elenco di nuove transazioni sulla rete, noto come “set di candidati”.

Quindi, ciascun server confronta il proprio elenco con lo stato attuale della rete e le modifiche proposte. Una volta completato il confronto, i server voteranno sullo stato di tutte le transazioni. Alla fine, per raggiungere lo stato di approvazione, l’80% dei nodi dovrà concordare le nuove transazioni.

Il sistema aggiunge tutte le transazioni che soddisfano questi requisiti alla contabilità distribuita. Il sistema quindi chiude il registro. Questo registro chiuso fornisce un punto di riferimento per verificare il prossimo RPCA.

Ecosistema Ripple

Grazie alla sua alta velocità, basso costo, basso consumo energetico, tempi di attività elevati e scalabilità, XRP è considerata una scelta eccellente per i pagamenti blockchain. Inoltre, XRP si colloca costantemente tra le prime dieci criptovalute per capitalizzazione di mercato. La valuta digitale pre-minata ha una fornitura massima di 100 miliardi di token.

Dei 100 miliardi di token, Ripple detiene la quota maggiore (quasi 50 miliardi di token) in deposito a garanzia. Al momento della stesura di questo articolo, il token XRP aveva una fornitura totale di oltre 99 miliardi di token e una fornitura circolante di oltre 50 miliardi di token.

Come blockchain, XRP funziona in modo diverso rispetto ad altre criptovalute. Molte delle principali valute digitali, come Bitcoin (BTC) e Litecoin (LTC), utilizzano il meccanismo di consenso proof-of-work (PoW), il che significa che si affidano ai miner per risolvere equazioni complesse e verificare le transazioni. Nell’XRP Ledger, tuttavia, le cose sono diverse poiché la blockchain utilizza il meccanismo di consenso federato per convalidare le transazioni.

Attraverso il meccanismo, XRPL verifica le transazioni tramite un protocollo di consenso in cui server indipendenti selezionati, denominati validatori, devono concordare la sequenza e il risultato delle transazioni XRP. Tutti i server elaborano ogni transazione in base alle stesse regole nella rete. Qualsiasi transazione che segue il protocollo impostato viene approvata automaticamente. Tuttavia, se si verifica una mancata corrispondenza, i validatori devono fermarsi e capire cosa è andato storto.

Su che tipo di piattaforma opera Ripple?

Su una piattaforma decentralizzata open source e peer-to-peer che consente un trasferimento continuo di denaro in qualsiasi forma, che si tratti di dollari, yen, euro o criptovalute. È una rete di pagamenti globale e annovera tra i suoi clienti le principali banche e istituti di servizi finanziari.

In tal senso la sua moneta, XRP, viene utilizzata per facilitare la conversione rapida tra diverse valute. In tal senso per comprendere come funziona il sistema, si consideri una struttura di trasferimento di denaro in cui le due parti alle due estremità della transazione utilizzano i loro intermediari preferiti per ricevere il denaro.

In effetti, Ripple funziona come un servizio di intermediazione digitale. Un metodo informale per trasferire denaro, solitamente oltre confine, senza che il denaro fisico venga effettivamente spostato. Su questa lunghezza d’onda qualsiasi persona o azienda può registrarsi e aprire un gateway, che autorizza il registrante a fungere da intermediario per lo scambio di valute, il mantenimento della liquidità e il trasferimento dei pagamenti sulla rete.

Approfondimento sulla rete Ripple

L’ecosistema Ripple, fondamentalmente, è costituito da due componenti: il registro XRP e RippleNet. L’XRP Ledger, viene utilizzato per registrare la proprietà e il trasferimento del token XRP. D’altra parte, Ripple utilizza RippleNet per elaborare le transazioni sul registro XRP sia per le banche che per gli istituti finanziari in modo impeccabile e verificabile da chiunque.

Utilizzando XRP Ledger (XRPL), Ripple può elaborare circa 1.500 transazioni al secondo a una frazione del costo addebitato dai sistemi finanziari tradizionali. Questo è ciò che lo rende attraente per le imprese, poiché possono ricevere rimesse internazionali in pochi secondi. Ma non possiamo discutere dei successi di XRPL senza spiegare di più su RippleNet.

Oltre ad essere un insieme di strumenti, RippleNet è un sistema di cambio valuta, rete di rimesse e sistema di regolamento lordo in tempo reale (RTGS).

RippleNet è composto da tre soluzioni di pagamento denominate xCurrent, xRapid e xVia. Inizialmente, Ripple commercializzava ciascuna delle tre offerte di pagamento separatamente. Tuttavia, alla fine del 2019, ha unificato tutti e tre i prodotti e li ha promossi sotto RippleNet per aumentare l’utilizzo della criptovaluta XRP per inviare denaro.

  • xCurrent è un sistema di pagamento per banche che è un “sostituto” del sistema SWIFT utilizzato dalle banche per elaborare le rimesse internazionali. Utilizzando xCurrent, le banche possono comunicare in tempo reale, con conseguenti regolamenti transfrontalieri istantanei. xCurrent supporta le valute fiat e non necessita dell’uso di XRP, la valuta nativa della rete Ripple.
  • xRapid funziona in modo simile a xCurrent. Tuttavia, a differenza di xCurrent, xRapid utilizza la criptovaluta XRP invece delle valute fiat. Questo perché XRP fornisce la liquidità necessaria per le transazioni transfrontaliere, eliminando al contempo la necessità per le banche di avere conti bancari in valuta estera presso altre banche per elaborare i pagamenti in valuta estera.
  • xVia è una soluzione utilizzata nell’ecosistema RippleNet per consentire ai clienti di connettere e unire i servizi xCurrent e xRapid attraverso il suo servizio di programmazione delle applicazioni (API).

Per cosa si usa RippleNet?

RippleNet è un’altra caratteristica distintiva di XRP. È simile a SWIFT, solo nello spazio crittografico. Si tratta di un ecosistema che include strumenti per il trading veloce e su larga scala utilizzando chiavi private sicure.

Si basa sulla blockchain XRPL. Le transazioni sono supportate dal token XRP. Il tempo di elaborazione per le vendite e gli acquisti XRP è di soli 3-5 secondi e la larghezza di banda della rete è di 1500 transazioni al secondo.

RippleNet ha acquisito una notevole popolarità, collegando oltre 200 grandi aziende e investitori istituzionali provenienti da più di 40 paesi. Tra questi ci sono giganti come Bank of America, Western Union e Revolute.

Ma in che modo RippleNet consente esattamente la connessione tra vari istituti finanziari?

Ripple può connettere i registri o i registri di due o più banche tramite RippleNet utilizzando il protocollo Interledger, uno standard blockchain per i pagamenti attraverso varie reti di pagamento. Ciò elimina gli intermediari dal sistema, consentendo a due o più sistemi connessi di comunicare direttamente, con conseguente riduzione dei costi e dei tempi necessari per elaborare i pagamenti transfrontalieri.

Ogni volta che una delle banche collegate avvia un trasferimento, Ripplenet, per impostazione predefinita, troverà il modo più veloce per trasferire i fondi e calcolerà i costi di transazione, solitamente frazioni di centesimo.

Fondamentalmente, RippleNet aiuta a fornire elevate velocità di transazione, trasparenza e gestione della liquidità per gli istituti finanziari. In questo modo, le aziende possono espandere rapidamente i propri servizi e accedere a nuovi mercati.

Quali sono le caratteristiche principali di Ripple?

Una volta compreso il valore di questo sistema che si configura come una piattaforma per la compravendita e la gestione generale delle criptovalute, possiamo concentrarci sulle sue caratteristiche principali che la dicono lunga sul suo potenziale tecnico e funzionale.

Innanzitutto Ripple può contare su un enorme rete di distribuzione che può essere meglio gestita perchè non è supportata da un ente centrale con transazioni che avvengono direttamente tra gli account.

Nel contempo può assicurare una grande affidabilità negli scambi con transazioni che sono sottoscritte e assicurate grazie a una crittografia di tipo ECDSA o ED25519 a fronte di una notevole scalabilità.

Come funziona Ripple

Un utente Ripple che avvia una transazione con più gateway ma tenta di inviare gli stessi $ 100 ai sistemi gateway vedrà cancellate tutte le transazioni tranne la prima. I singoli nodi distribuiti decidono per consenso quale transazione è stata effettuata per prima. Le conferme sono istantanee e richiedono circa cinque secondi. Poiché nessuna autorità centrale decide chi può creare un nodo e confermare le transazioni, la piattaforma Ripple viene descritta come decentralizzata.

Il registro XRP tiene traccia di tutti gli IOU in una determinata valuta per qualsiasi utente o gateway. I crediti IOU e i flussi di transazioni tra portafogli sono disponibili pubblicamente sul registro XRP, ma anche se la cronologia delle transazioni finanziarie è registrata pubblicamente e resa disponibile su una blockchain, i dati non sono collegati all’identità o al conto di alcun individuo o azienda. Tuttavia, la registrazione pubblica di tutte le transazioni rende le informazioni suscettibili in termini di anonimato.

Per il resto siamo di fronte ad un sistema di pagamento destinato principalmente ad essere utilizzato dalle banche, anche se i singoli investitori possono speculare sul prezzo di XRP. In siffatto contesto è chiaro che Ripple migliora alcuni degli svantaggi attribuiti alle banche tradizionali dato che le transazioni vengono regolate in pochi secondi sulla rete Ripple anche se la piattaforma gestisce frequentemente milioni di transazioni, a differenza delle banche, che potrebbero impiegare giorni o settimane per completare un bonifico bancario.

Anche la commissione per effettuare transazioni su Ripple è minima, con il costo minimo di transazione richiesto per una transazione standard fissato a $ 0,0002 XRP, rispetto alle ingenti commissioni addebitate dalle banche per l’esecuzione di pagamenti transfrontalieri.

A differenza di altre criptovalute, Ripple non ha una blockchain. Inoltre non può essere estratto, ma ci arriveremo più tardi. Ripple non ha una blockchain e utilizza invece la propria tecnologia proprietaria chiamata algoritmo di consenso del protocollo Ripple. Ciò significa che ogni nodo deve accettare ogni transazione per verificare che sia corretta.

Ripple (XRP) è una  criptovaluta pre-minata. Sono stati creati 100 miliardi di Ripple (XRP) e circa il 55% è di proprietà di Ripple stessa. Lo hanno fatto per garantire che non ci fosse un’inflazione galoppante. Per garantire che rimangano indipendenti dalle fluttuazioni dei prezzi, Ripple ha bloccato le proprie partecipazioni in garanzia e rilascerà solo una certa quantità di XRP sul mercato a intervalli regolari.

Ripple (XRP) mira a funzionare come valuta ponte per le banche. Quindi supponiamo che tu debba inviare $ 5000 al tuo amico in Spagna. Normalmente, porteresti i $ 5000 dollari alla tua banca e pagheresti le commissioni esorbitanti alla banca per il servizio. In un periodo compreso tra 3 e 5 giorni, il tuo amico riceverà una parte di quel denaro in euro, non a causa della differenza di valuta ma a causa dei costi delle transazioni lungo il percorso.

Con Ripple, la banca convertirebbe $ 5000 in XRP e li trasferirebbe alla banca in Spagna. XRP si sposta sulla piattaforma, letteralmente in pochi secondi. Il tuo amico vedrebbe apparire l’equivalente in euro quasi immediatamente.

In sintesi

  1. La crittografia XRP utilizza un protocollo di consenso per confermare le transazioni.
  2. I validatori confrontano le transazioni proposte con la versione più recente del registro XRP per determinare se sono valide.
  3. La maggior parte dei validatori deve accettare una transazione da verificare.

Che cos’è l’elenco UNL?

Sebbene Ripple fornisca un elenco predefinito consigliato di circa 35 validatori in base alle prestazioni passate, ciascun nodo partecipante alla rete è libero di scegliere il proprio elenco di validatori. Questo elenco è chiamato elenco di nodi univoci o UNL, specifico per ciascun nodo. Ogni nodo dovrebbe scegliere attentamente i validatori tra gli oltre 150 validatori presenti in base a chi ritiene si comporterà onestamente per la maggior parte del tempo e non si unirà con altri validatori per infrangere le regole.

Ogni validatore propone quello che ritiene essere il blocco corretto contenente nuove transazioni. Confrontano i blocchi, o le voci del registro, ogni 3-6 secondi e, se una maggioranza dell’80% dei nodi di validazione concorda sulle transazioni e sull’ordine, viene raggiunto un consenso e il blocco viene aggiunto all’XRPL e costituisce il punto di partenza del processo.

Tuttavia, se l’80% dei validatori non è d’accordo su quali transazioni dovrebbero essere scritte nel registro, ciascun validatore modifica le proprie proposte per corrispondere più da vicino agli altri validatori di cui si fida sulle proprie UNL. Ciò può ripetersi per diversi round finché non viene raggiunto un consenso.

Finché meno del 20% dei validatori fidati sono contrari, il consenso può continuare senza ostacoli, e la conferma di una transazione non valida richiederebbe la collusione di oltre l’80% dei validatori fidati. Se più del 20% ma meno dell’80% dei validatori affidabili sono difettosi, la rete smette di fare progressi.

XRP: la valuta digitale di Ripple

XRP

La valuta digitale di Ripple, XRP, funge da valuta ponte verso altre valute. Non fa alcuna discriminazione tra fiat /criptovaluta, il che rende facile lo scambio di qualsiasi valuta con un’altra. Ogni valuta dell’ecosistema ha il proprio gateway, ad esempio CADBluzelle, BTCbitstamp e USDsnapswap. Tenendo bene a mente che non è necessario un gateway per avviare una transazione completa. È possibile utilizzare più gateway, formando una catena di fiducia che si estende tra gli utenti.

E’ vero detenere soldi con un gateway espone l’utente al rischio presente anche nel sistema bancario tradizionale. Se il gateway non onora la propria responsabilità , l’utente potrebbe perdere il valore del denaro detenuto presso quel gateway. Gli utenti che non si fidano di un gateway possono quindi effettuare transazioni con un gateway fidato che si occupa del gateway “non fidato”. In questo modo, la “cambiale” verrà effettuata attraverso un gateway affidabile o certificato con solvibilità.

La base di Ripple, come qualsiasi altra criptovaluta, risiede nella sua blockchain che fornisce una registrazione permanente e immutabile delle transazioni. Nel caso di Ripple, la blockchain, o registro elettronico, che tiene traccia delle informazioni sulle transazioni come conti, saldi e trasferimenti, si chiama XRPL (che sta per XRP Ledger). La blockchain è protetta crittograficamente con coppie di chiavi e le transazioni sono autorizzate solo dal detentore delle chiavi private. È qui che finisce la somiglianza con Bitcoin e altre criptovalute.

Le transazioni della rete Ripple infatti si basano su un protocollo di consenso per convalidare i saldi dei conti e le transazioni sul sistema. Non funziona con un sistema PoW come Bitcoin o un sistema PoS come Ethereum. Il consenso di Ripple mira a migliorare l’integrità del sistema prevenendo la doppia spesa.

Di conseguenza ha un metodo di consenso basato sul quorum, che Ripple chiama RPCA (Ripple Protocol Consensus Algorithm) per consentire alla maggior parte dei validatori (server specificatamente configurati per partecipare attivamente al consenso) di concordare che una serie di transazioni debba avvenire in una voce di registro. La versione concordata della voce del registro viene convalidata e scritta sulla blockchain e il suo contenuto non può mai cambiare.

Qual è la differenza tra Ripple e le altre criptovalute?

Alcuni trader di criptovalute ritengono che XRP non sia una criptovaluta a causa delle differenze significative rispetto a Bitcoin e altre criptovalute. Ecco alcuni esempi:

  1. XRP è più simile a un asset digitale centralizzato, mentre le criptovalute sono solitamente classificate come finanza decentralizzata. Ciò è dovuto al numero limitato di validatori nella blockchain XRPL (circa 150). Maggiore è il loro numero, maggiore diventa il controllo indipendente sulla vendita e sull’acquisto di XRP. L’elenco dei nodi unici di Ripple include 35 validatori. È noto che almeno 6 validatori appartengono a Ripple Labs.
  2. RPCA (Ripple Protocol Consensus Algorithm) è un tipo di consenso XRPL che non comporta incentivi materiali (a differenza di PoW e PoS). Pertanto, non vi è alcuna motivazione per nessuno a sviluppare la rete oltre alla stessa piattaforma Ripple, ai grandi detentori di XRP e a coloro che sono impegnati nel trading di XRP.
  3. XRP ha una fornitura fissa con un limite massimo di 100 miliardi di token. Il 20% di essi è andato a disposizione diretta dei fondatori del progetto e l’80% appartiene alla fondazione Ripple Labs.

Entrambe le parti svendono periodicamente parte delle riserve, contribuendo ad un calo del prezzo delle attività. Allo stesso tempo, circa 44 miliardi di monete XRP sono denaro proprio di Ripple Labs o fondi controllati da un numero limitato di persone.

Cosa posso fare con Ripple (XRP)?

Ripple (XRP) è posizionata per funzionare sia come criptovaluta istituzionale che come criptovaluta di consumo o al dettaglio. Attualmente puoi fare quanto segue:

Cambio di valuta

Invece di dover convertire la valuta 1 in USD e poi nella valuta 2, Ripple XRP sarebbe la valuta intermedia.

Transazioni internazionali

Poiché ci vogliono pochi secondi per spostare Ripple (XRP) oltre i confini internazionali, un utilizzo chiave di Ripple (XRP) è quello di essere la valuta su cui le banche effettuano transazioni.

Pagamento

Come Bitcoin, puoi scegliere di accettare Ripple (XRP) come valuta. Quindi, che tu gestisca un negozio o sia un libero professionista, puoi scegliere di essere pagato in Ripple (XRP).

Investimento

Come investire in Bitcoin o Ethereum, puoi acquistare Ripple (XRP) e attendere che aumenti di valore. Quando Ripple (XRP) è stato lanciato nel 2013, potevi acquistarlo per circa $ 0,01. Nel 2019 Ripple (XRP) valeva 0,60$. Se allora avessi investito solo $ 1.500, ora varrebbe $ 90.000!

Quali fattori determinano il prezzo di XRP?

1. Cambiamenti nella legislazione normativa

La regolamentazione della criptovaluta è un insieme di regole per l’acquisto, la vendita, l’utilizzo, lo scambio e l’archiviazione di Ripple XRP o altre risorse digitali in hot wallet e portafogli hardware. Ad esempio, le leggi normative cinesi hanno bloccato qualsiasi attività privata di criptovaluta.

2. Domanda e offerta

XRP viene scambiato liberamente sugli scambi di criptovaluta. Il prezzo finale della moneta è determinato dall’attività di trading. Maggiore è l’emissione di XRP e più centralizzato è lo stoccaggio della maggior parte dei token, maggiore è l’inflazione. XRP viene definita crittografia centralizzata, poiché 55 miliardi di token su 100 sono conservati nei portafogli del team di Ripple. Per gli investitori che desiderano acquistare XRP, ciò aumenta i rischi.

3. Azioni dei grandi investitori in criptovalute

È importante anche monitorare come vengono distribuiti i token. Secondo Coincarp.com sono in libera circolazione quasi 52 miliardi di token XRP. Secondo la stessa fonte, il numero totale di possessori di XRP ammonta a soli 4,5 milioni di portafogli. Il 32,58% di tutti i token appartiene a 100 detentori. Per fare un confronto, ci sono circa 48 milioni di possessori di Bitcoin e i 100 più ricchi ne possiedono solo il 13,57%.

4. Sviluppo dell’ecosistema RippleNet

La digitalizzazione nel settore dei servizi finanziari influisce sui prezzi. In questo senso, XRP è il leader di mercato. RippleNet comprende più di 200 grandi istituzioni. Più i principali attori utilizzano Ripple, più forte è la posizione di coloro che hanno acquistato XRP.

5. Notizie e FUD (paura, incertezza e dubbio)

Importanti eventi aziendali interni e notizie globali influenzano la capitalizzazione di mercato di XRP. A causa della rapida diffusione delle informazioni e della grande quantità di notizie false, i FUD sono diventati un luogo comune.

Il FUD è una notizia falsa creata per creare panico o domanda. Anche Elon Musk ha utilizzato questa tattica. Ciascuno dei suoi post su Dogecoin ha provocato una forte reazione da parte del mercato.

Altre notizie che possono spostare le quotazioni riguardano:

  1. quotazione e delisting
  2. notizie sugli attacchi degli hacker
  3. casi giudiziari
  4. notizie sul regolatore

Investire in Ripple (XRP)

Ripple (XRP) è disponibile per l’acquisto sui seguenti exchange:

  • Uphold – Questo è uno dei migliori scambi per i residenti negli Stati Uniti e nel Regno Unito che offre una vasta gamma di criptovalute. Germania e Paesi Bassi sono vietati.
  • Kraken – Fondata nel 2011, Kraken è uno dei nomi più affidabili del settore con oltre 9.000.000 di utenti e oltre 207 miliardi di dollari di volume di scambi trimestrali.

Apri subito un account gratuito su Kraken !

Da Fiat a XRP

Il processo può richiedere un po’ più tempo se hai intenzione di entrare nel mercato con valuta fiat. In questo scenario, dovrai collegare il tuo conto bancario o la tua carta di debito/credito al tuo conto di scambio. Questo processo può richiedere giorni poiché alcune piattaforme inviano una transazione di verifica alla banca. Questa transazione è solitamente solo un paio di centesimi. Dovrai verificarne l’importo per dimostrare di possedere il conto bancario collegato al tuo conto di scambio.

Una volta dimostrato che l’account ti appartiene, dovrai acquistare una delle criptovalute che hanno un accoppiamento fiat. Fondamentalmente, non tutte le criptovalute possono essere acquistate direttamente con valuta fiat. Molti scambi richiedono prima l’acquisto di Bitcoin o Ethereum. Una volta che possiedi una di queste principali criptovalute, puoi scambiarle con qualsiasi coppia di scambio a cui si qualificano.

Investire in azioni Ripple

Ripple Stock è un altro modo per partecipare all’ecosistema in crescita di Ripple. A differenza di XRP, le azioni Ripple sono un investimento diretto in Ripple. Pertanto, investire in azioni Ripple può essere un po’ più difficile per chi non ha familiarità con il mercato azionario.

Poiché Ripple non è una società quotata in borsa, l’unico modo per acquisire azioni dell’azienda è tramite investitori privati ​​sul mercato secondario. Per acquistare e scambiare azioni Ripple dovrai qualificarti come un “investitore sofisticato”. Di conseguenza, in questo momento devi essere un investitore accreditato per acquistare azioni di Ripple Inc. Per qualificarti come investitore accreditato, dovrai dimostrare di possedere 1 milione di dollari in liquidità in questo momento o di aver guadagnato più di 200.000 dollari all’anno negli ultimi 3 anni consecutivi.

Una volta che sarai in grado di dimostrare le tue qualifiche di investimento, sarai pronto per investire. La prima cosa che dovrai fare è andare su shareposts.com o sull’app MicroVentures . Qui dovrai registrare un account. Una volta che sei qualificato e approvato, investire è semplice come trovare Ripple Inc. e decidere quante azioni desideri.

Ripple continua a vedere una crescente adozione in tutto il settore e per una buona ragione. Questa azienda orientata al futuro si è ritagliata efficacemente la sua nicchia nel mercato per gli anni a venire. Di conseguenza, puoi aspettarti di sentire molto di più da questa comunità man mano che XRP e Ripple espandono la loro presenza nei mercati finanziari tradizionali. Per ora, Ripple sembra avere un futuro brillante davanti a sé poiché sempre più istituzioni finanziarie esprimono interesse ad aderire a RippleNet.

Dove conservo i miei Ripple?

Tutte le criptovalute sono archiviate in portafogli di criptovaluta. I portafogli di criptovaluta sono dispositivi fisici e app per telefoni cellulari appositamente progettati per contenere un solo tipo di criptovaluta oppure è possibile archiviare più criptovalute nello stesso portafoglio.

Ripple è una delle poche criptovalute che non ha un proprio portafoglio ma può essere conservata in portafogli facilmente disponibili per l’acquisto online. Inoltre, se acquisti Ripple (XRP) da un exchange, hai anche la possibilità di salvare la criptovaluta in quell’exchange come parte dei servizi del tuo account.

Perché dovresti fare trading su Ripple?

Il trading XRP è l’acquisto e la vendita di criptovalute sugli scambi di criptovaluta. I vantaggi del trading di XRP sono elencati di seguito.

Transazioni veloci e commissioni basse

La rete Ripple è nota per i trasferimenti istantanei tramite app intuitive a tariffe basse. Pertanto, XRP viene utilizzato per i pagamenti internazionali e come alternativa ai bonifici bancari.

Scalabilità

La rete crittografica è in grado di elaborare un gran numero di transazioni al secondo. Ciò lo rende più scalabile rispetto ad altri blockchain.

Collaborazione con banche e istituti finanziari

Ripple Labs collabora attivamente con banche e istituzioni finanziarie tradizionali, aumentando l’interesse per la sua tecnologia.

Arbitraggio conveniente

Di norma, sugli scambi di criptovaluta sono disponibili diverse coppie di scambio con XRP, il che rende il criptoasset conveniente per l’uso nelle transazioni di arbitraggio.

Elevata liquidità

Grazie alla popolarità mondiale di Ripple, XRP è uno dei leader nei volumi di scambio e dispone di un’elevata liquidità . Ciò consente ai trader di negoziare grandi volumi anche in modalità scalping.

Piattaforma RippleNet e xRapid

RippleNet è una rete di pagamenti globale internazionale. La piattaforma xRapid riduce i costi e accelera i trasferimenti mantenendo la liquidità attraverso l’uso di XRP come valuta ponte. Tuttavia, il trading di criptovalute è rischioso. Prima di acquistare XRP, fai le tue ricerche.

Come iniziare a fare trading su Ripple su un exchange ?

Il modo classico per iniziare è acquistare token XRP. Puoi farlo facilmente sulla maggior parte degli scambi scambiando valuta fiat o altri token con monete Ripple. Questo metodo di generazione del profitto è considerato un investimento a lungo termine, poiché gli investitori devono acquistare monete e quindi attendere che il loro valore aumenti.

I trader di criptovalute utilizzano spesso CFD o contratti per differenza per negoziare XRP. I partecipanti al mercato possono trarre profitto dalle differenze di prezzo senza possedere XRP. A seconda della direzione in cui pensano che andrà il prezzo XRP, i trader selezionano il tipo di contratto e aprono un’operazione. Esistono altre opzioni per vendere e acquistare derivati XRP. Ad esempio, i trader possono guadagnare denaro utilizzando opzioni e futures.

Il miglior exchange per fare trading su Ripple è Binance: apri da qui un conto gratuito !

Trading Ripple (XRP): suggerimenti e consigli

Per scambiare con successo XRP, i trader devono aderire agli stessi principi di base delle altre criptovalute.

Analizzare regolarmente lo stato del mercato

Il prezzo XRP è volatile e dipende da notizie, eventi di mercato, azioni dei principali attori e altri fattori.

Seleziona gli strumenti di trading

Per investimenti a lungo termine, puoi acquistare XRP prima che i prezzi aumentino. Se hai intenzione di fare trading intraday o di guadagnare con il calo dei prezzi, scegli i CFD.

Utilizzare l’analisi tecnica

Anche se monitori tutti gli eventi legati alla blockchain XRP e al mondo delle criptovalute, l’analisi tecnica ti aiuterà a scegliere il momento migliore per entrare nel mercato.

Sviluppa una strategia di trading e attieniti ad essa

Puoi ottenere un profitto stabile solo facendo trading sistematicamente. Non fare trading sulle emozioni.

Utilizzare la gestione del rischio

Il trading di successo è un equilibrio tra rischio e possibile profitto. Segui le regole di gestione del rischio per proteggere il tuo deposito da gravi prelievi.

Come comprare Ripple

Sito

Deposito Minimo

Crypto Disponibili

Recensione

Link

eToro

50 $

60

Binance

1 $

350

ByBit

0 €

250

XTB

0 $

50

Kraken

0 $

200

KuCoin

1 $

870

eToro si è sempre distinto per aver saputo guardare avanti con lo scopo di offrire soluzione pratiche ma sempre innovative. In questo senso il broker in oggetto offre la possibilità di fare trading con Ripple in maniera semplice e intuitiva. Tutto merito del servizio integrato del copy trading con cui possiamo operare in maniera rapida e veloce. Per questo motivo non bisogna essere esperti per poter negoziare la criptovaluta e dunque ci basta emulare le mosse di un trader o un indice di successo.

Non è un caso che questa piattaforma sia preceduta da numerose recensioni social che ne attestano la sua efficienza funzionale. Su questa lunghezza d’onda eToro si configura come un broker ideale per tradare con i Ripple perchè offre le migliori condizioni per un trading con le criptovalute. Nello specifico le altre monete digitali trovano una maggior adesione con altri broker mentre Ripple qui trova la sua dimensione in termini operativi non solo per via della sua semplicità d’uso ma anche per la capacità di gestire imprevisti e alterazioni improvvise del mercato.

eToro ha sempre fatto la differenza in ogni situazione ed anche qui non è da meno. A tal proposito questo rinomato broker consente di comprare Ripple applicando fin dalla prima negoziazione spread molto competitivi con costi di commissione nulli o che comunque corrispondono ad importi minimi rispetto agli standard.

In questo modo eToro si attesta come un broker ideale per fare trading con le Ripple. Iscrivendoci alla piattaforma possiamo accedere alle varie funzioni con un deposito minimo di 100 euro necessario per l’apertura di un conto reale. Successivamente basta una spesa davvero minima per iniziare con lo scopo di produrre capitale per poi investire nella moneta XRP di Ripple.

A fare la differenza è come al solito il conto demo relativo offerto da eToro con cui possiamo lavorare facendo riferimento ad un capitale virtuale accumulando introiti vantaggiosi. Da questo punto di vista eToro si pone come un valido alleato nella negoziazione attestandosi come una piattaforma utile per far maturare i propri Ripple. Non troverete in altri broker questa totale disponibilità che si traduce in una buona versatilità di sistema.

In siffatto contesto va ad utilizzare uno dei pià utilizzati exchange a fronte della sua liquidità di sistema che lo rende alla portata di tutti. Tale considerazione ci porta alla conclusione che si possono prendere senza dubbio e per attendibili le sue quotazioni come accurate. Per questo sarebbe consigliabile optare per questo broker a fronte dei suoi vantaggi operativi. Arrivati a questo punto è lecito domandarvi quale secondo voi tra i broker segnalati può offrire una copertura rigorosa e completa per il trading online dei Ripple?

Acquista XRP (XRP) su KuCoin in quattro semplici passaggi

1. Crea gratuitamente il tuo account KuCoin

Registrati su KuCoin con il tuo indirizzo e-mail/numero di cellulare e Paese di residenza, quindi crea una password complessa per proteggere il tuo account.

Clicca qui per iniziare a registrare un account su KuCoin !

2. Metti il tuo account al sicuro

Garantisci una maggiore protezione del tuo account impostando il codice 2FA di Google, il codice anti-phishing e la password di trading.

3. Verifica il tuo account

Verifica la tua identità inserendo i tuoi dati personali e caricando un documento d’identità valido con foto.

4. Aggiungi un metodo di pagamento

Dopo aver verificato il tuo account KuCoin, aggiungi una carta di credito/debito o un conto bancario.

Ora esploriamo i diversi metodi disponibili per comprare XRP:

1. Acquista XRP (XRP) usando criptovalute nel mercato spot di KuCoin

Questo è il modo più semplice per consentire ai nuovi utenti di acquistare (XRP). Collega la tua carta di credito o debito al tuo account, inserisci l’importo da acquistare, quindi attendi il completamento della transazione.

2. Acquista XRP (XRP) tramite bonifico bancario

A seconda dell’area geografica in cui ti trovi, anche i bonifici bancari possono essere un modo comodo e sicuro per acquistare XRP. Puoi acquistare XRP una volta che i fondi siano arrivati sul tuo account.

3. Acquista XRP (XRP) usando servizi di terze parti

KuCoin supporta differenti fornitori di servizi esterni per i pagamenti. Visita la nostra pagina dei pagamenti tramite terze parti per visualizzare i metodi disponibili nella tua area geografica.

Appena il tuo ordine verrà eseguito correttamente, sarai in grado di visualizzare i tuoi XRP disponibili nel tuo account di trading.

Non perdere tempo, apri un account su Kucoin !

Migliori Exchange per Ripple

La scelta di una piattaforma di scambio affidabile è un passo cruciale nel processo di acquisto di Ripple (XRP). Mentre il mercato offre diverse opzioni, è fondamentale selezionare una piattaforma che sia sicura, affidabile e che soddisfi le tue esigenze di trading. Alcune delle piattaforme più popolari includono ad esempio:

Piattaforma

Deposito Minimo

Crypto Disponibili

Recensione

Valutazione

Link

eToro

50 $

60

Binance

1 $

350

ByBit

0 €

250

XTB

0 $

50

Kraken

0 $

200

KuCoin

1 $

870

Migliori Wallet per Ripple

Recensione

Tipo di Wallet

Prezzo

Recensione

Valutazione

Link

Ledger Nano S Plus

Hardware

79 €

Ledger Nano X

Hardware

149 €

Trezor Model One

Hardware

59 €

Ballet

Hardware


49 €

SecuX V20

Hardware

139 €

D'CENT

Hardware

129 €

SecuX W20

Hardware

119 €

KeepKey

Hardware

non disponibile

Trezor Model T

Hardware

179 €

SecuX W10

Hardware

69 €

SecuX Nifty

Hardware

199 €

BitBox02

Hardware

149 €

Ellipal Titan

Hardware

184.95 €

CoolWallet S

Hardware

105 €

Come estrarre XRP

Il mining è il sistema di verifica utilizzato dalla maggior parte delle criptovalute basate su blockchain. Facilita le transazioni e fornisce il meccanismo attraverso il quale la nuova valuta viene introdotta in un sistema di criptovaluta, in genere come ricompensa ai verificatori per il loro lavoro a supporto della rete. Ad esempio, Bitcoin ha un limite massimo di fornitura di 21 milioni di token che vengono rilasciati costantemente man mano che vengono verificate sempre più transazioni.

XRP, al contrario, è stato “pre-minato”, il che significa che XRP Ledger ha creato 100 miliardi di unità che vengono poi periodicamente rilasciate pubblicamente. Ripple possiede una parte di XRP in circolazione, e questo è un incentivo per aiutare la criptovaluta a crescere e ad avere successo nel tempo. Un’altra percentuale viene tenuta di riserva per il regolare rilascio sul mercato attraverso le vendite.  Questa distinzione tra mining e pre-mining potrebbe anche essere una ragione del conflitto del 2020 con la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti.

Comprensibilmente, ciò ha portato a temere che grandi quantità di XRP possano essere rilasciate contemporaneamente, diluendo il valore di altri XRP già in circolazione perché parte di ciò che dà valore a qualsiasi valuta è la sua relativa scarsità.

Concludendo sebbene sia vero che i minatori non possono estrarre Ripple (XRP), è tecnicamente fattibile farlo utilizzando altre criptovalute. Inoltre l’estrazione di Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH) e il successivo scambio delle monete estratte con Ripple (XRP) tramite gli scambi è uno dei metodi più efficaci per l’estrazione di XRP.

Quali sono i principali vantaggi di Ripple?

  1. Liquidazione rapida: le conferme delle transazioni sono incredibilmente veloci. In genere impiegano dai quattro ai cinque secondi, rispetto ai giorni necessari che servono alle banche per completare un bonifico bancario o ai minuti o potenzialmente ore necessarie per la verifica delle transazioni Bitcoin.
  2. Commissioni molto basse: il costo per completare una transazione sulla rete Ripple è di soli 0,00001 XRP, una piccola frazione di centesimo ai tassi attuali.
  3. Rete di scambio versatile: la rete Ripple non elabora solo le transazioni utilizzando XRP, ma può essere utilizzato anche per altre valute legali e criptovalute.
  4. Utilizzato dai grandi istituti finanziari: anche le grandi imprese possono utilizzare Ripple come piattaforma di transazione. Santander e Bank of America sono tra le poche che utilizzano questa rete, dimostrando che ha già un’adozione da parte del mercato istituzionale più ampia rispetto alla maggior parte delle criptovalute.

Quali sono i principali svantaggi di Ripple?

  1. Un po’ centralizzato: uno dei motivi per cui le criptovalute sono diventate popolari è che erano decentralizzate, togliendo il controllo alle grandi banche e ai governi. Il sistema Ripple può essere in qualche modo centralizzato a causa del suo elenco predefinito di validatori, il che va contro questa filosofia.
  2. Ampia fornitura di XRP pre-minati: sebbene la maggior parte della fornitura di Ripple non in circolazione sia conservata in deposito a garanzia, è possibile che grandi quantità vengano introdotte in momenti inopportuni, il che potrebbe influire sul valore di XRP.
  3. Azione della SEC contro XRP: nel dicembre 2020, la SEC ha intentato una causa contro Ripple, affermando che poiché può decidere quando rilasciare XRP, la società avrebbe dovuto registrarlo come titolo. La società ha negato l’accusa.

Quali sono i Vantaggi di Ripple?

Il sistema di Ripple è talmente interessante che viene particolarmente utilizzato anche dalle banche con pagamenti che superano i confini di due o più stati in tempo reale. Potendo fare affidamento su una crittografia end to end con cui mantenere anonimi e sicuri tutti i dati relativi alle transazioni costi notevolmente ridotti.

In siffatto contesto risulta chiaro il motivo del suo graduale successo commerciale. In questo modo la banca puo dare liquidità a varie filiali in posti diversi coinvolgendo anche terze parti con notevoli scambi sulla stessa valuta senza che vi sia necessaria la presenza di un conto bancario per coprire e autorizzare tutte le transazioni che vengono effettuate. In siffatto contesto Ripple assicura una riduzione dei costi delle transazioni offrendo i propri servizi a costi molto bassi. Ancora dubbi sui suoi vantaggi?

Ripple vs Bitcoin

1. Il protocollo di consenso utilizzato da XRP conferma le transazioni. Bitcoin utilizza il mining per certificare le transazioni e distribuire nuove monete.

2. Le sue transazioni vengono confermate istantaneamente e hanno inoltre commissioni di transazione molto economiche, all’utente viene addebitata una piccola quantità di XRP ogni volta che una transazione viene completata sulla rete Ripple. Considerando quanto sia difficile e costoso il mining della criptovaluta, le conferme delle transazioni di BTC possono richiedere diversi minuti e sono legate a notevoli commissioni di transazione.

3. Al momento del lancio, un miliardo di XRP è stato estratto e progressivamente distribuito sul mercato dai principali investitori dell’azienda. La fornitura di Bitcoin è limitata a 21 milioni, il che significa che non ci saranno mai più di 21 milioni di Bitcoin.

4. Un contratto intelligente controlla il rilascio di XRP. Secondo uno smart contract integrato, Ripple dovrebbe distribuire un massimo di 1 miliardo di token XRP al mese; la tiratura attuale è di 55 miliardi. La rete riceve Bitcoin appena rilasciati. La velocità della rete e la complessità dell’algoritmo utilizzato per produrre monete hanno influenzato principalmente la loro offerta e non hanno una data di rilascio.

Qual è il futuro di Ripple (XRP)?

Iscrizione alle banche per utilizzare il loro processo di trasferimento di valuta internazionale sarebbe un’ottima cosa. Al momento in cui scriviamo, Ripple si è già iscritto ad alcuni grandi nomi come Santander e IndusInd, nonché a servizi di trasferimento di denaro come Western Union e Moneygram.

Una sfida importante è entrare nel maggior numero possibile di scambi in modo che sempre più persone possano acquistare Ripple XRP per stare al passo con la concorrenza. Non c’è nulla che impedisca agli attuali servizi di trasferimento di denaro come SWIFT di fare esattamente la stessa cosa di Ripple.

Ad essere onesti, il modo migliore per scoprire cosa riserva il futuro a Ripple XRP è unirsi a loro in questo viaggio. Ed è esattamente quello che stanno facendo le persone che hanno acquistato questo asset.

Previsione del prezzo XRP 2025

Sulla base dell’analisi tecnica degli esperti di criptovaluta relativa ai prezzi di XRP, nel 2025, si prevede che XRP avrà i seguenti prezzi minimo e massimo: circa $$ 1,58 e $$ 1,89, rispettivamente. Il costo di negoziazione medio previsto è di $$1,63.

Previsione del prezzo XRP 2027

Gli esperti nel campo delle criptovalute hanno analizzato i prezzi di XRP e le loro fluttuazioni negli anni precedenti. Si presume che nel 2026 il prezzo minimo XRP potrebbe scendere a $$2,28, mentre il suo massimo potrebbe raggiungere $$2,74. In media, il costo di negoziazione sarà di circa $$2,35.

La causa della SEC contro Ripple

Causa SEC Ripple

Il 20 dicembre 2023 la SEC ha affermato che Ripple aveva violato le leggi esistenti sui titoli con la sua offerta iniziale di monete e le successive vendite in scambio del token XRP. Alla base di questa violazione c’era l’interpretazione della SEC del test di Howey per le risorse digitali.

Da parte sua, Ripple ha immediatamente difeso le proprie azioni presentando una Wells Submission alla SEC. Inoltre, Ripple ha chiesto in più occasioni successive che le accuse della SEC venissero respinte.

Il 13 luglio, un giudice federale ha finalmente stabilito, in risposta alla mozione di giudizio sommario di Ripple, che le offerte XRP di Ripple non erano in realtà contratti di investimento, il che è stato considerato una perdita per la SEC.

Tuttavia, il giudice ha anche stabilito che la vendita iniziale di XRP violava ancora le leggi federali sui titoli. La questione dovrà essere decisa in tribunale in un secondo momento. La sentenza, tuttavia, è stata presa come una vittoria dagli appassionati di criptovalute e il prezzo di XRP è aumentato di oltre il 95% alla notizia. Inoltre, altre importanti altcoin come Cardano (ADA), Solana (SOL) e Polygon (MATIC) sono aumentate rispettivamente del 17%, 18% e 19%.

Conclusioni

Per comprendere la validità di Ripple basta compararlo con i Bitcoin. Le transazioni Ripple utilizzano meno energia rispetto ai BTC, vengono confermate in pochi secondi e costano molto poco, mentre le transazioni Bitcoin utilizzano più energia, richiedono più tempo per essere confermate e includono costi di transazione più elevati. Di conseguenza Ripple ha una marcia in più anche se si adatta in modo diverso alla definizione di criptovaluta, ovvero un token digitale costruito su un registro decentralizzato che consente il trasferimento di valore peer-to-peer su Internet.

Ricapitolando

  1. Ripple è un sistema di regolamento dei pagamenti e una rete di cambio valuta in grado di gestire transazioni in tutto il mondo.
  2. Ripple è stato costruito per essere il successore di SWIFT (una delle principali reti di trasferimento di denaro) o per sostituire il livello di regolamento tra grandi istituti finanziari.
  3. Grazie alla rapida capacità della rete di confermare di aver completato con successo una transazione, funge da intermediario di fiducia tra due parti in una transazione.
  4. Quando gli utenti utilizzano la rete per effettuare una transazione, la rete addebita un modesto addebito sotto forma di XRP, una criptovaluta.

Domande Frequenti

In che modo Ripple rivoluziona i pagamenti e le rimesse transfrontaliere?

Ripple, una tecnologia di registro distribuito, offre una rete di pagamento più efficiente, veloce e conveniente. Fornendo servizi di regolamento lordo, cambio valuta e rimesse in tempo reale, RippleNet mira a trasformare e accelerare il trasferimento di fondi transfrontalieri attraverso la tecnologia blockchain.

Quali sono i vantaggi di RippleNet rispetto ai sistemi tradizionali come SWIFT?

A differenza della rete SWIFT, RippleNet rimuove più livelli di transazione, consentendo un processo di trasferimento end-to-end che dura solo pochi minuti. Fornisce inoltre trasparenza delle transazioni e stato di regolamento quasi istantaneo, rendendolo un’opzione più rapida e affidabile per le transazioni transfrontaliere.

Quali sono i diversi prodotti e servizi offerti da RippleNet?

RippleNet inizialmente offriva prodotti separati, tra cui xCurrent (un sistema di pagamento incentrato sulle banche), xRapid (un fornitore di liquidità tramite XRP) e xVia (un’API per connettere e combinare i due servizi precedenti). Alla fine del 2019, questi prodotti sono stati unificati sotto RippleNet per espandere l’utilizzo della risorsa digitale XRP.

In che modo lo standard Interledger di Ripple facilita le transazioni transfrontaliere?

Ripple utilizza lo standard Interledger, un protocollo blockchain per i pagamenti su reti diverse. Questo protocollo collega i registri di due o più banche, riducendo i costi e il lungo processo delle transazioni transfrontaliere esistenti. Consente ai registri interconnessi di comunicare e facilita trasferimenti di valore più rapidi e sicuri.

In che modo Ripple garantisce la sicurezza e l’efficienza delle transazioni?

Durante il processo di transazione, i fondi vengono bloccati in modo sicuro nei registri delle banche partecipanti, che fungono da conti di deposito a garanzia fino a quando la transazione non viene eseguita o fallisce se criteri specifici non vengono soddisfatti. Ripple condivide l’esito della transazione con la banca, che poi aggiorna i suoi registri, garantendo responsabilità ed efficienza nel processo di pagamento.

Quanto può essere redditizio il trading con Ripple?

Il prezzo di XRP è altamente volatile. Grazie a ciò, i trader di criptovalute possono realizzare grandi profitti in un breve periodo. Ma anche i rischi di perdite significative sono elevati.

È sicuro investire in Ripple?

È importante capire che il token XRP non ha alcuna relazione con la capitalizzazione della società. Famose banche e istituzioni finanziarie, tra cui American Express, Standard Chartered e Santander, collaborano con Ripple Labs. Questo fatto indica l’elevata sostenibilità del progetto, quindi la decisione di acquistare azioni XRP potrebbe essere una buona idea, cosa che non si può dire dei token dell’azienda.

Ripple è una buona criptovaluta per il trading?

XRP è scambiato su quasi tutti gli scambi di criptovaluta. Pertanto, questo token appartiene alle criptovalute con elevata liquidità. XRP è facile da scambiare e può sempre essere scambiato con altri asset in grandi quantità senza influire notevolmente sul prezzo.

Come guadagnare con Ripple?

I possessori di XRP possono guadagnare dall’aumento dei prezzi. Ma questo non è l’unico modo per realizzare un profitto. Diverse piattaforme offrono anche il trading di CFD, consentendo ai trader di guadagnare sia al rialzo che al ribasso del prezzo del token. Prova ad esempio eToro.

Il prezzo di Ripple continuerà a salire?

Tutto dipende dalla capacità di Ripple Labs di creare un’alternativa a SWIFT e renderla popolare. Inoltre, il prezzo del token potrebbe essere influenzato dalle azioni dei principali attori, dal marketing e da altri fattori.

XRP è adatto per il trading intraday?

XRP è altamente liquido, quindi questo token è conveniente da scambiare in tempi brevi. Allo stesso tempo, a causa dell’elevata volatilità dei prezzi, il trading intraday di Ripple può portare buoni profitti.

È meglio scambiare BTC o XRP?

Entrambe le criptovalute sono diffuse sui mercati e sono ugualmente convenienti per il trading. Pertanto, la scelta tra BTC o XRP è solitamente determinata dalla situazione del mercato e dalle preferenze personali del trader.