Klimex broker: recensione e opinioni sul broker

Klimex è un broker decisamente apprezzato per una serie di ragioni tecniche con le quali riesce ad offrire un’esperienza di trading incredibile. A tal proposito in questa recensione proveremo a sintetizzare i suoi maggiori punti di forza con lo scopo di spingervi a puntare tutto su questa piattaforma, ideale per la gestione del proprio deposito sul mercato dei titoli online.

Ovviamente come tutti i broker esistenti presenta sia dei pro che dei contro ed è proprio da quelli che vogliamo partire per poter descrivere le sue caratteristiche funzionali. Ragion per cui non è solo esente dal limite ESMA sulla leva finanziaria dato che è regolamentato da un ente regolatore interno, ma offre anche un servizio clienti in italiano con spread e commissioni competitive. Tra i demeriti si fa notano una certa riluttanza a gestire investimenti a lungo termine ed un’offerta limitata di prodotti con ristretta attenzione ai soli CFD.

Broker: recensione

Che tipo di piattaforma utilizza?

Klimex come gli altri broker di successo offre i suoi servizi di trading tramite la popolare piattaforma MetaTrader 4 che come sappiamo oltre ad essere intuitiva si rivela piuttosto facile da usare sotto diversi punti di vista. Di conseguenza indipendentemente dal vostro grado di preparazione si rivela perfetta per diversi tipi di traders che possono avvicinarsi al suo funzionamento in maniera del tutto gratuita. A ciò si aggiunge la possibilità di accedere a servizi e strumenti che possono migliorare l’esperienza di trading tra grafici e strumenti di analisi tecnica, tra dati di trading automatici e segnali che arriveranno direttamente sulla piattaforma.

Tenendo bene che la MT4 può essere installata anche su smartphone e tablet con lo scopo di operare ovunque ci troviamo. Sul piano puramente pratico vogliamo ricordarvi che possiamo sostituire questa piattaforma con la WebTrader proprietaria, il cui login avviene dal sito web di Klimex con la possibilità di accedere ad un pacchetto di servizi user friendly.Infatti possiamo gestire una leva finanziaria che arriva fino a 1:500, mentre per utilizzare le leve più grandi di 100 dobbiamo depositare almeno €500.

Che valutazione possiamo dare sulla sicurezza?

Sicuramente l’affidabilità del sistema può essere considerata uno dei suoi maggiori punti di forza. A tal proposito Klimex non è l’ultimo arrivato anzi può contare su un’ottima reputazione che ne fa uno dei migliori della sua categoria, autorizzato e regolamentato dall’ente australiano ASIC. Ente molto conosciuta e apprezzata perchè a differenza di altri regolatori assicura e lo pone come condizione necessaria la segregazione dei conti. In questo modo il patrimonio dei clienti rimane separato da quello del broker. In questo modo nessuno andrà ad utilizzare in maniera impropria quei fondi che sono di proprietà dei clienti, anche se comunque essi vengono depositati per legge presso una fondazione esterna al quale l’investitore poi non può accedere.

Per poter rispettare tutte le condizioni necessarie poste dall’ente in questione dobbiamo per legge depositare un capitale minimo di 1 milione di dollari australiani con lo scopo di ottenere subito la licenza. In questo modo il broker riceverà un adeguato capitale a garanzia delle sue contrattazioni future. Concludendo crediamo appunto che la sicurezza sia una delle sue priorità dato che Klimex si presenta fortemente regolamentato e supervisionato da un ente regolatore severo. In compenso i suoi clienti possono beneficiare non solo di una maggiore trasparenza ma anche di ottimi condizioni per essere un broker no ESMA.

Che tipologie di conto prevede?

Per quanto riguarda la gestione dei servizi del Forex possiamo accedere ad una duplice modalità di conto a seconda non solo della nostra preparazione, ma anche del nostro impegno e del tipo di commissione che vogliamo pagare. Stiamo dunque parlando di 3 conti che presentano delle differenze sostanziali. Tenendo bene che possiamo sempre passare da un conto all’altro non appena abbiamo maggior padronanza sul mercato.

  • Conto Standard: l’ordine emesso passa attraverso il sistema STP con costi di negoziazione caricati direttamente nello spread.
  • Conto Raw Spread: tiene conto delle condizioni ECN che assicura un trattamento diverso e quindi di avere spread più stretti con una piccola commissione sulle transazioni.

Cosa hanno in comune i due conti? Sicuramente la presenza e la gestione di un deposito minimo di 100 euro. E’ un ammontare minimo utile per testare i servizi di trading di Klimex e non altro. In tal senso non rappresenta una quota di capitale per fare trading online. Se fosse così creerebbe solo danni perchè spingerebbe il trader a fare uso di un livello di leva finanziaria più alta con una serie di rischi e perdite. Prima però di accedere ad una di queste due formule possiamo sempre aprire un conto DEMO con una serie di vantaggi sul piano operativo. In questo modo andremo ad operare con un conto virtuale finchè non abbiamo fatto pratica abbastanza senza il rischio di perdere il nostro deposito.

Tra gli apprezzamenti ricevuti da questa piattaforma ci sono una serie di riferimenti relativi al conto Standard che offre la possibilità di beneficiare di un bonus tra il 10 e il 25% su tutti i depositi superiori a €1.000. Insomma ci sembra un ottimo vantaggio che non possiamo di certo sottovalutare considerando i costi di commissioni. Ragion per cui nell’insieme abbiamo tante possibilità su cui investire per poter effettuare una buona attività di trading online.

Mercati, asset, prodotti

Klimex spicca soprattutto per il suo pacchetto di strumenti finanziari con cui possibile fare trading online su ogni genere di asset che possiamo trovare sul mercato, ma scopriamoli insieme:

  • Forex: possiamo operare 24/24 sui principali asset valutari (EUR, USD, CHF, JPY, GBP, AUD, CAD), optando sia per un profilo Standard che per uno Raw Spread, a seconda non solo della propria capacità di gestire le fluttuazioni del mercato ma anche in base al tipo di commissioni a cui vogliamo sottostare.
  • Materie prime: in generale possiamo usufruire di tutte le commodities possibili e che di solito sono impiegare per il trading online tra cui l’oro, l’argento, il petrolio ecc. Questo margine varia a seconda della commodity da negoziare. Tenendo bene a mente che avremo sempre una leva massima di 1:500.
  • Indici: questa piattaforma offre la possibilià di gestire indici mondiali, tra cui il FTSE MIB, DAX, S&P500, NIKKEI, VIX ecc. In questo ambito il margine richiesto varia in base all’indice dall’indice negoziato con una leva massima prevista di 1:100.
  • Criptovalute: disponibili con Bitcoin, Ethereum, Ripple ecc. Tenendo bene a mente che con Klimex possiamo fare trading sui CFD e non sulle criptovalute vere e proprie.

Commissioni e costi

Per quanto riguarda la gestione delle Commissioni e dei costi c’è da fare un distinguo laddove quello che abbiamo speso nell’effettuare le operazioni va a finire nello spread del bid-ask dove grazie al conto Raw Spread possiamo sicuramente accedere a spread bassi ma pagando sempre una piccola commissione per ogni lotto che abbiamo negoziato in fase di contrattazione. Per farci un’idea di quale sia la differenza tra commissioni e costi abbiamo testato lo spread medio sui principali cross valutari con Klimex tramite Forex. Ebbene abbiamo avuto sempre lo stesso risultato di 1,8 pips per il conto Standard e di 0,2 per il conto Raw Spread. Ciò vuol dire che siamo di fronte ad un broker che sa mantenere una certa stabilità che si rivela una garanzia.

Per quanto riguarda i depositi il discorso cambia perchè essi possono essere trasferiti sul conto bancario e in quel caso Klimex non applica commissioni sui depositi. Differente situazione per i prelievi di fondi che vengono fatti tramite un bonifico. Qui possiamo oscillare in una cifra che va dai 10 ai 20 euro per ogni prelievo perchè poi dipende dalle singoli commissioni applicazioni. Il fatto poi che i soldi arrivano sul proprio conto dopo un minimo di 3-4 giorni dimostra che bisogna un pò lavorare su questo concetto di rapidità che insieme all’obbligo di pagamento di commissioni mostra il suo punto debole. In compenso abbiamo scoperto che i prelievi vengono regolarmente processati e da questo punto di vista non abbiamo riscontrato nessun problema.

Che tipo di fiscalità assicura?

Siamo di fronte ad un broker extra-europeo privo di una stabile organizzazione in Italia. Ragion per cui i traders che hanno una residenza fiscale in Italia dovranno sottostare ad una serie di obbligazioni fiscali per non entrare in conflitto con le norme dell’Agenzia delle Entrate. Ciò vuol dire che sul piano fiscale se vogliamo usufruire dei servizi di questa piattaforma dobbiamo fornire la dichiarazione dei redditi in modo da poter dichiarare eventuali plusvalenze e minusvalenze realizzate. Basta compilare il modello Redditi e affidare la propria pratica fiscale ad uno studio commercialistico specializzato nella gestione di conti di trading esteri.

Come possiamo valutare il suo servizio clienti?

Dobbiamo dire che il servizio clienti si rivela abbastanza buono considerando che riesce ad offrire ottimi standard qualitativi ai suoi clienti italiani, nonostante il suo passaporto australiano. Questo aspetto è un vantaggio dato che molti broker no ESMA offrono invece un servizio di assistenza solo in inglese. Su questa lunghezza d’onda possiamo parlare con l’account manager dal lunedì al venerdì, durante gli orari d’ufficio. Inoltre se si è impossibilitati a rispondere possiamo sempre ricevere un valido supporto via chat, email o per via telefonica in lingua inglese, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Ottimo, no?

Broker-Forex.it è su Google News !
Per rimanere sempre aggiornato sulle nostre news sulle criptovalute clicca su questo link e clicca sulla stellina in alto a destra.

Un commento su “Klimex broker: recensione e opinioni sul broker”

  1. Ottima recensione, grazie 🙂 Sono Claudio responsabile Italia di Klimex, mi farebbe piacere entrare in contatto con voi, potete scrivermi via email. Buona Domenica.

    Rispondi

Lascia un commento

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro quando negozia CFD con questi fornitori (eToro). Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.